PDA

View Full Version : Nude... si muore



Tuchulcha
22-06-2006, 14:15
http://i241.photobucket.com/albums/ff151/Scandal83/nudesimuore.jpg

Anno: 1968
Regia: Antonio Margheriti
Con: Michael Rennie, Mark Damon, Eleonora Brown, Franco De Rosa, Ludmilla Lvova, Lorenza Guerrieri, Gianni Di Benedetto, Selly Smith, Patrizia Valturri, Esther Masing, Alan Collins, Aldo De Carellis, Vivienne Stapleton, Valentino Macchi, Umberto Papiri, Kathleen Parker, Silvia Dionisio, Malisa Longo, Paola Natale.
Musiche: Carlo Savina

Uscito in DVD per la Eagle questo thriller fine anni 60 firmato Antonio Margheriti(con lo pseudo Anthony Dawson).Prezzo popolare(ai negozi Veco lo becchi a 10,90 euro),zero extra,formato 2.35 anamorfico.

cult2000
25-06-2006, 22:34
E' un film molto carino. Io ho preso il DVD d'importazione in un'edizione molto particolare con custodia di plastica formato VHS. negli extra contiene pure la versione originale in b/n.

Quello che non ho capito è perchè quel film ha 2 titoli. (L'altro è "7 vergini per il Diavolo").

NoName
25-06-2006, 23:01
E' un film molto carino. Io ho preso il DVD d'importazione in un'edizione molto particolare con custodia di plastica formato VHS. negli extra contiene pure la versione originale in b/n.

Quello che non ho capito è perchè quel film ha 2 titoli. (L'altro è "7 vergini per il Diavolo").

Mi sai dire di più di questo dvd import?

grazie

Tuchulcha
25-06-2006, 23:06
E' un film molto carino. Io ho preso il DVD d'importazione in un'edizione molto particolare con custodia di plastica formato VHS. negli extra contiene pure la versione originale in b/n.

Quello che non ho capito è perchè quel film ha 2 titoli. (L'altro è "7 vergini per il Diavolo").
Confesso di aver sempre ignorato ne esistesse una versione in bianco e nero.Per maggiori info sul film e sul titolo alternativo puoi curiosare qui:
www.antoniomargheriti.com

cult2000
25-06-2006, 23:28
Confesso di aver sempre ignorato ne esistesse una versione in bianco e nero.Per maggiori info sul film e sul titolo alternativo puoi curiosare qui:
www.antoniomargheriti.com
Bel sito.
Grazie.:o

ronk
26-06-2006, 10:36
www.antoniomargheriti.com

Grande Antonio :( , altro che quelle pippe di registi di oggi.

geepy
26-06-2006, 10:56
Al Comet (di Civitanova Marche) si trova(va) a 7.50€ !

La durata indicata è uguale a quella del dvd tedesco della x-rated ed è presente anche questa lingua, il che farebbe pensare ad un utilizzo degli stessi master.

stampante
16-07-2007, 12:23
L'edizione Passworld del film in oggetto è abbastanza economica, nonostante la presenza di contenuti speciali, tra i quali un'intervista al figlio del regista.
La qualità video è sufficiente. Il master utilizzato era in discreto stato, con sporadici segni del tempo, ma con bei colori. Si avverte purtroppo la mancanza di un vero e proprio restauro digitale: rumore leggero, ma perenne, che interferisce col dettaglio dell'immagine; nitidezza non al top. Mi stupisce parecchio la recensione di videoarcheologia.it, che giudico assai ottimistica.
L'audio è discreto.

Il film è godibile ed ha la sua forza nel ritmo narrativo e nelle belle ambientazioni.
Margheriti sceglie di caratterizzare il film con toni da commedia brillante e questo, purtroppo, va a discapito del thrilling. Anche le musiche hanno poco a che fare col brivido.
Da notare la presenza nel cast di una giovane Lorenza Guerrieri, che ricordo pricipalmente per le sue interpretazioni in vari sceneggiati RAI anni '70.

Tuchulcha
16-07-2007, 16:02
E' vero che in questo film Margheriti ha usato toni da commedia nera, un po' come il Bava de La Ragazza che sapeva troppo. Ma io trovo godibili anche questi thrillerozzi vagamente ridanciani, sebbene Margheriti e Bava abbiano sicuramente fatto di meglio. A dire il vero non era granchè come giallo, il finale l'ho trovato prevedibilissimo; ma proprio perchè non andava preso sul serio l'ho visionato con lo spirito giusto, e alla fine non m'è spiaciuto.

Giorgio Brass
18-07-2007, 01:09
Non vorrei confondermi ma credo di ricordare di aver letto in qualche libro che questo film di Margheriti aveva il merito di essere il primo thriller a presentare la seguente situazione: qualcuno trova un cadavere, si allontana per chiamare aiuto e al suo ritorno il cadavere non c'è più, così la persona che si è portato dietro lo prende per pazzo.
Confondo con altri film o qui si verifica una situazione simile?
E, casomai fosse così, è possibile che questo thriller di Margheriti abbia davvero presentato per primo questa situazione successivamente replicata in centinaia di altri film?

stampante
18-07-2007, 13:22
Non vorrei confondermi ma credo di ricordare di aver letto in qualche libro che questo film di Margheriti aveva il merito di essere il primo thriller a presentare la seguente situazione: qualcuno trova un cadavere, si allontana per chiamare aiuto e al suo ritorno il cadavere non c'è più, così la persona che si è portato dietro lo prende per pazzo.
Confondo con altri film o qui si verifica una situazione simile?

Io ti posso confermare che qui si verifica la situazione da te descritta.


E, casomai fosse così, è possibile che questo thriller di Margheriti abbia davvero presentato per primo questa situazione successivamente replicata in centinaia di altri film?
Questo non sono in grado di confermartelo, anche se non ricordo films precedenti che presentano la stessa situazione.

Tuchulcha
18-07-2007, 15:50
Un'idea simile c'era già in Fantomas 70, del 1965 (De Funes trova un impiccato in camera sua, ma gli altri ospiti del castello, accorsi, non trovano nulla e lo prendono per matto, imbottendolo di sedativi).

drugo
18-07-2007, 16:24
Se non ricordo male l'idea era presente pure su "La ragazza che sapeva troppo" di Bava del 1962.

Tuchulcha
18-07-2007, 16:42
Se non ricordo male l'idea era presente pure su "La ragazza che sapeva troppo" di Bava del 1962.

Forse hai ragione, è tanto che non lo rivedo. Sbaglio o all'inizio la protagonista dopo aver assistito al delitto non viene creduta e la ricoverano in ospedale?

Shanghai Joe
18-07-2007, 16:45
Ma qui si sta parlando di "Nude si muore" o dei misteri dei cadaveri scoparsi?
Se volete approfondire aprite un thread "Nascondino con cadavere".

Tuchulcha
18-07-2007, 17:00
Ma qui si sta parlando di "Nude si muore" o dei misteri dei cadaveri scoparsi?
Se volete approfondire aprite un thread "Nascondino con cadavere".

Stavamo solamente aiutando Ziorzio ad approfondire la questione se il film di Margheriti fosse stato veramente il primo a utilizzare tale espediente narrativo. Già la mia citazione a Fantomas 70 conferma che la risposta è negativa; ovviamente per ulteriori argomentazioni apriremo un topic gemello a quello coi sepolti vivi.

Shanghai Joe
18-07-2007, 17:04
Come disse Renzo Arbore "Moderate, gente...moderate."

Giorgio Brass
18-07-2007, 17:29
Un'idea simile c'era già in Fantomas 70, del 1965 (De Funes trova un impiccato in camera sua, ma gli altri ospiti del castello, accorsi, non trovano nulla e lo prendono per matto, imbottendolo di sedativi).

Argh, ok, basta questa direi per smontare l'ipotesi.
Adesso devo ricordarmi dove l'ho letta..

kaciaro
22-12-2007, 11:38
UN BEL FILM, CON ALCUNI TRATTI DI VERA TENSIONE, CERTO UN PO' ANOMALO IN QUANTO, NON E' NE' horror , ne' thriller io ho letto che la sceneggiatura originale era dello stesso Bava, magari se la sviluppava lui cambiava un po' ;);)

p.s il buon Pigozzi attore spesso usato da Margheriti, qua ha un ruolo particolare

IOCHISONO
22-12-2007, 12:25
Argh, ok, basta questa direi per smontare l'ipotesi.
Adesso devo ricordarmi dove l'ho letta..

ce ne sono a dozzine di precedenti con situazioni così, ma, tanto per dire, non accade più o meno la stessa cosa sulla scalinata di piazza di spagna ne la ragazza che sapeva troppo?

uomomorto
23-12-2007, 11:16
Al Comet (di Civitanova Marche) si trova(va) a 7.50€ !

La durata indicata è uguale a quella del dvd tedesco della x-rated ed è presente anche questa lingua, il che farebbe pensare ad un utilizzo degli stessi master.

Ciao, sapresti indicarmi un sito ufficilae o non delle uscite della X-Rated? Ho cercato invano...

uomomorto
07-09-2008, 02:12
Giallo-rosa del '68 ancora legato al filone delle eredità ma con elementi maledettamente all'avanguardia che fanno da ponte con i thriller anni '70. Direi che se non è il primo, è tra i primissimi gialli che evidenziano l'assassino in soggettiva con i guanti neri (Argento sarà passato di qui?). Il film lo trovo analogo al '6 donne' di Bava (collegio-atelier, assassino, movente), di cui sembra aver scritto il soggetto. Da notare una sottile analogia con Phenomena: il collegio femminile, il prefessore che studia gli insetti con tanto di macro sulla farfalla spillata... insomma qualcosa c'è!
Diversi riferimenti a Hitchcock: uccelli e animali impagliati in ogni dove, doccia, score musicale, e altre cose spoiler.
Assassinii accennati e non violenti anche se, come detto, la soggettiva con guanti neri lascia il segno e fonda le basi (l'omicidio che apre il film per me vale la pena di essere ricordato). Questa degli omicidi non violenti deve essere stata un scelta precisa, perchè nel '64 Bava metteva in scena omicidi che all'epoca era ultra-gore! Era troppo avanti, c'è poco da fare.
La fotografia mi è piaciuta ma niente a che vedere con quella di 6 donne che ho sempre considerato ineguagliabile. Una cosa che ho trovato pesante e a tratti forzata sono questi benedetti siparietti pseudo-comici. C'erano anche in La ragazza che sapeva troppo ma meno insistiti e demenziali.
In definitiva, un tassello oserei dire fondamentale per quello che esploderà negli anni '70, di cui ne consiglio la visione.

Tuchulcha
07-09-2008, 11:19
Quella dell'assassino che si aggira in collegi/riformatori femminili è un tema ricorrente nel thriller/horror anni 60. Basti pensare a La residencia di Serrador, o ai fumetti neri dell'epoca (mitico l'episodio di Kriminal Delitto nel riformatorio, almeno mi pare s'intitolasse così). Diciamo che Phenomena ha avuto molti modelli di riferimento, compreso il presente giallo di Margheriti (ma anche thrilling anni 70 come Cosa avete fatto a Solange e La bestia uccide a sangue freddo. Senza contare gli autocitazionismi argentiani, che quando ha girato Phenomena aveva senz'altro in mente anche Suspiria).

uomomorto
07-09-2008, 14:39
Quella dell'assassino che si aggira in collegi/riformatori femminili è un tema ricorrente nel thriller/horror anni 60. Basti pensare a La residencia di Serrador, o ai fumetti neri dell'epoca (mitico l'episodio di Kriminal Delitto nel riformatorio, almeno mi pare s'intitolasse così). Diciamo che Phenomena ha avuto molti modelli di riferimento, compreso il presente giallo di Margheriti (ma anche thrilling anni 70 come Cosa avete fatto a Solange e La bestia uccide a sangue freddo. Senza contare gli autocitazionismi argentiani, che quando ha girato Phenomena aveva senz'altro in mente anche Suspiria).

La bestia uccide a sangue freddo è piuttosto distante dall' "impalcatura" generale di Phenomena, mentre Nude si muore è molto più vicino. Cosa avete fatto a Solange si accosta solo per il collegio femminile, che però non essendo sperduto nel verde (come quello di Nude) non dà la stessa sensazione che si respira in Phenomena. E poi la casa degli insetti in Nude si muore mi sembra un riferimento pressochè diretto con Phenomena. Niente di male eh, solo constatazioni.

Tuchulcha
07-09-2008, 16:20
La bestia uccide a sangue freddo è piuttosto distante dall' "impalcatura" generale di Phenomena, mentre Nude si muore è molto più vicino. Cosa avete fatto a Solange si accosta solo per il collegio femminile, che però non essendo sperduto nel verde (come quello di Nude) non dà la stessa sensazione che si respira in Phenomena. E poi la casa degli insetti in Nude si muore mi sembra un riferimento pressochè diretto con Phenomena. Niente di male eh, solo constatazioni.

L'ispirazione entomologica di Phenomena proveniva da altre cose (il riferimento ad un fatto di cronaca relativo all'identificazione di un omicida grazie alle larve di mosca che si erano formate sul cadavere della vittima). Ovviamente non volevo dire che il film di Argento avesse "copiato" i thriller di Dallamano e Di Leo; semplicemente constatavo come l'idea di una serie di delitti che insanguinano un dormitorio femminile (collegio/clinica psichiatrica/riformatorio non fa differenza) fosse abbastanza comune per il cinema anni 60-70, dati i risvolti morbosetti che l'ambientazione offriva.

bobby keller
13-02-2012, 19:18
Nel dvd tedesco tra gli extra è presente una scena di nudo con protagonista Malisa Longo(o una controfigura) la scena è presente anche nella versione in bianco e nero del dvd(cioè montata con il film stesso)

johnnyb
14-02-2012, 15:02
in arrivo il br con audio italiano dalla BU :)

Fra
15-04-2012, 08:42
ho visto questo dvd su una bancarella per 7 euro,ero indeciso se prenderlo,che dite merita?

liberAnomalia
15-04-2012, 13:49
ho visto questo dvd su una bancarella per 7 euro,ero indeciso se prenderlo,che dite merita?

ti riferisci all'edizione italiana?

merita tranquillamente, un buon master ;)

Fra
15-04-2012, 17:44
ti riferisci all'edizione italiana?

merita tranquillamente, un buon master ;)

si quella,in tal caso lo prendo

Dottor Betti
13-06-2017, 22:15
Questo film non mi ha convinto pur essendo un fan del regista. Abbastanza noiosetto e con una certa comicità che fa rabbrividire, ha pochi momenti che valgono la pena e lo fanno ricordare. Il primo omicidio è ben fatto ma gli altri sono poco violenti e di scarso impatto. Chi mi ha convinto veramente, come sempre del resto, pur non essendo il protagonista è Luciano Pigozzi che con la sua mimica interpreta il personaggio più interessante

robby
28-08-2018, 22:52
Io ho preso il DVD d'importazione in un'edizione molto particolare con custodia di plastica formato VHS. negli extra contiene pure la versione originale in b/n.

l'ho preso anch'io avendolo trovato eccezionalmente in un negozio di roba usata ma purtroppo non è anamorfico, quindi conserverò anche l'edizione Passworld

Herr Wolf
26-10-2019, 11:33
Qualcuno saprebbe dirmi se l'edizione Passworld ha un extra su Margheriti, come riportato dal sito di Kultvideo?

http://www.kultvideo.com/DVD.aspx/8877-DVD-Nude-si-muore?__lang=en-GB

Grazie a tutti.