PDA

View Full Version : Addio Ultimo Uomo



Saggiatore
30-06-2006, 08:06
Regia dei fratelli Castiglioni anno 1978...A mio giudizio, uno dei mondo movies + belli..oltre ad essere presenti delle scene davvero forti come l'uccisione e lo sbranamento del cane e dell'elefante, irriproponibili oggi, il film possiede quell'affascinante alone di crepuscolarità di un'intera società e forse dell'intero genere...sensazione che già avevo avvertito visionando "Africa addio" di Iacopetti e Prosperi. Il montaggio ritengo sia davvero notevole (vedi la sequenza del villaggio, esplorato prima dall'esterno e poi dall'interno, cambiando inquadratura a ritmo della canzone-motivo del film "DON'T ASK ME WHY"...Un film davvero da riscoprire. Ora dovrebbe essere in circolazione in dvd import giapponese. Io l'ho visionato su una buona vhs della DE LAURENTIIS RICORDI..Chi lo ha visto si faccia vivo. Ciao a tutti

http://www.cinematografo.it/bancadati/consultazione/schedafilm.jsp?codice=15991&completa=si

almayer
30-06-2006, 11:02
Splendido mondo, anch'io l'ho visionato sulla De Laurentiis Ricordi, da cui poi ho tratto un DVD-R. Che mi dici di questo DVD jappo?


Dei fratelli Castiglioni amo molto "magia nuda". Mi ricordo ancora quando lo vidi per la prima volta in una delle folli notti delle prime private. Un mix di erotismo, sadismo e poesia assolutamente indimenticabile.

Molto bello anche quello, ma non andiamo OT...:almayer:

Markus
24-08-2006, 12:47
Eccom!...il filmozzo e' di mio gradimento come tutto il filone mondo-movie.

Sono daccordo nel dire che questo ADDIO ULTIMO UOMO, girato nel 1978, sia uno dei piu' bei esempi di MONDOS.
La scena cult del film e' nota, ma pure le immagini tratte da porno 70's, danno del valore aggiunto a questo shokumentary.

Jacopetto & Prospero
16-04-2011, 18:24
Fintissimo il taglio atroce alle mascolinitą del prigioniero, kekkč ne dicano i Furbacastiglioni, ma il film regge alla grande come simbolo dell'estremizzazione violenta dei MONDOS attuata dopo la fine del filone Jacopettiano e proprio agli albori dei cannibal movies, evidente cine-costola dei Mondo Movies. Gran documentario comunque. Bella la colonna sonora simil jacopettortolani del grande Franco Godi