PDA

View Full Version : scuoiati vivi per le pellicce



Brix
19-11-2005, 16:00
Morbide al tatto, tanto calde e, secondo alcuni, belle alla vista. Ma le pellicce che fanno bella mostra di sè nelle boutique delle grandi città nascondono spesso una storia di sofferenze e di violenze contro gli animali che sono serviti per produrle. Animali non solo allevati e cresciuti con lo scopo di fornire materia prima all'industria pellicciera. Ma sottoposti anche a crudeltà e sevizie. Fino all'estremo della scuoiatura da vivi. E questo avviene soprattutto in paesi, come la Cina, dove non esistono troppi controlli sulle modalità di produzione. Violenze lontane migliaia di chilometri ma che servono comunque per alimentare anche il mercato italiano ed europeo.http://img496.imageshack.us/img496/8198/immagine15nt.jpg

Brix
19-11-2005, 16:04
in questi giorni,ma come da sempre,se ne sta parlando molto,ed avevo anche visto dei filmati on line da pelle d oca...Io amo gli animali e queste cose mi fanno soffrire...
APPELLO AL GOVERNO - La denuncia arriva dalla Lav, la Lega

Un momento della scorticatura degli animali (Swiss An. Pr.)
antivivisezione, che assieme alla Swiss Animal Protection e all'associazione East International ha presentato un filmato-choc realizzato dagli animalisti svizzeri nel corso di un'inchiesta in incognito condotta nel 2004 e nel 2005, che testimonia le angherie a cui sono sottoposti volpi, visoni e decine di altri animali da pelliccia. Il video è consultabile sul sito Internet www.nonlosapevo.com , dove è possibile sottoscrivere una petizione al governo italiano per chiedere un bando internazionale all'importazione e al commercio di pelli e pellicce provenienti dalla Cina.

Brix
19-11-2005, 16:12
PELLICCE DI CANI E GATTI - Le immagini del filmato sono molto crude e sono l'ennesima prova di come all'estero non si vada troppo per il sottile nel recuperare le pelli che poi l'industria provvederà a trasformare in capi di abbigliamento. A finire sotto i colpi degli «allevatori» non sono solo i classici animali da pelliccia, ma anche cani e gatti i cui mantelli sono spesso utilizzati - senza che necessariamente venga dichiarato - nella produzione di vestiario, come documentato anche in un video proposto dalla Peta, la People fort ethical treatment of animals. Milioni di capi vengono allevati in condizioni brutali e scuoiati vivi in Cina (in particolare nelle province di Shandong, Heilongjiang, Jilin, Hebei), per poi finire sui mercati internazionali della pellicceria, soprattutto quelli di Italia, Europa, Stati Uniti, Giappone, Corea e Russia.
questo video che linkerò potrebbe impressionarvi,vengono filmate le uccisioni e la brutalità infinita dell uomo....
questo è il video inquestione (http://www.corriere.it/openxlink.shtml?http://www.petatv.com/tvpopup/Prefs.asp?video=jcruel_china_dog)

Brix
19-11-2005, 16:13
«SCUOIATI VIVI»
- «L’inchiesta a cui è legato il video - sottolinea Roberto Bennati, responsabile Lav per le campagne europee - documenta squallidi allevamenti, animali storditi a bastonate o sbattuti a terra, ai quali la pelliccia viene strappata via mentre sono ancora vivi: respiro, battito cardiaco, movimento direzionale del corpo e movimento dei bulbi oculari, sono evidenti per un periodo compreso tra i 5 e i 10 minuti dopo che sono stati scuoiati. Si vedono anche operai che salgono con i piedi sulla testa o il collo dell’animale per strangolarlo».

Brix
19-11-2005, 16:18
Queste immagini hanno già fatto il giro del mondo e sono state rilanciate in rete da numerosi siti animalisti e da diversi blog.
Negli Usa ha avuto anche molto risalto la campagna contro l'uccisione delle foche in Canada, testimoniata da un filmato dell'Ifaw (International fund for animal welfare), diventato a sua volta uno dei più linkati nel web.
stesso discorso,video poco adatto ai più sensibili,e forse anche ai meno,dato che io stesso ho dovuto staccare...il video in questione (http://www.corriere.it/openxlink.shtml?http://www.petatv.com/tvpopup/Prefs.asp?video=canada_seal_hunt)

Brix
19-11-2005, 16:21
IL BUSINESS DELLA CINA
- La Cina - spiegano alla Lav - è diventata la
più grande produttrice ed esportatrice al mondo di pellicce e di manufatti in pelliccia: nel 2004 il valore del commercio di questo tipo di prodotti ha raggiunto i 2 miliardi di dollari statunitensi. Il Paese asiatico produce più di 1 milione e mezzo di pelli di volpi e visoni l’anno, equivalenti all’11% della produzione mondiale di visoni e al 27% della produzione mondiale di volpi, mentre il numero di procioni allevati e uccisi in un anno è di oltre 1 milione e mezzo. Milioni anche i cani e ai gatti uccisi per la pelliccia. Più del 95% dell’abbigliamento prodotto in Cina è venduto in particolare a Europa e Italia, USA, Giappone, Corea e Russia, con l’80% di pellicce esportate da Hong Kong verso Europa, Stati Uniti e Giappone.
PELLICCE LOW COST
- Nel settore della pellicceria è oggi possibile trovare un’infinità di capi di abbigliamento e accessori con rifiniture in pelliccia e questo, sostengono gli animalisti, proprio grazie al mercato cinese di allevamento, trasformazione e confezionamento che grazie a manodopera a basso costo e minori tutele, assenza di leggi a tutela del benessere degli animali allevati e norme che vietino atti di crudeltà, permette di proporre prezzi accessibili a un vasto pubblico e di realizzare ottimi guadagni. «I consumatori devono sapere quali atrocità si nascondono dietro tali prodotti - dice ancora Bennati -, per i quali non esiste un obbligo di etichetta che indichi il paese produttore, la specie animale, il sistema di allevamento e uccisione: a loro chiediamo di rifiutarsi di acquistare qualsiasi capo contenente spoglie di animali. Al governo italiano chiediamo di mettere fine a questo mercato di morte».

Brix
19-11-2005, 16:22
DIRITTI VIOLATI - «Le condizioni di detenzione degli animali negli allevamenti cinesi violano i più elementari diritti di un essere vivente - dichiara Mark Rissi, responsabile di World Society for the Protection of Animals e di Swiss Animal Protection, le organizzazioni autrici dell’inchiesta -. In tutta la mia carriera di giornalista televisivo non ho mai visto tanta brutalità e crudeltà verso gli animali. Ora che abbiamo queste prove, vogliamo rendere nota a tutti questa terribile realtà e chiedere alle istituzioni e ai consumatori di non rendersi complici di queste violenze».
PRIGIONI E MORTALITA' - In tutti gli allevamenti cinesi oggetto dell’indagine è stato riscontrato anche che la prigionia nelle anguste gabbie provoca gravi effetti sul comportamento degli animali: sono state documentate stereotipie (comportamenti ossessivamente ripetitivi come camminare ripetutamente avanti e indietro o il ripetuto annuire con la testa), completa passività acquisita (mancanza di sensibilità e inattività estrema), automutilazioni. Gli allevatori hanno segnalato problemi nella riproduzione e infanticidio. La mortalità media dei cuccioli prima dello svezzamento può arrivare fino al 50%.

Alessandro Sala-la repubblica.

SWAT
19-11-2005, 20:19
Scusa Brix... ma un topic animalista da uno che mangia carne (e se ne vanta) non lo accetto.

Non eri te che qualche mese fa postavi con vanto le foto dei tuoi arrosticini pescaresi?

Brix
19-11-2005, 20:50
Detto questo,non possiamo davvero vedere le due cose in maniera simile ed assegnare ad esse lo stesso pensiero,io ho un rispetto per gli animali che non ha confini,ma per scelta,ho deciso di mangiare carne,ne ha bisogno il mio organismo,il mondo mangia carne,ed il percorso nutrizonale dell uomo,e ricco di elementi animali senza i quali,non potremmo ricevere il giusto nutrimento per il nostro organismo.

Non è affatto vero, l' uomo è un animale tecnicamente onnivoro si ma non di grosse prede, non è fatto per cacciare.. guarda le scimmie.
E poi non ho mai sentito di nessuno che è morto perchè non mangiava carne.
Ma mi fa piacere tu ti sia contraddetto nell' ultima parte del tuo post


Tutto quello che è tortura per un qualsiasi animale,con lo scopo futile di una semplice peliccia,non lo paragono all impiego di quest ultimo ed al suo sacrificio,con lo scopo di rendere la nostra vita migliore e migliorare il nostro tenore di vita...


Credi che alle bestie che mangi tu venga fatta l' anestesia?

Principalmente per l'essere umano, "La pelliccia" non era un sacrificio tanto futile, credi che siamo arrivati fino a qui riscaldandoci col gore-tex dalla notte dei tempi?

Brix
19-11-2005, 20:59
Tanto per farti un esempio:
Stasera mi son comprato una fiorentina da mangiare rigorosamente al sangue,accompagnata da un buon vino e delle verdure....
Domani,ma come oggi,non mi passerebbe mai per il cervello di comprare un giubbino di quelli che vanno ora con il pelo nel cappuccio,e vantarmi del fatto che il pelo è vero....

L abitudine a mangiar carne è un istinto che ho da sempre,è nella mia cultura ed io l ho accettato.

Non mi sento allo stesso modo quando guardo quei filmati,io non riuscirei mai a fare delle cose del genere,mai e poi mai!

SWAT
19-11-2005, 21:05
...allora butta tutte le tue scarpe di pelle :)

Yulai
19-11-2005, 21:07
...vabbè, a parte il fatto che nn tutti hanno bisogno di mangiare carne per vivere, (mia sorella è vegetariana da quando ha 14 anni ed andando avanti a soya e tofu è arrivata ai 32 sana come un pesce, ma queste sono scelte di vita) comunque il discorso nn è il cibo, ma le pellicce....
Uccidere gli animali per scopi che nn rientrano nell'alimentazione (ci metto pure gli esperimenti di vivisezione) è immorale!
Non ho idea di che video vi abbia postato Brix, perchè non ho lo stomaco per affrontarli, ma ora ve ne posto io uno(magari è lo stesso), dopodichè ognuno è grande e vacinato per decidere che fare, quando e come della propria vita.

Solo un'ultima cosa: "Non fare mai ciò che non vuoi sia fatto a te!"

video agghiacciante (http://www.strasbourgcurieux.com/fourrure/four.wmv) , consigliata la visione solo ai meno impressionabili!

Galemma
19-11-2005, 21:15
io sono d'accordo con te caro il mio Brix, e t dirò di +, nn ho nemmeno provato ad aprire i filmati; sono cose che mi turbano, purtroppo sono altamente impressionabile! E comunque il punto stà tutto qui: visoni, furetti, ermellini ecc. vengono allevati in gabbie, in cattività e vengono uccisi esclusivamente per la pelliccia (la carne nn credo sia pregiata), per soddisfare un mercato di viziati che credono sia un lusso (in effetti col passare dei millenni lo è diventato) vestirsi con un pelo di bestia selvatica!
La stessa cosa succede con le galline, maiali, mucche ecc. ma con una destinazione diversa; non un bu$ine$$ da capriccio, bensì destinato all'alimemntazione! Io mangio carne e continuerò, se diventassi vegetariano non salverei nè il mondo, nè maiali, pecore, vacche, caprioli, tacchini...
Il mondo ogni tanto mi fa schifo...anzi spesso!

Galemma
19-11-2005, 21:17
Yuyù mi hai preceduto d pochissimo! e il thread prende forma.

Yulai
19-11-2005, 21:30
Yuyù mi hai preceduto d pochissimo! e il thread prende forma.
che professionist! ;)

SWAT
19-11-2005, 21:47
Penso che per affrontare un discorso del genere ci voglia una coscienza ipercristallina, è troppo facile puntare il dito verso le signore in pelliccia.

Io stesso che sono una sorta di vegetariano non mi sono MAI permesso di affrontare il tema, il mio portafoglio è in pelle, il panno di daino che uso per pulire la macchina, il voltante e il pomello del cambio della mia macchina, la mia cinta dei pantaloni e pure le mie scarpe non sono di cartapesta.

Il giorno che sarò puro, se un giorno sarò puro, mi permetterò di affrontare il discorso.

Apriteli i filmati voi che mangiate la fiorentina, vi fa bene.

Galemma
19-11-2005, 22:15
Penso che per affrontare un discorso del genere ci voglia una coscienza ipercristallina, è troppo facile puntare il dito verso le signore in pelliccia.

Io stesso che sono una sorta di vegetariano non mi sono MAI permesso di affrontare il tema, il mio portafoglio è in pelle, il panno di daino che uso per pulire la macchina, il voltante e il pomello del cambio della mia macchina, la mia cinta dei pantaloni e pure le mie scarpe non sono di cartapesta.

Il giorno che sarò puro, se un giorno sarò puro, mi permetterò di affrontare il discorso.

Apriteli i filmati voi che mangiate la fiorentina, vi fa bene.
Hai perfettamente ragione Swat, il tuo discorso nn fa una piega.
Io ho cercato di nn dilungarmi nel discorso, perchè il thread potrebbe davvero accumulare pagine su pagine, creando diatribe enormi.
Io sono onnivoro, mangio d tutto. Dico solo che si potrebbe evitare di uccidere quelle bestie solo x la vanità di qualche individuo. La pelliccia un tempo si metteva per necessità, ora no.
Il discorso poi si potrebbe ampliare anche alla cattura delle balene da parte del Giappone e dei paesi scandinavi, alle otarie in Alaska e Siberia, alle tigri in malesia, ai giaguari in Amazzonia, ai rinoceronti per il corno, alle zanne degli elefanti e potrei continuare per ore! Quei filmati sono una parte dell'intera scabrosità che purtroppo in questo ormai marcio pianeta si consuma!
E' ovvio che il discorso è ben + articolato (non ci si può fermare al fatto:"povere bestie","non mangio carne x gli animali","però tu hai il portafoglio di pelle","tu hai le scarpe d cuoio"...classici luoghi comuni che vengono fuori quando si affronta il tema).
Posso dire in conclusione che i delegati delle nazioni nelle quali avvengono queste cose potrebbero fare qualcosa di + per tenere se non altro controllati questi macelli.
Se a mio padre (cacciatore fin da bambino) dovessero beccarlo mentre uccide un istrice (specie protetta), oltre alla multa stratosferica, penso finisca nel penale!...perciò...
Nessuno è puro! e questo presupposto lo tengo sempre presente!

SWAT
19-11-2005, 22:20
Dico solo che si potrebbe evitare di uccidere quelle bestie solo x la vanità di qualche individuo. La pelliccia un tempo si metteva per necessità, ora no.


Dico solo che si potrebbe evitare di uccidere quelle bestie solo x l' acquolina di qualche individuo. La carne un tempo si mangiava per necessità, ora anche no.

...non fa una piega.

agentespeciale
20-11-2005, 18:38
Concordo pienamente su un fatto.
Per stupirsi di certi video bisogna avere la coscienza cristallina.
E solo gli uomini dele caverne spinti da istinto e fame ce l'avevano.
Cazzo quelli cacciavano e sbranavano mica per moda, col cazzo che si stupivano di vedere uno come loro che scuoiava vivo o morto un animale per pigliargli la pelliccia e farcisi dei bei copripiedi caldi contro la neve e poi banchettare con le loro carni crude (visto che il fuoco è stato scoperto molto dopo).
Il problema è che noi stronzi moderni abbiamo troppo di cui pentirci ed ecco che basta un video del cazzo per farci riaffiorare i sensi di colpa di tutte le puttanate che compiamo ogni giorno.
E non mi riferisco solo all'essere vegetariano o meno, parlo di tutte le cazzate contro Gaya che compiamo.
Ci credo che poi con un video andiamo in crisi.

Brix
20-11-2005, 19:28
....ne facciamo tante di cazzate in effetti,e siamo tutti volenti o nolenti dentro la stessa ruota...
Questo video,o almeno i clips che precedono ,non avevano assolutamente la pretesa di sensibilizzare o scandalizzare nessuno,sono cose che sapevate ed avevate visto già, diciamo,più grandi di noi.....
Posso anche credere che questo sia il loro unico modo di sostentamento,l unico lavoro retribuito/ile che li fa andare avanti,ed io,non posso di certo cambiare le cose...
In ogni caso,esaminando le nostre culture,consapevole del fatto che al mondo grazie a dio,siamo in molti ad esseri civilizzati ed al passo con i tempi che corrono,ebbene si,mi auguro che questo piccolo focolaio un giorno riesca ad evitare cose del genere.....a maggior ragione queste,che vanno ben oltre del semplice impiego dell animale per fini alimentari....

Sono giorni nei quali ricordiamo queste vicende,che sembrano non avere mai fine,e so benissimo che come diceva lo spot:c è sempre qualcosa dietro!!

Caltiki
21-11-2005, 11:50
Mi aggiungo, in coda, solo per dire una cosa: ovviamente continueremo a mangiare carne, indossare pellicce, avere portafogli di pelle ecc.ecc. (ed è giusto sia così, perlomeno sui generi di prima necessità)..
però mi piacerebbe un giorno poter vedere un po' di umanità nel modo in cui vengono trattati gli animali prima della "soluzione finale": sembra un "ossimoro", ma perché fargli patire inutili sofferenze? Già, ma per questioni di tempo le gabbie si scaricano più in fretta in quel modo.

Brix
22-11-2005, 01:14
Questo è uno dei punti che denuncio e che concordo con te pienamente...

19 gennaio 2001 -Un pastore tedesco che cerca disperatamente di sfuggire a un coltello. Ma una mano lo tiene fermo e l'arma gli apre una zampa. Il povero cane guaisce, cerca di ribellarsi ma il coltello affonda nella pancia, gli attraversa tutto il corpo. L'animale si torce nell'agonia, cade in un lago di sangue. E in due minuti, ancora vivo, diventa una pelliccia. Un ragazzino cinese tiene in mano un soriano impiccato nel suo cappio di ferro. Lo esibisce come un trofeo. Sorride soddisfatto, apre la gabbia vicino, lega la corda al collo di un gattone rosso che gli va incontro con la coda alzata e soffoca anche lui. Poi li scuoia entrambi.

Queste e altre immagini dell'orrore che non si possono raccontare. Perfino un dubbio: sarà un cinemontaggio? È tutto vero invece. Questi filmati sono oggi la testimonianza del più vigliacco segreto della moda mondiale: le pellicce di cane e di gatto. Come quel cane e quei gatti, ogni anno 10 milioni di animali domestici sono ammazzati da bestie umane. Ce lo raccontano gli uomini dell'associazione americana Humane society e quelli della Lav, la Lega antivivisezione italiana che invano da mesi combatte quest'orrore. I volontari della società americana hanno attraversato Cina, Thailandia, Filippine e Corea, dove gli animali vengono allevati e uccisi. Il loro viaggio comincia da autentiche macellazioni e finisce dentro aste di pelli internazionali.

Brix
22-11-2005, 01:15
Seguono ancora testimonianze a riguardo...

Massacri autentici, gli animali vengono quasi sempre scuoiati vivi

Rick Swain, uno degliinvestigatori, è sconvolto. «Cani e gatti sono allevati in piccole aziende o addirittura in famiglia. Li fanno vivere al freddo perché la loro pelliccia cresca meglio. Poi, in primavera, li squartano. Una pelle di gatto vale da 1 a 3 dollari, quella del vostro pastore tedesco può arrivare anche a 9». Le parole e l'orrore di Swain e dei suoi compagni hanno piegato gli Stati Uniti, che il 13 ottobre hanno approvato un disegno di legge che vieta il massacro, dunque l'importazione di pelli di cane e di gatto. Rimane aperta una voragine: quella dell'Europa. La gran parte delle pelli arriva in Germania, Francia, Italia. I filmati parlano. Stanze e stanze dove migliaia di pelli dondolano appese: gatti rossi, i più pregiati, gatti soriani, i più dozzinali. Continua Swain: «Più di una volta abbiamo sperato che fosse un'allucinazione. Purtroppo ci siamo accorti che era tutto vero: alcuni gatti nel laboratorio si muovevano ancora». Gatti senza testa «perché una delle coperte più richieste all'estero è proprio quella fatta di teste e orecchie di felino».

Brix
22-11-2005, 01:17
Del resto per una pelliccia di gatto servono dai 18 ai 24 animali. Per un cappello quattro o sei, per il risvolto di un piumino niente: si preferisce il cane. Killer, compratori, mediatori intervistati dagli americani sono stati prodighi di dettagli. Alcuni hanno confessato di aver in magazzino perfino 100 mila pelli di cani e di gatti. Il commercio più florido? Soprattutto con le grandi capitali d'Europa. È stato intercettato un carico diretto verso la Repubblica Ceca: 5.329 chili di giacche confezionate con gatto domestico per rifornire l'esercito. Una nave cinese diretta in Italia è stata messa sotto sequestro per mancanza delle necessarie autorizzazioni.

Brix
22-11-2005, 01:21
di piumini, cappucci e maniche, giacche e pellicce troppo «soriane». Insomma, per chiunque compri capi foderati o adornati di «vera pelliccia» (come è scritto sulle etichette) oggi il dubbio è legittimo: il sangue di un cane o di un gatto è compreso nel prezzo. L'inganno per chi compra si nasconde anche sotto nomi come: «Mountain cat», «Asian wolf», «Dogue du Chine». Ma attenzione soprattutto ai piccoli animali-giocattolo foderati di strano pelo: è quello di cucciolo di pastore tedesco. Ultimo commercio di grande successo. Moltissimi sono i nomi delle aziende italiane coinvolte negli acquisti e nelle vendite di queste pellicce. La Lav indaga da molti mesi in Lombardia, Piemonte, Toscana, Liguria, Veneto e Sicilia con possibilità di analisi molto difficili. Anzi impossibili. Che i pellicciai e le loro tagliole fossero molto potenti si sapeva. Non fino a questo punto. Un successo c'è stato, uno per tutti. Davanti a un parka comprato in un mercato romano, il laboratorio di analisi dell'università di Tor Vergata ha stabilito: «Trattasi di Canis familiaris». Del resto, tra tante bugie qualcuno che racconta la sua verità si è trovato. Gerolamo Gropello, amministratore delegato dell'azienda Pellimport, ha infatti confessato tranquillamente: «Io le pelli di cane le ho sempre comprate. Che male c'è? Lo fanno tutti. Il cane si lavora al tavolo, si attacca insieme pezzo per pezzo. Ha presente le piastrelle dei bagni? Oggi però non compro più queste pelli. Perché è troppo impopolare e perché non servono a molto».

SWAT
22-11-2005, 15:08
19 gennaio 2001 -Un pastore tedesco che cerca disperatamente di sfuggire a un coltello. Ma una mano lo tiene fermo e l'arma gli apre una zampa. Il povero cane guaisce, cerca di ribellarsi ma il coltello affonda nella pancia, gli attraversa tutto il corpo. L'animale si torce nell'agonia, cade in un lago di sangue. E in due minuti, ancora vivo, diventa una pelliccia. Un ragazzino cinese tiene in mano un soriano impiccato nel suo cappio di ferro. Lo esibisce come un trofeo. Sorride soddisfatto, apre la gabbia vicino, lega la corda al collo di un gattone rosso che gli va incontro con la coda alzata e soffoca anche lui. Poi li scuoia entrambi.


Cina? Sono paesi sottosviluppati, nella mainland cinese è normale tutto questo, non possiamo fare paragoni con cinesi, eschimesi e aborigeni, pensi che i nostri nonni quando a natale ammazzavano il maiale, o il coniglio a pasqua o il brodo di gallina... gli facevano l' anestesia secondo te?

Non ha senso paragonarsi con altre civiltà, specialmente se arretrate rispetto a noi.

SWAT
22-11-2005, 15:08
Sto topic è un buco nell' acqua... risparmiate le vostre tastiere.

Brix
22-11-2005, 19:50
Caro swattins,perchè non ti fai un giro in più tra i tuoi filmetti e smetti di snocciolarci le palle????
Detto questo provo a ripeterlo:
Non mi stupisce il fatto che animali vengano ammazzati o che sti cazzo di sottosviluppati abbiano solo questo come strumento di sostentamento,la mia è solo un analisi della crudeltà,della facilità,dell inutilità,con la quale oggi l uomo ammazza animali...
A me frega solo,che al mondo tanto animali soffrano inutilmente,non sarò io a cambiar le cose,nè tu con la tua saggiezza!

...fattelo dire,sei sempre il solito...!

Brix
22-11-2005, 19:54
Uccidere animali per cose futili,questo è quello che mi scazza,e per di più che debbano anche farlo nel modo più scenico possibile,incuranti delle sofferenze delle bestie....
i paragoni con le altre popolazioni non me li pongo nemmeno,riporto cose che succedono al mondo,ho sete di sapere come cazzo soffrono queste bestie e dove cazzo è finita la dignità umana!

Yulai
22-11-2005, 20:10
Non ricominciate! :rolleyes:

comunque, come al solito c'è chi la pensa in un modo e chi in un altro!
La mia sarà utopia... anzi lo è sicuramente, ma che male c'è a sognare?
Nel sogno nn si usano sconti, perciò io vorrei un mondo in cui le persone e gli animali coesistano ad armi pari.... entrambi tutelati, entrambi rispettosi, entrambi controllati!
Non compro pellicce e mangio carne il minimo indispensabile, sono iscritta alla lav e al wwf, mi piacerebbe salpare con greenpeace e su questo sto ancora riflettendo e nn è detto che nn lo faccia, è ancora poco lo so, ho gli stivali di pelle e qualche cintura, non sono una santa anzi, ho ucciso un ragno da piccola, ma poi gli ho fatto il funerale perchè mi sono sentita in colpa!
Insomma, ognuno fa quel che può, l'importante è conoscere..... credo che Brix abbia creato questo thread per dare maggiore informazione su un argomento che rimane fin troppo di sottofondo per la sua delicatezza!
Poi ognuno ragiona con la propria coscienza.... nessuno è qui per giudicare, a me, basta vivere in pace!

Brix
23-11-2005, 13:39
A parte le stronzate e gli scherzetti,la cosa mi interessa al quanto...
Il trhead semplicemente, è una conseguenza delle troppe visione capitatemi di trovare on line un pò ovunque,di tutte le parole spese dai media,di tutti gli articoli letti sulle testate,tra cui l ultimo, pochi giorni fà.
Sono consapevole che non finirà mai,mi farà sempre strano vedere uccidere in quella maniera e riuscire a giocare con il cadavere.
Sono certo swat che hai molti siti hai quali mi puoi lanciare per informarmi...
girameli caro....

almayer
23-11-2005, 15:42
Grazie a Brix per aver aperto il thread. Anche se ho gli interni in pelle in macchina, le scarpe di pelle, il portafoglio di pelle, e così via...

agentespeciale
24-11-2005, 17:58
A me sto thread non dice un cazzo.
Tutti li a menarsela per quattro animali del cazzo.
Ma non ci sono cose più serie?
Fanculo le bestie, che fra l'altro non hanno anima e dopo morte non vedono un cazzo.

drugo
28-11-2005, 03:37
Premetto che non mangio carne, ma non perchè amo le bestie, ma perchè mi stanno sul cazzo le piante...
Scherzi a parte personalmente non capisco che cazzo di gusto si provi a torturare bestie. Ma noi uomini abbiamo un'anima, nonostante siamo spesso senza cuore...

SWAT
28-11-2005, 20:42
Premetto che non mangio carne, ma non perchè amo le bestie, ma perchè mi stanno sul cazzo le piante...
Scherzi a parte personalmente non capisco che cazzo di gusto si provi a torturare bestie. Ma noi uomini abbiamo un'anima, nonostante siamo spesso senza cuore...

Uffa....

Secondo te il cinese col culo basso e le croste di merda nel culo mentre scuoia:

A: Si preoccupa di far svelto per aver maggior produttività, incurante del fatto che il suo cervello è privo di un lato umano che gli dice che l' animale che ha tra le mani sta soffrendo.

B: E' un sadico

agentespeciale
30-11-2005, 09:48
Uffa....

Secondo te il cinese col culo basso e le croste di merda nel culo mentre scuoia:

A: Si preoccupa di far svelto per aver maggior produttività, incurante del fatto che il suo cervello è privo di un lato umano che gli dice che l' animale che ha tra le mani sta soffrendo.

B: E' un sadico
Dai quali cinesi col culo basso tu spesso ti rifocilli.
Incurante delle schifezze che ingurgiti, caaazzi delle bestie comprese.(questa è per liz).

SWAT
30-11-2005, 10:18
Dai quali cinesi col culo basso tu spesso ti rifocilli.
Incurante delle schifezze che ingurgiti, caaazzi delle bestie comprese.(questa è per liz).

Mangio sempre i gamberi e il peSCIe... mica i wurstel

aflow
30-11-2005, 20:40
Quì potete leggere le opinioni e le argomentazioni (soprattutto quelle riguardanti l'inquinamento e la fame mondiale) di alcuni di quei "puri" di cui parla SWAT:

http://forum.promiseland.it/viewforum.php?f=5


Possono sembrare un po' estremisti (e magari lo sono), soprattutto per chi, come me, non è vegetariano, ma si tratta di questioni molto interessanti che meritano un approfondimento.

almayer
01-12-2005, 10:35
Quì potete leggere le opinioni e le argomentazioni (soprattutto quelle riguardanti l'inquinamento e la fame mondiale) di alcuni di quei "puri" di cui parla SWAT:

http://forum.promiseland.it/viewforum.php?f=5


Possono sembrare un po' estremisti (e magari lo sono), soprattutto per chi, come me, non è vegetariano, ma si tratta di questioni molto interessanti che meritano un approfondimento.

Onestamente m'è bastato il topic sul vino:

http://forum.promiseland.it/viewtopic.php?t=2662&sid=f2a5951db40d48d43c1210ce345ddfc7

Mah... :mad:

agentespeciale
05-12-2005, 13:34
Mangio sempre i gamberi e il peSCIe... mica i wurstel
Si il pesce fatto coi caazzi dei gatti morti in vietnam.
Dai su Davide fatti furbo lo so che per te è difficile ma il SURIMI lo hanno inventato loro, figurati se non riescono a colorare di pesce un cazzo cileno.

agentespeciale
06-06-2006, 11:55
Un piccolo link per chi ancora è convinto che quella troia della moglie meriti una pelliccia:
http://www.strasbourgcurieux.com/fourrure/four.wmv
Occhio che è molto forte.

vassili karis
06-06-2006, 12:35
Nessuna pietà per chi infligge agli animali torture e sofferenze inutili. Vanno ripagati con lo stesso identico trattamento. Per quanto mi riguarda sono alla stessa stregua dei pedofili. Forse anche peggio, perchè cmq gli esseri umani hanno la 'colpa originale' di appartenere alla stessa specie di questi carnefici. Gli animali sono esseri puri perchè sprovvisti di quella coscienza e quei sentimenti che spingono l'uomo ad uccidere e torturare per finalità che vanno aldilà dei suoi stretti bisogni di sussistenza.
Porca miseria, sto seriamente pensando di diventare vegetariano...

Tuchulcha
06-06-2006, 15:15
Nessuna pietà per chi infligge agli animali torture e sofferenze inutili. Vanno ripagati con lo stesso identico trattamento. Per quanto mi riguarda sono alla stessa stregua dei pedofili. Forse anche peggio, perchè cmq gli esseri umani hanno la 'colpa originale' di appartenere alla stessa specie di questi carnefici. Gli animali sono esseri puri perchè sprovvisti di quella coscienza e quei sentimenti che spingono l'uomo ad uccidere e torturare per finalità che vanno aldilà dei suoi stretti bisogni di sussistenza.
Porca miseria, sto seriamente pensando di diventare vegetariano...
Probabilmente lo diventeresti,se vedessi come si lavora in un mattatoio.

MestrualVampire
06-06-2006, 20:23
Cina? Sono paesi sottosviluppati, nella mainland cinese è normale tutto questo, non possiamo fare paragoni con cinesi, eschimesi e aborigeni, pensi che i nostri nonni quando a natale ammazzavano il maiale, o il coniglio a pasqua o il brodo di gallina... gli facevano l' anestesia secondo te?

Non ha senso paragonarsi con altre civiltà, specialmente se arretrate rispetto a noi.



beh mia nonna ad esempio prima di ammazare i cognigli gli cacciava sempre una o due saracche in testa...non credo sia da fare il paragone tra lo scuoiare vivo un animale come fanno sti cinesi der cazzo e il modo di ammazzarli per motivi alimentari (infatti sia i baghini che i buoi vengono ammazzati "istantaneamente" e senza "torture").

[Neubauten]
06-06-2006, 21:57
Non per dire, ragazzi, ma venire qui, fare tanto gli scandalizzati, e poi mangiare carne etc etc, chiamasi ipocrisia.

Ipocrisia che ho anche io, naturalmente, ma che almeno ho il "buongusto" di non fare lo scandalizzato. Ne prendo atto, la pratica è oscena, ma visto che io non ho la forza di smettere nemmeno di mangiare carne, cosa che è alla portata di quasi tutti, evito di fare tanto casino.

E si badi bene, anche a me infastidisce vedere il cinese che scuoia il gatto, però...voglio dire, stasera ho mangiato maiale. Sapete come li ammazzano i maiali, e non solo. Sapete come vivono i maiali, mentre aspettano di morire? Fatevi un giretto, e dateci un occhio.

Tra l'altro, Vampiro, dire eh ma mia nonna ammazza i conigli a cazzotti nella testa, però lei non è mica una cinese del cazzo, ci deve mangiare e quindi il paragone non si può fare, significa lavarsi la coscienza, perchè lo sai, cazzo, che non è così.

Cosa ti credi, che il gatto scuoiato dal cinese soffre, e il coniglio ammazzato a cazzotti da tua nonna si tira una sega mentre crepa? E dire che lei lo mangia, non è altrettanto una scusa -perchè come l'hai messa te, sembra una scusa, non una giustificazione- visto che anche la famiglia del cinese, con la pelle del gatto, ci, guardacaso, compra da mangiare.

Siate seri, ragazzi, possiamo indignarsi quanto si vuole, la pratica è disidcevole, ma pensateci quando mangiate, la sera. Guardate nel piattino, e pensateci. Dopo fate qualcosa per cambiare le cose, e solo dopo parlate, fate gli indignati, date di incivili agli altri, etc etc.

Per non parlare poi, del solito razzismo strisciante [cinesi di merda, etcetc], ma quello vabeh, non è l'argomento del topic, e quindi chiuso discorso.

almayer
07-06-2006, 10:20
']Tra l'altro, Vampiro, dire eh ma mia nonna ammazza i conigli a cazzotti nella testa, però lei non è mica una cinese del cazzo, ci deve mangiare e quindi il paragone non si può fare, significa lavarsi la coscienza, perchè lo sai, cazzo, che non è così.

Concordo con Neubaten. E aggiungo, la nonna di Vampiro dovrebbe imparare ad ammazare i conigli, non servono le botte in testa, basta rompergli il collo con un movimento secco, non soffrono e crepano subito. Mia nonna faceva così, coi conigli e coi gatti.

agentespeciale
07-06-2006, 16:41
In linea di massima sono d'accordo con Neubaten.
Però dovresti concordare con me che scuoiare un animale per farsi la pelliccia e mangiare due etti di pollo non ha la stessa valenza.
Il pollo sintetico non posso mangiarlo la pelliccia sintetica scalda ugualmente.
Se invece vogliamo parlare di non mangiare carne per motivi etici allora possiamo andare a finire di parlare anche del fatto che ad oggi tutti mangerebbero a sazietà se invece di produrre carne si producesse grano riso o cereali in quanto la produttività di un campo a cereali è molto più elevata di un campo adibito a mucche.
Ma questi sono discorsi mooolto più profondi e complessi, il mio intervento voleva solo essere contro la crudeltà GRATUITA che viene perpetrate contro alcuni animali dei quali si usa solo la pelliccia.
Per il resto ripeto è un discorso valido e da approfondire, anche quello del razzismo contro i cinesi del quale apro topic qui (http://www.gentedirispetto.com/forum/showthread.php?p=55259#post55259)

Tuchulcha
07-06-2006, 19:27
Concordo con Neubaten. E aggiungo, la nonna di Vampiro dovrebbe imparare ad ammazare i conigli, non servono le botte in testa, basta rompergli il collo con un movimento secco, non soffrono e crepano subito
Come fai a dirlo,scusa?Quand'è stata l'ultima volta che t'hanno spezzato il collo?:almayer:

vassili karis
08-06-2006, 00:18
Come fai a dirlo,scusa?Quand'è stata l'ultima volta che t'hanno spezzato il collo?:almayer:

A sostegno della tesi di Alma, rammento Benigni che in Daunbailò racconta a Tom Waits che la mamma Isolina uccideva i roditori proprio con un colpo secco, a mò di karate..

almayer
08-06-2006, 09:51
Come fai a dirlo,scusa?Quand'è stata l'ultima volta che t'hanno spezzato il collo?:almayer:

A me mai. Ma con un colpo secco, gatto o coniglio che sia, ci resta. Lo prendi in braccio, lo accarezzi sulla schiena così sta calmo, poi la mano va al collo e zac, il gioco è fatto. Poi lo scuoi, lo metti una giornata nel vino per togliere il sapore di selvatico, metti erbette aromatiche al posto delle interiora, e via di cucina! :almayer:

geepy
08-06-2006, 10:06
A me mai. Ma con un colpo secco, gatto o coniglio che sia, ci resta. Lo prendi in braccio, lo accarezzi sulla schiena così sta calmo, poi la mano va al collo e zac, il gioco è fatto. Poi lo scuoi, lo metti una giornata nel vino per togliere il sapore di selvatico, metti erbette aromatiche al posto delle interiora, e via di cucina! :almayer:

Lo stesso procedimento per cucinare il cinghiale, carne che apprezzo moltodi più del coniglio (o gatto) che sia! Peccato che per ucciderlo bisogna usare altre "tattiche". Accarezzarlo e provare a spezzare il collo del cinghiale non è così semplice :D
E poi con le pappardelle...yum...altro che riso e cereali...quelli lasciali mangiare ai cinesi :-p

almayer
08-06-2006, 10:40
Lo stesso procedimento per cucinare il cinghiale, carne che apprezzo moltodi più del coniglio (o gatto) che sia! Peccato che per ucciderlo bisogna usare altre "tattiche". Accarezzarlo e provare a spezzare il collo del cinghiale non è così semplice :D
E poi con le pappardelle...yum...

Insomma, s'è iniziato con gli animali scuoiati vivi, e s'è finito con le ricette di cucina.. :D

SWAT
08-06-2006, 10:44
Insomma, s'è iniziato con gli animali scuoiati vivi, e s'è finito con le ricette di cucina.. :D

E finiamo col lucchetto?

almayer
08-06-2006, 10:54
E finiamo col lucchetto?

Boh, a mio avviso si potrebbe anche fare. Ma magari altri hanno voglia di aggiungere contributi, mi attengo alla volontà della maggioranza (cit. On. Mauro Valenzani).

mister.steed
29-03-2008, 01:42
Italia e Ue in prima fila nel bando alle importazioni
Foche, ricomincia la mattanza in Canada
Saranno abbattuti 275 mila cuccioli. Le pelli andranno in Norvegia, Russia e Cina

http://www.corriere.it/animali/08_marzo_28/caccia_foche_canada_79c3501a-fcbe-11dc-baaf-00144f486ba6.shtml