PDA

View Full Version : Amore Tossico (C. Caligari, 1983)



vassili karis
15-06-2006, 11:59
http://s15.postimg.org/ot8swscwr/00078904.jpg

http://www.imdb.com/title/tt0166476/?ref_=fn_al_tt_1


Segnalo a tutti i cultori, come il sottoscritto, del film di Caligari, che stasera sarà trasmesso su raisat cinema world alle 23,15. Selezionando la lingua inglese ve lo gusterete con l'audiocommentary del regista. Spero emergano interessanti retroscena su cesare ferretti and co...

MILANOODIA
15-06-2006, 15:15
Ma come mai fanno una cosa del genere con questo film?! Succede con altri?!
Mi accodo alla richiesta.

Venticello
15-06-2006, 16:36
Se fate una ricerchina ricordo di un utente che addirittura postò una lista di film trasmessi da RaiSat con il doppio audio

Venticello
15-06-2006, 17:07
Cazzo nessuno che abbia voglia di sbattersi su sto forum.....:D :D :D

http://rojking.altervista.org/televisione.htm

almayer
16-06-2006, 17:10
Se fate una ricerchina ricordo di un utente che addirittura postò una lista di film trasmessi da RaiSat con il doppio audio

L'utente tra l'altro è Alberto Farina, figlio del regista di Hanno Cambiato Faccia.

Franco Grattarola
20-06-2006, 14:53
L'ho seguito, ma non registrato, e tra le varie curiosità segnalo una descrizione molto puntuale (in alcuni casi a livello di "vita, morte e miracoli") dei componenti del cast. Caligari, e qui veniamo alla nota (per me, ma immagino anche per Federico) dolente, però mostra di ignorare completamente l'attività di generico e di gayhardista di Fernando Arcangeli.

Franco Grattarola
20-06-2006, 16:00
Rispetto a quanto abbiamo a suo tempo scritto in quell'articolo su "Blue", ti/vi posso dire che l'abbiamo identificato - quasi sempre in fulminee genericate - anche in diversi altri film.
Le notizie di carattere biografico, in mancanza di altre testimonianze, rimangono invece invariate (generico cinematografico, drag queen, tossicomane e probabilmente sieropositivo).
Qualcosa di più Caligari ha detto su Schettini, l'altro non proprio avvenente travestito, che sembra fosse molto conosciuto e popolare (specie dopo l'uscita del film) sui marciapiedi di Ostia.

Federico
20-06-2006, 16:08
Perdonami Franco, ma Schettini interpreta "ER DONNA"???

Franco Grattarola
20-06-2006, 16:15
Se intendi il travestito in abiti muliebri, sì.

Federico
20-06-2006, 16:58
In "Amore tossico" i travestiti protagonisti sono due, c'è il DEBORAH, ovvero il calvo, quello senza parrucca e "IL DONNA", quello che scherza con le suore e si vorebbe fare Cesare.
"Altrove", con l'aiuto di Franco, stabilimmo che Deborah fosse interpretato dall'attore Ferdinando Arcangeli e con tanto di screencaps lo individuammo in "W La Foca" (seduto in un bar), successivamente pubblicai dei caps da "Emmanuele in America" (un invitato alla festa veneziana), "Una Vacanza Bestiale" (marocchino alla dogana), "La Poliziotta fa Carriera" (scena delle onoreficenze).

SCATTINI - ER DONNA
http://www.caratteristi.it/foto2/z94.jpg

ARCANGELI - DEBORAH
http://www.caratteristi.it/foto2/FERNANDO_ARCANGELI.jpg

Franco Grattarola
20-06-2006, 17:17
Sì, esatto: "Er donna" è Scattini e "Deborah" è Arcangeli.

Paolo
20-06-2006, 17:25
Mmmmm, pure i nomignoli conosci...ma allora sei un'autentica autorità in materia!
Scherzi a parte, apprezzo molto questo "come out" coram populo. Complimenti sinceri.

Franco Grattarola
20-06-2006, 17:28
Ti devo cazziare anch'io?
I nomignoli, come li chiami tu, sono in realtà i nomi che Caligari e il suo sceneggiatore affibbiano nella finzione ai due tutt'altro che leggiadri travestiti.
Ignurant!

OpossuM
20-06-2006, 20:09
Ma di Arcangeli e Scattini si sa se sono vivi?

Franco Grattarola
20-06-2006, 20:14
Non lo so con certezza, ma credo che almeno il primo dei due, a quanto ho saputo per vie traverse, non sia più tra di noi.

Emiliano
16-08-2006, 09:03
Lo voglio. film fondamentale da vedere e rivedere e anche da proporre nelle scuole come materiale didattico.!!!!

Ma qualcuno pensa davvero che i ragazzi di oggi si metterebbero a vedere questo polpettone retorico, datato, statico e girato come una telenovela? Ok, le idee per fare qualcosa di nuovo c'erano, ma la realizzazione? E' un finto documentario che finisce in melodramma. Meglio Christiana F. molto più incisivo.

mark920
20-11-2006, 19:46
Raisat Cinema world, venerdì 24\11 alle 4:15

http://www.film.tv.it/scheda.php?film=23068

mark920
31-12-2006, 11:09
Qui il dvd in offerta a 9,90:

http://www.dvd-store.it/cerca.asp

Impact
20-08-2008, 01:52
Ho visto il film pochi giorni fa, mi è piaciuto molto...anche se narra le vicende legate a dei tossicodipendenti degli anni 80 lo trovo tristemente attuale.Sono rimasto molto colpito da Cesare Ferretti...peccato davvero per lui, ho letto che è deceduto del 1989 dopo essersi anche disintossicato.Ferretti dà al film quella marcia in più e anche se nel film "recita" la sua vita a me sembra comunque bravissimo, peccato per lui per me era tagliato per il cinema...nella desolazione delle storia ogni tanto mi ha strappato anche qualche sorriso amaro.
Una cosa che trovo un po strana è la colonna sonora di Detto Mariano, le musiche mi danno l'impressione di essere perfette per un film Splatterone Zombie anni 80 alla Bruno Mattei :-)

Herr Bitch
25-11-2008, 19:22
Ma i due dvd in commercio sono identici come extra? Perche' credo di aver beccato quello sfigato con solo il trailer.

johnnyb
29-11-2008, 21:42
credo che l'audio commentary non venga più trasmesso da raisat

robby
06-01-2010, 00:21
finalmente sono riuscito a vedere il film con il commento di Caligari, ottimamente moderato da "rojking" Farina
moltissimi gli aneddoti e le curiosità, tra cui segnalo il finale godardiano che è stato eliminato perchè girato in fretta e non come voleva il regista

in generale mi sono convinto vieppiù che questo è uno dei film più belli di sempre
anche vedendolo senza il sonoro le immagini hanno una forza incredibile (e non mi sto riferendo alle pere o simili)

NoName
23-02-2011, 18:48
Stasera su Rai Movie alle 00.45.
Stay tuned!!!

Pollanet
24-02-2011, 11:32
visto ieri notte per la prima volta

veramente disturbante e cattivo, sgarbato e politicamente scorrettissimo

un pò invecchiatello casomai, però assolutamente non banale nè gratuito

da tenere a mente, io poi nei miei penZieri un pò estremi lo farei vedere nelle scuole guarda un pò

luciferrising
24-02-2011, 13:14
confermo che l'adio commentary è molto interessante e Caligari molto gradevole, spiega un pò di cose, ispirazioni, vicende, ecc.
Sai Polla, più di una volta ho pensato di farlo vedere in scuole o Centir Giovani nell'ambito della prevenzione alla droga, ma obiettivamente non è più quella la modalità di consumo di droga dei giovani, che quindi loo vedrebbero molto distante.
Rimane comunque un documento unico nel raccontare quella realtà.

Pollanet
24-02-2011, 14:32
sì è vero lucifer, sono cambiate parecchio le modalità di assunzione, le situazioni e pure le sostanze, soprattutto tra ggiovani e giovanissimi, è questo un pò invecchia il film

d'altra parte se ti capita di passare davanti a un sert oggi la scena che ti trovi non è particolarmente dissimile da quella del film, anzi, è praticamente uguale, è vero che l'età media fortunatamente si è alzata un bel pò ma purtroppo qualche fuoriquota (verso il basso) ci capita ancora

però insomma, a parte la crudezza in sè della maggior parte delle scene, l'aspetto che trovo abbastanza "didattico" è l'escalation che ti fa arrivare a sfondare qualsiasi valore e desiderio che non sia quello di arrivare al giro di sballo successivo, e quello pure è cambiato poco ahimè

Frank Costello
17-02-2013, 23:27
Finalmente ho colmato una mia lacuna con la visione di questo straordinario film di Caligari, e penso di non essere mai stato così incazzato come una jena e sul punto di sentirmi male come durante la visione del film, che sembra diretto da Pasolini dall'aldilà. Accattone 20 anni dopo, ma senza pietà, senza redenzione e senza speranza: ritratto di una generazione condannata alla morte più orribile che si possa immaginare, infestata da quella fottutissima merda schifosa dell'eroina che li rende privi di dignità e di qualsiasi scopo nella vita. Sono dei morti viventi più terrificanti di quelli che si vedono nei film di Romero o Fulci perchè ti senti drammaticamente impotente davanti alla loro tragedia, alla loro mancanza assoluta di stimoli vitali (a parte il buco quotidiano per riempire un enorme vuoto), al loro Orrore quotidiano, alla sensazione che i carnefici non siano solo gli spacciatori ma anche persone molto in alto che hanno fatto finta di non vedere lo sterminio di una generazione che avrebbe potuto fare grandi cose, ribellarsi, combattere, e invece i suoi componenti sono caduti uno dopo l'altro per colpa di quelle schifose spade e del vuoto totale che è stato creato intorno a loro. Quando poi scopri che oggi non è cambiato un cazzo (a parte la dimensione della droga divenuta più mainstream e rispettabile, con la schifosissima polvere bianca nei nasi di tutta Italia, dai poveracci ai parlamentari) come è possibile non sentirsi male dalla rabbia? Il divieto ai minori di 14 anni è una stronzata colossale, fate vedere questo film anche ai ragazzini, fate loro capire che merda vogliono propinargli per la loro rovina totale.

Renato
26-05-2015, 18:27
Claudio Caligari è morto in seguito a malattia: http://spettacoliecultura.ilmessaggero.it/cinema/cinema-addio-regista-claudio-caligari/1376329.shtml

Killer Klown
02-06-2015, 11:54
Me lo sono rivisto qualche giorno fa e si conferma come sempre un film davvero spietato nel mostrare le vite al limite di questo gruppo di tossici. A parte ciò, la sporcizia, il senso di smarrimento, c'è da dire che Caligari ha aggiunto dei punti in più mostrando una Ostia e parte di Roma in piena estate, con la conseguenza che tutto procede stancamente e pigramente tra tanto sudore ed una debolezza fisica che ti butta a terra. Poca gente, tanto caldo, sembra quasi un'aria da Apocalisse. Senso di disagio e malessere esistenziali come se piovesse.

Giorgio Brass
21-06-2015, 11:01
Ok, so di essere in netta minoranza ma a me questo film non piace, non mi è mai piaciuto, non mi ha mai detto nulla.

Lo vidi per la prima volta tanti anni fa (credo pure cut) perché me ne parlarono come un film pazzesco. La delusione fu enorme.
Lo rividi non appena uscì in dvd perché volevo dargli una seconda possibilità (e possibilmente vederlo uncut) ma nulla.
Lo rividi ancora col commentary di Alberto e Caligari. Ok, il commentary era spesso interessante ma il film continuava a non dirmi nulla.
Ieri ho fatto l'ultimo tentativo: nulla da fare. Non mi piace, non mi dice davvero nulla.

È sicuramente interessante per quello che riguarda il linguaggio usato, la location, l'atmosfera, l'approccio documentaristico e alcune scelte di Caligari ma per me manca proprio il film.

Resta interessante perché racconta un mondo che ormai è cambiato per sempre, quello sì, quindi come documento ha la sua innegabile importanza. Però come film... boh... non mi dice nulla.

E concordo sul fatto che se lo fai vedere oggi nelle scuole i ragazzini, oltre a farsi due palle così e a ridere tutto il tempo, non capirebbero nemmeno di cosa parla. I tempi sono davvero cambiati.

Tra le facce del film segnalo questa:

http://s21.postimg.org/nadl7l0h3/Schermata_2015_06_21_a_10_47_37.png

E l'incredibile sosia del forumista milanoodia che si vede in questo frame

http://s18.postimg.org/lqophscyx/Schermata_2015_06_20_a_15_55_42.png

Nota di DEmerito per la colonna sonora di Detto Mariano, atroce e, per me, poco adatta. L'avrei vista meglio in un post-atomico poveristico (che poi alla fine questo film lo è davvero). Nella scena in cui vediamo Cesare per la prima volta, con lui che cammina ripreso da lontano, sembra di vedere Mark Gregory nel Bronx e la musica contribuisce a creare quell'effetto. Vedere per credere.

Su youtube si trovano due cose interessanti relative a questo film.
Una è una breve clip della RAI con interviste ad alcuni attori:


http://www.youtube.com/watch?v=OdHOJ5YE7nA

Dai commenti poi si evince che Michela Mioni è viva e vegeta e sta pure su facebook.

Poi c'è quest'intervista, molto interessante, al regista, caricata da pochissimo:

http://www.youtube.com/watch?v=fgUWJ_97t4w

Renato
22-06-2015, 14:28
ROFL per il sosia di MILANOODIA :D

A me il film piace e l'ho già scritto, tra le cose che funzionano c'è anche quella musica da post-atomico, che in effetti sulla carta c'azzeccava davvero pochissimo.

Giorgio Brass
22-06-2015, 14:31
Che poi la musica ci azzecca pure ma io la trovo irrimediabilmente brutta, anzi, orrenda.

Voglio vedere se qualcuno resisterebbe ad ascoltare il disco (che presumo non esista) con tutta la colonna sonora del film :D

bastardnasum
23-06-2015, 09:55
la musica fa cacare, si, ma funziona perfettamente bene per la scena iniziale dove i fattoni vagano sulla spiaggia come se fossero zombi, con quell'atmosfera da tramonto e vagamente apocalittico/postatomica. Questo e' un incipit molto migliore e piu' di effetto che -per dire- la tromba jazz di 2019 dopo la caduta... tanto per citare un postatomico.

Il film di per se e' un collage di situazioni vagamente legati da una continuity dove i nostri son sempre a farsi o cercare soldi per farsi. Se si guarda il film come una specie di documentario o film-inchiesta, o illustrazione delle periferie italiane anni 80, allora funziona alla grande ed e' uno dei film piu' significativi degli anni 80. Se si guarda il film come prodotto di fiction, allora il plot e lo svolgimento sono piuttosto tenui, divaganti e poco consistenti. Il fatto poi che alcuni attori scompaiono durante il film, non aiuta molto la continuity. Alcune scene, come quella della giostra e acqua azzurra, sono involontariamente comiche, anche se l'intenzione originale forse era quella di creare qualcosa di poetico.

La scena del gelato da 2000 lire (che all'epoca era una cifra piuttosto alta per un gelato!!) e' da antologia.

Premio Oscar alla recitazione quando i fattoni si fanno la pera in macchina (dopo che mandano l'amico a comprare le siringhe in farmacia), e non sto scherzando. Li siamo davvero in pieno neo-realismo.

Tutto sommato un film che mi rivedo sempre con piacere e con interesse.

Killer Klown
23-06-2015, 10:11
Premio Oscar alla recitazione quando i fattoni si fanno la pera in macchina (dopo che mandano l'amico a comprare le siringhe in farmacia), e non sto scherzando. Li siamo davvero in pieno neo-realismo.



Questa scena infatti mi mette terribilmente a disagio, specie quando pronuncia la battuta sul cattivo odore del 'brown'. Tra sporcizia, odori stomachevoli, il caldo in macchina (che io odio visceralmente) c'è da rimanere schifati per lungo tempo.

Comunque comprendo le vostre osservazioni, qua di cinema c'è davvero poco, personalmente l'aspetto documentario d'inchiesta non lo staccherei dal contesto.

Giorgio Brass
08-09-2015, 20:51
Stanotte all'1.05 in onda su RaiMovie col doppio audio che permette di sentire il commento audio del regista moderato da Alberto Farina.

Renato
09-09-2015, 12:51
Priceless l'idea di spacciare Mariuccio per un attore già utilizzato da Luchino Visconti :D

areknames
10-09-2015, 11:02
Si sa quanto incassò il film al cinema?

P.s. Questa intervista a Caligari è la stessa presente nel dvd Surf?:
https://www.youtube.com/watch?v=fgUWJ_97t4w

Renato
11-09-2015, 12:47
Sì, è quella.

Giorgio Brass
03-03-2016, 19:29
In uscita la colonna sonora in vinile per Penny Records.
Conterrà anche un commento di Detto Mariano.
La copertina è bella, significativa e minimalista.

La musica di questo film però, per i miei gusti, è davvero atroce.

ziokonfa
09-05-2016, 12:26
Ciao a tutti, mi sono registrato sul forum soltanto per chiedere a qualcuno se ha da vendermi una copia di amore tossico con il commento del regista... E' il mio film preferito ed e' qualcosa di imperdibile, purtroppo pero' no ho la possibilita' di registrarlo..!!
grazie!! :cool::cool::cool:

Killer Klown
09-05-2016, 17:40
Il DVD della Surf non ce l'ha il commento?

http://www.amazon.it/Amore-Tossico-Cesare-Ferretti/dp/B003TOCSV8/ref=sr_1_1?s=dvd&ie=UTF8&qid=1462808268&sr=1-1&keywords=amore+tossico&tag=chrome07-21

Dalle indicazioni del retro copertina non sembra a parte lo scivolone clamoroso di un 'ungruppoditossicodipendentisitrascina'.

Giorgio Brass
09-05-2016, 17:42
No, il commentary è passato solo su RaiSatCinema e successivamente su RaiMovie.

ziokonfa
10-05-2016, 14:07
Grazie mille a chi ne e' in possesso e me ne vuole vendere una copia.
Ho letto su vecchi forum che c'e' chi e' in possesso di vecchie bobine con scene cancellate, come quella girata a regina coeli.
Che meraviglia!!

matte
20-12-2016, 03:23
Nelle mie insonnie notturne mi sono appena rivisto, tramite mysky, il film/documentario in oggetto. Forse non un capolavoro, anzi, di sicuro, ma un ottimo modo di fare cinema, gli attori pur presi dalla strada tengono botta per tutto il film, in qualche scena si riesce anche a ridere ma non ha capito che se lo arrestano di nuovo je fanno 'a chiave di cioccolata? là dove da ridere c'è davvero poco. La regina dei narcotici anni '80, ma nel finale e nello pseudo prequel sognato erano cocaina e anfetamine, è la vera "padrona" della pellicola, capace di catturare e non mollare più chi finisce tra le sue braccia, purtroppo. Non mancano comunque canne e metadone, c'è insomma tutto il campionario delle sostanze tossiche che ricompare poi in trainspotting anche se in quest'ultimo il finale è positivo, mentre in amore tossico è una lenta discesa agli inferi, senza speranza di fermarsi prima. Molti dei protagonisti sono morti negli anni successivi al film per problematiche legate alla loro condizione.

matte
12-01-2017, 23:21
Aggiungo che ho notato una cosa curiosa. Ad inizio film, quando Cesare, enzino e ciopper vanno a prendere un limone per preparare "le spade", Cesare rimane in macchina ad aspettare, torna enzino e gli dice "mi sa che nun gliel'hanno dato" e Cesare risponde "a me nun me lo danno, perché sanno che me ce drogo". Il tono con cui lo dice e la faccia che fa mi portano a pensare che anni dopo Enzo salvi vi si sia ispirato per fare il personaggio del fattone con cui iniziò a fare il comico in TV e da cui è poi partita la sua carriera. Chissà se è vero.....

Renato
27-01-2017, 13:20
Aggiungo che ho notato una cosa curiosa. Ad inizio film, quando Cesare, enzino e ciopper vanno a prendere un limone per preparare "le spade", Cesare rimane in macchina ad aspettare, torna enzino e gli dice "mi sa che nun gliel'hanno dato" e Cesare risponde "a me nun me lo danno, perché sanno che me ce drogo". Il tono con cui lo dice e la faccia che fa mi portano a pensare che anni dopo Enzo salvi vi si sia ispirato per fare il personaggio del fattone con cui iniziò a fare il comico in TV e da cui è poi partita la sua carriera. Chissà se è vero.....

Rivedendo la scena, potresti avere ragione... comunque fa ridere di bestia quel "sanno che me ce drogo" :D

Renato
09-02-2017, 19:00
Come avete già sottolineato, il film - drammatico fin che si vuole - ha tutta una serie di battute pazzesche. Oggi me sa popo cor quasi se famo (Enzo), Dove la vado a pijà? In fregna? (Cesare) e la già citata Stavorta je fanno la chiave de cioccolata.

Per me il top però lo raggiunge Mariuccio, quando dice a Loredana Senti 'a Marilina... ce stanno le amiche tue che fanno 'a fila pe pijà sto cazzo, e te stai a fà tutte ste storie?

Renato
10-02-2017, 13:07
Su facebook si trova - pagina pubblica - una certa Pamela Schettino, che salvo sorprese dovrebbe essere il leggendario Er donna.

WOTS
25-07-2017, 16:06
Volevo solo dire che ai tempi delle superiori (anni '90) in classe girava una videocassetta di questo film. Talvolta ci riunivamo per vedere Amore Tossico, soprattutto per ridere di alcune scene ormai cult.
Il film era interessante per noi adolescenti di qualche tempo fa, oltre che per qualche risata anche per il soggetto, considerato trasgressivo e diretto ed anche per le diverse location essendo ambientato oltre che ad OStia anche a Centocelle, luogo della nostra scuola.

Severino Cicerchia
20-10-2017, 12:00
Su facebook si trova - pagina pubblica - una certa Pamela Schettino, che salvo sorprese dovrebbe essere il leggendario Er donna.

Assolutamente si. Forse qualcuno che la conosce o è in contatto con lei potrebbe chiederle di Ferdinando (Fernando) Arcangeli, magari lei sa qualcosa di più certo circa la probabile (ahimè brutta) fine del mitico Mimì Losy.

Stando a IMDB lei nasce come Gianni Schettini mentre il nome d'arte sarebbe Gianni Schettino. Vi risulta corretta la cosa? Oltre ad Amore Tossico Schettino/i risulterebbe presente anche in Taxisti Di Notte di Jarmusch del 1991!

Renato
01-03-2019, 18:06
Su facebook segnalano la morte, avvenuta pochi giorni fa, di Enzo di Benedetto: nel film era Enzetto, quella dell'immortale battuta "Ma come, dovemo svortà e te piji er gelato?"