PDA

View Full Version : Avere vent'anni (Fernando Di Leo)



Il Nazariota
05-02-2005, 20:04
La domanda è banale, ma vorrei sapere se alla fine questo film, del quale molto si è parlato, soprattutto nei periodi antecedenti all'uscita in digitale targata rarovideo, vi piace oppure no.
E' degno della fama di pellicola cult che sembra essersi guadagnato nel tempo o no?

Ho omesso volutamente nelle opzioni il "così, così", niente vie di mezzo o lo amate o lo odiate :P

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/3/3e/Avere_vent%27anni_%28titoli_di_testa%29.JPG/800px-Avere_vent%27anni_%28titoli_di_testa%29.JPG

Tuchulcha
05-02-2005, 23:20
Io ho votato bello.Non è il mio Di Leo preferito,ma definirlo brutto sarebbe ingiusto,momenti azzeccati ne ha.

johnnyb
06-02-2005, 02:26
Cultissimo, fondamentale a mio avviso per comprendere Di Leo.

Il Nazariota
06-02-2005, 12:47
Io non sono ancora riuscito a stabilire se è un gran film o un film sopravvalutato (naturalmente mi riferisco alla versione integrale, perchè i vari rimontaggi sono abbastanza inutili!), mi servono altre visioni :!:

er gobbo
15-02-2005, 13:08
l'ho rivisto poco tempo fa e devo dire ke è daconsiderare un cultissimo, la coppia ke ci propone di leo è eccezionale...

anche se de di fernando preferisco i polizieschi...

geepy
15-02-2005, 13:37
La storia in se e' ben poca cosa. Se non fosse per le due fantastiche (in termini "fisici") protagoniste il film non avrebbe quest'aria cosi' cult!

Il Nazariota
17-02-2005, 23:38
Secondo me anche il finale ha inciso molto a conferirne il titolo di cult movie...

Gianmaria
19-02-2005, 12:41
ho votato brutto perché non hai dato vie di mezzo. però mi sembra una bella idea riuscita a metà. lo stesso di leo lo ammette in un'intervista su un qualche extra dei dvd raro

drugo
19-02-2005, 18:56
Ho votato bello, perchè il film ha delle intuizioni geniali (una su tutte il documentario girato all'interno della comune, cinema nel cinema) e la storia non è nemmeno così male. Gli attori di contorno alle eroine poi sono tutti perfetti, perfino Bracardi "serio" nel ruolo del commissario è efficace. La Guida (la canzone la cerco da una vita) e la Carati dimostrano anche una discreta bravura, certo però che il personaggio di Lilli è simpatico come un berretto giallo che ti stà facendo una multa...

Parliamo invece del lato tecnico. Nel disco originale, i sottotitoli sono removibili? A me rimangono, ho provato sia dal menù principale che dal tasto sottotitoli del telecomando e il risultato è...I sottotitoli in inglese che rimangono. Poi dall'interrogatorio (quello di Lovelock), appaiono insistentemente due righe verticali verdi che francamente disturbano non poco. Infine le drammatiche scene finali hanno un nero terrificante. E' così per tutti o è solo la mia copia?
Il disco con la versione rimontata è praticamente quella che girava della Kineo? Ma anche lì il ridoppiaggio (vergognoso) è mixato con l'audio originale?

Il Nazariota
20-02-2005, 01:01
Poi dall'interrogatorio (quello di Lovelock), appaiono insistentemente due righe verticali verdi che francamente disturbano non poco. Infine le drammatiche scene finali hanno un nero terrificante. E' così per tutti o è solo la mia copia?


I difetti maggiori, e più fastidiosi sono le due linee gialle presenti per parecchi secondi nella scena in cui la Guida e la Carati si stanno dirigendo all'osteria nella versione uncut; difetto non presente nell'altra versione...

drugo
20-02-2005, 02:00
Poi dall'interrogatorio (quello di Lovelock), appaiono insistentemente due righe verticali verdi che francamente disturbano non poco. Infine le drammatiche scene finali hanno un nero terrificante. E' così per tutti o è solo la mia copia?


I difetti maggiori, e più fastidiosi sono le due linee gialle presenti per parecchi secondi nella scena in cui la Guida e la Carati si stanno dirigendo all'osteria nella versione uncut; difetto non presente nell'altra versione...

Esatto, a me sembravano verdi, cmq ok, non è un problema solo mio...
Ma i neri e i sottotitoli?

Il Nazariota
20-02-2005, 11:54
Poi dall'interrogatorio (quello di Lovelock), appaiono insistentemente due righe verticali verdi che francamente disturbano non poco. Infine le drammatiche scene finali hanno un nero terrificante. E' così per tutti o è solo la mia copia?


I difetti maggiori, e più fastidiosi sono le due linee gialle presenti per parecchi secondi nella scena in cui la Guida e la Carati si stanno dirigendo all'osteria nella versione uncut; difetto non presente nell'altra versione...

Esatto, a me sembravano verdi, cmq ok, non è un problema solo mio...
Ma i neri e i sottotitoli?

I neri non li ho notati, i sottotitoli invece non sono opzionabili ma li puoi mettere o togliere selezionandoli o meno nel menù prima dell'inizio della riproduzione.
Per le righe gialle in effetti, come + di una persona ha fatto notare, non capisco come mai non abbiano sostituito la sequenza rovinata nella versione uncut con quella non rovinata della versione cut :?:

Il Nazariota
20-02-2005, 12:29
Non per polemica o per sminuire il lavoro nocturno/raro, ma per dovere di cronaca, ecco qui la scena incriminata, prima nella versione uncut e poi in quella cut. Ho cercato di prendere + o - gli stessi fotogrammi in entrambe le versioni. Non sono un esperto ma con una ricalibrazione del colore si sarebbe potuta sostituire la sequenza rovinata nella versione uncut con quella cut ed ottenere un dvd pressoche perfetto, mah...

AVERE VENT'ANNI VERSIONE INTEGRALE

http://culodromo.altervista.org/avere01.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere02.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere03.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere04.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere05.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere06.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere07.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere08.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere09.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere010.JPG

AVERE VENT'ANNI VERSIONE RIMONTATA

http://culodromo.altervista.org/avereuncut01.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut02.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut03.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut04.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut05.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut06.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut07.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut08.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut09.JPG

Il Nazariota
21-02-2005, 20:08
Non per polemica o per sminuire il lavoro nocturno/raro, ma per dovere di cronaca, ecco qui la scena incriminata, prima nella versione uncut e poi in quella cut. Ho cercato di prendere + o - gli stessi fotogrammi in entrambe le versioni. Non sono un esperto ma con una ricalibrazione del colore si sarebbe potuta sostituire la sequenza rovinata nella versione uncut con quella cut ed ottenere un dvd pressoche perfetto, mah...

AVERE VENT'ANNI VERSIONE INTEGRALE

http://culodromo.altervista.org/avere01.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere02.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere03.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere04.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere05.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere06.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere07.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere08.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere09.JPG
http://culodromo.altervista.org/avere010.JPG

AVERE VENT'ANNI VERSIONE RIMONTATA

http://culodromo.altervista.org/avereuncut01.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut02.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut03.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut04.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut05.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut06.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut07.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut08.JPG
http://culodromo.altervista.org/avereuncut09.JPG

Era già stato fatto loro notare sul forum:

http://www.rarovideo.com/forum2/topic.asp?TOPIC_ID=1070

domanda:
"L'unica cosa curiosa che ho notato è che nella versione uncut (che è comunque una buona edizione, intendiamoci!) di avere vent'anni ci sono dei leggeri difettucci in piccole parti del film, non presenti nella versione rimontata. Non si poteva trovare il modo di utilizzare in quelle parti il master della versione rimontata, per ottenere la più alta qualità possibile?.."

rarovideo:
"Per ciò che riguarda la versione uncut (quella con finale drammatico) di Avere vent'anni a differenza dalla versione cut (quella con finale non drammatico) e' il risultato di un telecinema da copia positiva 35mm (unico materiale esistente), l'altra versione, quella appunto cut, e invece stata fatta da copia negativa. Da qui l'oggettiva differenza di qualità, i materiali derivanti da negativo hanno infatti una definizione maggiore. Entrambe sono state poi sottoposte a restauro digitale sia video che audio al fine di migliorarne ulteriormnete la qualità.
Per venire poi al perchè non abbiamo insertato parti della seconda versione all'interno della seconda versione, è perchè sono appunto due formati diversi e inoltre perchè tra le due versioni ci sono numerose micro differenze nel montato lungo l'arco di tutto il film e non solo nel finale."

johnnyb
22-02-2005, 05:11
Ma tanto possono fare ciò che vogliono che va bene: la superporcherie combinata con Uno strano tipo è passata completamente sotto silenzio: avrei voluto vedere se fosse stata la Avo film... :evil:

Paolo
22-02-2005, 09:45
Ma tanto possono fare ciò che vogliono che va bene: la superporcherie combinata con Uno strano tipo è passata completamente sotto silenzio: avrei voluto vedere se fosse stata la Avo film... :evil:

A trovarlo... che ha, Giovanni?

johnnyb
22-02-2005, 16:12
Ma tanto possono fare ciò che vogliono che va bene: la superporcherie combinata con Uno strano tipo è passata completamente sotto silenzio: avrei voluto vedere se fosse stata la Avo film... :evil:

A trovarlo... che ha, Giovanni?

Nonostante sulla cover sia riportata la dicitura "Versione completamente rimasterizzata e restaurata digitalmente" si tratta di un semplice riversamento dal master televisivo che da anni passa sulla Rai, solo leggermente più scuro e sgranato. Naturalmente il formato è pure sbagliato, visto che è in 1,66:1 anzichè in 2,35:1 :x

Paolo
22-02-2005, 16:13
Alla faccia della filologia...e gli extra cosa prevedono?

Il Nazariota
22-02-2005, 20:20
Ma tanto possono fare ciò che vogliono che va bene: la superporcherie combinata con Uno strano tipo è passata completamente sotto silenzio: avrei voluto vedere se fosse stata la Avo film... :evil:

Va bene un paio di palle direi! DISCUTIAMONE APPROFONDITAMENTE :twisted:
Io fin'ora delle uscite nocturno/raro ho visto solamente avere vent'anni con questo difetto abbastanza fastidioso nella versione uncut, ma che altro hanno combinato? Sentivo parlare di fuori sincrono nei Di Leo, nel film di Bava. Alla fine quali sono i titoli raro/nocturno da evitare per magagne combinate e su quali andare a colpo sicro?.

johnnyb
23-02-2005, 02:15
Alla faccia della filologia...e gli extra cosa prevedono?

Una intervista a Detto Mariano a cura di Davide Pulici

gimsey909
03-05-2005, 20:18
C'è una mia recensione sul sito mymovies. Se volete dategli un'occhiata. E' positiva. Anche se è ovvio che non è il miglior Di Leo

lamadama
18-09-2005, 13:30
Voto bello per le due il film in se non mi esalta, meglio il Di Leo poliziesco.

luciferrising
20-09-2005, 15:25
Bello, ingenuo, grottesco, recitazione delle protagoniste da pianto, ma sfoggio di corpi da paura, finale coraggioso, tanto è già stato detto tutto.

SWAT
08-11-2005, 19:46
Sono uno sfigato, qualche giorno fa a notte fonda, quasi mattina, ho visto per la prima volta "Avere vent'anni" ho aspettato anni per vederlo, anni fa ebbi per le mani la famigerata Kineo ma non la guardai perchè volevo vedermelo col montaggio originale.

A visione ultimato del DVD raro realizzai di averlo visionato nella suddetta versione :(

Che tristezzao.

gimsey909
08-11-2005, 23:55
Anche gli amministratori sbagliano... Guardalo lo stesso nel montaggio originale. Farai lo stesso il confronto. Io l'ho fatto all'incontrario (prima il montaggio originale poi il rimontaggio kineo). Anzi, forse l'ordine giusto è proprio: prima il rimontaggio e poi il montaggio originale. Tanto sono sostanzialmente due film diversi.

Giorgio Brass
09-11-2005, 09:18
Sono uno sfigato, qualche giorno fa a notte fonda, quasi mattina, ho visto per la prima volta "Avere vent'anni" ho aspettato anni per vederlo, anni fa ebbi per le mani la famigerata Kineo ma non la guardai perchè volevo vedermelo col montaggio originale.

A visione ultimato del DVD raro realizzai di averlo visionato nella suddetta versione :(

Che tristezzao.

:nelson:

Io però farei meglio a tacere visto che secoli fa, quando il film era effettivamente introvabile, un farabutto con cui facevo scambi, al posto di mandarmi l'agognato film, mi mandò una vhs vergine.
Alle mie rimostranze lui rispose dicendo che forse la vhs si era smagnetizzata durante la spedizione... :smt013

OpossuM
07-06-2006, 18:39
Rivisto per caso ieri sera su Italia 7GOLD... Tutto sommato non è malaccio....

scerbanenco1986
07-06-2006, 18:44
Rivisto per caso ieri sera su Italia 7GOLD... Tutto sommato non è malaccio....


ma il doppiaggio era quello giusto?non mi sembrava,ma non avendo il dvd non lo posso sapere..

johnnyb
07-06-2006, 20:27
era la schifosa versione rimontata, tagliata e parzialmente ridoppiata con ulteriori tagli censori per la tv

TIU
07-06-2006, 22:14
Personalmente il film lo gradisco molto e, di conseguenza, ho votato bello nel sondaggio.
E' una pellicola indubbiamente particolare, ma ha diverse sfumature positive; trovo piavevoli le musiche e, in buona parte, anche la storia.
Le due ragazze, poi, sono di una bellezza sconcertante..

OpossuM
07-06-2006, 22:18
era la schifosa versione rimontata, tagliata e parzialmente ridoppiata con ulteriori tagli censori per la tv

In realtà ne ho preso solo un pezzo su ITALIA7 GOLD... Ma l'avevo già rivisto da DVD (che posseggo) un par de mesi fa da dvd e confermo il giudizio... Il film è appena sopra la sufficienza...

Capitan Bavastro
27-06-2006, 14:40
Ritengo Avere Vent'anni un film sopravvalutato ... forse per la presenza delle due ottime :-p attrici.
Pieno di luoghi comuni su femminismo, anni '70, freakkettoni .... la scena finale della violenza non è credibile.
Molto meglio Milano Calibro 9 ...

Tuchulcha
27-06-2006, 15:44
Ritengo Avere Vent'anni un film sopravvalutato ... forse per la presenza delle due ottime :-p attrici.
Pieno di luoghi comuni su femminismo, anni '70, freakkettoni .... la scena finale della violenza non è credibile.
Molto meglio Milano Calibro 9 ...
Paragone che non regge,si tratta di 2 film toralmente diversi.Io personalmente non considero Avere vent'anni il miglior Di Leo,ma è tutt'altro che banale nel sottolineare le problematiche giovanili degli anni 70.Luoghi comuni?Non ne ho visti,anzi.Semmai non è riuscito a portare avanti il suo discorso perchè concede troppo ai risvolti pruriginosi,lo ammetteva lo stesso Fernando.Ma il finale è un bel pugno nello stomaco,fra le cose più disturbanti della filmografia dileiana secondo me.

Capitan Bavastro
27-06-2006, 16:58
Paragone che non regge,si tratta di 2 film toralmente diversi.Io personalmente non considero Avere vent'anni il miglior Di Leo,ma è tutt'altro che banale nel sottolineare le problematiche giovanili degli anni 70.Luoghi comuni?Non ne ho visti,anzi.Semmai non è riuscito a portare avanti il suo discorso perchè concede troppo ai risvolti pruriginosi,lo ammetteva lo stesso Fernando.Ma il finale è un bel pugno nello stomaco,fra le cose più disturbanti della filmografia dileiana secondo me.


La "comune" è uno stereotipo ... i poster di Lucio Dalla e di Stefano Rosso alle pareti ... il santone Mastelloni ... i freakkettoni ....
penso poi che se voleva dare un tono serio e da film drammatico, avrebbe tranquillamente potuto ridurre i primi piani sui sederi delle protagoniste.

Ragazzi, se invece che due gnocche come G.Guida e L.Carati ci fossero state due ventenni pù "normali" il film non verrebbe neanche ricordato ... mentre i film dalla sceneggiatura valida, si ricordano a distanza di anni e non per le scene sexy.


opinioni personali ovviamente.

luciferrising
27-06-2006, 17:42
Certo, concordo, la Carati e la Guida di quegli anni si sarebbero lasciate guardare anche senza sceneggiatura, ma è questa una delle componenti del film, che ripeto è un pasticciaccio, ma è comunque una mosca bianca. Quel finale poi ha il suo perchè.

Tuchulcha
27-06-2006, 18:22
La "comune" è uno stereotipo ... i poster di Lucio Dalla e di Stefano Rosso alle pareti ... il santone Mastelloni ... i freakkettoni ....
penso poi che se voleva dare un tono serio e da film drammatico, avrebbe tranquillamente potuto ridurre i primi piani sui sederi delle protagoniste.

Ragazzi, se invece che due gnocche come G.Guida e L.Carati ci fossero state due ventenni pù "normali" il film non verrebbe neanche ricordato ... mentre i film dalla sceneggiatura valida, si ricordano a distanza di anni e non per le scene sexy.



Guarda che il film viene ricordato più per il finale e altre invenzioni di sceneggiatura che per i sederi della Guida e della Carati.Non dubito che la presenza delle due attrici contribuisca alla sua fama,ma i fans di Fernando Di Leo non è che lo amino solo per le tette questo suo lavoro senz'altro minore,ma che come giustamente sottolinea Lucifer ha il suo perchè.Quanto alla faccenda degli "stereotipi",ci terrei a rammentarti che la storia è incentrata sulla contestazione giovanile di quegli anni e sulla liberalizzazione sessuale,il femminismo ecc.Le comuni e i santoni ci stavano perchè ci dovevano stare,mica per altro;altrimenti sarebbe come dire che un buon western non deve mostrare cavalli,cow boys e sparatorie sennò cade negli stereotipi.

johnnyb
28-06-2006, 00:06
Guarda che il film viene ricordato più per il finale e altre invenzioni di sceneggiatura che per i sederi della Guida e della Carati.Non dubito che la presenza delle due attrici contribuisca alla sua fama,ma i fans di Fernando Di Leo non è che lo amino solo per le tette questo suo lavoro senz'altro minore,ma che come giustamente sottolinea Lucifer ha il suo perchè.Quanto alla faccenda degli "stereotipi",ci terrei a rammentarti che la storia è incentrata sulla contestazione giovanile di quegli anni e sulla liberalizzazione sessuale,il femminismo ecc.Le comuni e i santoni ci stavano perchè ci dovevano stare,mica per altro;altrimenti sarebbe come dire che un buon western non deve mostrare cavalli,cow boys e sparatorie sennò cade negli stereotipi.

stereotipi che sono presenti proprio per poterli criticare, non a caso tra i poster alle pareti c'è pure una foto di Di Leo.

Capitan Bavastro
28-06-2006, 09:42
Non lo so ... il mio parere (da ammiratore di Di Leo) è che abbia sfruttato le doti fisiche e la popolarità di due attrici per creare un commedia sexy dall'incasso facile, cercando con il finale shock di dargli un tocco "di classe".

Sul discorso della comune rimango dell'idea che sia stereotipata.
In un western devi per forza mostrare cavalli, pistole e sparatorie ... ma c'è chi lo fa con classe e maestria (Sam Peckinpah su tutti) e chi in maniera stereotipata e banale (i vari western hollywoodiani anni '50 e '60 tutti cappelloni colorati, indiani con le frange e vecchietti con l'accento da ubriacone)

Renato
29-06-2006, 21:12
A me il film è piaciuto, anche se ha qualche caduta soprattutto nella parte centrale, però è un film di grande interesse...certo, senza le due protagoniste...:dribble:

Saggiatore
01-08-2006, 09:21
BUONO! La versione integrale di detto film, (l'unica da considerare dato che l'altro montaggio ci propone un "filmetto" senza capo nè coda, mutilato della parte fondamentale) rappresenta una realtà che ieri come oggi, è attuale. Cronaca di questo tipo è quasi routine nei principali TG quotidiani e, a mio avviso, il merito di Di Leo è stato quello di fotografare, attraverso due bellissime donne, l'aspetto della loro diversità e libertà dal punto di vista sociale-erotico sessuale (lo slogan continuo "SIAMO BELLE, GIOVANI ED INCAZZATE" la dice lunga); da non trascurare poi, la poco citata colonna sonora con la canzone "Avere vent'anni", cantata dalla stessa Gloria Guida e nel cui testo è riscontrabile un passaggio che già vuol presagire sinistramente, il violento finale ( "ma ci credi anche anche, che qualcosa cambierà, come è triste aver vent'anni..").

Il finale, effettivamente crudo, ma realistico al contempo, arriva inaspettato, quasi come una doccia fredda per lo spettatore che, fino a quel momento, aveva visionato una sorta di commedia sexi senza infamia e senza lode, con le due bellone di turno del cinema popolare italiano (ottime strategia commerciale) che però finiscono per essere seviziate ed uccise in puro stile "Rape without revenge movie"..Un film davvero essenziale per comprendere al meglio l'opera del grande Di Leo. by il SAGGIATORE

Renato
01-08-2006, 20:46
da non trascurare poi, la poco citata colonna sonora con la canzone "Avere vent'anni", cantata dalla stessa Gloria Guida...

Hai ragione...anche dopo aver visto il film per la prima volta, la canzone che apre il film mi era rimasta fortemente impressa, tanto che l'ho scaricata subito...mi pare che Di Leo abbia collaborato a stendere il testo, tra l'altro

john trent
02-08-2006, 12:43
Io invece la canzone cantata dalla Guida l'ho sempre detestata... :D

Renato
02-08-2006, 16:01
Io invece la canzone cantata dalla Guida l'ho sempre detestata... :D
NOOOO! :(

Io la trovo bellissima...tra l'altro la Guida ha una voce sensualissima, ancorché non particolarmente potente...

...scoprire, che la vita
il tempo peggiorerà...

johnnyb
02-08-2006, 20:24
Io invece la canzone cantata dalla Guida l'ho sempre detestata... :D

ricordo infatti benissimo come esordisti in un altro forum riguardo a questa canzone e l'impressione che ebbi molto grrrrr bau bau ...acqua passata!!

scerbanenco1986
21-10-2006, 20:51
Qualcuno si ricorda..così vagamente quali siano i brani che comporrebbero un ipotetica colonna sonora del film?

A parte quella cantata da Gloria Guida intendo.

Grazie

Principe Alexis
22-10-2006, 14:36
Mah?
Cmq per me, che l'ho visto quando avevo 9 anni, è un film che è diventato CULT.

Giorgio Brass
22-10-2006, 15:37
tra i poster alle pareti c'è pure una foto di Di Leo.

E anche uno di Massimo Boldi, sempre che non confonda con un altro film...

johnnyb
23-10-2006, 00:09
E anche uno di Massimo Boldi, sempre che non confonda con un altro film...

si ricordi bene

liberAnomalia
31-12-2006, 16:53
stanotte ho visto per la prima volta la versione uncut del film... beh, io l'ho trovato un buon film, dunque voto "bello".
sì certo ci son diversi luoghi comuni discutibili sparsi qua e la, ma non è nemmeno il film superficiale di cui ho letto in qualche forum.
piuttosto: è capitato anche ad altri di trovare i dvd raro -cut e uncut- con le etichette sul disco invertite?
io avevo inserito il disco con scritto "versione originale" e invece era l'edizione tagliata... bah...

Capitan Bavastro
10-01-2007, 08:50
stanotte ho visto per la prima volta la versione uncut del film... beh, io l'ho trovato un buon film, dunque voto "bello".
sì certo ci son diversi luoghi comuni discutibili sparsi qua e la, ma non è nemmeno il film superficiale di cui ho letto in qualche forum.
piuttosto: è capitato anche ad altri di trovare i dvd raro -cut e uncut- con le etichette sul disco invertite?
io avevo inserito il disco con scritto "versione originale" e invece era l'edizione tagliata... bah...

Credo che "Versione Originale" si riferisca al fatto che quella è la versione uscita nelle sale ... almeno spero. Altrimenti sarebbe un grossolano errore della Raro Video

johnnyb
23-09-2007, 13:40
ricordo che qualcuno trovò dentro un altro film, peraltro rimasto poi inedito in dvd...

gu61
23-09-2007, 13:49
ricordo che qualcuno trovò dentro un altro film, peraltro rimasto poi inedito in dvd...
...puoi, gentilmente, illustrarci meglio il concetto espresso ? ...:confused:

Tuchulcha
23-09-2007, 14:06
...puoi, gentilmente, illustrarci meglio il concetto espresso ? ...:confused:

Un forumista aveva ordinato alla Raro il DVD di Avere vent'anni, salvo poi invece trovare nella custodia il DVD di una fiction televisiva recente che credo la Raro si preparasse a far uscire in digitale. Ovviamente quando l'errore è stato segnalato il DVD è stato sostituito e l'acquirente ha ricevuto quanto originariamente richiesto.

galactus
24-09-2007, 09:02
confesso di doverlo/volerlo rivedere, eppure mi pare un film decisamente minore rispetto alla filmografia del grande regista pugliese.
Titoli come IL BOSS, LA MALA ORDINA, MILANO CALIBRO 9 sono molto al di sopra di 2b20, dai!

Bmw2002
26-09-2007, 00:31
Lo stanno trasmettendo su Italia 7 Gold, peccato sia già iniziato da quasi un ora, non lo avevo mai visto.
Ho acceso proprio alla scena del supermercato e poi al bar col cassiere gay...
La bionda è troppo gnocca e ha qualcosa nel volto che ricorda vagamente Cameron Diaz

scerbanenco1986
26-09-2007, 00:42
La versione che stai guardando è ultramegatagliata e nno è quella originale.
La "bionda" come la chiami tu..è GLORIA GUIDA...alla quale la Sig.ra Cameron Diaz fa ne sega...:D

Akasha
14-10-2007, 16:24
Di recente ho visto anch'io questa pellicola, nella versione “horror” fortunatamente.. devo dire che la storia è parecchio grossolana, i personaggi sembrano usciti direttamente da un carrozzone del circo quanto sono buffi, ed i dialoghi fanno sorridere.. alcune battute, in particolare, sono indimenticabili come la frase-tormentone di Lilli Carati “noi siamo giovani belle e incazzate!”: ma per piacere….
Comunque è il finale la vera perla del film: pochi minuti di incomprensibile violenza che ti piovono addosso senza preavviso e che ti gelano il sangue… davvero non ci si aspetta un tale epilogo da una storia del genere.
Ho votato BELLO, ma solo perchè sono rimasta colpita dalla scena finale.

liberAnomalia
14-10-2007, 16:39
Di recente ho visto anch'io questa pellicola, nella versione “horror” fortunatamente.. devo dire che la storia è parecchio grossolana, i personaggi sembrano usciti direttamente da un carrozzone del circo quanto sono buffi, ed i dialoghi fanno sorridere.. alcune battute, in particolare, sono indimenticabili come la frase-tormentone di Lilli Carati “noi siamo giovani belle e incazzate!”: ma per piacere….
Comunque è il finale la vera perla del film: pochi minuti di incomprensibile violenza che ti piovono addosso senza preavviso e che ti gelano il sangue… davvero non ci si aspetta un tale epilogo da una storia del genere.
Ho votato BELLO, ma solo perchè sono rimasta colpita dalla scena finale.

sul fatto che il finale sia la vera perla del film sono d'accordissimo.
sul fatto che questo non sia il miglior film di Di Leo, credo, non ci siano dubbi.
qualche dubbio però lo nutro rispetto alla presunta grossolanità della storia che, invece, secondo il mio parere ovviamente, non è affatto grossolana.
magari poteva essere meglio gestita..
cmq sia, è impossibile decontestualizzarla.. e in quegli anni una storia come questa era tutt'altro che grossolana. oggi magari potrebbe risultare un pò datata.
i personaggi sembrano usciti da un carrozzone del circo?
forse.
epperò frequentando per anni certi ambienti -leggi "centri sociali occupati" etc etc- mica mi è capitato raramente di imbattermi in personaggi simili;)

gu61
14-10-2007, 21:01
sul fatto che il finale sia la vera perla del film sono d'accordissimo.
sul fatto che questo non sia il miglior film di Di Leo, credo, non ci siano dubbi.
qualche dubbio però lo nutro rispetto alla presunta grossolanità della storia che, invece, secondo il mio parere ovviamente, non è affatto grossolana.
magari poteva essere meglio gestita..
cmq sia, è impossibile decontestualizzarla.. e in quegli anni una storia come questa era tutt'altro che grossolana. oggi magari potrebbe risultare un pò datata.
i personaggi sembrano usciti da un carrozzone del circo?
forse.
epperò frequentando per anni certi ambienti -leggi "centri sociali occupati" etc etc- mica mi è capitato raramente di imbattermi in personaggi simili;)
...Condivido: il realismo è innegabile e, anche se magari non ha raggiunto le alte punte di altri film del regista, occorre riconoscere (anche) una certa innovatività per il periodo in cui è uscito...
...Di Leo, come ha detto in varie interviste, voleva rappresentare anche un certo tipo di donne emancipate specchio di una società che (lentamente) stava cambiando...
...a me il film piace...:smt039

rangoon
09-12-2007, 20:39
...Condivido: il realismo è innegabile e, anche se magari non ha raggiunto le alte punte di altri film del regista, occorre riconoscere (anche) una certa innovatività per il periodo in cui è uscito...
...Di Leo, come ha detto in varie interviste, voleva rappresentare anche un certo tipo di donne emancipate specchio di una società che (lentamente) stava cambiando...
...a me il film piace...:smt039 Anch'io credo di essere in sintonia con voi. I limiti nella rappresentazione cinematografica (che pur ci sono) non tolgono valore alle buone idee

Trinidad
03-01-2008, 00:56
Ho votato per Bello, e poi Crocitti Doppiato da Ferruccio Amendola manco fosse Tomas Milian, e' incredibile...:D

Rocco Musco
04-01-2008, 10:51
ho votato bello per il coraggio di fare un film totalmente fuori dai suoi canoni,

unica nota veramente negativa è la canzone, non ce la facevo più a sentirla quanto è brutta, ma quante volte ci sarà nel film 124??

Frank Costello
12-06-2008, 18:25
Il finale shock riscatta il film notevolmente.
Ho quindi votato ''bello''.
P.S. La canzone dei titoli di testa e' un capolavoro.

dan880
24-04-2009, 11:37
è un film molto bello perchè è la raffigurazione della voglia di autonomia e libertà giovanile contro una società conformista. con, tra le righe, il femminismo e la rivoluzione sessuale dei '70.

lilli carati stupenda. c'è una scena che mi piace molto: quella a piazza di spagna e poi lungo il corso con lilli e gloria che, molto sensualmente, si muovono al ritmo della canzone del film.

e, naturalmente, quando entrambe si scambiano qualche effusione a letto.;)

dr. freudstein
24-04-2009, 13:10
Ho votato bello,pur non reputando il film il miglior Di Leo si evince comunque l'innegabile capacità del regista di affrontare in maniera personale argomenti "scottanti" come la sessualità dell'individuo e la condizione sociale di parte della gioventù dell'epoca.Trovo che la violenza finale sia poi la giusta rappresentazione del concetto che il regista voleva esprimere attraverso il film.

Grazie,Marì
24-04-2009, 15:10
io ho votato Bello, a me piace tantissimo questo film.
Si sente,però,che è stato scritto agli inizi degli anni '70 e girato dopo. Infatti nel '78 molte atmosfere non erano più le stesse, tipo la comune, l'ostentazione dell'emancipazione ecc...

Jacopetto & Prospero
09-05-2009, 14:53
Se considriamo il discorso filologico ci sta che la Raro non abbia cestinato la versione OSCENA ultracut, che dimostra ancora una volta la follia della censura moralista e immorale allo stesso tempo...
Bello, non perfetto il film così voluto da Di Leo. Estremo forse il finale, volutamente esagerato, ma nulla può giustificare una re-visione dell'opera e una versione da commediola di uno schifo immane...Fortunatamente è stato recuperato il director's cut.

Grande Di Leo

dan880
09-05-2009, 15:02
penso che di leo partì dalla considerazione di voler evitare un finale banale, un finale qualunque.

Jacopetto & Prospero
09-05-2009, 15:22
Proprio x questo il finale della versione SCHIFO fa ancora più schifo. é tutto un altro film...meglio esagerato che non banalizzato...insomma non basta il culo di Lilli Carati (notevolissimo peraltro) x giustificare tutto.

é un'operazione di vandalismo e di stupro ancora peggio di quella del film

johnnyb
09-05-2009, 21:10
Se considriamo il discorso filologico ci sta che la Raro non abbia cestinato la versione OSCENA ultracut, che dimostra ancora una volta la follia della censura moralista e immorale allo stesso tempo...
Bello, non perfetto il film così voluto da Di Leo. Estremo forse il finale, volutamente esagerato, ma nulla può giustificare una re-visione dell'opera e una versione da commediola di uno schifo immane...Fortunatamente è stato recuperato il director's cut.

Grande Di Leo


veramente la Raro se voleva fare un lavoro filologicamente corretto avrebbe dovuto inserire la seconda versione italiana del film e non quella internazionale con il doppiaggio parzialmente rifatto negli anni 90 per l'edizione home video nostrana.

Jacopetto & Prospero
11-05-2009, 12:02
veramente la Raro se voleva fare un lavoro filologicamente corretto avrebbe dovuto inserire la seconda versione italiana del film e non quella internazionale con il doppiaggio parzialmente rifatto negli anni 90 per l'edizione home video nostrana.

e va be...meglio di niente...in qualche modo l'hanno recuperato.Un lusso accanto a tante pellicole invisibili del nostro cinema di genere

Tommy Vercetti
11-05-2009, 18:13
Ho votato bello dopo aver letto,non credendoci,che la regia era di Di Leo...l'ho visto 2 settimane fa su 7 Gold di Bologna,apprendendo poi su wikipedia essere stata trasmessa la versione tagliatissima,perché alla fine lo stavo considerando un film dello stracazzo...premetto che lo stavo guardando facendo una partita a carte,e proprio tutti i fotogrammi non li ho visti,ma era delirante,e quando ho letto "drammatico" su TV Sorrisi & Canzoni,sono morto dal ridere...con il senno di poi,visionando la trama su wikipedia,ho capito il perché del drammatico : sticapperi,un finale veramente crudo...però nella versione tagliata,a cominciare dal Nazariota,passando per Rico,e a finire con il Mimo asceta,più che una comune,sembra un altro pianeta...l'unico punto che non hanno tagliato,veramente serio,él'interrogatorio di Rico da parte di Bracardi,sbalorditivo nel ruolo del commissario serio,di una violenza inaudita,secondo me...,ma,a parte questo,é un collage di stupidaggini una dietro l'altra,e perde molto dell'idea che Di Leo aveva di questo film...contradditemi se sbaglio o se bestemmio,mi raccomando :D

dan880
11-05-2009, 20:16
ma non penso che di leo aveva intenzione di realizzare un film sugli ambienti del '68 e del femminismo, se vuoi dire che il film è andato fuori pista.

di leo voleva raccontare proprio ciò che ci ha mostrato: la vicenda di due ragazze spavalde che cercano di vivere al massimo la loro libertà, evitando di farsi dominare dagli altri, e passando attraverso varie esperienze.

Jacopetto & Prospero
12-05-2009, 14:14
Ho votato bello dopo aver letto,non credendoci,che la regia era di Di Leo...l'ho visto 2 settimane fa su 7 Gold di Bologna,apprendendo poi su wikipedia essere stata trasmessa la versione tagliatissima,perché alla fine lo stavo considerando un film dello stracazzo...premetto che lo stavo guardando facendo una partita a carte,e proprio tutti i fotogrammi non li ho visti,ma era delirante,e quando ho letto "drammatico" su TV Sorrisi & Canzoni,sono morto dal ridere...con il senno di poi,visionando la trama su wikipedia,ho capito il perché del drammatico : sticapperi,un finale veramente crudo...però nella versione tagliata,a cominciare dal Nazariota,passando per Rico,e a finire con il Mimo asceta,più che una comune,sembra un altro pianeta...l'unico punto che non hanno tagliato,veramente serio,él'interrogatorio di Rico da parte di Bracardi,sbalorditivo nel ruolo del commissario serio,di una violenza inaudita,secondo me...,ma,a parte questo,é un collage di stupidaggini una dietro l'altra,e perde molto dell'idea che Di Leo aveva di questo film...contradditemi se sbaglio o se bestemmio,mi raccomando :D

Siamo sempre allo stesso punto: è chiaro che non si può considerare drammatica la versione "stracazzo" (rubo il tuo termine)...non è solo il finale a essere distrutto, ma l'intero senso della pellicola.
é tutto di una ridicolaggine pazzesca

é legittimo che il film piaccia o non piaccia, ma non si può considerare la versione SCHIFO per giudicarlo artisticamente

Tommy Vercetti
13-05-2009, 09:00
Siamo sempre allo stesso punto: è chiaro che non si può considerare drammatica la versione "stracazzo" (rubo il tuo termine)...non è solo il finale a essere distrutto, ma l'intero senso della pellicola.
é tutto di una ridicolaggine pazzesca

é legittimo che il film piaccia o non piaccia, ma non si può considerare la versione SCHIFO per giudicarlo artisticamente

Infatti ho scritto che ho letto la trama originale su wikipedia,per capire cosa avevano stravolto,e ho cambiato parere. Poi,quando riuscirò a trovarlo,lo acquisterò e visionerò la pellicola come era stata pensata dal regista...e ribadisco,come lo hanno trasmesso,sembrava poco più serio di un qualsiasi film di Pierino con Vitali o qualche infermiera con Montagnani...ma non mi sono fatto un'idea sbagliata,occhio!

Jacopetto & Prospero
13-05-2009, 14:37
Infatti ho scritto che ho letto la trama originale su wikipedia,per capire cosa avevano stravolto,e ho cambiato parere. Poi,quando riuscirò a trovarlo,lo acquisterò e visionerò la pellicola come era stata pensata dal regista...e ribadisco,come lo hanno trasmesso,sembrava poco più serio di un qualsiasi film di Pierino con Vitali o qualche infermiera con Montagnani...ma non mi sono fatto un'idea sbagliata,occhio!

Perfetto, la mia era una considerazione generale. Comunque il dvd della Raro, contenente entrambe le versioni si trova ancora facilmente e il prezzo non è neanche altissimo

DAVIDGOODIS
14-05-2009, 09:56
Io ho votato bello!. Naturalmente nella versione originale che tanto mi scioccò quando la vidi in sala.

Curioso comunque notare che la versione edulcorata contiene, nella partouze a quattro, qualche birichino fotogramma in più (della Guida soprattutto) rispetto alla versione su citata.

In quanto a Bracardi mi pare che la sua recitazione sia un po' troppo sopra le righe (e di questo si lamentò il regista almenno così ho letto da qualche parte).

dan880
15-05-2009, 08:44
bracardi è bravissimo nel ruolo del tipico commissario fascistoide e dalla mano pesante che ricorre a metodi scorretti per incastrare i poveracci e i diseredati, invisi agli inquirenti anche per motivi ideologici.

qualche utente che è di roma ha riconosciuto, o ha mai visto, alcune location del film meno note?: ad esempio il supermercato Alas (dove tina e lia fanno provviste alimentari clandestine:) ) dovrebbe trovarsi a via igea, vicino alla camilluccia.

la comune di vittorio caprioli sarebbe veramente sita in piazza dante?; e chissà in quali zone del litorale laziale hanno girato la scena d'apertura sulla spiaggia e quella finale del pestaggio.

Jacopetto & Prospero
16-05-2009, 14:59
bracardi è bravissimo nel ruolo del tipico commissario fascistoide e dalla mano pesante che ricorre a metodi scorretti per incastrare i poveracci e i diseredati, invisi agli inquirenti anche per motivi ideologici.

qualche utente che è di roma ha riconosciuto, o ha mai visto, alcune location del film meno note?: ad esempio il supermercato Alas (dove tina e lia fanno provviste alimentari clandestine:) ) dovrebbe trovarsi a via igea, vicino alla camilluccia.

la comune di vittorio caprioli sarebbe veramente sita in piazza dante?; e chissà in quali zone del litorale laziale hanno girato la scena d'apertura sulla spiaggia e quella finale del pestaggio.

Ovviamente anche la sequenza di Bracardi viene completamente snaturata nella versione SCHIFO. Non si salva nulla

dan880
16-05-2009, 16:49
e cosa tolgono della sequenza dell'interrogatorio?.

Jacopetto & Prospero
17-05-2009, 14:50
credo nulla di significativo (dovrei rivederlo), ma col diverso montaggio e il rapporto del personaggio di Bracardi ai suoi superiori viene snaturato il senso iniziale

Bmw2002
27-05-2009, 23:42
Visto finalmente per intero sia il dvd cut che l'originale.
Spendo due parole per l'indecente taglia e cuci operato sul dvd censurato. Un indecenza assoluta che ha snaturato tutto il film ed il suo scorrere.
Il film originale è una gradevole e non troppo scontata commediuola-sexy fino allo spiazzante finale ; dall'arresto in poi. Ha colpito anche a me il personaggio di Bracardi.
Tra le protagoniste preferisco ora la stupenda Lilli Carati. Nel cast da ricordare il bravo Caprioli nel ruolo del nazariota, un giovane Vincenzo Crocitti ed un ancora più giovane Sergio Di Pinto. Presente anche Eolo Capritti e lo stesso Di Leo (cameo- Signore indicatore strada per la comune)
Bella la colonna sonora, quella dei titoli di testa del dvd cut soprattutto.

Renato
27-05-2009, 23:43
(...) Nel cast da ricordare il bravo Caprioli nel ruolo del nazariota
Caprioli a me piace da morire, ma qui forse Di Leo l'ha fatto andare un po' troppo sopra le righe a mio avviso...

Bmw2002
27-05-2009, 23:48
Caprioli a me piace da morire, ma qui forse Di Leo l'ha fatto andare un po' troppo sopra le righe a mio avviso...

Deprecabili in particolare il vestito e le scarpe di Aladino a punta rialzata.

dan880
29-12-2009, 17:23
nel film ci dovrebbe essere un errore: si viene a sapere che gloria guida e lilli carati sono della bassa padana. ma in trattoria chiedono un passaggio verso foggia, se non sbaglio. (mi sembra di aver sentito foggia, e non chioggia).

dietro al cofanetto dvd c'è scritto "versione rimontata" 81 minuti. è un errore: la versione rimontata è quella uncut, quindi di 94 minuti.

Ugondo Vianazzi
29-12-2009, 17:26
Dan, credo che per "versione rimontata" intendessero dire: rimontata rispetto alla versione del regista, cioé quella che noi consideriamo uncut.

dan880
29-12-2009, 18:02
infatti quello che io intendevo dire è che nel dischetto su cui c'è scritto "versione rimontata" (che dovrebbe significare cut, 81 minuti) c'è l'edizione uncut (94 minuti).

dan880
30-12-2009, 18:46
confermo che nel dvd originale hanno capovolto le versioni :): nella "versione originale" (che dovrebbe essere quella uncut) c'è quella modificata nel 1979.

nella "versione rimontata" (che dovrebbe essere quella non completa) c'è invece l'uncut.

la versione non completa ha il montaggio modificato, un alternarsi di doppiaggio nuovo e doppiaggio originale e la scena finale sistemata all'inizio con relativa modifica.

la scena lesbo tra gloria guida e lilli carati manca e sono state aggiunte alcune sequenze che erano state girate nel '78 ma poi non inserite in fase di montaggio (come una seconda scena girata nel supermercato alas).

qualcuno si ricorda del titolo della canzone americana inserita nella scena con gloria guida e licinia lentini?



qualcuno si ricorda del titolo della canzone americana inserita nella scena con gloria guida e licinia lentini?

l'ho trovata adesso dopo una ricerca in rete. tutto a posto :). il problema è che non c'è il file audio nel web.

sartana75
31-10-2014, 19:19
Ho votato bello e mi riferisco alla versione originale qui il maestro Di Leo vuole grazie alla sua originalità della sua sceneggiatura vuole dare dare un messaggio chiaro e allo stesso tempo forte al suo pubblico ma forse in quegli anni era troppo avanti e la critica non fu molto benevola con lui.
La versione tagliata e rimontata non ha senso evitabilissima da vedere solo per valutare la differenza con l'originale.

alexscorpio
27-02-2015, 01:37
http://i61.tinypic.com/2s9oahg.jpg

Ho votato bello perchè soprattutto la versione originale non censurata, lo rende molto duro e significativo rispetto all'altra che ovviamente gli da piu' un sapore ci commedia/erotica... mentre come detto, la drammaticità del finale originale, beh... penso che la dica tutta su questa ennesima opera del grande Di Leo, nonostante pure l'altra mi sia piaciuta!!! ;)


http://www.youtube.com/watch?v=qQp4_RCQd6A

Patrick40
27-07-2017, 10:49
Ciao a tutti,

ho letto per puro caso che la Raro pubblicherà il Bluray in versione INTEGRALE (?), in uscita quest'autunno.
Niente di più, almeno per ora...