PDA

View Full Version : Sbatti il mostro in prima pagina



kaciaro
18-01-2006, 10:56
http://img172.imageshack.us/img172/738/sbattiqz5.jpg
SBATTI IL MOSTRO IN PRIMA PAGINA (1972) - Marco Bellocchio
Con: Gian Maria Volontè, John Steiner, Fabio Garriba, Laura Betti, Corrado Solari...
Soggetto: Sergio Donati
Sceneggiatura: Sergio Donati, Goffredo Fofi
Musiche: Nicola Piovani

- - - - - - - - - - -

Forse non e' il posto appropiato per parlarne,in quanto trattasi di un particolare film tra l'investigativo e la denuncia sociale ,ma voi che ne pensate???
L'ho rivisto recentemente e mi ha colpito il solito grandioso Volonte',sempre ottimo in parti dove sfoggia la doppiezza del personaggio la sua capacita' di scendere nel viscidume della melma che sale impietosa nel finale clamoroso cosa c'e di piu' viscido del potere occulto chiesa e un canale di scarico vero e proprio???
;) ;) ;)
p.s una domanda per voi il giornalista buono fabio garriba ha fatto altri film del genere io non l'avevo mai visto

SWAT
18-01-2006, 11:26
p.s una domanda per voi il giornalista buono fabio garriba ha fatto altri film del genere io non l'avevo mai visto

No, non credo.
http://www.imdb.com/name/nm0308236/

leonardotanzi
07-02-2006, 10:18
Visto ieri su sky,con il solito grande Volontè.Mi è piaciuto perchè ha quasi 35 anni ma...non li dimostra visto che il filo conduttore della trama(l'opinione pubblica "pilotata" da chi fa informazione) si adatta a tutte le stagioni.

Tuchulcha
07-02-2006, 13:31
Film che trovo un tantino forzato nel suo messaggio di denuncia contro il quarto potere.Volontè giganteggia,come sempre.

kaciaro
07-02-2006, 16:15
Film che trovo un tantino forzato nel suo messaggio di denuncia contro il quarto potere.Volontè giganteggia,come sempre.
stranamente poi Bellocchio riesce a caratterizzare meglio i personaggi che lui odia rispetto a quelli per cui patteggia o sbaglio???

Paolo
09-10-2006, 10:36
C'è una vicenda poco nota dietro la storia di questo film...

Tuchulcha
09-10-2006, 11:22
Trattasi di nuovo misteritaliano? Suvvia, Pablito, ormai siamo curiosi... quale storiaccia avrebbe ispirato il soggetto del film?

johnnyb
17-10-2006, 14:10
All'inizio del film è visibile un noto politico parecchio incazz...

scerbanenco1986
17-10-2006, 14:23
All'inizio del film è visibile un noto politico parecchio incazz...

IGNAZIO!!!!

leonardotanzi
17-10-2006, 14:56
C'è una vicenda poco nota dietro la storia di questo film...

Sapevo che è stato usato come nome del quotidiano "IL GIORNALE" che all'epoca del film ancora non era pubblicato...non ho mai verificato il fatto.

ivanrassimov
17-10-2006, 18:21
speriamo siano puntuali quelli di R4, altrimenti tocca programmare gli hdr in anticipo come al solito. Speriamo bene anche nella qualità del master.

LaBelvaColMitra
17-10-2006, 19:59
Sapevo che è stato usato come nome del quotidiano "IL GIORNALE" che all'epoca del film ancora non era pubblicato...non ho mai verificato il fatto.

Infatti Massimo Bertarelli, critico cinematogafico de "IL GIORNALE" commenta oggi così il film: "...Cupo melodramma social-politico del fantasioso Bellocchio che costruisce un'assurda, ma senza dubbio avvincente, storiaccia tra cronaca nera e poliziesco, I padroni, ecco i veri mostri, è la rabbiosa morale. Un'avvertenza, il film è del '72, il Giornale, quello vero, è nato nel '74. Una volta tanto la sarcastica dicitura finale(ogni riferimento è puramente casuale) non mente."

almayer
18-10-2006, 10:42
Una volta tanto la sarcastica dicitura finale(ogni riferimento è puramente casuale) non mente."

Quale sarebbe la dicitura finale?

Herr Bitch
18-10-2006, 10:53
Quale sarebbe la dicitura finale?

"ogni riferimento è puramente casuale". :)

ivanrassimov
18-10-2006, 11:57
Mannaggia a quel porc......come al solito il film è iniziato con ben oltre 54 minuti di ritardo e, programmando 2 ore e passa dalle 23.20 (calcolando che il film dura 1 ora e 25) non sono comunque riuscito a registrarlo tutto (e mi mancano ben 24 minuti + le interviste di cui parla Costanzo all'inizio).
Mi appello a chi ha la registrazione integrale su dvd-r del film se può darmi una mano (prego contattarmi al mio indirizzo di posta gilpsych8@gmail.com). Un film che aspettavo da anni e che non sono mai riuscito a trovare. Sono nero dalla rabbia o, per parafrasare un titolo a voi noto , "Con la rabbia agli occhi".

ivanrassimov
02-11-2006, 19:01
Finalmente sono riuscito a visionare questo gran bel film (dvd sat ripa da Cult Network), con un cast all'altezza (straordinaria Laura Betti). Molto bella la sceneggiatura di Goffredo Fofi e Sergio Donati e la fotografia del mitico Kuveiller. Musiche di un giovane Piovani particolarmente influenzato dal Morricone "petriano"...Gian maria come al solito impareggiabile. Forse il più bel film di Bellocchio del decennio 70.

Lavo10
03-11-2006, 15:48
Fortunatamente ero riuscito a registrarlo(compreso le interviste di Costanzo)..
Che dire:Gran bel film,coem ha detto IvanRassimov G.M.V è fantastico,ruolo da carogna glaciale...Non m'ero accorto nei titoli di testa delle musiche di Piovano...Buono a sapersi..

lenmar
12-06-2007, 00:38
E' un film specchio,fedele,senza fronzoli,claustrofobico,come pochi riproduce incredibilmente la cappa di intrighi politici,morali ed economici della società italiana dell'epoca...un piccolo gioiello.
Da notare che oggi l'attore Corrado Solari (Mario) fa parte quasi fissa del casting del produttore Pietro Valsecchi,la sua ultima apparizione infatti si è avuta nello sceneggiato sulle nuove Br "Attacco allo stato" con Raoul Bova,dove recitava la parte di un brigatista irrudicibile.

mister.steed
08-10-2007, 09:10
Visto ieri il 'profetico' film di Bellocchio... che dire? Nonostante qualche evidente forzatura si tratta, imho, di un film bellissimo... oltre al fatto che secondo me è ancora molto attuale, dato che la manipolazione delle notizie a fini politici (e non solo... oggi forse si sono aggiunti anche i fini pubblicitari) è, purtroppo, una pratica sempre di moda. G.M.Volontè ai massimi livelli (come [quasi] sempre) ma anche il resto del cast, sebbene più sacrificato, funziona benissimo. Bellocchio è presente in un cammeo durante la conferenza stampa e la giovane vittima è Silvia Kramar, la giornalista corrispondente negli Usa con cui parlava Emilio Fede a Studio Aperto durante la prima guerra del golfo. :D Sorgono cmq spontanee un paio di domande,sperando che qualcuno di voi mi sappia rispondere: se non erro in origine il film doveva essere diretto da un altro regista e Bellocchio fu chiamato all'ultimo momento... ma davvero doveva dirigerlo lo sceneggiatore Sergio Donati come dicono varie fonti? Io in verità mi ricordavo un altro nome! :oops: Vabbé... cmq Tullio Kezich nel suo articolo riportato da MyMovies (http://www.mymovies.it/dizionario/critica.asp?id=51951) fa intendere che si arrivò alla sostituzione per volere di Volontè, col fine dare all'operazione uno spessore più politico rispetto alla sceneggiatura originaria di Donati che risultava sicuramente più "popolare".
L'altro dubbio è relativo al master: la durata di quello da me visionato (registrazione Sky) è di circa 1 ora e 23 minuti... IMDB dice 90 minuti, il Mereghetti parla di 93 come del resto anche il sito de la Rivista del Cinematografo e MyMovies... cosa manca dal master televisivo? Si tratta di una edizione cut? Io ogni caso mi auguro che possa essere al più presto editato in dvd.

esserino
24-10-2007, 15:57
Io ogni caso mi auguro che possa essere al più presto editato in dvd.

assolutamente... è un film bellissimo e meriterebbe di essere visto più decentemente di così.
davvero splendido.

alexscorpio
04-05-2008, 00:24
http://i60.tinypic.com/2pzme5d.jpg

Registrato a suo tempo dalla tv, mi è piaciuto molto a cominciare dalle scene documentario iniziali, dove mi pare si intraveda un giovanissimo Ignazio La Russa mentre arringa la folla durante un comizio dell' MSI!!! :confused:
E poi mi e' piaciuta molto la storia, con un grande Volonte', questa volta piu' laido e vigliacco del solito, inusuale per tanti suoi personaggi!!! :)
A quando il dvd ? :mad:


http://www.youtube.com/watch?v=0BpW_XRhbJ8

anchorman
02-09-2008, 16:58
e mi ha colpito il solito grandioso Volonte',sempre ottimo in parti dove sfoggia la doppiezza del personaggio la sua capacita' di scendere nel viscidume della melma che sale impietosa nel finale clamoroso .......
;) Tutto vero e Volonte' e' chi e'.:)

Bmw2002
13-04-2009, 13:45
Visto finalmente, purtroppo in terrificante master 4:3 di una comunque apprezzabilissima proiezione in pellicola. Film vero, cinico, reale . Da far vedere e rivedere a giornalisti e lettori di giornali. Nel cast anche un parecchio imborghesito e impotentito John Steiner , con inedita pettinatura biondiccia e i capelli lisci.

mister.steed
13-04-2009, 15:32
Visto finalmente, purtroppo in terrificante master 4:3 di una comunque apprezzabilissima proiezione in pellicola. Film vero, cinico, reale . Da far vedere e rivedere a giornalisti e lettori di giornali. Nel cast anche un parecchio imborghesito e impotentito John Steiner , con inedita pettinatura biondiccia e i capelli lisci.
Avete cronometrato la durata del film in pellicola? La registrazione tv dura 83 minuti ma sulle schede del film c'è sempre scritto 90 o 93 minuti

Bmw2002
13-04-2009, 19:59
Avete cronometrato la durata del film in pellicola? La registrazione tv dura 83 minuti ma sulle schede del film c'è sempre scritto 90 o 93 minuti

Ci ho fatto caso (era scritto anche sul biglietto 93'). Non arrivava a 90'

mister.steed
14-04-2009, 00:11
Ci ho fatto caso (era scritto anche sul biglietto 93'). Non arrivava a 90'
Ma pensi cmq qualche minuto in più di 83?

Bmw2002
14-04-2009, 02:34
Ma pensi cmq qualche minuto in più di 83?

Si, scusami per l'approssimazione. Il film in sala è cominciato alle 21.30 ed è terminato per le 22.55 o poco dopo.... Forse 86-87'

Giorgio Brass
15-03-2011, 16:48
Anche il master Mediaset dura meno di 83 minuti, come quello di Sky.

Giorgio Brass
20-03-2011, 22:23
Sorgono cmq spontanee un paio di domande,sperando che qualcuno di voi mi sappia rispondere: se non erro in origine il film doveva essere diretto da un altro regista e Bellocchio fu chiamato all'ultimo momento... ma davvero doveva dirigerlo lo sceneggiatore Sergio Donati come dicono varie fonti? Io in verità mi ricordavo un altro nome!

Le prime tre settimane di riprese del film furono effettuate proprio da Sergio Donati che poi fu sostituito da Bellocchio su richiesta di Volonté.

Saimo
21-03-2011, 00:14
L'Unità, 15 febbraio 1972, p. 7

http://i54.tinypic.com/2rr9nae.jpg

Helviocult
16-04-2011, 14:23
E non poteva mancare la meravigliosa fascetta, eccola solo per voi!

http://img696.imageshack.us/img696/7868/sbattiilmostroinprimapa.jpg

Renato
13-07-2011, 11:36
Buon film, due-tre momenti di Volonté purissimo, ma la soluzione del "mistero" è talmente ridicola che non l'avrei accettata nemmeno in un film di Demofilo Fidani. Un ibrido interessante, in ogni caso.

mark920
25-09-2011, 10:15
Dvd in uscita a novembre per la Rarovideo

http://www.videociak.net/customer/product.php?productid=27977&cat=188&page=1&more_pages=1

Il giovane La Russa dovrebbe venir ripreso durante un comizio del movimento politico "Maggioranza silenziosa"

mister.steed
25-09-2011, 10:47
Dvd in uscita a novembre per la Rarovideo

http://www.videociak.net/customer/product.php?productid=27977&cat=188&page=1&more_pages=1

Finalmente! Sarà interessante vedere la durata effettiva del dvd... chissà che non escano fuori minuti in più rispetto alla versione che passa in tv, il cui minutaggio risulta più corto rispetto a quelli scritti nelle varie schede dei crediti del film sulla rete e sui dizionari

SWAT
07-11-2011, 14:46
All'inizio del film è visibile un noto politico parecchio incazz...

Mi è ricapitato il video oggi in cazzeggio sul tubo:


http://www.youtube.com/watch?v=OVoTNGvKWLY

Green Jelly
07-11-2011, 23:37
Incipit straordinario che "remixa" degli spezzoni di repertorio che col senno di poi inquadrando bene il periodo storico e rendono l'idea delle tensioni sociali che attraversavano il paese in quegli anni.

La scena più famosa tra le immagini di repertorio è quella che vede protagonista Ignazio La Russa ripreso a Milano durante una manifestazione della "Maggioranza silenziosa". A quei tempi era il segretario milanese della "Giovane Italia".

La scena iniziale che vede protagonista l'irsuto La Russa forse può apparire più chiara e circostanziata ai tempi rispetto ad oggi, visto che la "maggioranza silenziosa" è stata una di quelle organizzazioni trasversali che a differenza di altre sono cadute velocemente nell'oblio. Fondata nel febbraio del 1971 verrà di fatto sciolta nel 1973.

Molti analizzando il film semplicisticamente liquidano il tutto dicendo che si tratta di un comizio "fascista", affermazione corretta in parte ma che di fatto ignora un lavoro di ricerca da parte del regista che non può essere casuale visto lo svolgimento del film.

Tornando allo specifico della scena del comizio le riprese potrebbero essere state fatte durante una delle seguenti manifestazioni milanesi:

• 17 marzo 1971
• 17 aprile 1971
• 29 maggio 1971

I riferimenti all'organizzazione e ai suoi protagonisti che possono essere riscontrati nel film sono più di uno e sicuramente non casuali e inquadrano un clima e un modo di fare politica tipico degli anni 70.

Partiamo con la figura di Steiner: dietro la "maggioranza silenziosa" vi erano finanziatori appartenenti a grosse case farmaceutiche, fabbricanti di digestivi ed aperitivi. Se andiamo a leggerne il programma come non trovare una perfetta aderenza con i discorsi tra lui e Volontè? Cito testualmente " si tratta di un programma di anticomunismo viscerale, abbandonando però l'anacronistica contrapposizione tra fascismo e antifascismo, per trasformare in una battaglia unitaria le paure politiche e finanziarie della borghesia".

Il personaggio di Volontè può avere qualche aderenza con un personaggio reale specifico? La risposta anche in questo caso è si visto che c'è più di una somiglianza con Nino Nutrizio direttore del quotidiano milanese “La Notte” che nel 1970 pubblicò un rapporto riservato del prefetto Mazza secondo cui a Milano vi erano più di 20.000 estremisti di sinistra pronti a scatenare la guerriglia urbana.

Il personaggio di Laura Betti non è in tutto e per tutto sovrapponibile a Rosemma Zublena la testimone "chiave" degli attentati alla fiera di Milano rivelatasi poi una psicopatica?

Qui una foto di Nutrizio, notate qualcosa?

http://oi45.tinypic.com/6iyxi1.jpg

Pollanet
08-11-2011, 11:32
ma

non si chiamava maggioranza silenziosa (altresì satiricamente detta maggioranza sediziosa) anche quella che organizzò la famosa marcia dei 40.000 o quanti ne erano, qualche anno dopo, che di fatto mandò a monte lo sciopero ad oltranza dei sindacati alla fiat? (mi sembra che la protesta fosse contro il blocco o l'eliminazione della famosa scala mobile)

Caltiki
05-01-2012, 13:15
Dvd in uscita a novembre per la Rarovideo

http://www.videociak.net/customer/product.php?productid=27977&cat=188&page=1&more_pages=1

Mi è arrivato.
E' un dvd 5, anche se il master mi pare buono; qualche difetto nei titoli di testa ma poi migliora.
Durata 1:21:36.
Come extra un'intervista a Bellocchio di 0:19:40, e un booklet di alcune pagine a cura di Bruno di Marino,
abbastanza ben fatto.

http://img402.imageshack.us/img402/2472/vlcsnap00001dc.th.jpg (http://img402.imageshack.us/i/vlcsnap00001dc.jpg/) http://img210.imageshack.us/img210/1690/vlcsnap00002jk.th.jpg (http://img210.imageshack.us/i/vlcsnap00002jk.jpg/)

mister.steed
05-01-2012, 15:44
Mi è arrivato.
E' un dvd 5, anche se il master mi pare buono; qualche difetto nei titoli di testa ma poi migliora.
Durata 1:21:36.
Come extra un'intervista a Bellocchio di 0:19:40, e un booklet di alcune pagine a cura di Bruno di Marino,
abbastanza ben fatto.

Come durata mi sembra analoga a quella del master tv... quindi il minutaggio risicato è quello vero? Sbagliano tutti i dizionari a mettere un minutaggio più lungo? :confused:

Noir
06-01-2012, 22:18
A detta di quelli della Rarovideo, lo stesso Bellocchio ha assicurato loro che questa è la versione originale del film.
Sarebbe interessante poter trovare l'effettiva misura della pellicola originale e fare le dovute conversioni. Ho provato a cercare in rete ma per ora nisba.

Saimo
17-04-2012, 19:34
Alberto Crespi, su L'Unità di oggi, racconta alcuni retroscena del film:
http://www.unita.it/culture/quando-volonte-recito-br-dentro-l-unita-1.402285

almayer
11-09-2012, 13:36
Qui una foto di Nutrizio, notate qualcosa?

No, cosa?

Green Jelly
22-09-2012, 00:18
Oltre al fatto che Volontè ha i capelli quasi bianchi per il fim, look e postura sembrano ricalcati su di lui. Potrebbe essere casuale, ma Nutrizio e il suo giornale in quegli anni erano considerati (e non a torto) uno dei simboli borghesi per eccellenza.

robby
31-05-2013, 23:44
rivisto con molto piacere, Volontè davvero fantastico, soprattutto quando fa la ramanzina al giornalista sul titolo dell'operaio suicida :D

ottimo il dvd Rarovideo, che si trova a pochissimo
http://www.amazon.it/Sbatti-Il-Mostro-Prima-Pagina/dp/B005PD0UQ6/ref=sr_1_1?s=dvd&ie=UTF8&qid=1370036581&sr=1-1&keywords=sbatti+il+mostro+in+prima+pagina

quidtum
08-12-2016, 10:26
Il dvd francese della Seven 7 (82' 44") dura un minuto e qualche secondo in più di quello della RaroVideo (81' 36"): qualche scena nel master della Raro è stata tagliata.

alessio spina
13-01-2019, 17:18
Lo rivedo sempre con piacere, è un film nervoso in cui, più della trama vera e propria, rimane alla mente 'l'atmosfera' e la restituzione del contesto storico. Volontè arricchisce ed esalta il tutto, mentre il personaggio di John Steiner appare, lui si, un po' troppo stereotipato e caricaturale.

Renato
20-01-2019, 14:24
rivisto con molto piacere, Volontè davvero fantastico, soprattutto quando fa la ramanzina al giornalista sul titolo dell'operaio suicida :D

Quel pezzo è meraviglioso, ma pure quando Volonté dice alla moglie "Sei una cvetina, una cvetina, una cvetina" quel quella erre moscia pazzesca che va e viene per tutto il film :D

alessio spina
20-01-2019, 18:51
Quel pezzo è meraviglioso, ma pure quando Volonté dice alla moglie "Sei una cvetina, una cvetina, una cvetina" quel quella erre moscia pazzesca che va e viene per tutto il film :D

Fantastico. I momenti di culto del film son davvero tanti, introdotti da frasi che ti si stampano nella memoria: da 'Ora, io non sono Umberto Eco e non voglio farti una lezione di semantica...' al luciferino 'Ciascuno deve stare al suo posto' auspicato dal 'padrone' John Steiner, per arrivare al delirio sgrammaticato di Massimo Patrone. E che dire degli 'apprezzamenti' rivolti da Laura Betti ai temi da correggere...