PDA

View Full Version : Contamination



Tuchulcha
27-06-2006, 23:28
Giacchè il marsigliese Brass lo cita nel thread sugli extra cozziani,mi piacerebbe discorrere un po' di questo film.Non l'ho mai visto,ma ne ho sempre sentito parlare bene;perfino l'arcigno Tullio Kezich lo recensiva positivamente.Era molto bella la colonna sonora dei Goblin:ma della pellicola che mi dite?Merita?Si becca in home video un'edizione italiana?Mulattiere?Ditemi,ditemi...

Giorgio Brass
27-06-2006, 23:35
La vhs italiana di Contamination dovrebbe essere abbastanza rara.
Io dovrei averne una copia televisiva.

Esiste un dvd USA (Blue Undergound), che, casualmente, ho ordinato proprio l'altro giorno.
Dovrebbe contenere anche degli extra d'epoca.

cult2000
27-06-2006, 23:39
Mah... neanch'io l'ho visto, però STRACULT di Giusti lo definisce sì uno "stracult mondiale", probabilmente a seguito di quella dichiarazione di Tarantino secondo cui sarebbe il miglior lungometraggio di Cozzi...
Dice anche però che in Italia all'epoca non ebbe un gran successo, il budget era ridotto e gli effetti un pò artigianali.

Forse ora pendiamo tutti quanti un pò troppo dalle labbra di Tarantino e personalmente preferirei vederlo prima di acquistarlo.

Tuchulcha
27-06-2006, 23:39
La vhs italiana di Contamination dovrebbe essere abbastanza rara.
Io dovrei averne una copia televisiva.

Esiste un dvd USA (Blue Undergound), che, casualmente, ho ordinato proprio l'altro giorno.
Dovrebbe contenere anche degli extra d'epoca.
Ha l'audio italiano?

cult2000
27-06-2006, 23:41
Ha l'audio italiano?
No, solo inglese.

Giorgio Brass
27-06-2006, 23:42
Solo inglese ma in tutte le salse.
Dal mono al DTS.

Tuchulcha
27-06-2006, 23:44
Solo inglese ma in tutte le salse.
Dal mono al DTS.
Io mi sarei accontentato della pummarò italiana.:mad:

Giorgio Brass
27-06-2006, 23:47
Il doppiaggio italiano, in effetti, era notevole.

johnnyb
28-06-2006, 00:14
me lo ricordo piuttosto divertente e con una discreta tensione: tra l'altro io avevo (e ho ancora) un betamax con l'edizione italiana seguito dal making del film presentato dallo stesso Cozzi. Particolarmente bona Carolyn Munro in questo film

Giorgio Brass
28-06-2006, 00:15
me lo ricordo piuttosto divertente e con una discreta tensione: tra l'altro io avevo (e ho ancora) un betamax con l'edizione italiana seguito dal making del film presentato dallo stesso Cozzi. Particolarmente bona Carolyn Munro in questo film

Ricordi quanto dura il making of?
Circa 20 minuti, può essere?

almayer
28-06-2006, 02:53
La vhs italiana di Contamination dovrebbe essere abbastanza rara.
Io dovrei averne una copia televisiva.

Esiste un dvd USA (Blue Undergound), che, casualmente, ho ordinato proprio l'altro giorno.
Dovrebbe contenere anche degli extra d'epoca.

C'è anche un dvd R1 molto cheap che io ho:

http://www.planetdvdnow.com/discount-movies/Alien-Contamination-The-Brain-Machine/

johnnyb
28-06-2006, 03:03
Ricordi quanto dura il making of?
Circa 20 minuti, può essere?


si dura circa così

Tuchulcha
05-07-2006, 02:16
Visto per la prima volta oggi pomeriggio.Caruccio,davvero caruccio!A metà strada fra spy story e fantascienza catastrofica,ricorda molto i romanzi Urania di una volta.Non male gli effetti speciali,spassoso il personaggio di Masè.

Klub 99
05-07-2006, 21:36
Un pò di Terrore nelo spazio , un pò di Alien e un pò di invansione degli ultracorpi ...insomma una totale scopiazzatura per un film mediocre, secondo me naturalmente.
Unica nota positiva la colonna sonora dei grandi Goblin.....

Zardoz
07-07-2006, 18:49
Visto di recente, tramite dvd scaricato dalla rete, con audio italiano. Effetti speciali più che validi nonostante il budget non certo ricco (le esplosioni sono truculente forte, e perfino il mostrone finale - a metà fra una creatura lovecraftiana e la futura "regina madre" di "Aliens"- convince), attori che funzionano (anche il concittadino Masè! Che i miei genitori a suo tempo conobbero -nota "sborona"..), regia vispa (Cozzi è uno STRAappassionato di SF, specie quella U.S.A. anni '50). Una sorpresa positiva, quindi, tutto sommato..
P.S. E se lo confrontiamo con l'abominevole "Paganini horror", "Contamination" ne esce ancora più bello..

Tuchulcha
07-07-2006, 21:55
A me il mostro di Contamination ricorda parecchio una creatura utilizzata in un vecchio episodio tv della prima serie di Spazio 1999,Il Dominio del drago.Il protagonista era il nostro Gianni Garko,ma non chiedetemi chi ha copiato cosa...

LaBelvaColMitra
18-06-2007, 23:54
Visionato per la prima volta questa sera...
Giudizio più che positivo...Un plausospeciale agli effetti speciali...notevoli a dire poco...
Il ritmo è eccellente e il film non annoia mai...
Delle colonna sonora è inutile discutere...i Goblin si sono (quasi) sempre dimostrati all'altezza...

http://img519.imageshack.us/img519/1577/ddcq0.png
(Immagine presa da qui: http://www.itsonlyamovie.co.uk/posters.htm)

luciferrising
19-10-2007, 01:48
e il dvd neopublishing nessuno l'ha preso? oltre ad avere l'audio ita, contiene anche "il tunnel sotto il mondo" iltre ad interviste, making of, documentario...ci sto facendo un pensierino

Renato
19-10-2007, 09:41
e il dvd neopublishing nessuno l'ha preso? oltre ad avere l'audio ita, contiene anche "il tunnel sotto il mondo" iltre ad interviste, making of, documentario...ci sto facendo un pensierino

Io l'ho preso, ma ancora devo vederlo...peccato solo per i sottotitoli francesi non escludibili

Don Carrasco
19-10-2007, 11:51
e il dvd neopublishing nessuno l'ha preso? oltre ad avere l'audio ita, contiene anche "il tunnel sotto il mondo" iltre ad interviste, making of, documentario...ci sto facendo un pensierino

Io l’ho preso e visto l’altro ieri. Del Tunnel sotto il mondo ho già parlato nell’apposito thread.
Il DVD di Contamination è tecnicamente ottimo (in linea con la qualità dei prodotti Neo Publishing), sonoro francese e italiano con sottotitoli in francese non escludibili (anche se con complicati artifici è possibile rimuoverli, esiste un thread dedicato all’argomento). C’è anche un’intervista al regista Luigi Cozzi che racconta la genesi finanziaria del film e le proprie fonti di ispirazione.
Quanto al film si tratta di un mix a basso costo di vari film di fantascienza, in primis Alien. Ai titoli citati da Cozzi nell’intervista aggiungerei Andromeda (il laboratorio governativo segreto, le procedure di decontaminazione e quarantena), La città verrà distrutta all’alba (le tute dei soldati sono identiche), L’invasione degli ultracorpi (il corpo dell’astronauta posseduto dalla mente aliena), Nosferatu (l’arrivo in porto della nave carica di morti).
A mio parere il film è diretto con sicura professionalità da Cozzi (a differenza del Tunnel, si vede che in 11 anni ha imparato il mestiere di regista), gli attori sono tutti scarsini e poco coinvolgenti, i trucchi splatter non sono male mentre il mostro alieno paga lo scotto dell’insostenibile confronto con l’originale di Giger.
Si tratta di un’opera in un certo senso emblematica del tramonto del cinema popolare italiano, fino agli anni Settanta in grado di re-inventare i generi classici americani quando non addirittura di sfornare filoni nuovi. Sul finire dei Settanta e all’inizio degli Ottanta la nostra cinematografia sparò le sue ultime cartucce ripiegando su ultraeconomiche rimasticature di grandi successi USA senza apportare nessuna italica peculiarità (se si eccettua Fulci).
Lo sterile citazionismo di Contamination non compensa l’assoluta mancanza di idee nuove e non sono affatto d’accordo con Cozzi quando afferma che il film porta bene i suoi quasi trent’anni. I film che si basano su modelli astratti (quali sono i codici dei generi cinematografici) ricalcandoli pedissequamente purtroppo invecchiano presto e male.
Per queste ragioni mi sento di consigliare l’acquisto del DVD solo ai collezionisti più accaniti del fanta-horror (categoria alla quale sono orgoglioso di appartenere).

Tuchulcha
21-10-2007, 12:46
Sarò onesto: io tutte 'ste analogie coi biomeccanoidi di Giger e i classici del cinema fantastico sopracitati non le ho colte. Per me il film è un onesto e divertente prodotto di genere, nello spirito ribadisco che ricorda i vecchi romanzi Urania curati da Fruttero e Lucentini e arricchiti dalle illustrazioni di copertina di Karel Thole. E come i suddetti romanzi è inevitabilmente invecchiato, son d'accordo sul fatto che sia consigliato ai fans accaniti del genere (ma del resto non ce li vedrei proprio i ragazzotti che al cine vanno a vedere Die Hard n° 345, a comprare il DVD di Contamination).

johnnyb
21-10-2007, 20:29
Sarò onesto: io tutte 'ste analogie coi biomeccanoidi di Giger e i classici del cinema fantastico sopracitati non le ho colte. Per me il film è un onesto e divertente prodotto di genere, nello spirito ribadisco che ricorda i vecchi romanzi Urania curati da Fruttero e Lucentini e arricchiti dalle illustrazioni di copertina di Karel Thole. E come i suddetti romanzi è inevitabilmente invecchiato, son d'accordo sul fatto che sia consigliato ai fans accaniti del genere (ma del resto non ce li vedrei proprio i ragazzotti che al cine vanno a vedere Die Hard n° 345, a comprare il DVD di Contamination).


bravissimo: è proprio a quei film che Cozzi si rifà, anche se inevitabilmente ha dovuto inserire cose spurie per accontentare i distributori, come con Scontri stellari che di Star wars ha ben poco.

Tuchulcha
22-10-2007, 16:23
Fra l'altro, il Ciclope ricorda in maniera incredibile una creatura presente in un episodio della serie TV Spazio 1999, intitolato Il Dominio del drago. Era interpretato da Gianni Garko, e a parte il look identico del mostro c'era la stessa idea che fagocitasse le vittime dopo averle ipnotizzate e che per accopparlo fosse necessario spappolargli l'occhio-nucleo.

Don Carrasco
22-10-2007, 22:46
Per me il film è un onesto e divertente prodotto di genere, nello spirito ribadisco che ricorda i vecchi romanzi Urania curati da Fruttero e Lucentini e arricchiti dalle illustrazioni di copertina di Karel Thole. E come i suddetti romanzi è inevitabilmente invecchiato, son d'accordo sul fatto che sia consigliato ai fans accaniti del genere (ma del resto non ce li vedrei proprio i ragazzotti che al cine vanno a vedere Die Hard n° 345, a comprare il DVD di Contamination).

Credo che alla fine dei conti la pensiamo allo stesso modo.
E' un film apprezzabile anche se non entrerà mai nella storia del cinema italiano.

bye

silentmike
14-02-2008, 00:41
mi associo,io l'ho visto al cinema....anche se la trama prende spunto da altri film,italiani e non degli anni 80-se ben ricordo navi al largo,apparentemente disabitate..inquietanti scenari tropicali..contaminazioni letali-
mi e' piaciuto molto...qualcuno mi sa dare qualche "dritta" su come reperirlo?:)grazie

GabrieleCalabro'79
14-02-2008, 11:30
La prima cosa che mi viene da consigliarti x reperire Contamination e' quella di chiederlo proprio al regista Cozzi che gestisce (o almeno gestiva fino all 'ultima volta che sono entrato li)il negozio Profondo Rosso a Roma(sul sito credo ci sia il num telefonico o indirizzo di posta)...altrimenti provare a vedere in rete...Ciao

Shanghai Joe
14-02-2008, 12:01
Contamination è uscito da mesi in DVD con audio italiano per la francese NeoPublishing in un'ottima edizione doppio disco contenente anche "Il tunnel sotto il mondo"...che se poi leggete tutto il thread è anche indicato...

Renato
04-09-2009, 12:11
Io l'ho trovato noioso sinceramente... ho retto il film per un'ora, l'ultima mezzora l'ho vista giusto per portarlo a termine ma mi aveva davvero stancato. Sceneggiatura banale, mentre gli effetti speciali -anche visto il budget- non sono male. Comunque speravo che il grande Marino Masè non morisse... cazzo ci sono rimasto quasi male

Jacopetto & Prospero
22-09-2009, 15:55
Io l'ho trovato noioso sinceramente... ho retto il film per un'ora, l'ultima mezzora l'ho vista giusto per portarlo a termine ma mi aveva davvero stancato. Sceneggiatura banale, mentre gli effetti speciali -anche visto il budget- non sono male. Comunque speravo che il grande Marino Masè non morisse... cazzo ci sono rimasto quasi male

Potrei replicare esattamente il tuo commento...non ce la facevo più a portarlo al termine...mamma mia che fatica. Non posso certo dire che il film è girato con i piedi, tipo alla Paganini Horror, anzi dal punto di vista tecnico regge. ma è terribilmente noioso e per un film di questo genere è una pecca mortale...

Sto ancora aspettando di poter valutare il miglior film (di cinema) di Cozzi. Io rimango ancora a Il vicino di casa, telefilm della serie targata Dario Argento "La porta sul buio"

uomomorto
29-10-2009, 14:18
Particolarmente bona Carolyn Munro in questo film

Secondo me ti confondi con un altro film, in Contamination non mi pare di aver visto la bella Munro.

robby
04-07-2010, 23:03
film davvero divertente, anche se in effetti perde qualche colpo qua e là e a tratti sembra quasi preoccupato di raggiungere il minutaggio prescritto
il dvd NP ha una qualità video favolosa

dr. freudstein
03-06-2011, 23:27
Visto stasera per la prima volta,è stata una visione piacevole,una sorta di fumettone fantascientifico molto divertente.Effetti speciali molto splatter,regia solida,secondo me montaggio un po fuori luogo negli ultimi minuti (dalla rivelazione del ciclope in poi dicamo).Dvd Neo Publishing impeccabile,tranne che per i sottotitoli francesi non escludibili.

Cosmodrome
19-09-2011, 02:45
Qualche ricordo di questo film a cui sono legato per motivi personali, perché nel 1980 - avevo neanche 15 anni - ebbi l'occasione di conoscere Luigi Cozzi e di essere invitato sul set di Contamination. Allora il negozio "Profondo Rosso" non esisteva ancora, e Cozzi lo conoscevo di fama per un articolo uscito sulla rivista "Test" (ancora la conservo) in cui svelava i segreti degli effetti speciali di Star Wars, Incontri Ravvicinati e naturalmente del suo Starcrash. In seguito lo rividi su una tv locale, Teleroma 56, dove conduceva il programma "Special Fantascienza". Il "Making of" di Starcrash presente nel doppio dvd Neo Publishing proviene proprio da quella trasmissione. In breve, assieme a un gruppo di amici appassionati di fantascienza con cui giravo film Super8, scrissi una lettera a Cozzi, che fu così gentile da risponderci con un invito sul set del "mio nuovo film con un mostro meccanico", negli allora Studi De Paolis sulla Via Tiburtina.

Capitammo sul set proprio l'ultimo giorno di riprese con il "Ciclope", nel febbraio del 1980, e così ebbi modo di assistere alle riprese della sequenza in cui

Hubbard/McCulloch stende il cattivo Hamilton con una mossa di judo, lo tramortisce e si precipita a salvare la dottoressa Holmes, preda della trance ipnotica del mostro.

Il set, come si vede nel film, era fortemente illuminato dal basso. La luce filtrava attraverso una grata metallica che conferiva al tutto un'atmosfera "alla Alien", e quasi nascondeva alla vista il modello del mostro. Durante le riprese Cozzi incitava i tecnici perché imprimessero più movimento al Ciclope, che però rimaneva quasi immobile, eccetto un leggero movimento di apertura e chiusura della bocca che nei totali del film si vede a malapena. Ricordo anche Gisela Hahn che dopo i primi ciak si puliva la bocca dal sangue finto, schifatissima per il sapore sgradevole. Dietro le quinte del set c'eano alcuni pannelli che rappresentavano una console futuristica, probabilmente usata nelle ambientazioni della base militare a New York. C'era anche il tentacolo munito di bocca che

uccide e divora Arras/Marino Masé

Il tentacolo scorreva su un binario ed era animato con un meccanismo ad aria compressa. Al termine della visita Cozzi mi disse che a breve sarebbe partito per "il SudameVica" per realizzare gli esterni del film.

In una seconda ccasione andai a trovare Cozzi alla Fonoroma, dove si stava creando il sound design del film, ma non prima di aver fatto un giro agli studi Dear, dove Armando Valcauda stava lavorando a "Two in the stars", un film di fantascienza spaziale che poi non fu più realizzato. Alla Dear mi capitò anche di incrociare Paolo Zeccara e Goffredo "Freddy" Unger.

In Fonoroma si lavorava proprio sui suoni delle scene più splatter di Contamination. Ad ogni prova il rumore dei corpi che esplodevano cresceva sempre più, sia nelle scene ambientate nella stiva della nave, che in quella con il topo da laboratorio. Ricordo che in una pausa di lavoro Cozzi e i tecnici si rammaricavano della contemporanea dipartita di Hitchcock e Mario Bava, entrambi scomparsi pochi giorni prima (siamo nel maggio del 1980), presagendo la fine di un certo modo di fare cinema. Tra l'altro chiesi a Cozzi se in qualche modo fosse coinvolto in un film dalla tematica simile a Contamination, che proprio in quei giorni veniva distribuito nelle sale, e cioé Alien 2 sulla Terra di Sam Cromwell/Ciro Ippolito. Inutile dire che Cozzi neanche sapeva di cosa si trattasse. Piuttosto esilaranti anche i primi tentativi di creare il respiro delle uova aliene, con un tecnico che ansimava attirandosi le battutacce dei presenti, e un altro che tentava inutilmente di registrare il proprio battito cardiaco con il microfono infilato sotto il maglione.

In una terza occasione incontrai Luigi Cozzi a casa sua, in Via Cassia, nell'abitazione immortalata nel "Dietro le quinte" d'epoca presente sul doppio dvd Neo Publishing di Contamination. La casa di Cozzi era il paradiso di ogni appassionato del cinema di fantascienza, stracolma di locandine, libri, dischi, videocassette e modellini di ogni tipo (alcuni originali da Starcrash, tra l'altro). In quell'occasione mi regalò il suo copione personale di Contamination, proprio quello che si vede nello speciale, con la copertina rossa, il piano di lavorazione, un rudimentale storyboard e la bellissima illustrazione del ciclope alieno sull'ultima pagina. Il copione - che naturalmente conservo ancora - si riferiva alla prima stesura del film, ambientata ad Haiti e con lo zuccherificio al posto della fabbrica di caffé. Ci sono molte scene e dettagli che poi non sono stati realizzati, sicuramente per questioni di tempo e budget.

Infine la tanto attesa prima visione al cinema. Il film fu distribuito in un periodo assurdo, in pieno agosto 1980. Nella mia città, Latina, il film rimase in sala un solo giorno. Oltre alla piccola pattuglia di appassionati ricordo sì e no due persone in sala, e anche dal nostro piccolo osservatorio si capiva che, distribuito in quel modo assurdo, il film sarabbe stato un fiasco.

Insomma questo è quanto. Chiedo venia se ho indugiato un po' nei ricordi personali, ma forse in tutto questo c'era qualche spunto interessante e di prima mano per tutti gli appassionati.

Cosmodrome
10-04-2012, 00:25
Aggiungo qualche immagine al mio post di qualche mese fa, riguardo la sceneggiatura di Contamination in mio possesso:

La copertina e la prima pagina con il piano di lavorazione
http://img803.imageshack.us/img803/6103/immagine008a.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/803/immagine008a.jpg/) http://img835.imageshack.us/img835/4731/immagine023w.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/835/immagine023w.jpg/) http://img826.imageshack.us/img826/9864/immagine015e.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/826/immagine015e.jpg/)

La scena di apertura del film, ambientata su Marte e poi non realizzata
http://img26.imageshack.us/img26/6363/immagine026y.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/26/immagine026y.jpg/) http://img7.imageshack.us/img7/9807/immagine027br.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/7/immagine027br.jpg/)

La scena a bordo del mercantile Caribbean Lady, anch'essa non realizzata
http://img707.imageshack.us/img707/950/immagine028v.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/707/immagine028v.jpg/) http://img20.imageshack.us/img20/1632/immagine029yp.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/20/immagine029yp.jpg/)

Artwork del ciclope alieno
http://img16.imageshack.us/img16/613/immagine031e.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/16/immagine031e.jpg/)

La lettera di Cozzi con l'invito sul set (ancora ricordo il salto sulla sedia quando l'ho letta :) )
http://img638.imageshack.us/img638/9818/letteraj.th.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/638/letteraj.jpg/)

Zardoz
19-11-2013, 11:40
Cozzi è un simpatico chiacchierone, prodigo di aneddoti. E mò la locandina di "Contamination" ce l'ho pure firmata da lui..

Zardoz
04-09-2015, 17:27
Ora c'è anche il br (!!) a cura della benemerita Arrow. Rece su www.dvdbeaver.com/film5/blu-ray_reviews_67/contamination_blu-ray.htm
P.S. Grazie a chi ha sistemato e corretto il mio post. .

Zardoz
10-04-2016, 06:24
Arrivata ieri l'edizione Arrow. Ottimo il dvd, addirittura quasi eccellente il br. In tale sontuosa veste, il film di Cozzi pare molto più "ricco" di quanto non fosse in realtà. La label britannica si conferma vincente.
P.S. Più che buono anche il comparto extra, con Cozzi al solito ciarliero, ieri come oggi.

Caltiki
16-08-2016, 12:20
Arrivata ieri l'edizione Arrow. Ottimo il dvd, addirittura quasi eccellente il br. In tale sontuosa veste, il film di Cozzi pare molto più "ricco" di quanto non fosse in realtà. La label britannica si conferma vincente.
P.S. Più che buono anche il comparto extra, con Cozzi al solito ciarliero, ieri come oggi.

Visto anch'io ieri sera dall'arrivatomi fresco fresco bd della Arrow. E' vero, in questo caso come altri il film prende nuova vita con il nuovo transfer.
Visto dopo anni, l'ho ritrovato comunque gradevole. Vero, come dice Renà, che ha una fase di stanca, la parte centrale, ma superata questa lo si vede fino in fondo con discreto divertimento.
Gli extra non li ho ancora visionati, sono corposi, ma può essere che del materiale sia di riciclo dall'edizione Neopublishing.
Noto che nessuno ha citato come l'inizio sia chiaramente ispirato a Zombi 2 di Lucio Fulci, con la nave alla deriva tra i grattacieli di New York.

Giorgio Brass
16-08-2016, 12:29
Gli extra non li ho ancora visionati, sono corposi, ma può essere che del materiale sia di riciclo dall'edizione Neopublishing.

Non credo.

Caltiki
16-08-2016, 12:41
Verifico.

Giorgio Brass
16-08-2016, 12:59
Che poi non mi pare avessimo messo granché nell'edizione francese.
C'era il solito backstage di Cozzi (che era già apparso nell'edizione della Blue Underground) e una breve intervista allo stesso Cozzi (che certamente non è nel blu ray Arrow).

Caltiki
16-08-2016, 13:25
In comune tra le due edizioni c'è lo storico Making of, di circa 21 minuti, quello per intenderci che comincia con i titoli battuti a macchina.
Poi c'è una nuova intervista a Cozzi, che non è quella del dvd francese, oltre a un paio di altri contributi.
La Arrow comunque, tra gli extra, ogni tanto pubblica cose già viste, come nei bd dei film di Ercoli, dove ripropone gli ottimi extra prodotti a suo tempo dalla Noshame per i suoi dvd.

Giorgio Brass
16-08-2016, 13:35
La Arrow comunque, tra gli extra, ogni tanto pubblica cose già viste, come nei bd dei film di Ercoli, dove ripropone gli ottimi extra prodotti a suo tempo dalla Noshame per i suoi dvd.

Eh? Ma se li ho fatti io ex novo!:confused:

Caltiki
16-08-2016, 13:46
http://s4.postimg.org/tejq8xj8t/schermo.jpg

- - - - - - - - - -

"Luigi Cozzi on contamination" è il making-of.

- - - - - - - - - -


Eh? Ma se li ho fatti io ex novo!:confused:

Guarda, vado a ripescare anche quelli :D

Caltiki
16-08-2016, 14:39
No, in effetti ne La morte cammina con i tacchi alti ci sono i tuoi extra, ed anche nella Morte accarezza a mezzanotte sono nuovi extra.
Devo smetterla di andare a memoria perché ormai fa cilecca troppe volte :D
Comunque son sicuro di avere un bd Arrow di un film già pubblicato a suo tempo dalla Noshame, dove appunto sono contenuti anche i loro extra, ma al momento appunto non ricordo :D

Opium Visions
17-08-2016, 13:26
La Arrow comunque, tra gli extra, ogni tanto pubblica cose già viste, come nei bd dei film di Ercoli, dove ripropone gli ottimi extra prodotti a suo tempo dalla Noshame per i suoi dvd.

Nel cofanetto Noshame che comprende entrambi i gialli di Ercoli non ci sono extra.
Forse sono presenti nelle edizioni singole (che non conosco)?

Caltiki
17-08-2016, 14:19
Nel cofanetto Noshame che comprende entrambi i gialli di Ercoli non ci sono extra.
Forse sono presenti nelle edizioni singole (che non conosco)?

No, no, se così mi dici, allora non ricordo proprio una fava di niente. Per cui esiste un'edizione Arrow che pubblica extra Noshame, ma non sono il dittico di Ercoli, è qualcos'altro. Spero di avere tempo e calma per poter indicare correttamente di che edizione sto parlando :)

silentmike
01-09-2016, 00:34
Mi manca proprio per arricchire la mia disastrata collezione,qualche suggerimento? non ho il B:mad:lueRay Grazie a chiunque risponderà

johnnyb
01-09-2016, 19:59
No, in effetti ne La morte cammina con i tacchi alti ci sono i tuoi extra, ed anche nella Morte accarezza a mezzanotte sono nuovi extra.
Devo smetterla di andare a memoria perché ormai fa cilecca troppe volte :D
Comunque son sicuro di avere un bd Arrow di un film già pubblicato a suo tempo dalla Noshame, dove appunto sono contenuti anche i loro extra, ma al momento appunto non ricordo :D

quello con la dama rossa e Evelyn. I materiali dei film invece sono gli stessi per entrambi i cofanetti e infatti presentano i medesimi problemi

Caltiki
03-09-2016, 20:47
quello con la dama rossa e Evelyn. I materiali dei film invece sono gli stessi per entrambi i cofanetti e infatti presentano i medesimi problemi

Ecco, si, esatto. Avevo confuso i due cofanetti :)