PDA

View Full Version : ... Hanno cambiato faccia



SWAT
19-12-2005, 17:47
http://img241.imageshack.us/img241/8739/a58111jm.jpg

Anno: 1971
Regia: Corrado Farina
Con: Rosalba Bongiovanni, Pio Buscaglione, Salvatore Cantagalli, Adolfo Celi, Giuliano Disperati, Geraldine Hooper, Francesca Modigliani
Musiche: Amedeo Tommasi


Questa sera su Raisat cinema world alle ore 22.40 il bellissimo film di Corrado Farina con Adolfo Celi.

Altemente consigliato!

johnnyb
20-12-2005, 13:34
Segnalo che il film è trasmesso con l'opzione di poter ascoltare il commento audio del regista per tutta la durata del film

ivanrassimov
20-12-2005, 13:42
Vero capolavoro di visionarietà e psichedelia sensoriale. Peccato che la copia trasmessa da RAISAT (dalla quale ho un dvd-r) abbia dei problemi con l'audio in alcuni punti. I dialoghi sono integrali, ma ci sono parti del film in cui l'audio sparisce e/o sparisce la colonna sonora in sottofondo.
Aspettiamo ardentemente una decente riedizione in dvd.

Frank n Furter
20-12-2005, 13:44
Incredibile!

In che occasione sarà stato fatto questo commento audio, dato che il film in dvd non è mai uscito? :confused:

Misteri...


Segnalo che il film è trasmesso con l'opzione di poter ascoltare il commento audio del regista per tutta la durata del film

SWAT
20-12-2005, 13:50
Segnalo che il film è trasmesso con l'opzione di poter ascoltare il commento audio del regista per tutta la durata del film

Azz... averlo saputo me lo ascoltavo invece di ascoltarmi the grudge americano di spalle :oops:

Ma sky dove "genera" questo tipo di info?? Come faceva un comune mortale a saperlo?

johnnyb
20-12-2005, 20:25
Azz... averlo saputo me lo ascoltavo invece di ascoltarmi the grudge americano di spalle :oops:

Ma sky dove "genera" questo tipo di info?? Come faceva un comune mortale a saperlo?

il merito non è di sky ma del canale rai: purtroppo l'ho imparato solo quando è iniziato: cmq sicuramente lo riproporranno presto

SWAT
20-12-2005, 20:33
il merito non è di sky ma del canale rai: purtroppo l'ho imparato solo quando è iniziato: cmq sicuramente lo riproporranno presto

...azz, grazie per l' info preziosa, ogni tanto proverò a switchare la lingua ;)

El topo
28-12-2005, 09:26
Grande film, attualissimo (per i tempi, con le sue derive marcusiane) e profetico.
Com'era la copia in pellicola proiettata al Ravenna Nightmare?

Frank n Furter
28-12-2005, 12:09
Pessima, tutta rossa e piena di cadute di fotogrammi

Giorgio Brass
28-12-2005, 12:11
Se qualcuno riuscisse a registrare il film col commento audio mi farebbe cosa più gradita facendomene una copia...:oops:

minnimalinconico
29-12-2005, 10:03
bellissimo il parallelismo tra il vampiro nosferatu e il vampirismo del capitalismo e della sua mmerda pubblicitaria.
Adolfo Celi è sempre strepitoso e corrado Farina un ottimo regista che non ha avuto la possibilità di esprimere il suo talento

almayer
09-01-2006, 23:34
Azz... averlo saputo me lo ascoltavo invece di ascoltarmi the grudge americano di spalle :oops:

Ma sky dove "genera" questo tipo di info?? Come faceva un comune mortale a saperlo?

Beh, basta non limitarsi ai forum "esclusivi"...

http://www.nocturno.it/bbforum/phpBB2/viewtopic.php?t=24240

:almayer:

un fake di Alberto
10-04-2006, 18:03
Incredibile!

In che occasione sarà stato fatto questo commento audio, dato che il film in dvd non è mai uscito? :confused:


Mi rendo conto che questo thread ormai e' vecchissimo, ma lo scopro solo oggi e posso rispondere al quesito. Il commento audio ad "Hanno cambiato faccia", che effettivamente non e' mai ancora uscito in DVD, e' stato realizzato appositamente per Raisat Cinema World. Da circa un anno e mezzo sul canale va in onda il programma "Il cinema col doppio audio", che propone film italiani con il commento dei loro autori.

Ammetto che di rado i film commentati sono quello che si intende comunemente quando si parla di "genere", ma spero prossimamente di poter aumentare la percentuale. Se c'e' una filosofia dietro al programma, questa e' di non privilegiare un tipo o un altro di film ma di chiamare a commentare personaggi come Montaldo, Lizzani e la Wertmuller e altri come Muccino, Calopresti e Archibugi, e altri ancora come Alessandro Benvenuti e Maurizio Nichetti, Neri Parenti, Turi Vasile, Nino Bizzarri, Tavarelli, Farina (che e', incidentalmente, mio padre) e tanti altri, senza preclusioni o snobismi di sorta.

Se qualcuno e' curioso di sapere di quali titoli sia stato realizzato il commento audio, suggerisco una visita alla pagina seguente:

http://rojking.altervista.org/televisione.htm

Molti di questi film non sono piu' in programmazione perche' i diritti di antenna per Raisat sono scaduti - ma se un titolo che appare in quella pagina viene trasmesso da Raisat, potete stare tranquilli che e' in doppio audio. Per sentire il commento audio occorre, dal decoder, selezionare la lingua "inglese".

Visto che altrove nel thread vedo che si parla di Corrado Farina da parte di qualcuno che ha apprezzato il suo "Un posto al buio", mi permetto di aggiungere anche il link al suo sito personale, con informazioni sugli altri libri che ha scritto, e anche con il suo indirizzo e-mail personale:

http://www.corradofarina.tk

almayer
10-04-2006, 18:09
Mi rendo conto che questo thread ormai e' vecchissimo, ma lo scopro solo oggi e posso rispondere al quesito.

Benvenuto Alberto! Ti ha passato il link tuo papà? Gliel'ho appena fornito via email. Spero tu rimanga in questi lidi, la tua presenza (nonché quella del paparino) sarebbe preziosa. :)

un fake di Alberto
10-04-2006, 19:06
Benvenuto Alberto! Ti ha passato il link tuo papà? Gliel'ho appena fornito via email. Spero tu rimanga in questi lidi, la tua presenza (nonché quella del paparino) sarebbe preziosa. :)

Perbacco, ma sei in Belgio?

In effetti il link che mi ha fatto scoprire questo forum me l'ha fornito mio padre, passandomi il tuo mail. Una sua frequentazione diretta la vedo difficile: ha una connessione internet via telefono, il che sconsiglia caldamente la frequentazione di forum che richiedono una lettura online. Preferisce di gran lunga i newsgroup, che consentono la lettura (e la scrittura) offline. In effetti la penso cosi' anche io, ma da quando ho l'ADSL posso esplorare - oltre ai newsgroup - anche luoghi interessanti come questo.

A presto, qui o altrove. :-)

almayer
11-04-2006, 10:22
Perbacco, ma sei in Belgio?

Io sì, non il forum. :-)


In effetti il link che mi ha fatto scoprire questo forum me l'ha fornito mio padre, passandomi il tuo mail. Una sua frequentazione diretta la vedo difficile: ha una connessione internet via telefono, il che sconsiglia caldamente la frequentazione di forum che richiedono una lettura online. Preferisce di gran lunga i newsgroup, che consentono la lettura (e la scrittura) offline. In effetti la penso cosi' anche io, ma da quando ho l'ADSL posso esplorare - oltre ai newsgroup - anche luoghi interessanti come questo.

A presto, qui o altrove. :-)

Ti avviso che ci beccheremo una probabile moderazione, stiamo andando OT... ;)
Se hai voglia di postare qualche aneddoto sui film di tuo padre, sei il benvenuto, basta aprire un topic apposito. Per il forum, capisco le esigenze di tuo padre, ma guarda che è anche possibile avere solo update settimanali dal forum, magari per lui è più comodo. Scrivimi un PM o una mail (almayer at yahoo punto com), così ti spiego.

un fake di Alberto
11-04-2006, 10:36
Torno IT subito segnalando che appena una settimanella fa c'e' stata a Roma una proiezione del film con una copia molto migliore di quella, giustamente bistrattata, vista a Ravenna (che e' la stessa proiettata anni fa al Fantafestival, ossia quella personale di mio padre). Alla sala Trevi, in una bella rassegna sul cinema italiano della contestazione (nella quale si sono visti diversi film *veramente* bizzarri) hanno proiettato la copia della Cineteca Nazionale, che era in *ottimo* stato. Fra i presenti c'erano anche l'aiuto regista/montatore/co-sceneggiatore (e anche interprete, nella parte del prete che Alberto Valle e Corinna incontrano nel paesino semideserto) Giulio Berruti (autore in proprio di "Suor omicidi") e persino il protagonista Giuliano Disperati, che oggi si chiama Giuliano Esperati e che mio padre non incontrava, credo, dai tempi del film!

Non so se interessi a qualcuno, ma Berruti cura da qualche tempo una specie di corso di cinema/blog che si puo' leggere all'indirizzo http://ciackcorto.blogosfere.it/index.html - se qualcuno ci va, clicchi sugli annunci di Google cosi' da sostenere economicamente l'iniziativa. :-)

almayer
11-04-2006, 10:48
persino il protagonista Giuliano Disperati, che oggi si chiama Giuliano Esperati e che mio padre non incontrava, credo, dai tempi del film!

M'hanno detto che è molto invecchiato.

un fake di Alberto
11-04-2006, 12:09
M'hanno detto che è molto invecchiato.

Perbacco, lo sono anch'io e lo e' anche mio padre! :-)

Non mi e' parso affatto che Giuliano mostrasse piu' di qualsiasi altra persona i segni dell'eta'.

E come dice Alfredo Castelli, se penso all'unica alternativa all'invecchiamento, allora preferisco invecchiare.

almayer
11-04-2006, 15:12
Perbacco, lo sono anch'io e lo e' anche mio padre! :-)

Non mi e' parso affatto che Giuliano mostrasse piu' di qualsiasi altra persona i segni dell'eta'.

E come dice Alfredo Castelli, se penso all'unica alternativa all'invecchiamento, allora preferisco invecchiare.

Ho riportato un commento non mio, da parte di qualcuno che era alla serata, sorry! :oops:

Renato
07-05-2007, 13:01
Ritornando al film, visto stanotte nella copia di raisat -purtroppo con pixellature varie- l'ho trovato davvero bizzarro, con un ottimo Adolfo Celi ed almeno un paio di trovate molto gustose, tra le quali (ovviamente) segnalerei le fiat 500 senza targa che fanno da "cani da guardia" nella splendida villa

A proposito UN FAKE DI ALBERTO, se ancora frequenti questo forum potresti togliermi una curiosità: dove si trova la splendida villa utilizzata per gli esterni? :)

un fake di Alberto
07-05-2007, 13:27
A proposito UN FAKE DI ALBERTO, se ancora frequenti questo forum potresti togliermi una curiosità: dove si trova la splendida villa utilizzata per gli esterni? :)

Se l'hai visto su Raisat (e se lo ripassano) DOVREBBE esserci anche il commento audio del regista, nel quale mi sembra che lo si dicesse. In ogni caso, si tratta di Villa Passatempo, non lontano da Torino (anzi, nei pressi di Chieri). Ecco un link a una pagina che mi sembra si riferisca proprio a questo edificio: http://www.chieri.info/contents/villa-il-passatempo.php

Il forum lo frequento ancora, ma a scartamento molto ridotto: meta' delle cose che cerco di fare - tipo cercare gli altri post del tal postatore - non mi permette di farle... ricevo una comunicazione automatica via mail quando qualcuno risponde a uno dei pochi thread a cui ho partecipato, e per il resto rimango fedele a usenet e a it.arti.cinema. ;-)

Renato
07-05-2007, 21:26
Se l'hai visto su Raisat (e se lo ripassano)

Se lo ripassassero farebbero una gran cosa...grazie comunque dell'informazione ;)

Caltiki
29-10-2008, 13:16
Udite udite: uscirà il 3 dicembre per la Milleniumstorm, ed è annunciato con i seguenti extra:
-commento audio
-4 cortometraggi
-3 gallerie fotografiche
-Booklet con materiale inedito

Video: 1:78:1

Non vedo l'ora di possedere fisicamente questo film..

un fake di Alberto
29-10-2008, 13:31
Posso precisare qualcosa... i 4 cortometraggi sono in realtà due corti girati in 8mm e due documentari. Riporto qui le righe di presentazione che dovrebbero apparire all'inizio di ciascuno...

IL FIGLIO DI DRACULA (1960)

Prima di iniziare a lavorare come pubblicitario allo Studio Testa, Corrado F. ha realizzato un certo numero di film a passo ridotto girati in 8mm con un gruppo di amici. Il figlio di Dracula è il suo secondo titolo con sonoro sincronizzato e costituisce il suo primo approccio al mito del vampiro. Un mito amatissimo, ispirato in età adolescenziale da un paio di film (I vampiri di Freda e Dracula il vampiro di Fisher), e che ritornerà in Hanno cambiato faccia e in uno degli episodi di Alfa 75 Superstar (1985).

GIRO GIRO TONDO (1968)

Se Il figlio di Dracula è uno dei primi film a 8mm, Giro Giro Tondo è l'ultimo. Cinque anni da pubblicitario non sono passati invano, aiutando Corrado F. a individuare e mettere a fuoco i rischi della massificazione e i condizionamenti indotti dalla cosiddetta società dei consumi. Giro Giro Tondo è un tentativo di "mettere in immagini" il mondo alienato descritto da certi autori di fantascienza dell'epoca (Sheckley, Pohl, Matheson, Bradbury).

LAUDATO SII, MIO SIGNORE (1969)

Laudato sii, mio Signore è il primo cortometraggio girato in 35mm da Corrado F., ma può benissimo essere visto come un seguito di Giro Giro Tondo: là si parlava di condizionamento di massa, qui di una dilagante mentalità speculativa che trasforma in fonte di denaro tutte le "creature" di San Francesco d'Assisi. Ai racconti di fantascienza si sommava intanto, come fonte di ispirazione, L'uomo a una dimensione di Herbert Marcuse.

I TARLI (1970)

Il documentario prosegue il discorso critico sulla civiltà dei consumi già avviato con Giro Giro Tondo e Laudato sii, mio Signore, individuando nel mondo della pubblicità uno dei pilastri portanti di tale modello di sviluppo. Corrado F. lo ha girato integralmente all'interno dello Studio Testa, dove pochi mesi dopo girerà anche alcune sequenze di Hanno cambiato faccia: una summa dei temi affrontati nei precedenti cortometraggi sull'onda lunga del '68.


Il commento audio è quello registrato per Raisat, utilizzato su licenza.

Caltiki
29-10-2008, 13:40
Splendido, non vedo l'ora. Ti ringrazio per il tuo preciso intervento (del resto non poteva essere diversamente :)).
Ah, CF ha lavorato allo studio Testa? confesso di esserne venuto a conoscenza solo ora: adesso capisco tutto...(ovviamente mi riferisco ad Hanno cambiato..con la sua satira nei confronti proprio della pubblicità..)
grazie

un fake di Alberto
29-10-2008, 17:09
Eheheh, di fatto alcune scene di HCF sono state girate proprio allo studio Testa (io l'ho scoperto solo registrando il commento audio, confesso). Può darsi che il babbo ne parli nel suo sito, di Testa e dello studio... e sicuramente trovi una sua striscia a fumetti palesemente ispirata dalle sue esperienze là dentro... ecco il link diretto:

http://corradofarina.altervista.org/pagine/gp.htm

I disegni sono quello che sono ma alcune strisce sono divertenti.

Caltiki
05-11-2008, 18:53
Davvero interessante, grazie mille.
Diciamo che, se ho ben interpretato le parole di tuo padre, il rapporto con Testa fu un po' di amore ed odio, anche se-alla fine-gli rende atto della sua grandezza di creativo. Questo un po' mi era parso di leggerlo fra le righe del film..
Al momento sto scervellandomi per ricordare in quale film, più o meno coevo, ma sicuramente successivo al film di tuo padre, sia trattato (forse con ancor più sarcasmo ed ironia) il tema della pubblicità: se ben ricordo, ma ho dei dubbi, potrebbe essere La ragazza di latta di Marcello Aliprandi..
Controllerò.

Tuchulcha
05-11-2008, 19:48
Davvero interessante, grazie mille.
Diciamo che, se ho ben interpretato le parole di tuo padre, il rapporto con Testa fu un po' di amore ed odio, anche se-alla fine-gli rende atto della sua grandezza di creativo. Questo un po' mi era parso di leggerlo fra le righe del film..
Al momento sto scervellandomi per ricordare in quale film, più o meno coevo, ma sicuramente successivo al film di tuo padre, sia trattato (forse con ancor più sarcasmo ed ironia) il tema della pubblicità: se ben ricordo, ma ho dei dubbi, potrebbe essere La ragazza di latta di Marcello Aliprandi..
Controllerò.

Beh, pure il film d'animazione Vip mio fratello superuomo di Bozzetto non scherzava...

almayer
14-12-2008, 10:21
Non dimenticherei La Decima Vittima e Fred & Ginger. Il DVD e` uscito?

Caltiki
14-12-2008, 10:28
Si, l'ho acquistato l'altro ieri. Sulla copertina c'è il logo di Raisat cinema: il master è lo stesso passato sul sat.
Appaiono interessanti i corti presenti come extra, che visionerò quanto prima.
Il fatto che vi sia stampigliato il logo di Raisat cinema deve far pensare a prossime uscite di altri film (sappiamo quali) già visti sulla sua frequenza?

mister.steed
14-12-2008, 10:28
Non dimenticherei La Decima Vittima e Fred & Ginger. Il DVD e` uscito?
E' uscito... l'ho preso allo stand della Gargoyle durante la fiera della piccola e media editoria... gli ho dato solo un'occhiata veloce: il dvd ha come extra alcuni corti di Farina, ma la qualità video lascia a desiderare: colori spenti, immagine con i titoli di testa tagliati fuori dallo schermo... il dvd è marchiato RaiSat/Gargoyle video/Millennium Storm...

Caltiki
14-12-2008, 10:29
ma la qualità video lascia a desiderare: colori spenti, immagine con i titoli di testa tagliati fuori dallo schermo..

Si, non è proprio il massimo.

johnnyb
03-05-2009, 12:20
confermate la presenza dell'audio commentary ?

liberAnomalia
03-05-2009, 15:28
confermate la presenza dell'audio commentary ?

sì, e aggiungo che è molto interessante;)

un fake di Alberto
04-05-2009, 07:00
Per Caltiki: il logo di Raisat Cinema NON annuncia nulla, purtroppo, se non che il canale ha concesso il commento audio realizzato per il passaggio TV. Ne esistono diversi, di questi commenti, ma riuscire a farli "uscire" dagli archivi Rai è un'esperienza defatigante anche per chi (il sottoscritto) li ha realizzati e anche in un caso come questo, di un film girato dal proprio genitore. :-/

Per la qualità video, in effetti la copia del DVD non è un telecinema nuovo ma viene dallo stesso master fornito dai titolari dei diritti alla stessa Raisat. Al momento, purtroppo, non si conosce l'ubicazione di un negativo del film e non si sarebbe saputo dove rintracciare una copia migliore di questa.

Ugondo Vianazzi
10-11-2009, 13:40
Finalmente, ieri sera ho visto questo interessante B-movie di Farina, davvero suggestivo e con atmosfere da incubo, tutto "molto anni '70"...

Peccato per la qualità del master: anch'io sui titoli di testa pensavo di aver sbagliato impostando un errato formato-video sul pannello, invece i titoli sono proprio tagliati, non si tratta di un master panoramico 1,77:1 come riportato in fascetta, piuttosto un 4/3.

Nella confezione c'è anche un libriccino con la sceneggiatura originale.

un fake di Alberto
10-11-2009, 16:00
Ci sarebbe da dire due o tre cosine su quel DVD, in effetti, anche se mi sembra che siamo riusciti a metterci dentro abbastanza roba bella da far sì che meriti l'acquisto... in realtà, e checché ci sia scritto dentro, il libriccino NON contiene la sceneggiatura bensì una riproduzione del SOGGETTO originale... e nei corti, beh, un paio di controlli in più avrebbero forse evitato qualche sbavatura (tipo titoli di uno che si vedono ANCHE in coda a un altro). Per il master, purtroppo non so nemmeno se esista ancora il negativo - so che la fonte era la stessa da cui veniva la copia trasmessa tempo fa da Raisat Cinema... meglio che niente, ma continuo a sperare un giorno che salti fuori qualcosa di meglio.

Ugondo Vianazzi
11-11-2009, 10:59
Ancora non ho visionato gli extra e il libriccino l'ho giusto sfogliato, comunque, grazie 1000 per la precisazione (in effetti, come sceneggiatura mi sembrava un po' troppo sintetica, per così dire...)!

Penso sia gia una gran cosa il fatto che esista il DVD di un film praticamente "invisibile", roba proprio per cinefili incalliti.

Lasciami sottolineare il fatto che tuo padre la stoffa da regista ce l'aveva eccome, peccato non abbia proseguito causa varie vicissitudini (mi sono riletto l'intervista-libro di Nocturno). Uno che con troupe ridotta ai minimi termini, due attrezzi, un attore e quattro caratteristi riesce a tirar fuori un film suggestivo riuscendo a portare avanti un discorso che va oltre il semplice intrattenimento, come, appunto, ...hanno cambiato faccia (e vincendo pure dei premi) avrebbe meritato miglior fortuna.

Forse, se Baba Yaga non avesse incontrato tutti quei problemi tra distribuzione disastrosa e tagli, le cose sarebbero andate diversamente. ;)

almayer
27-06-2011, 11:39
Rivisto in dvd Venerdi` notte, peccato per il master non perfetto, ma come si diceva prima e` gia` un miracolo averlo in dvd. Non ho ancora ascoltato l'audio commentary ne` visto gli extra, ma il soggetto sul libretto e` molto interessante. L'angoscia di quelle 500 e` incredibile, le suggestioni create dal regista sono indimenticabili. Alberto, sai mica dirmi quali sono le location in montagna? Essendo savoiardo, vari posti mi parevano familiari.

kaciaro
26-02-2012, 23:11
mi sono letto tutto il post in un attimo e mi voglio subito schierare con chi loda il film (tutti direi no?) con tantissime trovate che sarebbero all'avanguardia anche oggi la demenza da mass media anticipata di anni , veramente notevole , grazie signor farina!;)

stubby
16-07-2012, 00:22
Appena finito di vedere, che dire davvero molto buono, con poco è stato fatto davvero un gran film, belle atmosfere cupe e angosciose e Celi davvero bravissimo e inquietante.
Geniale e originale.

Giorgio Brass
11-07-2016, 16:07
Ci ha lasciati anche il mitico Corrado Farina, regista gentile e persona interessantissima.

Tuchulcha
11-07-2016, 21:21
Appena saputo da suo figlio Alberto, mi è spiaciuto molto. Eravamo in contatto su facebook e ne posso confermare gentilezza e acume.

nodisco
12-07-2016, 11:09
Perbacco, mi spiace.
L'avevo visto di persona anni fa a Ravenna in occasione di una proiezione di "Hanno cambiato faccia", ai tempi frequentavo it.arti.cinema dove spesso scriveva anche il figlio Alberto, persona squisita.
Condoglianze.

Opium Visions
12-07-2016, 21:12
Questo film è fantastico, il DVD me lo sono lasciato sfuggire al tempo e da un po' lo sto cercando. Ma come si fa a vendere una copia usata a 60 € su eBay o a 120 € su Amazon? Nella fascetta è stampato il prezzo di 19,90 (DVD + libro), quindi credo che sia impossibile trovarlo ad un prezzo decente.

Green Jelly
26-07-2016, 08:31
Lo trasmette stasera Raimovie alle 23:05.

Giorgio Brass
26-07-2016, 09:13
Lo trasmette stasera Raimovie alle 23:05.

Con l'opzione doppio audio per sentire anche il commentary del regista moderato dal figlio Alberto

matte
26-07-2016, 14:51
Il commentary del regista è una novità o è già circolato negli anni?

Giorgio Brass
26-07-2016, 14:53
Fu registrato parecchi anni fa quando RaiSatCinema fece tutta una serie di film col doppio audio con i preziosi commentary moderati da Alberto Farina.
Il commentary tra l'altro si trova anche nel dvd italiano del film (purtroppo ormai fuori catalogo)

matte
26-07-2016, 20:14
Ah, ok, ho capito, la serie per intenderci con anche Milano odia ed il commentary di lenzi.

Me lo sono appena guardato, film molto interessante e che ti trascina fino alla fine senza annoiarti. A tratti claustrofobico, il motivetto del film mi sa che ha ispirato quello di the fog, almeno nelle note iniziali, curioso anche l'omaggio non ai classici acqua pejo o scotch jb ma a mamma Fiat. E divertente l'incipit iniziale che potrebbe aver ispirato, stavolta, fantozzi nel suo salire i piani della società anche in senso fisico con tanto di cartelli ad ogni piano superiore sempre più importanti. Finale dolce amaro, io avrei preferito la fuga da tutto ciò, ma il vampiro nosferatù si è giocato bene le sue carte ammaestrando "Laura" . Altrettanto interessante il contrasto tra l'interno della villa, moderno, tecnologico e ben tenuto, e l'esterno che fa molto abbandonato

Dimenticavo, la riunione tra i vari direttori e celi al contrario direi che è stata ispirata dall'analogo ritrovo, sempre con celi, dei vari agenti spectre di thunderball, pur se in chiave più ironica

Dottor Betti
17-05-2017, 13:15
Un film che fa del suo piatto forte l'aria cupa che lo avvolge dall'inizio alla fine. Molte le trovate belle e ricche di fascino come le Fiat 500 che hanno veramente dell'inquietante. Celi come al solito giganteggia su tutti

Renato
27-01-2018, 13:33
Secondo voi questo attore del film è Carlo De Mejo?

1459

Giorgio Brass
27-01-2018, 13:38
In effetti gli assomiglia... se vuoi chiedo al figlio... (o al figlio del regista)

Renato
27-01-2018, 13:41
In effetti gli assomiglia... se vuoi chiedo al figlio... (o al figlio del regista)

Beh se non è un problema... grazie!

Basta che poi non diventi come la storia di Luisa Corna :D

Giorgio Brass
28-01-2018, 10:15
Non è lui, a quanto pare.
Il figlio di Carlo mi ha detto che effettivamente gli somiglia tantissimo ma che comunque non si tratta di lui.
Il figlio di Corrado Farina ha aggiunto che sarebbe stato improbabile che il padre avesse chiamato attori veri per delle comparsate che avrebbe potuto far fare gratis a qualche amico.

Quindi no, non è Carlo De Mejo ma è stato bello crederci.

Renato
28-01-2018, 10:17
(...) ha aggiunto che sarebbe stato improbabile che il padre avesse chiamato attori veri per delle comparsate che avrebbe potuto far fare gratis a qualche amico.

Questo era il dubbio maggiore che avevo, effettivamente... De Mejo aveva già fatto Teorema di Pasolini, solo per dirne uno.

Grazie del controllo :)

Giorgio Brass
29-01-2018, 09:38
Grazie a Giulio Berruti siamo riusciti a risalire al nome di questo misterioso sosia di Carlo De Mejo.
Si chiamava Emanuele Vacchetto e Berruti ha confermato che non si trattava di un attore, era semplicemente un amico di suo nipote che si è prestato a fare una comparsata.

Renato
29-01-2018, 12:33
Grazie a :giorgiob:

Inserito nel locupletato database di :pollanet: :

http://www.pollanetsquad.it/scheda.php?sez=attore&cod=3703