PDA

View Full Version : Imperium - Vita est Militia



Firestone
25-02-2006, 19:29
Imperium - Vita est Militia
recensione a cura di Raido

Dopo anni di attesa e concerti in giro per l’Italia, è finalmente uscito il cd degli Imperium, Vita est militia.
Nato all’interno di Raido nel 1998, il gruppo si propone di esprimere attraverso la musica una visione del mondo tradizionale, nel tentativo di dare ai giovani un supporto per affrontare degnamente il mondo moderno.
L’apertura del CD è affidata all’inconfondibile voce di Rutilio Sermonti, che recita un passo di Orientamenti di Evola, libretto tra l’altro fondamentale.
I brani del disco sono un’alternarsi di vecchie canzoni di musica alternativa (Europa Nazione, Belfast, Intolleranza di M.Morsello e Jean degli ZPM) del tutto riviste in chiave moderna, e brani originali degli Imperium, che vanno dal rock melodico a nuovi interessanti esperimenti (Togliendo il velo) passando per le più classiche ballate.
In Uomo in piedi si va alla ricerca della parte più luminosa di noi, Riunite le schiere sa di romanità (“Riunite le schiere, uomini dei fuochi - milizia compatta che combatterà”) ed In alto rappresenta uno dei più bei pezzi dell’intero disco, reso unico da parole a dir poco suggestive.
Sera di giugno è stata scritta per Francesco Cecchin, ed è la canzone emotivamente più forte, contornata da toccanti parole “Francesco era primavera, Francesco era libertà”.
Il disco si chiude con una Jean davvero stupenda e coinvolgente grazie al ritmo dettato dall’ottima batteria, seguita infine da un discorso da brividi di Rutilio che racconta di un fatto accadutogli realmente durante il conflitto, “Il ragazzo nel filo di vita che gli stava sfuggendo, trovò la forza di sollevare il pugno stretto rigato di sangue e di gridare…”.
Da tenere d’occhio le parole, gli arrangiamenti sono di una qualità ottima e le capacità tecniche di tutti i musicisti, nessuno escluso, traspaiono nell’eccellente lavoro uscito fuori, coronato da una copertina e da una grafica come nell’ambiente raramente si sono visti. Sul sito www.raido.it verranno pubblicate le date dei concerti ed è possibile ordinare il cd per tutta Italia.
Da ascoltare riascoltare e riascoltare ancora una volta. Non ve ne pentirete.