PDA

View Full Version : Profondo Rosso - Dario Argento, 1975



Pages : [1] 2

Shanghai Joe
27-06-2005, 12:09
E' disponibile l'Argento's masterpiece in edizione (ampiamente annunciata...) alta definizione by medusa:

http://img99.imageshack.us/img99/1314/prossowh1.th.jpg (http://img99.imageshack.us/my.php?image=prossowh1.jpg)

VERSIONE IN ALTA DEFINIZIONE:
L'alta definizione è un nuovo formato video nato per offrire agli spettatori più esigenti una qualità d'immagine decisamente superiore allo standard offerto dal sistema PAL. I vantaggi sono particolarmente evidenti per quanto riguarda la nitidezza e la definizione dei dettagli. Oltre al DVD ad alta definizione, per poter apprezzare le meraviglie dell'innovativo formato serve uno schermo o un proiettore in grado di gestire questo tipo di segnale, come i migliori TV al plasma e LCD e i migliori videoproiettori.
Più linee, più definizione, migliore qualità: Windows Media Video HD è un nuovo standard Microsoft con il quale sono realizzati questi dischi, che permette di inserire un film in alta definizione su un supporto DVD. Un disco HD ha una definizione tripla rispetto ai normali DVD. E non manca l'audio multicanale, con colonna sonora 5.1.

SCHEDA TECNICA:
VIDEO: Windows Media Video HD
SUPPORTO: DVD-ROM 9
RISOLUZIONE: 1440x816 pixel
FORMATO: 2.35:1
BIT RATE: 7,6 Mbit/s
- COLONNA AUDIO ITALIANA: 5.1
- WINDOWS MEDIA AUDIO: 9.0

CONFIGURAZIONE RACCOMANDATA
- Microsoft Windows XP oppure Windows XP Media Center Edition
- Letore Windows Media 9 Series o superiore
- Processore Intel Pentium 4 a 3GHz o AMD 3000+512Mb di RAM
- Scheda video con 128 Mb di memoria
- Monitor ad alta risoluzione 1600x1200
- DirectX Version 9 - Lettore DVD-ROM
- Scheda audio multicanale 24 bits - Kit di altoparlanti 5.1 (amplificatore + altoparlanti)


...e l'affare si complica...

Venticello
27-06-2005, 12:36
Se lo metto sul mio "normale" lettore quindi, lo vedo con una normale definizione o non lo vedo proprio ???

Shanghai Joe
27-06-2005, 12:40
Se lo metto sul mio "normale" lettore quindi, lo vedo con una normale definizione o non lo vedo proprio ???

http://www.afdigitale.it/edisport/afdigitale/magazine.nsf/0/039ea80b00890423c1256f34005e30c9?OpenDocument

beat79
27-06-2005, 12:40
Non lo vedi proprio. Per questo motivo nella suddetta edizione è contenuto anche il film nella versione tradizionale.

beat79
27-06-2005, 12:46
Le soluzioni sono tre... o te lo guardi sullo schermo del tuo pc, o colleghi il tuo pc ad un videoproiettore o un televisore di ultima generazione LCD o PLASMA (come ho fatto io), o aspetti che in Italia escano i primi lettori dvd stand-alone ad alta definizione (in quest'ultimo caso è sempre necessario un monitor PLASMA o LCD).
Io ho optato per la seconda soluzione dato che ho il pc nella stessa stanza del plasma. I risultati sono sconvolgenti, utilizzando l'ingresso DVI o VGA del plasma con il PC come sorgente non ci sono paragoni con nessun lettore dvd attualmente in commercio, e non mi riferisco solo ai film in alta definizione (per altro in Italia sono usciti solo 4 o 5 titoli al momento) ma con qualunque film in dvd.

scerbanenco1986
07-12-2006, 16:47
Essendo questo uno dei miei 3 film preferiti di sempre e avendo preso per foga il dvd Medusa il giorno di uscita,avrei una domanda-favore.
Qualcuno di Voi che possiede anche la versione HD potrebbe postare un fotogramma della stessa scena nelle due versioni(dvd normale dvd HD)?
Vi ringrazio anticipatamente

Markus
06-01-2007, 17:00
leggevo oggi su un libro, che dopo PROFONDO ROSSO a Clara Calamai, gli proposero nel corso della seconda meta' dei '70 tre ruoli in tre film diversi da assassina (chissa' quali film...), ma lei (giustamente?) declino', perche' a suo dire: "non volevo terminare la mia carriera con questa immagine", anche se poi e' successo uguale, visto che PROFONDO ROSSO l'ha marchiata...

Tuchulcha
06-01-2007, 17:09
leggevo oggi su un libro, che dopo PROFONDO ROSSO a Clara Calamai, gli proposero nel corso della seconda meta' dei '70 tre ruoli in tre film diversi da assassina (chissa' quali film...), ma lei (giustamente?) declino', perche' a suo dire: "non volevo terminare la mia carriera con questa immagine", anche se poi e' successo uguale, visto che PROFONDO ROSSO l'ha marchiata...

A dirla tutta, un convincente ruolo di assassina l'aveva già ricoperto nel viscontiano Ossessione...

Markus
06-01-2007, 17:20
A dirla tutta, un convincente ruolo di assassina l'aveva già riportato nel viscontiano Ossessione...

Questo film, non l'ho mai visto, anzi, se debbo essere sincero non ho visto (a parte P.R.) nessun film con Clara Calamai.
Evidentemente e' un ruolo che ben gli riusciva! Allora i tre registi che le proposero di ripetere la parte nei '70, ci avevano visto bene!

Tuchulcha
06-01-2007, 21:16
Questo film, non l'ho mai visto, anzi, se debbo essere sincero non ho visto (a parte P.R.) nessun film con Clara Calamai.
Evidentemente e' un ruolo che ben gli riusciva! Allora i tre registi che le proposero di ripetere la parte nei '70, ci avevano visto bene!

Be', l'impostazione era diversa: il film di Visconti è una libera trasposizione del romanzo Il Postino suona sempre due volte, quindi una storia noir di adulterio e uxoricidio più che un thrilling.

mat612000
07-01-2007, 00:24
ho sentito un'intervista con D. Argento che raccontava che nella scena finale in cui alla Calamai è troncata la testa l'effetto schiuma che esce dalla bocca era birra

Markus
07-01-2007, 02:43
si, lo disse se non ricordo male da Fazio.

UgoMoretti
25-02-2007, 02:04
"Profondo rosso", beh, non si può non vedere...ma non è il very best thriller, anche se ha avuto il successo che tutti conoscono. Secondo me ad Argento è riuscito meglio "Tenebre" (lì c'è tutto, è la sintesi del genere). P.R. non sempre funziona nel ritmo; forse è troppo lungo (127' non è poco) e alcune scene pesano o addirittura infastidiscono (la Nicolodi che fa a braccio di ferro con Hemmings...mah). Come dire, è un film ove speri che venga ucciso alla svelta qualcuno, perché se no rischi pure di assopirti...la tensione va cercata e non sempre la si trova. L'assassino è prevedibile. Lo splatter tutto sommato scontato. Le musiche dei Goblin caratteristiche e funzionali, ma forse non ben utilizzate nel film (non basta comporre belle musiche, bisogna saperle usare con intelligenza...lo stesso tema musicale dei Titoli con la stessa timbrica strumentale non può funzionare per tutto il film, pur azzeccato che sia...). Per me si è rivelato un po' una delusione, non mi ha entusiasmato come "Tenebre"...però consiglio a tutti gli appassionati di vederlo almeno una volta naturalmente.

luciferrising
25-02-2007, 12:05
"Profondo rosso", beh, non si può non vedere...ma non è il very best thriller, anche se ha avuto il successo che tutti conoscono. Secondo me ad Argento è riuscito meglio "Tenebre" (lì c'è tutto, è la sintesi del genere). P.R. non sempre funziona nel ritmo; forse è troppo lungo (127' non è poco) e alcune scene pesano o addirittura infastidiscono (la Nicolodi che fa a braccio di ferro con Hemmings...mah). Come dire, è un film ove speri che venga ucciso alla svelta qualcuno, perché se no rischi pure di assopirti...la tensione va cercata e non sempre la si trova. L'assassino è prevedibile. Lo splatter tutto sommato scontato. Le musiche dei Goblin caratteristiche e funzionali, ma forse non ben utilizzate nel film (non basta comporre belle musiche, bisogna saperle usare con intelligenza...lo stesso tema musicale dei Titoli con la stessa timbrica strumentale non può funzionare per tutto il film, pur azzeccato che sia...). Per me si è rivelato un po' una delusione, non mi ha entusiasmato come "Tenebre"...però consiglio a tutti gli appassionati di vederlo almeno una volta naturalmente.

Beh, ognuno ha i suoi gusti, ma trovo Profondo Rosso un miracolo di architettura cinematografica in campo Thriller Horror. Le musiche poi sono tra le migliori si sempre nel genere.
Poi noioso proprio no...

mister.steed
07-03-2007, 02:50
Girando per la rete a quest'ora causa influenza ho scoperto che la Blue Underground ha pubblicato da poco una nuova edizione di Profondo Rosso con i seguenti extra:
Interviews with co-writer/director Dario Argento, co-writer Bernardino Zapponi and Goblin (Claudio Simonetti, Massimo Morante, Fabio Pignatelli & Agostino Marangolo)
Italian theatrical trailer
U.S. theatrical trailer
Talent biosl'edizione è a disco singolo e, udite udite, all regions! :cool:
Per maggiori informazioni:
http://www.allmovie.com/cg/avg.dll?p=avg&sql=16:154839

Shanghai Joe
07-03-2007, 09:36
Girando per la rete a quest'ora causa influenza ho scoperto che la Blue Underground ha pubblicato da poco una nuova edizione di Profondo Rosso con i seguenti extra:
Interviews with co-writer/director Dario Argento, co-writer Bernardino Zapponi and Goblin (Claudio Simonetti, Massimo Morante, Fabio Pignatelli & Agostino Marangolo)
Italian theatrical trailer
U.S. theatrical trailer
Talent biosl'edizione è a disco singolo e, udite udite, all regions! :cool:
Per maggiori informazioni:
http://www.allmovie.com/cg/avg.dll?p=avg&sql=16:154839

Che pare la copia anastatica della versione Anchor Bay...la BU ultimamente sembra ne stia ristampando l'intero catalogo...

gu61
07-03-2007, 11:10
Buona comunque l'edizione italiana Medusa, del dvd, a doppio disco: uno per il formato classico dvd, l'altro in alta definizione (HD-dvd, leggibile anche in PC).;)

L'Antropofago
07-03-2007, 20:50
Che pare la copia anastatica della versione Anchor Bay...la BU ultimamente sembra ne stia ristampando l'intero catalogo...

Quoto anch'io..effettivamente la BlueUnderground sta ristampando le copie dei film della AnchorBay(come anche Inferno e altri..), con le stesse caratteristiche e qualità..qualcuno ne sa qualcosa di questo 'parallelismo commerciale?? se così posso definirlo?..?:o però c'e da dire che queste edizioni hanno il grossissimo pregio di costare molto meno!:)

stampante
05-01-2008, 14:24
Sono in procinto di acquistare l'edizione Medusa disco singolo, visto che ormai si trova ad un prezzo abbordabile. Ho però visto che, relativamente al DVD in questione, il sito dvd-store.it riporta alla voce formato: 2.35:1 letterbox. E' vero o si sono sbagliati?

gu61
05-01-2008, 14:47
Sono in procinto di acquistare l'edizione Medusa disco singolo, visto che ormai si trova ad un prezzo abbordabile. Ho però visto che, relativamente al DVD in questione, il sito dvd-store.it riporta alla voce formato: 2.35:1 letterbox. E' vero o si sono sbagliati?

Si sono sbagliati perché è 2:35.1 semplice, tranquillo: continuo a consigliarti, tanto più che anch'essa ora si trova in giro a poco, l'edizione Medusa a doppio dvd (di cui uno in HD DVD, leggibile anche sul PC) che ho postato prima...;)

liberAnomalia
05-01-2008, 14:52
Si sono sbagliati perché è 2:35.1 semplice, tranquillo: continuo a consigliarti, tanto più che anch'essa ora si trova in giro a poco, l'edizione Medusa a doppio dvd (di cui uno in HD DVD, leggibile anche sul PC) che ho postato prima...;)

credo che lui volesse sapere se il dvd in questione sia anamorfico.
ebbene no, sul retro c'è scritto: ottimizzato per tv 4/3.
solita storia insomma;)

stampante
05-01-2008, 15:04
Sono in procinto di acquistare l'edizione Medusa disco singolo, visto che ormai si trova ad un prezzo abbordabile. Ho però visto che, relativamente al DVD in questione, il sito dvd-store.it riporta alla voce formato: 2.35:1 letterbox. E' vero o si sono sbagliati?

Si sono sbagliati perché è 2:35.1 semplice, tranquillo: continuo a consigliarti, tanto più che anch'essa ora si trova in giro a poco, l'edizione Medusa a doppio dvd (di cui uno in HD DVD, leggibile anche sul PC) che ho postato prima...;)

Guarda Gu, ti confesso che non ho capito la tua risposta. Cos'è 2.35:1 semplice?


credo che lui volesse sapere se il dvd in questione sia anamorfico.
ebbene no, sul retro c'è scritto: ottimizzato per tv 4/3.
solita storia insomma;)

Si, volevo sapere questo. Quindi non è anamorfico!!!! Incredibile!

liberAnomalia
05-01-2008, 15:12
Si, volevo sapere questo. Quindi non è anamorfico!!!! Incredibile!

a parte questa pecca -cmq non indifferente per chi non ha tv 4/3, ma non è il mio caso- il dvd cmq è accettabile. naturalmente da evitare a prezzo pieno (quant'era? 21 euro? non ricordo). io lo presi a 10 euro. a questo prezzo direi che cmq è stato un buon acquisto.

gu61
05-01-2008, 15:48
Dizione erronea, o equivoca, sul retro: "Schermo Panoramico Formato 2.35:1 Ottimizzato per tv 16/9 e 4/3 Colore"...
...Dizione esatta, o più congrua, dentro nell'Opuscolo: "Schermo Panoramico Formato 2.35:1 Ottimizzato per tv 16/9 Colore"....;):rolleyes:;)


Guarda Gu, ti confesso che non ho capito la tua risposta. Cos'è 2.35:1 semplice...Si, volevo sapere questo. Quindi non è anamorfico!!!! Incredibile!

Intendevo dirti, ho appena riprovato su due monitor (per puro scrupolo, ma non mi era necessario), ch'è anamorfico widescreen e non letterbox...;)
...chi ha scritto letterbox, ha sbagliato ed è un refuso...:wave:

liberAnomalia
05-01-2008, 15:53
Dizione erronea, o equivoca, sul retro: "Schermo Panoramico Formato 2.35:1 Ottimizzato per tv 16/9 e 4/3 Colore"...
...Dizione esatta, o più congrua, dentro nell'Opuscolo: "Schermo Panoramico Formato 2.35:1 Ottimizzato per tv 16/9 Colore"....;):rolleyes:;)

probabilmente ti stai riferendo al doppio dvd.
sul retro del dvd singolo -di cui stampante chiedeva info- c'è scritto ottimizzato per tv 4/3 e null'altro.
se poi questo sia un refuso non posso dirlo perché non ho una tv 16/9 e in questo pc non ho il lettore dvd. il portatile lo sta usando mia sorella.

gu61
05-01-2008, 16:03
probabilmente ti stai riferendo al doppio dvd.
sul retro del dvd singolo -di cui stampante chiedeva info- c'è scritto ottimizzato per tv 4/3 e null'altro...se poi questo sia un refuso non posso dirlo perché non ho una tv 16/9 e in questo pc non ho il lettore dvd. il portatile lo sta usando mia sorella.
...ti confermo ch'è un refuso, ho verificato (come ti dicevo) su due monitor: si ho il doppio disco ma il primo dei due è identico, in tutto e per tutto, alla versione dvd singolo (l'avevo avuta, prima di acquistare quest'altra, e la ho regalata)...
...quel letterbox non so proprio da dove esce fuori, ma spesso sbagliano retro copertine e/o indicazioni in web sul formato video...;)

...Anche AF Digitale, conferma: "Durata: 126 minuti
Video: PAL
Codice area: 2
Formato Cinema : 2.35:1
Formato Effettivo: 2.33:1 anamorfico
Sottotitoli: ita
Supporto: DVD 9 (1)
Bitrate medio: 6,6 Mb/s (1)
Spazio su disco: 89 %(1)
Cambio sottotitoli al volo: si
Cambio audio al volo: si"...
...;):wave:

john trent
05-01-2008, 16:04
E' anamorfico, confermo. La fascetta è sbagliata. ;)

liberAnomalia
05-01-2008, 16:16
...ti confermo ch'è un refuso, ho verificato (come ti dicevo) su due monitor: si ho il doppio disco ma il primo dei due è identico, in tutto e per tutto, alla versione dvd singolo (l'avevo avuta, prima di acquistare quest'altra, e la ho regalata)...
...quel letterbox non so proprio da dove esce fuori, ma spesso sbagliano retro copertine e/o indicazioni in web sul formato video...;)


E' anamorfico, confermo. La fascetta è sbagliata. ;)

ottima notizia, scusate allora per il falso allarme. per una volta l'errore sulla cover non implica una sola..

gu61
05-01-2008, 16:24
Reputo utile, comunque per i tanti che immagino interessati, riportare integralmente la Recensione (che, peraltro, condivido a pieno) di AF Digitale sul dvd singolo (quello in HD è, invece, tutt'altra cosa otima e sbalorditiva se pensiamo all'età del film): " Qualità Dell'Edizione •••
Atteso da tempo immemore in Italia, il DVD di Profondo rosso si rende finalmente disponibile in un’edizione che non soddisferà però del tutto i fan di Dario Argento. Ci riferiamo soprattutto agli extra, che a parte l’elenco del cast tecnico-artistico, si limitano a una breve featurette sul film (11’) e a un trailer cinematografico dalla pessima qualità visiva. Per fortuna la situazione migliora grazie al comparto tecnico, ma nemmeno in questo caso si riesce ad andare oltre una resa discreta. Le immagini, ad esempio, denotano una buona pulizia d’insieme e un croma privo di sbavature (ottimi ad esempio i neri) anche nelle situazioni di luminosità più ostiche, come dimostrano la scena notturna nella villa al cap. 21 o la sequenza nella scuola al buio al cap. 23. A deludere in parte è se mai la definizione, che soprattutto nei primi capitoli del film riserva una resa abbastanza deludente, presentando sfocature sugli elementi in primo piano e un livello di dettaglio discutibile (il volto di David Hemmings al cap. 2, seppur ripreso in campo lungo, è quasi irriconoscibile). Non bisogna però dimenticare i quasi trent’anni trascorsi dall’uscita del film, fattore che contribuisce a innalzare la valutazione di un quadro sicuramente apprezzabile ma leggermente inferiore alle aspettative, soprattutto dopo il notevole di restauro di Suspiria. Sullo stesso livello si pone la traccia multicanale, il cui remixing è servito soprattutto ad ampliare le parti musicali e a far risaltare qualche timido intervento ambientale (le voci in sottofondo durante la telefonata al cap. 13). Per il resto il messaggio sonoro è concentrato in prevalenza sul centrale e per fortuna i dialoghi e le musiche hanno mantenuto un’impronta solida e priva di asprezze. Basta questo in fondo per assicurare una piena sufficienza."...
...:wave:

Markus
05-01-2008, 19:30
resta il fatto che la medusa ha sprecato un'occasione per fare l'audio commentary del film, cioè un argento o un simonetti, si sarebbero senz'altro prestati a farlo e ne sarebbero venuti fuori dei commenti interessanti sulle singole scene del film...

stampante
18-02-2008, 12:14
Francamente sono rimasto deluso dalla qualità tecnica dell'edizione Medusa; con ciò non voglio dire che sia insufficiente, ma si poteva fare meglio, soprattutto considerando che non si tratta di un film qualunque.
Per quanto riguiarda il video, ci sono due difetti abbastanza fastidiosi:
1) Così come in alcuni DVD NoShame (Il giustiziere sfida la città, La polizia accusa ....) sono perennemente presenti due coppie di semicerchietti adiacenti alla banda nera superiore; sinceramente non ho ancora capito cosa siano
2) Nelle scene in cui la telecamera si muove velocemente, le immagini sono scattose; forse ciò è dovuto alla modalità di riversamento? Resta il fatto che tale difetto è piuttosto evidente.

Per quanto riguarda il resto, lo posso definire soddisfacente, ma il mio giudizio, tutto considerato è "sufficiente", non di più.

GabrieleCalabro'79
24-02-2008, 20:21
Assolutamente uno dei miei film preferiti in assoluto...il film che da bambino mi traumatizzo per il pupazzo meccanico di Rambaldi e per la canzoncina infantile!!!Comunque sul libro Profonde Tenebre ma anche navigando su internet un po di tempo fa mi e' capitato di vedere una foto strana di una scena non presente nella pellicola...c'e' la Calamai seduta per terra che si guarda le mani vicino al piccolo Carlo nella sequenza finale(non metto lo spoiler xche' la scena nel film non esiste...).Qualcuno l'ha vista,sa dirmi qualcosa?ciao

SalvatoreGennaroGargiulo
26-02-2008, 19:07
Assolutamente uno dei miei film preferiti in assoluto...il film che da bambino mi traumatizzo per il pupazzo meccanico di Rambaldi e per la canzoncina infantile!!!Comunque sul libro Profonde Tenebre ma anche navigando su internet un po di tempo fa mi e' capitato di vedere una foto strana di una scena non presente nella pellicola...c'e' la Calamai seduta per terra che si guarda le mani vicino al piccolo Carlo nella sequenza finale(non metto lo spoiler xche' la scena nel film non esiste...).Qualcuno l'ha vista,sa dirmi qualcosa?ciao


Anche a me il ghigno di quel pupazzo creo' non pochi problemi...come del resto la nenia!!!!!!
Quella foto l'ho vista pure io(sul libro PFOFONDE TENEBRE)ed ha incuriosito pure me !Sara' sicuramente una scena che Argento non ha inserito nella pellicola.Comunque,vista l'importanza del film non sarebbe neanche male se prima o poi uscisse ,magari in blu ray o dvd hd,una versione piena di contenuti extra(magari filmati dell'epoca,scene tagliate ecc...)!!!!!ciao

serjoe64
15-03-2008, 13:34
L'unico film che mi ha veramente spaventato e reso inquieto anche nelle due o tre settimane successive alla visione è senza ombra di dubbio "Profondo rosso". Lo schock è stato determinato da molteplici fattori: la giovane età, 14 anni e l'anno della mia prima visione, il 1978, periodo storico in cui la tv filtrava ancora molto i fatti reali di cronaca nera, i reportages delle guerre e generalmente tutte le notizie considerate per stomaci forti, di conseguenza le sequenze riguardanti gli omicidi avevano una risultanza molto più efficace se paragonate ai nostri giorni in quanto allora non eravamo abituati, come purtroppo lo siamo oggi, a vedere e sentire quel tipo di crudeltà e nefandezze. In seguito alla mia prima visione, andai a rivederlo al cinema almeno una decina di volte, tra il 1978 e il 1980, per cercare di esorcizzare il turbamento che ogni volta mi procurava. Comunque ancora oggi, dopo 30 anni, gli omicidi della Calandra, di Mauri, la morte di Lavia e della Calamai non li rivedo certo con serenità.[/spoiler][/spoiler] Mi domando spesso cosa sarebbe stato se in certe situazioni si fosse evitato di cadere nel ridicolo, e non era difficile: la Calamai che dopo aver ucciso la Meril, chiama il taxi per rincasare:), la stessa che porta con se sempre un magnetofono poco ingombrante, appena un metro di larghezza:) ed Eros Pagni che evidentemente ha studiato per errore il copione di "Pasquale Zagaria..." anzichè quello di "Profondo rosso"

Tuchulcha
16-03-2008, 00:49
L'unico film che mi ha veramente spaventato e reso inquieto anche nelle due o tre settimane successive alla visione è senza ombra di dubbio "Profondo rosso". Lo schock è stato determinato da molteplici fattori: la giovane età, 14 anni e l'anno della mia prima visione, il 1978, periodo storico in cui la tv filtrava ancora molto i fatti reali di cronaca nera, i reportages delle guerre e generalmente tutte le notizie considerate per stomaci forti, di conseguenza le sequenze riguardanti gli omicidi avevano una risultanza molto più efficace se paragonate ai nostri giorni in quanto allora non eravamo abituati, come purtroppo lo siamo oggi, a vedere e sentire quel tipo di crudeltà e nefandezze. In seguito alla mia prima visione, andai a rivederlo al cinema almeno una decina di volte, tra il 1978 e il 1980, per cercare di esorcizzare il turbamento che ogni volta mi procurava. Comunque ancora oggi, dopo 30 anni, gli omicidi della Calandra, di Mauri, la morte di Lavia e della Calamai non li rivedo certo con serenità.[/spoiler][/spoiler] Mi domando spesso cosa sarebbe stato se in certe situazioni si fosse evitato di cadere nel ridicolo, e non era difficile: la Calamai che dopo aver ucciso la Meril, chiama il taxi per rincasare:), la stessa che porta con se sempre un magnetofono poco ingombrante, appena un metro di larghezza:) ed Eros Pagni che evidentemente ha studiato per errore il copione di "Pasquale Zagaria..." anzichè quello di "Profondo rosso"

Mah, non vedo cosa ci sia di ridicolo. Ok, sono situazioni poco verosimili; ma in un horror non è che si badi molto a certi dettagli, la fantasia pura qualche strappo alla regola lo consente, no? Quanto a Eros Pagni, a me il personaggio macchiettistico del commissario piace tantissimo. Per il resto son d'accordo con te: datato quanto si vuole, ma la strizza la metteva eccome.

serjoe64
16-03-2008, 15:55
Mah, non vedo cosa ci sia di ridicolo. Ok, sono situazioni poco verosimili; ma in un horror non è che si badi molto a certi dettagli, la fantasia pura qualche strappo alla regola lo consente, no? Quanto a Eros Pagni, a me il personaggio macchiettistico del commissario piace tantissimo. Per il resto son d'accordo con te: datato quanto si vuole, ma la strizza la metteva eccome.Premettendo che il film in questione è il mio giallo-horror preferito da sempre, e che quindi non lo sto assolutamente criticando, anzi magari ne facessero così ancora, trovo che nella sceneggiatura siano già presenti alcuni siparietti divertenti inseriti di tanto in tanto strategicamente per stemperare la tensione dello spettatore ed atti ad abbassargli il livello di adrenalina vedi per esempio lo sportello della 500 che si blocca, il braccio di ferro tra la Nicolodi ed Hemmings, il vapore della macchina del caffè al bar che impedisce di parlare al telefono etc poi se mi dici che a te non risulta ridicolo vedere che un assassino si rechi a casa della sua vittima con un magnetofono largo un metro per sentire la canzoncina di cui ha bisogno per caricarsi prima dell'omicidio e che poi, dopo aver compiuto il misfatto, anzichè cercare di dileguarsi velocemente, si fermi a chiamare un taxi per rincasare rispetto chiaramente la tua opinione ma io rimango della mia:)
Per quanto concerne l'impostazione data al personaggio da Eros Pagni, concordo con te sul fatto che sia divertentissima, anche se forse sarebbe stata più adatta in una commedia: sinceramente non mi sarebbe dispiaciuto il ritorno di Enrico Maria Salerno.

Tuchulcha
16-03-2008, 16:17
Premettendo che il film in questione è il mio giallo-horror preferito da sempre, e che quindi non lo sto assolutamente criticando, anzi magari ne facessero così ancora, trovo che nella sceneggiatura siano già presenti alcuni siparietti divertenti inseriti di tanto in tanto strategicamente per stemperare la tensione dello spettatore ed atti ad abbassargli il livello di adrenalina vedi per esempio lo sportello della 500 che si blocca, il braccio di ferro tra la Nicolodi ed Hemmings, il vapore della macchina del caffè al bar che impedisce di parlare al telefono etc poi se mi dici che a te non risulta ridicolo vedere che un assassino si rechi a casa della sua vittima con un magnetofono largo un metro per sentire la canzoncina di cui ha bisogno per caricarsi prima dell'omicidio e che poi, dopo aver compiuto il misfatto, anzichè cercare di dileguarsi velocemente, si fermi a chiamare un taxi per rincasare rispetto chiaramente la tua opinione ma io rimango della mia:)
Per quanto concerne l'impostazione data al personaggio da Eros Pagni, concordo con te sul fatto che sia divertentissima, anche se forse sarebbe stata più adatta in una commedia: sinceramente non mi sarebbe dispiaciuto il ritorno di Enrico Maria Salerno.

Sul trovare ridicolo quanto hai citato poichè poco verosimile, potrei dire lo stesso del pupazzo meccanico; fatto sta che alla resa dei conti tutti questi espedienti funzionano e fanno paura, quindi mi vanno benissimo così. Quanto ai siparietti umoristici, più che a stemperare la paura direi che contribuiscono a dosarla meglio. Aggiungono un tono realistico alla vicenda, facendo agire i protagonisti da persone comuni, credibili; sicuramente un passo avanti rispetto ai vecchi protagonisti da horror anni 50, che s'aggiravano per tutto il film con aria da menagrami, amuleti e divagazioni misteriose. Che il commissario incaricato di indagare su un delitto si faccia fregare i soldi dalla macchinetta del caffè ci sta benissimo, credi che nella realtà 'ste cose non succedano? :D

gu61
16-03-2008, 21:22
Oltre tutto anche le posizioni macchiettistiche servono e riescono bene, qui Eros Pagni addirittura talvolta fa involontariamente da spalla alla Daria Nicolodi in un paio di situazioni, sia per stemperare un po la tensione (alternando sapientemente le situazioni) sia per riproporre caratterizzandola ulteriormente la figura del Commissario che (sin dalla Trilogia ed oltre) non arriverà mai alla soluzione del caso...:)
...la validità di tale Capolavoro, quindi, non può assolutamente a mio avviso essere messa in discussione e non trovano fondamento alcuno le accuse di grottesco credo...:)

serjoe64
17-03-2008, 16:10
Sul trovare ridicolo quanto hai citato poichè poco verosimile, potrei dire lo stesso del pupazzo meccanico; fatto sta che alla resa dei conti tutti questi espedienti funzionano e fanno paura, quindi mi vanno benissimo così. Quanto ai siparietti umoristici, più che a stemperare la paura direi che contribuiscono a dosarla meglio. Aggiungono un tono realistico alla vicenda, facendo agire i protagonisti da persone comuni, credibili; sicuramente un passo avanti rispetto ai vecchi protagonisti da horror anni 50, che s'aggiravano per tutto il film con aria da menagrami, amuleti e divagazioni misteriose. Che il commissario incaricato di indagare su un delitto si faccia fregare i soldi dalla macchinetta del caffè ci sta benissimo, credi che nella realtà 'ste cose non succedano? :DScusa ma ci sono arrivato soltanto ora grazie al tuo esempio riportato nello spoiler...colpa mia...hai ragione... effettivamente sarebbe da considerare ridicola anche quella situazione oltre a quelle da me citate ma qui si fa largo la nostra personale chiave di lettura durante la visione e le emozioni che il nostro subconscio trasmette al lato di noi diciamo...più razionale che poi, quando si cerca di analizzare, difficilmente ci consegna delle risposte certe. Ora per esempio sto riflettendo sul perchè, nel mio caso specifico, abbia sempre trovato paradossali i particolari del magnetofono e del taxi e al contrario il manichino mi sia sempre "passato" come una situazione di ordinaria amministrazione ma dubito che arriverò mai ad una conclusione.:D


quote=gu61;168737]Oltre tutto anche le posizioni macchiettistiche servono e riescono bene, qui Eros Pagni addirittura talvolta fa involontariamente da spalla alla Daria Nicolodi in un paio di situazioni, sia per stemperare un po la tensione (alternando sapientemente le situazioni) sia per riproporre caratterizzandola ulteriormente la figura del Commissario che (sin dalla Trilogia ed oltre) non arriverà mai alla soluzione del caso...:)
...la validità di tale Capolavoro, quindi, non può assolutamente a mio avviso essere messa in discussione e non trovano fondamento alcuno le accuse di grottesco credo...:)[/quote]
Caro Umberto, ti assicuro di non aver mai considerato "Profondo rosso" un film grottesco e, se nei miei posts precedenti, ho dato questa impressione, vuol dire che mi sono espresso male:). Al contrario concordo con te nel ritenerlo un capolavoro grazie all'originalissima, fantastica sceneggiatura di Bernardino Zapponi, alle sapienti inquadrature di Dario Argento ed ai coinvolgenti commenti musicali di Giorgio Gaslini e i Goblin: "Death Dies" e il giro di basso che accompagna l'approoccio di Hemmings alla villa sono geniali e sono certo non mi stancherò mai di ascoltarli.

matte
17-03-2008, 19:21
Lo so che la mia è una domanda senza risposta, ma dalla prima volta che ho visto questo film parecchi anni fa (ormai non conto più quante volte me lo sono gustato) mi sono sempre chiesto sequalche spettatore in sala durante la proiezione ha "scoperto" subito l'assassina riflessa nel famigerato specchio/quadro. Che poi per me è una delle più belle trovate cinematografiche, pericolosissima ma favolosa (e credo che tutti noi si sia andati a verificareall'inizio del film se fosse vero) ;)

SWAT
17-03-2008, 19:57
Lo so che la mia è una domanda senza risposta, ma dalla prima volta che ho visto questo film parecchi anni fa (ormai non conto più quante volte me lo sono gustato) mi sono sempre chiesto sequalche spettatore in sala durante la proiezione ha "scoperto" subito l'assassina riflessa nel famigerato specchio/quadro

Si, ti dico con certezza che qualcuno me lo ha detto, o almeno così ha ammesso.

uomomorto
17-03-2008, 20:10
un mio amico vendendolo con me (io l'avevo già visto parecchie volte e sapevo dello specchio) ha notato la particolarità ed è voluto tornare indietro con fermo immagine. da lì rovinato il film! secondo me Argento ha esagerato un po' troppo con quel particolare.

Giorgio Brass
17-03-2008, 20:16
Durante un'intervista chiesi ad Argento se sapeva di qualcuno che si era accorto di quel particolare alla prima visione.
Lui ha detto che nessuno gli ha mai detto una cosa del genere e lui stesso è sicuro al 100% che nessuno potrà mai accorgersene se si lascia coinvolgere dal film.

Su questo sono d'accordo, se uno si lascia trasportare da quella scena nel corridoio non si accorgerai mai dell'elemento nascosto.

EDV
17-03-2008, 21:56
Durante un'intervista chiesi ad Argento se sapeva di qualcuno che si era accorto di quel particolare alla prima visione.
Lui ha detto che nessuno gli ha mai detto una cosa del genere e lui stesso è sicuro al 100% che nessuno potrà mai accorgersene se si lascia coinvolgere dal film.

Su questo sono d'accordo, se uno si lascia trasportare da quella scena nel corridoio non si accorgerai mai dell'elemento nascosto.

Esattamente.

Anche perchè, pur concentrandosi, l'immagine dell'assassino è appena visibile.

Certo, se poi si lavora di slow motion, è un altro discorso... ;)

Comunque, l'amico di uomo morto - per essersi rovinato la visione di cotanto capolavoro - meriterebbe "una punizione medioevale per il proprio culo"! :D

liberAnomalia
17-03-2008, 23:16
io ho sempre trovato questo dettaglio rivelatore nascosto ad inizio film una perla rara, il fiore all'occhiello della pellicola.

un vero colpo di genio.

durante gli anni ho proposto il capolavoro di Argento a moltissimi amici che -anche se stentavo a crederlo- non l'avevano mai visto. non facevo mai spoiler, però dicevo sempre di guardare con attenzione il momento incriminato... non l'esatto momento, ovviamente, tutta la sequenza. era una sorta di test.
nessuno, mai, ha notato nulla.

ciò che Pirandello chiamava "l'invisibilità dell'evidenza".

uomomorto
17-03-2008, 23:22
Comunque, l'amico di uomo morto - per essersi rovinato la visione di cotanto capolavoro - meriterebbe "una punizione medioevale per il proprio culo"! :D

Sono d'accordo con te! Tanto per citare un altro film, ci vorrebbe "una cura medievale per il suo culo"


io ho sempre trovato questo dettaglio rivelatore nascosto ad inizio film una perla rara, il fiore all'occhiello della pellicola.

un vero colpo di genio.

durante gli anni ho proposto il capolavoro di Argento a moltissimi amici che -anche se stentavo a crederlo- non l'avevano mai visto. non facevo mai spoiler, però dicevo sempre di guardare con attenzione il momento incriminato... non l'esatto momento, ovviamente, tutta la sequenza. era una sorta di test.
nessuno, mai, ha notato nulla.

ciò che Pirandello chiamava "l'invisibilità dell'evidenza".

Sono d'accordo con te, caspita, questo è l'unico giallo all'italiana che ti fa vedere la faccia dell'assassino all'inizio del film!
Anche io ho fatto vedere al mio amico il film col tuo stesso metodo ed è proprio così che si è accorto del particolare. Tutti gli abbiamo creduto poco, compreso io, però continua a confermarlo.

liberAnomalia
17-03-2008, 23:27
Tutti gli abbiamo creduto poco, compreso io, però continua a confermarlo.

scusa ma allora lui ha rivelato di aver capito "la cosa" solo a fine film?
no nel momento stesso?
troppo facile così...
fate bene a diffidare eh eh eh
;)

uomomorto
18-03-2008, 12:44
No no, stavamo guardando il film in dvd, anche io come te, dicevo solo di fare attenzione ecc... senza rivelare nulla. Proprio nella sequenza incriminata, il mio amico ha detto di aver notato un particolare strano così ha voluto tornare indietro col back-ward e con fermo immagine ha scovato la faccia.
Per me resta cmq molto dubbia la cosa e continuo a insistere per la cura mediavale. :D

serjoe64
18-03-2008, 13:41
No no, stavamo guardando il film in dvd, anche io come te, dicevo solo di fare attenzione ecc... senza rivelare nulla. Proprio nella sequenza incriminata, il mio amico ha detto di aver notato un particolare strano così ha voluto tornare indietro col back-ward e con fermo immagine ha scovato la faccia.
Per me resta cmq molto dubbia la cosa e continuo a insistere per la cura mediavale. :DQuando avete visto il film per la prima volta (ovviamente se già non ne avevate sentito parlare) qualcuno si è accorto del particolare ? A me sembra impossibile per varie ragioni: la durata brevissima in cui appare nell'inquadratura, il trucco del viso che a livello cromatico non si discosta molto dalle facce dipinte negli altri quadri e non ultimo, il contesto della sequenza durante la quale, lo spettatore non vede l'ora di sapere cosa ci sarà in fondo al corridoio quindi difficilmente si sofferma a guardare le pareti che, delimitando un corridoio stretto, non rappresentano pericolo alcuno.

uomomorto
18-03-2008, 21:27
Guarda, io la PRIMA volta che lo vidi ero perssochè bambino percui non attento a particolari e sequenze: ovviamente non lo notai assolutamente e ne vado fiero altrimenti mi sarei rovinato il film!! :)
Ma assicuro che non l'avrei notato nemmeno se l'avessi guardato ora...

EDV
18-03-2008, 22:31
Quando avete visto il film per la prima volta (ovviamente se già non ne avevate sentito parlare) qualcuno si è accorto del particolare?

Assolutamente no!

Ti dirò di più, all'ennesima visione mi ero ripromesso di stare attento al particolare ma, puntualmente, mi lasciavo risucchiare dalla sequenza e addio momento topico! :D

serjoe64
18-03-2008, 23:37
Assolutamente no!

Ti dirò di più, all'ennesima visione mi ero ripromesso di stare attento al particolare ma, puntualmente, mi lasciavo risucchiare dalla sequenza e addio momento topico! :DMa infatti a me non sembra proprio possibile farci caso: è inimmaginabile. Sino a quando non non sono stato informato, ed ero già reduce da parecchie visioni, personalmente non me ne ero mai accorto.

caesars
19-03-2008, 16:07
Assolutamente impossibile accorgersene alla prima visione, è già difficile (inquadratura velocissima) sapendolo. Sicuramente una delle più geniali trovate visive di Dario Argento di quando era ancora un grandissimo regista. Peccato che ora ci sia rimasta solo l'ombra (e pure molto sbiadita) di tale talento.

stubby
05-08-2008, 18:21
un mio amico vendendolo con me (io l'avevo già visto parecchie volte e sapevo dello specchio) ha notato la particolarità ed è voluto tornare indietro con fermo immagine. da lì rovinato il film! secondo me Argento ha esagerato un po' troppo con quel particolare.

Anch'io la prima volta che vidi il film (edizione in dvd medusa) fui attirato da quei quadri sul muro che emanavano parecchia inquietudine e quindi fissandoli vidi subito il "particolare", tornando indietro e mettendo in pausa ho scoperto da solo il finale con largo anticipo.

Blu petrolio
06-08-2008, 05:04
un mio amico vendendolo con me (io l'avevo già visto parecchie volte e sapevo dello specchio) ha notato la particolarità ed è voluto tornare indietro con fermo immagine. da lì rovinato il film! secondo me Argento ha esagerato un po' troppo con quel particolare.


Anch'io la prima volta che vidi il film (edizione in dvd medusa) fui attirato da quei quadri sul muro che emanavano parecchia inquietudine e quindi fissandoli vidi subito il "particolare", tornando indietro e mettendo in pausa ho scoperto da solo il finale con largo anticipo.

Però non credo che girando il film Argento pensasse all'utilizzo di rewind e fermo immagine da parte degli spettatori: la grande diffusione commerciale dei videoregistratori casalinghi era ancora lontana. A velocità normale penso sia impossibile se non scorgere il volto nello specchio, quantomeno distinguere la fisionomia della Calamai.
Stubby, ma hai visto "Profondo rosso" per la prima volta nel 2004?! :shock:

MR. MOTHERFUCKER
06-08-2008, 11:28
inoltre l'assasino appare solo più avanti nel film, per cui senza aver visto quel volto prima mi sembra assai difficile capire "il particolare"

SORELLA_VIOLENTA
06-08-2008, 12:12
un mio amico vendendolo con me (io l'avevo già visto parecchie volte e sapevo dello specchio) ha notato la particolarità ed è voluto tornare indietro con fermo immagine. da lì rovinato il film! secondo me Argento ha esagerato un po' troppo con quel particolare.

secondo me quel tuo "amico:drugo:" li gia lo sapeva di quel particolare del quadro a inizio film...magari non lo sapeva consciamente,ma inconsciamente...magari aveva sentito parlare una volta di questo film e di questo particolare e il suo cervello l ha immagazzinato e quando si e trovato a guardarlo si e ricordato automaticamente di quel particolare...senza farci caso...non ci sono altre spiegazioni...perche secondo me uno che guarda profondo rosso per la prima volta e non sa niente e praticamente impossibile che veda quel particolare...mi sa che quel tuo amico e uno stronzo!!!e un finto saputello del cazzo...io odio quelle persone...

stubby
06-08-2008, 12:27
Stubby, ma hai visto "Profondo rosso" per la prima volta nel 2004?! :shock:

ehm......veramente un paio d'anni dopo....... :)
Però forse sorella violenta non ha tutti i torti, tra speciali e documentari televisivi e via dicendo può darsi che anch'io sono stato attirato dai quadri perchè magari inconsciamente l'avevo saputo in passato, sul proseguo del suo commento invece stendo un velo pietoso......

SORELLA_VIOLENTA
06-08-2008, 12:32
ehm......veramente un paio d'anni dopo....... :)
Però forse sorella violenta non ha tutti i torti, tra speciali e documentari televisivi e via dicendo può darsi che anch'io sono stato attirato dai quadri perchè magari inconsciamente l'avevo saputo in passato, sul proseguo del suo commento invece stendo un velo pietoso......

io sono convinto di questa tesi dell inconscio...secondo me ci capita molte volte che assorbiamo notizie a livello inconscio e poi magari ci si ripresentano davanti all'improvviso quando ce qualcosa che le stimola...per il resto del commento non ce bisogno di dire niente perche e ovvio che stavo scherzando...quindi veli pietosi qua non c'entrano...

Blu petrolio
21-08-2008, 23:15
Qualcuno mi sa descrivere l'edizione francese curata dalla Wild Side?
Tenendo presente che posseggo già il dvd Medusa e il cofanetto Dragon, il comparto extra presenta qualcosa di assolutamente inedito e/o il master è tanto migliore da giustificare l'acquisto di un'ulteriore release?
Grazie anticipatamente.

alcor1
24-08-2008, 14:21
Ciao a tutti,
a proposito di cose strane su questo film. Avete notato che l'ultima scena che si svolge a casa della scrittrice Amanda Righetti, subito dopo che se ne va Giordani, sembra incompleta? Si sente un rumore e la vecchina ad un certo punto improvvisamente si ferma e si dirige verso la stanza da dove il rumore proviene. Parlando con un mio amico, mi ha rivelato che un suo parente aveva assistito ad una delle prime proiezioni della pellicola e che dal film come noi lo vediamo adesso mancano circa 10 minuti, che sarebbero stati tagliati all'epoca per la violenza dell'efferato delitto che coinvolge la vecchina stessa.
Voi ne sapete qualcosa? Possibile che la censura ci abbia privato di alcuni minuti e che ad oggi non esistano versioni complete del filmato originale?

Shanghai Joe
25-08-2008, 10:15
Ciao e benvenuto. MI RACCOMANDO se devi riportare particolari della trama di un film usa il tasto SPOILER.

Tuchulcha
25-08-2008, 17:29
Ciao a tutti,
a proposito di cose strane su questo film. Avete notato che l'ultima scena che si svolge a casa della scrittrice Amanda Righetti, subito dopo che se ne va Giordani, sembra incompleta? Si sente un rumore e la vecchina ad un certo punto improvvisamente si ferma e si dirige verso la stanza da dove il rumore proviene. Parlando con un mio amico, mi ha rivelato che un suo parente aveva assistito ad una delle prime proiezioni della pellicola e che dal film come noi lo vediamo adesso mancano circa 10 minuti, che sarebbero stati tagliati all'epoca per la violenza dell'efferato delitto che coinvolge la vecchina stessa.
Voi ne sapete qualcosa? Possibile che la censura ci abbia privato di alcuni minuti e che ad oggi non esistano versioni complete del filmato originale?

Mi sembra poco verosimile. Io l'ho sempre intesa così, la scena: l'assassino è tornato sul luogo del delitto per accertarsi di non aver lsciato tracce e ha origliato la discussione fra la vecchina e Giordani. La vecchina l'ha scorto e lui s'è defilato. Ecco come faceva a sapere che Giordani aveva trovato il messaggio lasciato da Amanda Righetti; ed è per questo che ha eliminato anche lui.

johnnyb
25-08-2008, 20:50
Mi sembra poco verosimile. Io l'ho sempre intesa così, la scena: l'assassino è tornato sul luogo del delitto per accertarsi di non aver lsciato tracce e ha origliato la discussione fra la vecchina e Giordani. La vecchina l'ha scorto e lui s'è defilato. Ecco come faceva a sapere che Giordani aveva trovato il messaggio lasciato da Amanda Righetti; ed è per questo che ha eliminato anche lui.


infatti: si allontana convinto di aver capito e la mano guantata si stringe di rabbia contro la rete: deve uccidere ancora.

Tuchulcha
26-08-2008, 13:24
infatti: si allontana convinto di aver capito e la mano guantata si stringe di rabbia contro la rete: deve uccidere ancora.

Naturalmente non scarto l'ipotesi che ad origliare fosse Carlo, deciso a proteggere la madre a tutti i costi.

scerbanenco1986
26-08-2008, 13:29
Ciao a tutti,
a proposito di cose strane su questo film. Avete notato che l'ultima scena che si svolge a casa della scrittrice Amanda Righetti, subito dopo che se ne va Giordani, sembra incompleta? Si sente un rumore e la vecchina ad un certo punto improvvisamente si ferma e si dirige verso la stanza da dove il rumore proviene. Parlando con un mio amico, mi ha rivelato che un suo parente aveva assistito ad una delle prime proiezioni della pellicola e che dal film come noi lo vediamo adesso mancano circa 10 minuti, che sarebbero stati tagliati all'epoca per la violenza dell'efferato delitto che coinvolge la vecchina stessa.
Voi ne sapete qualcosa? Possibile che la censura ci abbia privato di alcuni minuti e che ad oggi non esistano versioni complete del filmato originale?

Dubito fortemente che manchino 10 minuti a Profondo Rosso, nel corso degli anni Argento si sarebbe lamentato come nel caso di Opera.

anchorman
31-08-2008, 02:16
Profondo rosso e' un film riuscito fino ad un certo punto:Argento non e'
Hitchcock e nemmeno Bava, e' un burattinaio del terrore dallo stile a volte troppo asettico.Secondo me non merita piu' di tanto.

http://www.youtube.com/v/uCk9jH5IjqU

scerbanenco1986
31-08-2008, 02:20
Profondo rosso e' un film riuscito fino ad un certo punto:Argento non e'
Hitchcock e nemmeno Bava, e' un burattinaio del terrore dallo stile a volte troppo asettico.Secondo me non merita piu' di tanto.

Potevi risparmiarcela questa uscita.

uomomorto
31-08-2008, 03:06
Profondo rosso e' un film riuscito fino ad un certo punto:Argento non e'
Hitchcock e nemmeno Bava, e' un burattinaio del terrore dallo stile a volte troppo asettico.Secondo me non merita piu' di tanto.


Che non sia nè Hitchcock nè Bava sottoscrivo pure io. Al di là di questo ci andrei ben più cauto: ha dei gran gran meriti soprattutto in Profondo Rosso.

EDV
31-08-2008, 04:02
Non sono molto d'accordo...

Un giorno, "Profondo Rosso" verrà considerato alla stregua di un classico di Alfred Hitchcock.

anchorman
31-08-2008, 09:15
Certamente ognuno espèrime le motivazioni e le considerazioni argomentate che ritiene: se un'argomentazione che constata senza voler disprezzare, suscita richiami ed controribattimenti, evidentemente contiene in se una giustificazione endogena.;)

almayer
31-08-2008, 09:31
Non sono molto d'accordo...

Un giorno, "Profondo Rosso" verrà considerato alla stregua di un classico di Alfred Hitchcock.

Un giorno, il post di Anchorman verrà considerato alla stregua di un classico di uomomorto.

stubby
31-08-2008, 10:57
Profondo rosso e' un film riuscito fino ad un certo punto:Argento non e'
Hitchcock e nemmeno Bava, e' un burattinaio del terrore dallo stile a volte troppo asettico.Secondo me non merita piu' di tanto.

Motiva questo tuo commento, perchè dici che funziona fino ad un certo punto?

OT Secondo me puoi evitare di mettere i link a youtube nei thread dei film classici italiani, magari mettili in quei film che ritieni che nessuno o quasi nessuno li abbia ancora visti tanto per dare un idea di cosa si tratta.E' solo un consiglio poi fai come vuoi. OT




Non sono molto d'accordo...

Un giorno, "Profondo Rosso" verrà considerato alla stregua di un classico di Alfred Hitchcock.

Io lo considero già.

john trent
31-08-2008, 11:19
Profondo rosso e' un film riuscito fino ad un certo punto:Argento non e'
Hitchcock e nemmeno Bava, e' un burattinaio del terrore dallo stile a volte troppo asettico.Secondo me non merita piu' di tanto.
Sei già nella mia ignore list. Buon prosieguo.

Tuchulcha
31-08-2008, 12:10
QUOTE=stubby;191195]
Io lo considero già.[/QUOTE]

Lo è a prescindere, un classico. Ma poi chissenefrega se non è al livello di Hitchcock? Neanche Il bacio della pantera lo è, ma questo non lo rende "meno capolavoro" nel suo genere.

EDV
31-08-2008, 21:12
Io lo considero già.

Anche io.

Intendevo dire che, tra qualche anno, sarà universalmente riconosciuto come un capolavoro.

Tuchulcha
31-08-2008, 23:36
Anche io.

Intendevo dire che, tra qualche anno, sarà universalmente riconosciuto come un capolavoro.

Mi pare che venga già considerato un capolavoro. Non ai livelli di Psyco forse, ma mi va bene così; il film di Hitchcock imho gli è superiore, senza nulla togliere alla bravura di Argento.

scerbanenco1986
01-09-2008, 13:06
Mi pare che venga già considerato un capolavoro. Non ai livelli di Psyco forse, ma mi va bene così; il film di Hitchcock imho gli è superiore, senza nulla togliere alla bravura di Argento.

Ci sono altri Hitch di molto superiori a Profondo Rosso, secondo Psyco non lo è.

Tuchulcha
01-09-2008, 13:19
Ci sono altri Hitch di molto superiori a Profondo Rosso, secondo Psyco non lo è.

Balle. Psyco ha praticamente codificato il moderno cinema del terrore, la scena della doccia ha influenzato tanto il thrilling quanto lo slasher e più in generale il blood & gore. Il film di Argento nel suo genere è splendido, ma non mi pare rappresenti chissà quale pietra miliare (a differenza da Suspiria e da L'uccello dalle piume di cristallo, con cui PR è in debito pur approfondendo gli aspetti orrorifici).

liberAnomalia
01-09-2008, 14:13
Argento non e' Hitchcock e nemmeno Bava

pensa che io fino ad oggi avevo sempre creduto che si trattasse dello stesso uomo con tre nick artistici diversi.

è proprio una rivoluzione galileiana questa...
:confused:

anchorman
01-09-2008, 15:23
Motiva questo tuo commento, perchè dici che funziona fino ad un certo punto?
. Intendevo dire che uno stile cinematografico e narrativo, per poter essere considerato magistrale dovrebbe avere spunti creativi pronunciati....
trovo, che Argento, non sia Hitchcock, perche' Hitchcok gestisce le situazioni orrorifiche e thriller mescolandole sempre ad una certa dose di ironia ,creando cosi' una stile narrativo originale.
Bava,non usa certo l'ironia, ma e' un caravaggio dell'orropre dal momento che rende ampollose ed enfatiche le circostanze orrorifiche. Argento, asetticamente tenta di strapazzare lo spettatore con una dinamica narrativa che puo' indurre allo scossone nervoso, ma non riesce ad artisticizzare la propria opera, poche' non pone dentro nessuna nuova situazione creativa o poetica come invece fanno gli altri due registi.


Sei già nella mia ignore list. Buon prosieguo. Contraccambio il buon prosieguo.
Da parte mia, sara',per quanto mi sia possibile, mia cura considerare le opinioni altrui, soprattutto quelle piu' distanti dalla mia visione, perche' cosi' potro' rilevare aspetti ed ambiti, che magari mi erano sfuggiti, e che un altro interlocutore, mi fa magari rilevare.


pensa che io fino ad oggi avevo sempre creduto che si trattasse dello stesso uomo con tre nick artistici diversi.

è proprio una rivoluzione galileiana questa...
:confused: Comprendo l'ironia...... si tratta di tre stili cinematografici diversi di cui Argento e' per le ragioni suddette il minore.

Tuchulcha
01-09-2008, 15:33
Comprendo l'ironia...... si tratta di tre stili cinematografici diversi di cui Argento e' per le ragioni suddette il minore.

Argento inferiore a Bava, quindi? Francamente non vedo perchè. Ha contribuito a codificare un genere, lo hanno imitato sia in Italia che all'estero. Che Bava fosse un maestro non ci piove, ma la sua presunta superiorità stilistica su Argento mi pare una forzatura.

liberAnomalia
01-09-2008, 15:47
Intendevo dire che uno stile cinematografico e narrativo, per poter essere considerato magistrale dovrebbe avere spunti creativi pronunciati....
trovo, che Argento, non sia Hitchcock, perche' Hitchcok gestisce le situazioni orrorifiche e thriller mescolandole sempre ad una certa dose di ironia ,creando cosi' una stile narrativo originale.
Bava,non usa certo l'ironia, ma e' un caravaggio dell'orropre dal momento che rende ampollose ed enfatiche le circostanze orrorifiche. Argento, asetticamente tenta di strapazzare lo spettatore con una dinamica narrativa che puo' indurre allo scossone nervoso, ma non riesce ad artisticizzare la propria opera, poche' non pone dentro nessuna nuova situazione creativa o poetica come invece fanno gli altri due registi.

non so quale Bava tu abbia visto per negare l'ironia di fondo che sempre -o quasi sempre- spezia i suoi mirabili film.

per quanto riguarda Argento.. io credo che il suo stile sia -o almeno è stato- uno stile narrativo originale, perfino unico, inconfondibile. uno stile che ha improntato di sè decenni di cinema italiano e non solo.
ciò che emerge chiaramente soprattutto dai suoi primi film -per me eh.. parere personale- è proprio l'Arte e una Poetica ben precisa.

sostenere che Argento non abbia mai introdotto innovazioni o invenzioni personali nel suo cinema, come tu sostieni, perdonami ma per quanto mi riguarda significa non aver considerato seriamente il suo cinema, non averlo contestualizzato, e non averne colto l'importanza.
se oggi possiamo parlare di un filone "argentiano" riferendoci a decine e decine di pellicole dirette da altri registi.. registi di tutto il mondo.. beh!
un perché c'è.. non credi?


Comprendo l'ironia...... si tratta di tre stili cinematografici diversi di cui Argento e' per le ragioni suddette il minore.

questo il tuo rispettabile punto di vista.
io credo invece che si tratti di tre stili diversi ma tutti di una certa importanza e rilevanza storica.

poi ovvio: ognuno la pensa come vuole;)

Tuchulcha
01-09-2008, 15:53
A proposito dell'ironia, non è affatto vero che Bava e Argento ne fossero privi. Per il primo rimando al celebre cavallo finto de I tre volti della paura; del secondo come non rimembrare il supplizio di Kazanian in Inferno? La grandezza di Hitch mica stava nell'ironia, ma nel senso dell'immagine e nel genio. Accostare Argento e Bava ad Hitchcock è come paragonare Guttuso e Dorè a Michelangelo, abbiate pazienza.

L'Infame
01-09-2008, 16:20
aggiungo che non tutti i punti di vista sono rispettabili.

anchorman
01-09-2008, 18:48
Argento inferiore a Bava, quindi? Francamente non vedo perchè. Ha contribuito a codificare un genere, lo hanno imitato sia in Italia che all'estero. Che Bava fosse un maestro non ci piove, ma la sua presunta superiorità stilistica su Argento mi pare una forzatura. Certamente io la penso cosi':il fatto che abbia codificato un genere, non necessariamente e' indice di grandezza,tutte le nefandezze o trasherie possono avere emuli.Anzi, e'
probabile che l'abbiano proprio loro.Comunque sono lietissimo di una tale animosita' e grinta partecipativa.Argento, freddo ed asettico, Bava, caldo romanzesco e quasi orrorificamente romantico nello stile.


non so quale Bava tu abbia visto per negare l'ironia di fondo che sempre -o quasi sempre- spezia i suoi mirabili film.

per quanto riguarda Argento.. io credo che il suo stile sia -o almeno è stato- uno stile narrativo originale, perfino unico, inconfondibile. uno stile che ha improntato di sè decenni di cinema italiano e non solo.
ciò che emerge chiaramente soprattutto dai suoi primi film -per me eh.. parere personale- è proprio l'Arte e una Poetica ben precisa.

sostenere che Argento non abbia mai introdotto innovazioni o invenzioni personali nel suo cinema, come tu sostieni, perdonami ma per quanto mi riguarda significa non aver considerato seriamente il suo cinema, non averlo contestualizzato, e non averne colto l'importanza.
se oggi possiamo parlare di un filone "argentiano" riferendoci a decine e decine di pellicole dirette da altri registi.. registi di tutto il mondo.. beh!
un perché c'è.. non credi?



questo il tuo rispettabile punto di vista.
io credo invece che si tratti di tre stili diversi ma tutti di una certa importanza e rilevanza storica.

poi ovvio: ognuno la pensa come vuole;)Su Bava, non vedo proprio ironia come tema conduttore di tendenza....vedo un grandissimo spaventoso orrore...vedasi un certo film che non nomino per ragioni di regolamento.
Sul valore del filone argentiano......ma allora tutti i filoni hanno sostenitori....attenzione,perche' allora anche un celebre film di esorcismo, non fece nulla di nuovo dal momento che gia' nel 1960 era stato girato un'altro film di possessioni .....di cui non faccio il nome, ma come tu dici rispettiamo i pareri.Della novita' argentiana, vedrei solo un certo strapazzamento neurotico dello spettatore.


A proposito dell'ironia, non è affatto vero che Bava e Argento ne fossero privi. Per il primo rimando al celebre cavallo finto de I tre volti della paura; del secondo come non rimembrare il supplizio di Kazanian in Inferno? La grandezza di Hitch mica stava nell'ironia, ma nel senso dell'immagine e nel genio. Accostare Argento e Bava ad Hitchcock è come paragonare Guttuso e Dorè a Michelangelo, abbiate pazienza.Scusami ma ti contraddico pacatamente la grandezza di Hitchcock stava proprio nello stile ironico:egli stesso in una intervista, in cui gli venne chiesto Mr Hitchcock, cosa farebbe se vedesse un fantasma? Egli rispose:lo attraverserei.E se mi permetti. li accostiamo e trovo che noi italiani, vedi Bava se facciamo le cose sul serio non ci stia dietro nessuno. Certo,lo stile compassato all'inglese, ce l'ha solo lui,vedi l'abitudine di comparire sempre nei propri films o quasi sempre.


aggiungo che non tutti i punti di vista sono rispettabili.Certamente,caro amico cio' vale per me ,puo' valere per tutti e forse anche per.......te......?

Tuchulcha
01-09-2008, 19:47
Certamente io la penso cosi':il fatto che abbia codificato un genere, non necessariamente e' indice di grandezza,tutte le nefandezze o trasherie possono avere emuli.Anzi, e'
probabile che l'abbiano proprio loro.Comunque sono lietissimo di una tale animosita' e grinta partecipativa.Argento, freddo ed asettico, Bava, caldo romanzesco e quasi orrorificamente romantico nello stile.

Su Bava, non vedo proprio ironia come tema conduttore di tendenza....vedo un grandissimo spaventoso orrore...vedasi un certo film che non nomino per ragioni di regolamento.
Sul valore del filone argentiano......ma allora tutti i filoni hanno sostenitori....attenzione,perche' allora anche un celebre film di esorcismo, non fece nulla di nuovo dal momento che gia' nel 1960 era stato girato un'altro film di possessioni .....di cui non faccio il nome, ma come tu dici rispettiamo i pareri.Della novita' argentiana, vedrei solo un certo strapazzamento neurotico dello spettatore.

Scusami ma ti contraddico pacatamente la grandezza di Hitchcock stava proprio nello stile ironico:egli stesso in una intervista, in cui gli venne chiesto Mr Hitchcock, cosa farebbe se vedesse un fantasma? Egli rispose:lo attraverserei.E se mi permetti. li accostiamo e trovo che noi italiani, vedi Bava se facciamo le cose sul serio non ci stia dietro nessuno. Certo,lo stile compassato all'inglese, ce l'ha solo lui,vedi l'abitudine di comparire sempre nei propri films o quasi sempre.



L'ironia la trovi pure nei peggiori splatter di Bruno Mattei, visto che citavi le "trasherie". Se per te il cinema di Dario Argento è trasheria, il tuo ragionamento va messo sullo stesso piano di chi considera un capolavoro il Titanic con Di Caprio; quanto a cazzate siamo lì. E la grandezza del cinema di Hitch non sta nell'umorismo britannico, ma nel taglia e cuci che sapeva operare quando aveva una pellicola per le mani. Qualsiasi cretino con la macchina da presa sa fare dell'ironia, specie se ha un bravo sceneggiatore per le mani; il genio è un'altra cosa. In sostanza hai detto un cumulo di minchiate indifendibili, per giunta andando OT visto che in questo thread si discorreva di Profondo rosso e non di quanto tu non capisca un cazzo nell'accostare registi diversi fra loro. Benvenuto nella mia ignore list; sicuramente verrò cartellinato per questo post, ma ne valeva la pena. Ti auguro di aver detto certe puttanate per scherzo, ma temo non sia così. Adieu.

uomomorto
01-09-2008, 19:53
Che Bava fosse un maestro non ci piove, ma la sua presunta superiorità stilistica su Argento mi pare una forzatura.

Beh, sinceramente nei film di Argento e Bava, per la fotografia credo non ci sia paragone e questa assieme ad altri fattori è gran stile. Poi anche Argento ha i suoi picchi di stile (e ci mancherebbe!) ma nel complesso credo che stilistic-artisticamente Bava regni.

Tuchulcha
01-09-2008, 20:32
Beh, sinceramente nei film di Argento e Bava, per la fotografia credo non ci sia paragone e questa assieme ad altri fattori è gran stile. Poi anche Argento ha i suoi picchi di stile (e ci mancherebbe!) ma nel complesso credo che stilistic-artisticamente Bava regni.

Fotografia baviana indiscutibilmente bella, ma quella di Tovoli per Suspiria non si batte. Sorry.

Ecco che ci ricasco: invece di dissertare su PR mi perdo nella querelle Bava/Argento. Fanculo, mi cartellinerei da solo se potessi.

liberAnomalia
01-09-2008, 21:07
Su Bava, non vedo proprio ironia come tema conduttore di tendenza....vedo un grandissimo spaventoso orrore...vedasi un certo film che non nomino per ragioni di regolamento.
Sul valore del filone argentiano......ma allora tutti i filoni hanno sostenitori....attenzione,perche' allora anche un celebre film di esorcismo, non fece nulla di nuovo dal momento che gia' nel 1960 era stato girato un'altro film di possessioni .....di cui non faccio il nome, ma come tu dici rispettiamo i pareri.Della novita' argentiana, vedrei solo un certo strapazzamento neurotico dello spettatore.

mi limito a restare senza parole.
dinnanzi a queste affermazioni non ho proprio che dire.

sarà che sono tanto cretino da riconoscere il valore del filone argentiano in generale (vette e pellicole minori comprese), e di Argento in particolare.

infine, e concludo, sostenere che le innovazioni stilistiche di Argento in ambito thriller/horror si possano ridurre ad "un certo strapazzamento neurotico dello spettatore"... beh.. credo proprio che tu del cinema e dello stile argentiano abbia compreso ben poco. anzi.. nulla.

e d'altronde sullo stile e la Poetica argentiana è già stato scritto tutto.

con ciò ho chiuso anch'io con questo OT e mi scuso con il Moderatore.

bah

anchorman
01-09-2008, 21:37
L'ironia la trovi pure nei peggiori splatter di Bruno Mattei, visto che citavi le "trasherie". Se per te il cinema di Dario Argento è trasheria, il tuo ragionamento va messo sullo stesso piano di chi considera un capolavoro il Titanic con Di Caprio; quanto a cazzate siamo lì. E la grandezza del cinema di Hitch non sta nell'umorismo britannico, ma nel taglia e cuci che sapeva operare quando aveva una pellicola per le mani. Qualsiasi cretino con la macchina da presa sa fare dell'ironia, specie se ha un bravo sceneggiatore per le mani; il genio è un'altra cosa. In sostanza hai detto un cumulo di minchiate indifendibili, per giunta andando OT visto che in questo thread si discorreva di Profondo rosso e non di quanto tu non capisca un cazzo nell'accostare registi diversi fra loro. Benvenuto nella mia ignore list; sicuramente verrò cartellinato per questo post, ma ne valeva la pena. Ti auguro di aver detto certe puttanate per scherzo, ma temo non sia così. Adieu. E', caro amico necessaria una precisazione:io non ho detto, che Argento sia un trash,ho tracciato una linea discorsiva, basata sul fatto che io reputi, per i motivi che ho detto,che Argento sia sostanzialmrente un regista che non vada oltre certi parametri, ed e' una cosa ben diversa dalla totalizzazione classificativa che tu hai esposto.
Non so se qualunque incapace dietro la macchina da presa sia capace di fare ironia:c'e' una ironia all'inglese,una all'italiana ed in molti altri stili.
Ritornando al quibus, io sono felicemente compiaciuto di vedere tanti amici forumisti, che si accostano per dibattere e contrastare :e' un'esperienza appagante che io auguro a tutti e vedendo la poderosa timbrica ed il coinvolgimento emotivo di queste discussioni, credo proprio di aver fatto bene ad entrare in questo rispettabile forum frequentato appunto da gente di rispetto. Gente di rispetto come te, Tuchulcha, che vivi con animosita' la tua cultura cinematografica.Il problema di un'argomentazione e' la propria forza,e la forza si vede dall'ondata di avversione che suscita.
Voi siete i protagonisti primi di un nuovo modo di dibattere e di fare cultura.:)


Fotografia baviana indiscutibilmente bella, ma quella di Tovoli per Suspiria non si batte. Sorry.

Ecco che ci ricasco: invece di dissertare su PR mi perdo nella querelle Bava/Argento. Fanculo, mi cartellinerei da solo se potessi.Ma mi sia consentito:qui non c'e' proprio nessuna querelle.Si stanno valutando parametri discorsivi e tecnici che inevitabilmente nascono nelle disquisizioni.:)


mi limito a restare senza parole.
dinnanzi a queste affermazioni non ho proprio che dire.

sarà che sono tanto cretino da riconoscere il valore del filone argentiano in generale (vette e pellicole minori comprese), e di Argento in particolare.

infine, e concludo, sostenere che le innovazioni stilistiche di Argento in ambito thriller/horror si possano ridurre ad "un certo strapazzamento neurotico dello spettatore"... beh.. credo proprio che tu del cinema e dello stile argentiano abbia compreso ben poco. anzi.. nulla.

e d'altronde sullo stile e la Poetica argentiana è già stato scritto tutto.

con ciò ho chiuso anch'io con questo OT e mi scuso con il Moderatore.

bahMi auguro di averti sempre piu' spesso in dialogo,apprezzo la tua gentilezza e nitidezza critica:tu valuti in un modo,io in un altro.Sulla poetica argentiana:Argento vede sempre tutto come se ci si trovasse dietro un grandangolo che deforma la realta' e ci mostra situazioni abnormi ed angoscianti....ma c'e' poesia? Calore narrativo vissuto? Oppure siamo di fronte ad
una visionarieta' fredda e cerebrale? C'e' passionalita' emotiva? Ognuno veda,valuti,apprezzi,dissenta. Non mi sogno minimamente di darti del cretino.

gu61
03-09-2008, 00:22
Tanto per restare al topic, ed essendo poco incline a confronti ad ogni costo (nel caso di specie poi, sempre a mio avviso, potrebbe essere addirittura fuorviante), sottolineo l'Unicità di questo splendido film che (nonostante qualcosina, piccina e fisiologica, d'imperfetto) resta pur sempre una Pietra Miliare del Cinema per quanto detto-scritto-commentato e per quanto si dirà (qui come altrove)...
...soltanto, quindi, alcune brevi considerazioni:
1) è un film che genera tanti altri film, anche virtuali ovviamente: quelli che Ciascuno di Noi potrebbe narrare, se ne avesse mezzi e capacità, descrivendo le Proprie Personalissime Emozioni in tante storie per quante sono le proprie Visioni e Re-Visioni del film medesimo;
2) l'Influenza, Indubitabile e su cui tanto si è detto e scritto ed ammesso dallo stesso Regista, che ha avuto (su "profondo Rosso") "Blow Up" di Antonioni (persino nella scelta di Hemmings, quale Protagonista) che invito a visonare per quanti (spero pochi) non l'avessero ancora fatto;
3) quanto tempo c'è voluto, sul risultato finale ho già detto in questo stesso tread entrando in dettagli specifici, per avere un dvd italiano del film in questione (inconcepibile, l'attesa, quasi intollerabile)...:oops:

uomomorto
19-02-2009, 11:35
Si sapeva già di questa uscita?

http://www.kultvideo.com/scheda.asp?item=20506&type=DVD&key=2

Shanghai Joe
19-02-2009, 18:17
Si, ma non presenta nulla di nuovo... il documentario "An eye for horror", contenuto nel secondo, disco era già uscito parecchi anni fa in edizio USA (o UK, non ricordo)...

OpossuM
21-02-2009, 19:17
Almeno apparentemente questa danese sarebbe invece l'unica edizione dvd filologicamente corretta....

http://www.avmaniacs.com/review.php?id=581
http://www.criterionforum.org/forum/viewtopic.php?f=5&t=9068

L'ho mandata a prendere... Costa pure poco.

liberAnomalia
21-02-2009, 21:18
Almeno apparentemente questa danese sarebbe invece l'unica edizione dvd filologicamente corretta....

scusa ma in che senso "filologicamente" corretta?
anche il disco italiano presenta il cut integrale di 126 minuti...

ti riferisci forse al fatto che in questa edizione sono presenti sia la versione corta che quella lunga?

OpossuM
22-02-2009, 00:17
scusa ma in che senso "filologicamente" corretta?
anche il disco italiano presenta il cut integrale di 126 minuti...

ti riferisci forse al fatto che in questa edizione sono presenti sia la versione corta che quella lunga?

In verità, leggendo le recensioni, mi è venuto automatico il confronto con il vecchio DVD Anchor Bay, che è anche il primo che comprai nel lontanissimo 2000. :)

Cmq riferendosi alla presenza delle due versioni e non considerando il DVD Medusa che pure riporta la sola traccia italiana, in effetti lo si potrebbe anche dire. ;)

liberAnomalia
22-02-2009, 01:01
Cmq riferendosi alla presenza delle due versioni e non considerando il DVD Medusa che pure riporta la sola traccia italiana, in effetti lo si potrebbe anche dire. ;)

no ma infatti non stavo contestando l'affermazione.. domandavo perché mi era sorto il dubbio che, magari, questo dvd olandese presentava qualche nuovo elemento inedito... tipo la versione 2dischi usa de L'Uccello... con i secondi in più (versione che cmq ancora devo recuperare:( ).
era tanto per capire;)

cmq ho letto la rece e sembra proprio una bella edizione.. prima o poi comincerò a ricomprare anche Argento usufruendo dell'import, per adesso tuttavia sono costretto a continuare a sfruttare le edizioni ita, mi manca troppa roba che ancora non ho in digitale ma solo su vhs.

come disse una tizia "leggermente" instabile: "nel tempo" :D

OpossuM
22-02-2009, 01:08
:D:tuchulcha

Dunque, io il dvd Medusa non lo conosco.. Presumo sia identico alla vecchia vhs DOMO, che preservava anche l'intermission break originale...

Questa recensione entra un po' più nello specifico nell'analisi le varie versioni...

http://www.mondo-digital.com/argento2.html

ma del DVD italiano non fa menzione. Cmq penso che questo doppio disco danese (che si trova a 12 euro spedizione inclusa su CDWOW) sia comunque da avere...

Di Bird With the Crystal Plumage USA se vuoi ti spedisco una copia gratuitamente... ;)

liberAnomalia
22-02-2009, 01:22
:D:tuchulcha

Dunque, io il dvd Medusa non lo conosco.. Presumo sia identico alla vecchia vhs DOMO, che preservava anche l'intermission break originale...
...
Di Bird With the Crystal Plumage USA se vuoi ti spedisco una copia gratuitamente... ;)

guarda io di PR ho l'ex nolo che citi (ridotto male), la vhs espresso (ridotta meno male ma sempre abbastanza logora), la mondadori e il disco medusa.
di questo posso dirti che sicuramente non è il meglio in circolazione ma resta cmq un dvd dignitoso: il master non credo sia lo stesso usato per la domo, anche se non eccelso un lavoro di restauro credo sia stato fatto, è un decente 2.35:1 anamorfico.

certo il prezzo che segnali è molto conveniente (il disco olandese su thrauma è 17.90) e credo che prima o poi lo prenderò.. non adesso però che sta già per volare un altro centone per un pacco di thrauma che ho chiuso giusto oggi).

riguardo all'affaire l'Uccello ci organizziamo la prox sett su fb.. vediamo se anch'io posso ricambiare con qualcosa.. anche se su digitale io sono uno che ancora deve fare parecchia strada, ho più vhs che dvd.. ma mi sto dando da fare gh gh gh
grazie cmq per la disponibilità;)

johnnyb
22-02-2009, 12:44
Come scrissi al tempo dell'uscita, il dvd Medusa è a mio avviso particolarmente scadente, sia per i colori che sono lontani da quelli originali, sia soprattutto per la traccia audio che è una rielaborazione arbitraria dell'originale, e se per qualcuno spacca sentire la musica dei Goblin in 5 + 1, a me invece metteva tristezza e incazzatura sentire suoni d'ambiente inesistenti nell'originale che a volte falsavano e rovinavano intere sequenze e dialoghi originali che a tratti risultano alterati o quasi inascoltabili.

liberAnomalia
22-02-2009, 15:31
bah, sul versante video mi è capitato di vedere molto ma molto peggio.
non sto dicendo che il master di PR by Medusa sia il top, ma nemmeno lo trovo così deletereo.
diciamo che mi sento in sintonia con la rece che a suo tempo postò Gu da Af. il mio giudizio in merito è "sufficiente".
con "scadente" bollerei altri master.
la traccia 5.1 non l'ho mai ascoltata (a questo punto dopo aver letto le parole di johnny dico: per fortuna) ma l'altra traccia ricordo che non mi diede fastidi durante l'ascolto.
:confused:

johnnyb
22-02-2009, 16:56
si naturalmente c'è di molto peggio (per es. il pessimo Non si sevizia un paperino) ma i colori e la luminosità non rispecchiano degnamente la bella fotografia di Kuweiller stampata dalla LV. Anche la traccia mono del dvd è fasulla purtroppo essendo ricavata da quella posticcia 5.1 e presenta anche se meno accentuati gli stessi difetti e arbitrari rimaneggiamenti.

Tucaio
23-02-2009, 11:08
tipo la versione 2dischi usa de L'Uccello... con i secondi in più (versione che cmq ancora devo recuperare:( ).
era tanto per capire;)

OT:

spè spè...che è 'sta storia dell'uccello con i secondi in più???...ma sono in più rispetto alla versione italiana???:confused::confused::confused:

gu61
23-02-2009, 17:49
A Sto punto, speciE Quelli che possiedono l'Edizione Medusa a doppio DVD Standard e HD da PC, penso attenderemo (se non vi è nulla di realmente nuovo) la Versione Bluray (Ormai Inevitabile, credo) di Un Film Storico anche se dovesse essere Import...:oops:

liberAnomalia
23-02-2009, 21:35
io invece, dopo aver letto a destra e a manca che quest'edizione è molto bella -tra le info più appetitose: i titoli di coda sono quelli filologicamente corretti, colori e definizione dell'immagine di ottima qualità- alla fine non ho resistito e ho ordinato anche questo dvd eh eh eh
tanto più che io ho soltanto l'edizione Medusa classica, quindi...


OT:spè spè...che è 'sta storia dell'uccello con i secondi in più???...ma sono in più rispetto alla versione italiana???:confused::confused::confused:

trovi tutte le info nel thread apposito;)

OpossuM
24-02-2009, 19:47
io invece, dopo aver letto a destra e a manca che quest'edizione è molto bella -tra le info più appetitose: i titoli di coda sono quelli filologicamente corretti, colori e definizione dell'immagine di ottima qualità- alla fine non ho resistito e ho ordinato anche questo dvd eh eh eh

Io l'ho preso da Absurd, ma pare che so lentuzzi... :-(

liberAnomalia
24-02-2009, 20:05
Io l'ho preso da Absurd, ma pare che so lentuzzi... :-(

cmq ho letto con attenzione la pagina che hai segnato nel primo post (maniac, che poi me l'ha segnalata anche un altro utente) e sì, la recensione parla di questa edizione come della migliore tra le esistenti (colori e contrasti come non s'erano mai visti in digitale), però non è esente da qualche difetto.. per esempio siparla dei cosiddetti "jerking effects" che affliggono anche l'edizione italiana. ovvero gli "scattini" quando la mdp è in movimento, dovuti alla conversione ntsc>pal :(
tuttavia una persona di cui stimo i giudizi mi ha detto che si tratta di roba non estrema e su cui si può tranquillamente passare sopra.

però è davvero scandaloso che tutt'oggi di un film importante come Profondo Rosso non esista un'edizione "impeccabile".
e se le cose stanno come descritte nella rece dal curatore dell'edizione dvd credo proprio che la situazione sarà difficilmente migliorabile, anche in previsione di un br.

mah, chi vivrà, vedrà..

johnnyb
24-02-2009, 21:56
mi pare che altro "difettuccio" siano i sottotitoli non escludibili sulla traccia italiana, a meno di qualche barbatrucco o copiatura con shrink

liberAnomalia
24-02-2009, 22:43
mi pare che altro "difettuccio" siano i sottotitoli non escludibili sulla traccia italiana, a meno di qualche barbatrucco o copiatura con shrink

no:)
sul forum di Thrauma mi hanno confermato che sono tranquillamente escludibili senza nessun barbatrucco;)

cmq, nella scheda citata da OpossuM viene detto che nella versione italiana (cut lungo) mancano i sottotitoli inglesi completi. però nel caso si vedesse il film in inglese laddove il film non è mai stato doppiato in inglese l'audio passa a quello italiano con sottotitoli inglesi rimovibili;)
insomma i sottotitoli ci sono per le sequenze mai doppiate e si possono escludere.

OpossuM
25-02-2009, 15:19
mi pare che altro "difettuccio" siano i sottotitoli non escludibili sulla traccia italiana, a meno di qualche barbatrucco o copiatura con shrink

Proprio un "difettuccio" se fosse stato così...

johnnyb
03-03-2009, 21:32
Ho per le mani il doppio dvd danese e confermo che è nettamente la migliore edizione del film in circolazione: premesso che non l'ho visionato interamente ma qua e là nei punti chiave in cui i difetti potevano emergere..beh non ne ho trovati !
Luminostà, contrasto e definizione omogenea per tutta la durata del film, cambio rulli senza cadute di fotogrammi, graffi o spuntinature, audio chiaro e senza particolare fruscio, e soprattutto SENZA PASTICCIATI REMIX. Anche la traccia stereofonica italiana rielaborata è piacevole da ascoltare, perchè si limita alla musica dei Goblin in stereofonia e dove possibile qualche voce o effetto dal canale sinistro o destro, ma senza esagerare, alterare i livelli audio delle sequenze (pietoso per fare un esempio il risultato "stereofonico" nel dvd merdusa della scena che si apre sul disco della canzoncina infantile, in cui la voce di Marc con il fruscio di sottofondo proviene da destra perchè gli altri canali sono stati chiusi e mano a mano che la mdp si sposta il fruscio aumenta invadendo nel silenzio anche gli altri altoparlanti).
Consigliatissimo imho.

luciferrising
03-03-2009, 21:51
Ho per le mani il doppio dvd danese e confermo che è nettamente la migliore edizione del film in circolazione: premesso che non l'ho visionato interamente ma qua e là nei punti chiave in cui i difetti potevano emergere..beh non ne ho trovati !
Luminostà, contrasto e definizione omogenea per tutta la durata del film, cambio rulli senza cadute di fotogrammi, graffi o spuntinature, audio chiaro e senza particolare fruscio, e soprattutto SENZA PASTICCIATI REMIX. Anche la traccia stereofonica italiana rielaborata è piacevole da ascoltare, perchè si limita alla musica dei Goblin in stereofonia e dove possibile qualche voce o effetto dal canale sinistro o destro, ma senza esagerare, alterare i livelli audio delle sequenze (pietoso per fare un esempio il risultato "stereofonico" nel dvd merdusa della scena che si apre sul disco della canzoncina infantile, in cui la voce di Marc con il fruscio di sottofondo proviene da destra perchè gli altri canali sono stati chiusi e mano a mano che la mdp si sposta il fruscio aumenta invadendo nel silenzio anche gli altri altoparlanti).
Consigliatissimo imho.


Interessante! Hai un link di questa edizione???

Tucaio
04-03-2009, 19:02
Scusate, su profondothrilling ho letto che l'edizione danese presenta lo stesso master utilizzato per il dvd disco singolo della Medusa...smentite, vero, date le vostre critiche opposte alle due labels?:confused:

johnnyb
04-03-2009, 20:44
Scusate, su profondothrilling ho letto che l'edizione danese presenta lo stesso master utilizzato per il dvd disco singolo della Medusa...smentite, vero, date le vostre critiche opposte alle due labels?:confused:


non so chi abbia scritto la rece su profondothrilling ma temo che necessiti una visita alle vie oculari e acustiche ;)

liberAnomalia
04-03-2009, 21:22
Ho per le mani il doppio dvd danese e confermo che è nettamente la migliore edizione del film in circolazione...
Consigliatissimo imho.

splendide notizie quelle riportate da johnny :rolleyes:
non vedo l'ora di avere tra le mani, e davanti agli occhi, il dvd in questione.. ormai dovrebbe mancare poco anche per me;)


Interessante! Hai un link di questa edizione???

l'edizione è questa:
http://thrauma.it/dettaglio.php?dettaglio=dvd&id=30044

se leggi i post precedenti OpossuM aveva segnalato alcuni link in cui potrai trovare interessanti recensioni del dvd;)

gu61
05-03-2009, 02:33
Sono convinto che il Bluray, all'uopo, non tarderà...
...anche perché l'hd-dvd da PC inserito nell'Edizione Medusa a doppio dvd lascia ben sperare...:)

almayer
10-03-2009, 10:34
Sono convinto che il Bluray, all'uopo, non tarderà...

Commento assolutamente inutile. Non basta passare ad una nuova tecnologia per avere giocoforza il master migliore. Perché così tante edizioni in dvd, ognuna con qualche suo difetto? Eppure, seguendo il tuo discorso, passando da VHS a DVD avremmo avuto il master definitivo. E invece no. Il BR è solo un'altra tecnologia, se il master a disposizione e` cut o il telecinema viene fatto male non ci sarà alcun miglioramento, solo un un ennesimo pessimo dischetto.

gu61
10-03-2009, 11:33
...Non basta passare ad una nuova tecnologia per avere giocoforza il master migliore. Perché così tante edizioni in dvd, ognuna con qualche suo difetto? Eppure, seguendo il tuo discorso, passando da VHS a DVD avremmo avuto il master definitivo. E invece no. Il BR è solo un'altra tecnologia, se il master a disposizione e` cut o il telecinema viene fatto male non ci sarà alcun miglioramento, solo un un ennesimo pessimo dischetto.
Non era, il mio, un discorso generale ma riferito esclusivamente al caso di specie: infatti non riesco a capacitarmi perché la Medusa (nell'edizione italiana, cui molti abbiamo accennato prima, a doppio disco dvd e hd) da un lato (con il dvd) ha offerto un prodotto lacunoso, dall'altro (nella medesima confezione) offra un prodotto (in hd da pc, non in bluray) di buona fattura.
Certo il suddetto disco hd, come già accaduto nel passaggio di molti titoli dal formato hd-dvd al bluray (warner, a titolo esemplificativo, lo ha fatto con estremo successo) fa ben sperare su una buona edizione in bluray conseguentemente.
Che poi anche nei formati in alta definizione vi siano prodotti scadenti non vi è dubbio, se ne parla su riviste varie ed in molti siti nelle singole recensioni. All'uopo segnalo in particolare, sull'ultimo numero di af digitale marzo 2009 attualmente in edicola, un interessante articolo con interviste alla ditta "Impronte Digitali" che cura la masterizzazione in hd di molti titoli per varie case italiane e che (di recente) ha realizzato per la CDE VIDEA l'edizione in bluray di "Suspiria" di Dario Argento che uscirà domani ed in cui si parla delle varie tecniche usate e delle ragioni per le quali vi è in giro roba di scarsa qualità anche in alta definizione.
Alla suddetta ditta, che cura l'alta definizione della Medusa, potrebbe toccare di curare il bluray di "profondo rosso" e (vista l'ottima qualità di vari titoli che possiedo, editali dalla predetta ditta) ciò (a mio avviso) depone bene ulteriormente giacché (vista la superiorità dell'alta definizione rispetto a quella standard) gli appassionati del titolo potremmo usufruire di un'edizione appetibile da goderci con gli occhi e con le orecchie. :oops:

almayer
10-03-2009, 11:58
Non era, il mio, un discorso generale ma riferito esclusivamente al caso di specie: infatti non riesco a capacitarmi perché la Medusa (nell'edizione italiana, cui molti abbiamo accennato prima, a doppio disco dvd e hd) da un lato (con il dvd) ha offerto un prodotto lacunoso, dall'altro (nella medesima confezione) offra un prodotto (in hd da pc, non in bluray) di buona fattura.

Come può essere di buona fattura, se usa gli stessi remix audio sballati e gli stessi difetti del master dvd?

gu61
10-03-2009, 12:08
Come può essere di buona fattura, se usa gli stessi remix audio sballati e gli stessi difetti del master dvd?

Mistero oltre tutto, ed è incredibile, spuntinature ed altri segni d'usura presenti nel dvd sono dl tutto assenti nel disco hd (incui, peraltro, la compressione è contenuta ai minimi accettabili per cui la grana è poco invasiva anche su sfondi uniformi): probailmente, devo pensare, vi saranno master differenti.
Non ho, al riguardo, risposte tali da giustificare tale (abnorme) diversità riscontrata ma esistente: alla prima occasione, se ti capita, dai un'occhiata anche tu perché è strabiliante la differenza. :confused:

almayer
10-03-2009, 13:00
Mistero oltre tutto, ed è incredibile, spuntinature ed altri segni d'usura presenti nel dvd sono dl tutto assenti nel disco hd (incui, peraltro, la compressione è contenuta ai minimi accettabili per cui la grana è poco invasiva anche su sfondi uniformi): probailmente, devo pensare, vi saranno master differenti.

Non stiamo parlando di spuntinature. Ma di un remix audio pessimo e di un master che è una conversione dall'NTSC al PAL.

Tanto per chiarire:


"Way back late in 1999, William Lustig went to Italy on behalf of Anchor Bay to scan PROFONDO ROSSO for DVD-release at the time. As these were the days right before High Definition files became the scanning preservation-standard for the industry, the film´s intermediate positive was color graded and simply scanned to a Digital Betacam tape in NTSC 720x480 at 30 frames pr. sec (3-2 pull down) and a runtime of 126 min, 34 sec.

The Italian interests in the DVD format at that point in time were
apparently zero and NO scan was made at this crucial point in time to a
PAL 720x576 at 25 fps Digital Beta, even though it would have been as
easy as the changing of tapes and pressing of a button.

Most DVD-releases of PROFONDO ROSSO following in the heels of the AB disc were therefore stuck with having to use Lustig´s NTSC Beta-master as their source, since going back and scanning the intermediate positive one more time was well beyond their budget for releasing such a title.

Questo master che gira è un master NTSC. Tutti i master PAL in circolazione derivano da questo scan in NTSC fatto da Lusting, a dimostrazione di questo ci sono i movimenti a "scatti" durante le scene veloci, rivelati anche da Stampante:


Francamente sono rimasto deluso dalla qualità tecnica dell'edizione Medusa; con ciò non voglio dire che sia insufficiente, ma si poteva fare meglio, soprattutto considerando che non si tratta di un film qualunque.
Per quanto riguiarda il video, ci sono due difetti abbastanza fastidiosi:
1) Così come in alcuni DVD NoShame (Il giustiziere sfida la città, La polizia accusa ....) sono perennemente presenti due coppie di semicerchietti adiacenti alla banda nera superiore; sinceramente non ho ancora capito cosa siano
2) Nelle scene in cui la telecamera si muove velocemente, le immagini sono scattose; forse ciò è dovuto alla modalità di riversamento? Resta il fatto che tale difetto è piuttosto evidente.

Per quanto riguarda il resto, lo posso definire soddisfacente, ma il mio giudizio, tutto considerato è "sufficiente", non di più.

Questo è un difetto che non ha solo il master Medusa, ma tutte le altre edizioni in PAL:

German Dragon/Raptor 2-disc and single disc release
French Wild Side 2-disc release
Dutch Film Wurks single release
Australian Madman Entertainment single disc

Perchè son tutte conversioni da quello scan originario di Lustig del 1999. Nessuno, manco la Medusa, si è degnato di rifare uno scan, hanno trovato + economico ricopiare e convertire quello di Lustig. Il master usato dalla nuova edizione deriva anch'esso dallo scan di Lustig (ormai vecchio di 10 anni), con la sola differenza che è stato ripulito con l'MTI Digital Restoration System (lo stesso che usa la Criterion) e hanno invitato Luigi Kuveiller e Roberto Insanguine per migliorare colore e contrasto.

Ma rimane un master non HD.

Che a tutt'oggi non esiste.

Ora se la Medusa, per la sua release in DVD + HDPC, non si è nemmeno degnata di fare un nuovo scan in SD (standard definition) ma ha preso quello NTSC del 1999, perche` mai dovrebbe dannarsi l'anima per un eventuale Blu Ray? Tanto il popolo bue s'e` gia` accattato il suo dvd senza problemi e pure lodandolo. Non ho molte speranze.



Per chi volesse saperne di + riguardo alla questione riporto a quest'articolo in Inglese:

http://www.avmaniacs.com/review.php?id=581

john trent
10-03-2009, 14:34
Ho per le mani il doppio dvd danese e confermo che è nettamente la migliore edizione del film in circolazione
Johnny, quanto dura il dvd danese?
126 o 120 minuti?
Non è per sapere se è cut o no, voglio solo capire se hanno usato anche loro il master NTSC (che dura appunto 126 minuti per via dei 24 fotogrammi al secondo). ;)

almayer
10-03-2009, 15:06
Johnny, quanto dura il dvd danese?
126 o 120 minuti?
Non è per sapere se è cut o no, voglio solo capire se hanno usato anche loro il master NTSC (che dura appunto 126 minuti per via dei 24 fotogrammi al secondo). ;)

John, è riportato nell'articolo che ho linkato, hanno usato il master NTSC convertito in PAL.

liberAnomalia
10-03-2009, 15:38
John, è riportato nell'articolo che ho linkato, hanno usato il master NTSC convertito in PAL.

anche se mi si dice sia una conversione ben più accettabile di altre.

purtroppo lo sto ancora aspettando il suddetto disco, quando lo riceverò potrò essere più preciso.

john trent
10-03-2009, 15:39
John, è riportato nell'articolo che ho linkato, hanno usato il master NTSC convertito in PAL.
Scusami, non ho letto con attenzione.

liberAnomalia
10-03-2009, 15:41
con la sola differenza che è stato ripulito con l'MTI Digital Restoration System (lo stesso che usa la Criterion) e hanno invitato Luigi Kuveiller e Roberto Insanguine per migliorare colore e contrasto.

che cmq non mi sembra un dettaglio di poco conto, imho.


Ora se la Medusa, per la sua release in DVD + HDPC, non si è nemmeno degnata di fare un nuovo scan in SD (standard definition) ma ha preso quello NTSC del 1999, perche` mai dovrebbe dannarsi l'anima per un eventuale Blu Ray? Tanto il popolo bue s'e` gia` accattato il suo dvd senza problemi e pure lodandolo. Non ho molte speranze.

nemmeno io, ma spero che qualcuno prima o poi ci possa smentire.

almayer
10-03-2009, 15:44
Scusami, non ho letto con attenzione.

Ma figurati! :-)


anche se mi si dice sia una conversione ben più accettabile di altre.

Lo e`, lo ha confermato pure johnnyb, notoriamente non di bocca buona rispetto ai master.

liberAnomalia
10-03-2009, 15:47
Lo e`, lo ha confermato pure johnnyb, notoriamente non di bocca buona rispetto ai master.

infatti il suo post è stato decisivo per quanto mi riguarda :)

cmq riguardo a quanto asserito da Gu.. anche se Suspiria è uscito in BR per CDE non capisco cosa c'entri ciò dal momento che Suspiria è sempre stato nel catalogo di quella label.. mentre PR in Italia è sempre stato Medusa:S

almayer
10-03-2009, 15:48
che cmq non mi sembra un dettaglio di poco conto, imho.

Affatto, e difatti ha una bella qualità. La cosa che mi fa innervosire e` il perché fare un lavoro del genere con un master SD NTSC. Non potevano ritelecinemare direttamente???


Come infatti scrivono:


Zoom forward almost a decade to 2008 and AWE´s Kenneth Eriksen asking me to take a look at "a new Italian PAL-master" that they have received for the release of PROFONDO ROSSO in Scandinavia. There was good news and bad news and a decision to be taken. Bad news: On close inspection the PAL Master showed itself to be conversion from Lustig's NTSC transfer and again with running the full length of 126 min, 34 sec. Good news: Surprise! The original Italian Art Deco titles, both pre and end titles, were back again and looking absolutely beautiful. Also the print looked slightly different when compared to the Anchor Bay/Blue Underground discs. The colors were more vibrant and alive and cleaner. I contacted the Italians and learned from them that, yes: they actually HAD applied significant changes to this transfer by way of running the image through the MTI Digital Restoration System to remove thousands of instances of dirt, debris and scratches from the picture. The MTI is a digital remastering tool that a company like Criterion uses to clean up their transfers of older films with. DP Luigi Kuveiller and colorist Roberto Insanguine also had done some additional color and contrast-boosting to their liking and approval. Audio restoration tools had been used to reduce clicks, pops, hiss and crackle from the 2.0 and 5.1 soundtracks and were vastly superior on this release restored to register a smoother and fuller quality.

e poi:


One can then only wonder why they did not invested in a proper conversion before embarking on such an venture and why the title music cue in the opening title sequence was been placed wrongly. But such are the unfathomable ways of the Italians.

liberAnomalia
10-03-2009, 15:52
Affatto, e difatti ha una bella qualità. La cosa che mi fa innervosire e` il perché fare un lavoro del genere con un master SD NTSC. Non potevano ritelecinemare direttamente???

sì infatti. fa rodere anche me.. è come fare i famosi 99 scalini e tornare indietro prima del centesimo.
bah.. è la maledizione di Profondo Rosso:(

riguardo alla mia precedente osservazione su quanto detto da Gu: avevo frainteso.. lui tirava in ballo la "Impronte Digitali" per dire che così come hanno realizzato il master per CDE potrebbero farlo per Medusa.. avevo frainteso, pardon.

ciò non toglie che, cmq, la vedo dura.

almayer
10-03-2009, 15:57
cmq riguardo a quanto asserito da Gu.. anche se Suspiria è uscito in BR per CDE non capisco cosa c'entri ciò dal momento che Suspiria è sempre stato nel catalogo di quella label.. mentre PR in Italia è sempre stato Medusa:S

La ditta che ha curato il transfer su BR di Suspiria è la stessa che cura i BR di Medusa, quindi lui spera che sia fatto un buon lavoro come per Suspiria. Il problema, che pare non capire, è che il master di partenza non e` HD, e per quanto quelli di Impronte Digitali siano bravi, non possono risolvere le pecche della trasposizione NTSC-PAL.


ciò non toglie che, cmq, la vedo dura.

Idem. Evidentemente la Medusa non vuole spendere e pensa che la gente sia fessa. Fatto sta che, pur con qualche modifica, il master che circola è sempre lo stesso, di dieci anni fa.

liberAnomalia
12-03-2009, 19:15
sull'ultimo numero di af digitale marzo 2009 attualmente in edicola, un interessante articolo con interviste alla ditta "Impronte Digitali" che cura la masterizzazione in hd di molti titoli per varie case italiane e che (di recente) ha realizzato per la CDE VIDEA l'edizione in bluray di "Suspiria" di Dario Argento che uscirà domani ed in cui si parla delle varie tecniche usate e delle ragioni per le quali vi è in giro roba di scarsa qualità anche in alta definizione.

adesso è noto che questo gran lavoro di masterizzazione in hd delude assai.
hanno usato lo stesso master snaturato dell'ultima edizione dvd per non parlare di altri difetti più gravi.

dunque il discorso di Almayer non fa una grinza: dovessero fare un BR di profondo rosso userebbero con ogni probabilità lo stesso master del dvd Medusa, e quindi saremmo sempre e cmq di fronte agli stessi vizi di partenza.

speriamo in qualche smentita, ovviamente. ma se prima la vedevo dura, ora la vedo "utopica".

gu61
12-03-2009, 22:28
adesso è noto che questo gran lavoro di masterizzazione in hd delude assai.
hanno usato lo stesso master snaturato dell'ultima edizione dvd per non parlare di altri difetti più gravi....

Alcuni chiarimenti sono utili, probabilmente, a questo punto:
1) il disco in HD, contenuto nella doppia edizione italiana Medusa, è realizzato nello Standard WMV (Windows Media Video) e (con ampie spiegazioni nel libretto incluso nella confezione) ha ben altra origine rispetto al dvd sd (riporto difatti fedelmente la pagina 3, del booklet, intitolata “NOTE SUL TELECINEMA DI PROFONDO ROSSO HD”): “il master del film in Alta definizione è stato effettuato presso la LVR srl di Roma, utilizzando il negativo originale a due perforazioni su cui però erano stati effettuati numerosi tagli su quasi tutti i rulli dell’epoca della prima uscita cinematografica. Tra i materiali di deposito alla Technicolor era presente una scatola di tagli; questi sono stati utilizzati per ricostruire la versione lunga, attualmente in circolazione e stampata solo da un internegativo. Nel ricostruire le sequenze tagliate è stato riscontrato che per alcune si era perso un fotogramma per la giunta è quindi è rimasto un piccolo salto. Queste scene, che erano intere nell’internegativo, non sono state utilizzate per la grande differenza di qualità con il negativo originale. Il trasferimento è stato realizzato, con le supervisione del direttore della fotografia Luigi Kuveiller, dal colorist Roberto Insanguine su un tele cinema Cintel DSX per correttore Pandora Pixi e gran reducer Imagemill. Il montaggio del negativo a due perforazioni e il controllo della versione è stato realizzato su una stazione di editig DISCREET SMOKE HD da Sandro Bonanni (smoke artist). Il restauro digitale è stato effettuato con un software MTI Correct da Roberto Bonann, Renato Montini, Fabrizio Voso.”;
2) è stato dunque utilizzato il telecine, e quant’altro necessario a fare un buon lavoro con i limiti suddetti dovuti (tuttavia) ad elementi oggettivi difficilmente sormontabili;
3) il doppio dvd di cui a questo link (http://www.avmaniacs.com/review.php?id=581) non è quello Medusa (DVD + HD) ma un’edizione a doppio dvd della “Another World Entertainment” contenente le due versioni (corte e lunga) corrette da Lustig una delle quali potrebbe avere a che fare (occorrerebbe verificare in che esatti termini) con quella Medusa nel master del dvd sd ma non in quello hd che non risale al 2004 ma al 2008 (probabilmente realizzato nel 2007) ed in cui il procedimento descritto (se non mentono) è ortodosso ed ha poco (o nulla) a che fare con il dvd (che, comunque, reputo di qualità video più che sufficiente senza i semicerchi di Stampante nei miei monitor con spiegazione analoga all’hd credo per quanto attiene a scatti ed altre discontinuità dovute all’usura della pellicola originale a tratti mancante);
4) le recensioni, generalmente, danno qualità video 3/5 al dvd (come af e vari altri siti e/o riviste) 4/5 al WMV HD;
5) i master per i bluray, spiegano i tecnici di “Impronte Digitali” nel citato articolo, talvolta arrivano in “PAL o NTSC” per gli extra sovente in sd e non inhd anche se inclusi nei bluray: non per i film hd i master dei quali sono, invece, “un nastro D5, o HDCAMSR, entrambi compressi ma in modo molto blando, impercettibile” mentre (proseguono) è per gli extra che non vi sono regole predefinite ma “possono arrivare in formato D5, HDCAM SR, oppure anche in PAL o NTSC”.
Poi, il resto, lo dirà il tempo.
Prova, su un buon monitor se ti capita, la versione hd medusa e se vuoi ne riparliamo. ;)

liberAnomalia
13-03-2009, 01:00
Gu gli "scatti" di cui parli non sono dovuti a "usura" o "tratti mancanti di pellicola" bensì sono riconoscibilissimi effetti di grossolane conversioni ntsc>pal.

il doppio disco olandese presenta gli stessi master usati da Lustig ma, contrariamente per esempio a quanto ha fatto Medusa per il suo dvd, sono stati lavorati bene e con la supervisione di Kuveiller e Insanguine.

riguardo alla versione hd medusa, io non la possiedo quindi non posso guardarla in alcun monitor (nè ho espresso giudizi su questa versione), cmq dal momento che dopodomani riceverò il doppio olandese non è mia intenzione recuperare questa versione Medusa 1 perchè ormai è stato appurato che il disco olandese è il migliore prodotto fino ad oggi, e 2 perché guardare il film sul pc non mi interessa.
;)

almayer
16-03-2009, 11:56
Alcuni chiarimenti sono utili, probabilmente, a questo punto:
1) il disco in HD, contenuto nella doppia edizione italiana Medusa, è realizzato nello Standard WMV (Windows Media Video) e (con ampie spiegazioni nel libretto incluso nella confezione) ha ben altra origine rispetto al dvd sd (riporto difatti fedelmente la pagina 3, del booklet, intitolata “NOTE SUL TELECINEMA DI PROFONDO ROSSO HD”): “il master del film in Alta definizione è stato effettuato presso la LVR srl di Roma, utilizzando il negativo originale a due perforazioni su cui però erano stati effettuati numerosi tagli su quasi tutti i rulli dell’epoca della prima uscita cinematografica. Tra i materiali di deposito alla Technicolor era presente una scatola di tagli; questi sono stati utilizzati per ricostruire la versione lunga, attualmente in circolazione e stampata solo da un internegativo. Nel ricostruire le sequenze tagliate è stato riscontrato che per alcune si era perso un fotogramma per la giunta è quindi è rimasto un piccolo salto. Queste scene, che erano intere nell’internegativo, non sono state utilizzate per la grande differenza di qualità con il negativo originale. Il trasferimento è stato realizzato, con le supervisione del direttore della fotografia Luigi Kuveiller, dal colorist Roberto Insanguine su un tele cinema Cintel DSX per correttore Pandora Pixi e gran reducer Imagemill. Il montaggio del negativo a due perforazioni e il controllo della versione è stato realizzato su una stazione di editig DISCREET SMOKE HD da Sandro Bonanni (smoke artist). Il restauro digitale è stato effettuato con un software MTI Correct da Roberto Bonann, Renato Montini, Fabrizio Voso.”;
2) è stato dunque utilizzato il telecine, e quant’altro necessario a fare un buon lavoro con i limiti suddetti dovuti (tuttavia) ad elementi oggettivi difficilmente sormontabili;

Il discorso non torna. Perchè fare tutto questo lavoro e poi non utilizzarlo anche per il DVD?

QUindi, alla fine potrebbero semplicemente dire balle, come pure qui:


i master per i bluray, spiegano i tecnici di “Impronte Digitali” nel citato articolo, talvolta arrivano in “PAL o NTSC” per gli extra sovente in sd e non inhd anche se inclusi nei bluray: non per i film hd i master dei quali sono, invece, “un nastro D5, o HDCAMSR, entrambi compressi ma in modo molto blando, impercettibile” mentre (proseguono) è per gli extra che non vi sono regole predefinite ma “possono arrivare in formato D5, HDCAM SR, oppure anche in PAL o NTSC”.

Tant'è vero che anche per Suspiria hanno proclamato incredibili operazioni di restauro, e invece era la solita, anzi peggio, fetecchia. Alla fine il BR, come il DVD, è solo un contenitore, ci puoi mettere roba buona come pure merda. Non è cambiato nulla.

johnnyb
16-03-2009, 18:58
Il discorso non torna. Perchè fare tutto questo lavoro e poi non utilizzarlo anche per il DVD?

QUindi, alla fine potrebbero semplicemente dire balle, come pure qui:



Tant'è vero che anche per Suspiria hanno proclamato incredibili operazioni di restauro, e invece era la solita, anzi peggio, fetecchia. Alla fine il BR, come il DVD, è solo un contenitore, ci puoi mettere roba buona come pure merda. Non è cambiato nulla.

infatti..al solito i titoli blockbuster appena usciti avranno un master ottimo mentre i titoli "storici" saranno tutti una lotteria, con la differenza che per gustarci i master ottimi occorre un esborso economico non indifferente (una tv con i controc***i), che però più è valido più evidenzierà i difetti dei prodotti scadenti... considerando la crisi mondiale la vedo tutta in salita la strada di questo nuovo formato...

liberAnomalia
18-03-2009, 14:18
infine ho visionato il dvd danese di Profondo Rosso (purtroppo nei post precedenti parlavo di import "olandese" ma era errata la scheda di Thrauma) e mi ritengo assolutamente soddisfatto. in sintonia con il parere di johnnyb:)

bel dvd!
Thrauma mi aveva chiesto una rece, eccola:
http://thrauma.wordpress.com/

Jacopetto & Prospero
05-05-2009, 17:48
Anch'io la prima volta che vidi il film (edizione in dvd medusa) fui attirato da quei quadri sul muro che emanavano parecchia inquietudine e quindi fissandoli vidi subito il "particolare", tornando indietro e mettendo in pausa ho scoperto da solo il finale con largo anticipo.

All'epoca nessuno si sarebbe sognato di "tornare indietro" e "mettere in pausa". é come quando giudichiamo un rigore a un fallo di mano alla moviola (molto più facile). Ritengo che sia umanamente impossibile accorgersi del leggendario particolare (a meno che non si è stimolati da "stai attento", "guarda bene").
Per quanto riguarda il magnetofono, il taxi e via dicendo fa tutto parte di una "ghost story" più ke di un giallo. Profondo Rosso non è un giallo in senso stretto.Anticipa il delirio visionario estremo di Argento poi esploso con Suspiria e Inferno. Forse l'unico giallo classico (anche se non mancano certe situazioni horror o particolari leggermente irrazionali) è Il gatto a nove code.
Considerare ridicole le mosse dell'assassino (il pupazzo, gli spostamenti in taxi, la canzoncina, l'onnipresenza ecc...) è destrutturare totalmente la poetica filmica del Darione. Non si può razionalizzare il mito e lo stesso vale x Dario Argento. Se volete vedervi un giallo senza "ridicolaggini" guardatevi quelli complottistici alla Lenzi o alla Martino (belli anche quelli, ma lontani da Argento. Non basta una mano guantata, un rasoio e una telefonata con voce alterata per argentizzare).

Dario Forever

Tesauro
10-06-2009, 18:14
salve. scusate, ma l'edizione Blue Underground di PR com'è? io volevo comprarla per la presenza dell' Italian theatrical trailer e perchè da Thrauma costa pochino. grazie.

dan880
10-06-2009, 21:37
mi trovo sostanzialmente d'accordo con un punto del discorso di jacopetto e prospero: profondo rosso era in realtà un remake de l'uccello dalle piume di cristallo. nel senso che dario argento riprende la stessa tipologia di trama thriller della sua pellicola d'esordio, ma enfatizzando il tutto.

cioè caricando di maggiore accentuazione lo stile narrativo, l'utilizzo della musica e la rappresentazione dell'omicidio.

però è anche vero che è un thriller che non segue delle regole precise, tipiche del giallo classico: sovverte gli schematismi per sfociare in una quasi soprannaturalità talvolta.

e quindi l'anticamera di uno stile horror.

johnnyb
10-06-2009, 22:57
salve. scusate, ma l'edizione Blue Underground di PR com'è? io volevo comprarla per la presenza dell' Italian theatrical trailer e perchè da Thrauma costa pochino. grazie.


master identico a quello merdusa, però con fermo immagine posticcio sui titoli di coda.

Green Jelly
11-06-2009, 11:14
Cambio decisamente argomento e segnalo che mi sono accorto che nel DVD edito della medusa il menù animato iniziale contiene uno spoiler micidiale che di fatto mostra il volto dell'assassino nella scena finale.

Jacopetto & Prospero
11-06-2009, 11:33
Cambio decisamente argomento e segnalo che mi sono accorto che nel DVD edito della medusa il menù animato iniziale contiene uno spoiler micidiale che di fatto mostra il volto dell'assassino nella scena finale.

Classiche puttanate...addirittura la vecchia vhs Mondadori lo schiaffava direttamente in copertina

john trent
11-06-2009, 21:37
profondo rosso era in realtà un remake de l'uccello dalle piume di cristallo
Sei un genio.

Tucaio
05-08-2009, 12:18
Iersera l'hanno passato su rete4.
Ho notato un master veramente ottimo, solo una cosa:
per chi ha avuto modo di vederlo, non vi sembrava che i colori fossero un po' "sparati"?
La pellicola era molto luminosa, non me lo ricordavo così splendente, solo sembrava un po' fosforescente...mi piacerebbe sapere che master hanno usato, io ho tre versioni dvd (medusa, una inglese non ricordo quale e quella danese nuova), oltre alla vhs domovideo, ma così restaurato non lo ricordo proprio...:confused:

Killer Klown
05-08-2009, 19:57
Iersera l'hanno passato su rete4.
Ho notato un master veramente ottimo, solo una cosa:
per chi ha avuto modo di vederlo, non vi sembrava che i colori fossero un po' "sparati"?
La pellicola era molto luminosa, non me lo ricordavo così splendente, solo sembrava un po' fosforescente...mi piacerebbe sapere che master hanno usato, io ho tre versioni dvd (medusa, una inglese non ricordo quale e quella danese nuova), oltre alla vhs domovideo, ma così restaurato non lo ricordo proprio...:confused:

letta così, sembrano gli stessi difetti del bluray di Suspiria. Colori talmente sparati da sembrare alterati

Tucaio
05-08-2009, 20:13
Guarda, non a quel livello, ma a parte il lato positivo di una pellicola molto pulita e luminosa, ho trovato colori "molto" caldi...io sinceramente non li ricordavo così...

Deepred89
05-08-2009, 21:26
Concordo sui colori "caldi", l'avevo notato anch'io. Comunque penso sia sempre il solito master, con i soliti due tagli nel secondo omicidio.

Bmw2002
08-08-2009, 21:14
Tra l'altro stacchi pubblicitari nei momenti peggiori e orari di palinsesto non rispettati tanto per cambiare. Il principe merdaset non si smentisce mai.

Herr Bitch
15-08-2009, 00:15
In un inserto del sabato de il manifesto, mi pare di un paio di settimane fa, leggevo dell'idea di Dario di girare un remake di Profondo Rosso in 3D...se ne sa niente?

Jacopetto & Prospero
15-08-2009, 17:12
Dopo un'accurata analisi di ricerca si è scoperto che (forse, ma è l'ipotesi più probabile), in realtà si tratta di una serie di progetti di remake Usa, che comprende anche Suspiria (in fase di preproduzione) e altri film di Dario. Ma è ancora tutto in aria

Bullet Ballet
15-08-2009, 21:57
Boh, sarà... ma a me pare tutt altro che una bella notizia. :confused:

Sinceramente, preferirei che il Darione nazionale si dedicasse seriamente a nuovi progetti, piuttosto di seguire la tendenza americana dei remake.

federicop
15-08-2009, 22:03
Sinceramente, preferirei che il Darione nazionale si dedicasse seriamente a nuovi progetti

Io spero di no, son 20 anni che fa film scadenti ed ogni nuova pellicola è peggiore della precedente.

Bullet Ballet
16-08-2009, 11:08
Io spero di no, son 20 anni che fa film scadenti ed ogni nuova pellicola è peggiore della precedente.

Ma ripeto, spero che si dedichi "Seriamente" a nuovi progetti. In effetti sono 22 anni che Argento non gira un film. Opera - e parlo di gusti personali - seppur molti gradini più in basso rispetto al precedente Phenomena, è l'ultimo degno di nota.

E poi - visto lo spessore delle ultime cose - siamo sicuri che sia un bene che metta le mani sui capolavori? Non ne sono del tutto convinto, anzi...

Tucaio
18-08-2009, 14:13
Ci sarà qualcuno stasera a Roma alla proiezione del film, all'isola Tiberina?
L'idea di andarci mi sta stuzzicando parecchio...

...da quelo che ho capito ci sarà anche Darione...;)

Jacopetto & Prospero
19-08-2009, 18:42
Beh intanto il nuovo GIALLO dovrebbe arrivare a ottobre. Stavolta pare non sia una balla. Profondo rosso in 3D secondo me è una balla

dan880
20-08-2009, 22:29
Dopo un'accurata analisi di ricerca si è scoperto che (forse, ma è l'ipotesi più probabile), in realtà si tratta di una serie di progetti di remake Usa, che comprende anche Suspiria (in fase di preproduzione) e altri film di Dario. Ma è ancora tutto in aria

è così, me lo disse luigi cozzi un mese fa.

Jacopetto & Prospero
21-08-2009, 16:12
è così, me lo disse luigi cozzi un mese fa.

Non te lo dico assolutamente per fare il sapientone, ma stai sempre attento a ciò che dice Cozzi...prendilo con le molle.
Ormai lo conosciamo

dan880
21-08-2009, 20:10
:), va bene.

la versione tv andata in onda a inizio agosto su rete 4 penso fosse presa dal dvd Usa del film: la scritta "congresso di parapsicologia" uscì in inglese.

molto buona la luminosità della fotografia di questa versione proposta da mediaset. ha colpito anche me.

Tucaio
22-09-2009, 17:07
hahahahahahahahahahaha!!!:D:D:D

http://www.dooyoo.it/vhs-film-cinema/profondo-rosso/544762/

Giacomo1978
19-10-2009, 20:48
sono molto interessato a comprare la versione anchor bay di profondo rosso però vorrei sapere se i contenuti extra sono gli stessi della versione medusa...
chi mi aiuta?grazie..

Tucaio
23-11-2009, 18:27
hahahahahahahahahahahahaha!!! - parte seconda:

http://www.filmscoop.it/film_al_cinema/profondorosso.asp :rolleyes:

johnnyb
23-11-2009, 19:39
sono molto interessato a comprare la versione anchor bay di profondo rosso però vorrei sapere se i contenuti extra sono gli stessi della versione medusa...
chi mi aiuta?grazie..

l'edizione AB te la sconsiglio, stesso dicasi per l'edizione merdusa. Unica edizione meritevole quella nordica di cui trovi buone notizie in questo topic alcune pagine prima :)


hahahahahahahahahahahahaha!!! - parte seconda:

http://www.filmscoop.it/film_al_cinema/profondorosso.asp :rolleyes:

a me sta gente non fa ridere, semmai incazzare, perchè probabilmente inneggiano invece qualche cagata Usa piena di splatter e computer grafica.

dan880
23-11-2009, 21:42
disse una volta il critico fabio giovannini: "assistere ad un film di argento significa assistere anche a temi importanti e reali della psicologia di ognuno: l'inconscio, la paura della morte".

evidentemente o argento è stato l'unico capace di rappresentare queste sensazioni attraverso l'incubo su grande schermo (e oggi nessuno lo riesce a capire) oppure l'horror di oggi ha banalizzato quello che dovrebbe comunicare un vero cinema del terrore al suo pubblico. quindi si cerca solo lo splatter o l'effetto 3D.

Impact
28-11-2009, 14:27
Ma quanto c'e di vero sul fatto che Argento per la OST del film voleva contattare i Pink Floyd? Senza nulla togliere alla colonna sonora dei Goblin che ha reso il film ancora piu sublime e famoso in tutto il mondo...ma immaginate i Pink Floyd, sarebbe uscita na figata pazzesca!

dan880
04-12-2009, 19:16
benchè l'aveva annuinciato lui stesso lo scorso luglio, ieri sera dario argento ha smentito la preparazione di un remake 3D di profondo rosso, mentre era ospite del chiambretti night show.

Giacomo1978
15-06-2010, 14:28
ciao a tutti per piacere vorrei che qualcuno gentilmente mi potesse dare un consiglio su una edizione di P.R. versione UK import.
l'edizione è questa:
http://www.amazon.co.uk/Profondo-Rosso-DVD-David-Hemmings/dp/B0002W0ZZ6/ref=sr_1_1?ie=UTF8&s=dvd&qid=1276601034&sr=1-1

mi piace molto la cover e poi è sicuro che ha la traccia italiana..però non riesco a capire se è integrale!!
vi prego chi mi sa aiutare?sicuramente un esperto ci sarà e poi perchè di questa edizione non ne sento parlare mai?

vi prego rispondetemi:confused::(

Killer Klown
15-06-2010, 15:53
Sembrerebbe tagliato. Qui i dettagli

http://www.dvdcompare.net/comparisons/film.php?fid=1553

Tucaio
30-06-2010, 22:56
...ma avete visto la qualità degli spezzoni di PR visti nel servizio di Stracult? Chissà quale edizione hanno usato, magari è già in mio possesso (ne ho 4-5), qualcuno s'è preso la briga di rintracciare la fonte?

scorpion77
07-07-2010, 10:28
Salve, visto che sono un "malato" di questo film e che posseggo solo il dvd uscito con "I maestri della paura", volrevo acquistare un'edizione degna di nota di questo film: mi consigliate quella nachor bay, oppure quella danese. A tal proposito vi chiedo: Il documentario An eye of Horror presente nell'edizione danese è lo stesso presente per il 25.mo anniversario presente nel dvd anchor bay? Grazie in anticipo delle vostre risposte

Tucaio
28-07-2010, 13:55
Iersera passarono codesto gioiello su Iris: master molto molto bello, non un graffio, ma ho notato che la scritta iniziale del congresso di parapsicologia appare in inglese...ora dovrei ricontrollare la versione Medusa, ma mi sembra fosse in italiano...che forse anche nei canali televisivi stiano imparando ad usare master straGNeri?;)

Shanghai Joe
28-07-2010, 16:10
Salve, visto che sono un "malato" di questo film e che posseggo solo il dvd uscito con "I maestri della paura", volrevo acquistare un'edizione degna di nota di questo film: mi consigliate quella nachor bay, oppure quella danese. A tal proposito vi chiedo: Il documentario An eye of Horror presente nell'edizione danese è lo stesso presente per il 25.mo anniversario presente nel dvd anchor bay? Grazie in anticipo delle vostre risposte

Prendi quanto ti dico con le molle, in quanto non ne ho la ceretezza matematica...per danese intendi l'edizione "Another World Enterteinment"? se si, mi dicono che sia tra le migliori e contiene entrambe le versioni del film (ITA e USA). Il documentario incluso dovrebbe essere il documentario, di circa un'ora di durata, uscito anni fa in DVD per la Image, mentre l'extra contenuto nel dvd Anchor Bay è una featurette creata per il disco stesso.

tony brando
05-08-2010, 14:06
Ho rivisto dopo tanto tempo questo film e... ragazzi che filmone! Invecchia benissimo, come il vino buono! C'avevo una curiosità: va bene, del particolare all'inizio (chi l'ha visto, chi non l'ha visto) avete già parlato, ma...

quando marc scopre che carlo è l'assassino e poi si rende conto che non può essere stato lui, qualcuno di voi ci aveva pensato? Tipo: "Ma no, aspetta, come fa ad essere stato lui?" Io no, personalmente ero talmente immerso nel film che non c'ho pensato minimamente, e poi, quando mark si ricorda che nel momento dell'omicidio carlo era lì sotto al bar, lì è na ficata perchè il film riparte... fino al colpo di scena fantastico!

A proposito di spoiler,

sul retro del dvd della merdusa ce n' è pure uno niente male! C'è l'immagine della calamai con gli occhi spritati! Io non ce l'avrei messo, cazzo! Un personaggio, diciamo minore come la madre di carlo che viene messo sul retro del dvd? Qualcuno magari potrebbe fare 2+2... Quello nel menù principale però è clamoroso! Ma come gli viene in mente di sputtanare così un colpo di scena simile???

Personalmente adoro tutto di sto film, anche le sue piccole imperfezioni... adoro soprattutto l'atmosfera, le soggettive dell'assassino, quella sua presenza come se fosse un fantasma, le sequenze della villa al buio, le musiche straordinarie dei goblin, il cameo del mitico salvatore baccaro:D:gianmaria...

Due scene in particolare m'hanno sempre fatto cacare sotto:

l'apparizione del pupazzo (senza musica! Spaventa molto di più senza musica!) e l'occhio nel buio!

Un classico che non mi stanca mai!

A proposito, ho visto che su thrauma il dvd della ancor bay non è più disponibile, sapete dove posso trovarlo?

nekromantik
16-08-2010, 15:09
Ciao, il dvd Anchor Bay puoi trovarlo su www.kultvideo.net e secondo me (insieme alla sua ristampa Blue Underground), presenta tuttora il master migliore di Profondo Rosso. Tutte le altre versioni in dvd uscite dopo, comprese Medusa e la danese Another World, sono conversioni standard NTSC PAL del master creato da Lustig nel 2000, e quindi soffrono di una perdita di dettaglio dell'immagine e di una certa scattosità in alcuni punti. Comunque gli unici dvd che hanno i titoli di testa e di coda originali (con l'immagine di Hemmings in movimento) sono Medusa e Another World, mentre tutti gli altri hanno l'immagine finale di Hemmings che non è in movimento.
Per farvene un'idea guardate qui: http://whiggles.landofwhimsy.com/writings/dvdimage-profondo_rossodeep_red.html

Giorgio Brass
16-08-2010, 15:22
Per farvene un'idea guardate qui: http://whiggles.landofwhimsy.com/writings/dvdimage-profondo_rossodeep_red.html

I confronti degli screenshots sono un po' discutibili perché vogliono far credere che il dvd danese e quello italiano hanno lo stesso identico master e la stessa identica colorimetria.
Non è proprio così.
Probabilmente, per pigrizia, l'autore del confronto ha preso i fotogrammi dall'edizione Medusa e li ha utilizzati anche per l'edizione AnotherWorld.

nekromantik
16-08-2010, 22:42
I confronti degli screenshots sono un po' discutibili perché vogliono far credere che il dvd danese e quello italiano hanno lo stesso identico master e la stessa identica colorimetria.
Non è proprio così.
Probabilmente, per pigrizia, l'autore del confronto ha preso i fotogrammi dall'edizione Medusa e li ha utilizzati anche per l'edizione AnotherWorld.

Comunque, nonostante il dvd danese abbia una diversa colorimetria, si tratta sempre di una conversione NTSC PAL e questo tipo di conversione crea sempre alcuni problemi.

Giorgio Brass
16-08-2010, 23:25
Comunque, nonostante il dvd danese abbia una diversa colorimetria, si tratta sempre di una conversione NTSC PAL e questo tipo di conversione crea sempre alcuni problemi.

Non è detto che li crei sempre...
Magari 10 anni fa era inevitabile, adesso invece è possibile fare una simile conversione senza avere particolari effetti collaterali.
Certo, queste cose richiedono tempo, tecnici competenti e soldi, tutte cose che non si trovano sempre.
Ho visionato personalmente il dvd danese e non ho notato nessun problema significativo di scattosità o di effetto scia.
Per quel che mi riguarda è il miglior dvd attualmente esistente del classico di Argento.
Tra l'altro non dimentichiamo che lo stesso Luigi Kuveiller ha supervisionato e approvato il master.

Parlando degli extra, poi, contiene un notevolissimo commento audio che nulla ha da invidiare ai tanto (giustamente) celebrati commentary della Criterion.

nekromantik
17-08-2010, 02:53
Non è detto che li crei sempre...
Magari 10 anni fa era inevitabile, adesso invece è possibile fare una simile conversione senza avere particolari effetti collaterali.
Certo, queste cose richiedono tempo, tecnici competenti e soldi, tutte cose che non si trovano sempre.
Ho visionato personalmente il dvd danese e non ho notato nessun problema significativo di scattosità o di effetto scia.
Per quel che mi riguarda è il miglior dvd attualmente esistente del classico di Argento.
Tra l'altro non dimentichiamo che lo stesso Luigi Kuveiller ha supervisionato e approvato il master.

Parlando degli extra, poi, contiene un notevolissimo commento audio che nulla ha da invidiare ai tanto (giustamente) celebrati commentary della Criterion.


Va bene, mi fido del tuo parere autorevole, in effetti mi sembrava strano che gli screenshot della versione Medusa e della versione Another World fossero identici. Tra l'altro il dvd danese è l'unico che contiene l'audio italiano originale mono o sbaglio?

Giorgio Brass
17-08-2010, 13:24
il dvd danese è l'unico che contiene l'audio italiano originale mono o sbaglio?
Non ce l'ho sottomano ma se non ricordo male l'audio del dvd era stereo. Non ricordo una traccia audio mono...
Poi semmai verifico.

dr. freudstein
17-08-2010, 14:05
Qui http://www.dvdcompare.net/comparisons/film.php?fid=1553#4 dice dual mono 2.0 nel dvd danese.

liberAnomalia
17-08-2010, 18:16
Qui http://www.dvdcompare.net/comparisons/film.php?fid=1553#4 dice dual mono 2.0 nel dvd danese.

oltre al dual mono c'è anche un ottimo 5.1 che contrariamente a quanto accade nel dvd Medusa, non snatura il film ed anzi è molto buono.

io mi aggiungo ai pareri positivi espressi sul dvd danese: ho sia questa edizione sia l'edizione Medusa (originali) e una vecchia edizione americana (non originale però).
il danese è ottimo... e cercare di far passare il master di questo dvd come un master identico a quello Medusa è una mistificazione.

nekromantik
17-08-2010, 22:05
oltre al dual mono c'è anche un ottimo 5.1 che contrariamente a quanto accade nel dvd Medusa, non snatura il film ed anzi è molto buono.

io mi aggiungo ai pareri positivi espressi sul dvd danese: ho sia questa edizione sia l'edizione Medusa (originali) e una vecchia edizione americana (non originale però).
il danese è ottimo... e cercare di far passare il master di questo dvd come un master identico a quello Medusa è una mistificazione.

Infatti hai ragione, io sono stato tratto in inganno dal sito whiggles, dove ci sono screenshot che indicano Medusa e Another World identiche, cosa che non è vera. Io possiedo le versioni Medusa, Dragon limited e Blue Underground e il master della Blue Underground mi sembra buono, tralasciando la questione dei titoli di coda. Volevo comprare anche il dvd danese, ma da Thrauma è già fuori catalogo.

Giorgio Brass
17-08-2010, 22:14
Volevo comprare anche il dvd danese, ma da Thrauma è già fuori catalogo.

Kultvideo ce l'ha: http://www.kultvideo.com/articles/ArticleSheet.aspx?__langG=it-IT&aid=4226

paikal
28-08-2010, 21:58
Stavo valutando anche io l' acquisto su kultvideo del dvd danese (per il momento ho la versione anchor bay acquistata anni fa...) soprattutto per la presenza del commento audio.
A tal proposito vi chiedo se è in italiano o in inglese, magari con sottotitoli.
Certo che se per un capolavoro simile dobbiamo comprare edizioni dvd estere stiamo messi prorio bene!

nekromantik
29-08-2010, 02:10
Stavo valutando anche io l' acquisto su kultvideo del dvd danese (per il momento ho la versione anchor bay acquistata anni fa...) soprattutto per la presenza del commento audio.
A tal proposito vi chiedo se è in italiano o in inglese, magari con sottotitoli.
Certo che se per un capolavoro simile dobbiamo comprare edizioni dvd estere stiamo messi prorio bene!

Il commento audio di Thomas Rostock è in inglese senza sottotitoli, inoltre quest'edizione contiene due versioni del film: la director's cut di 126 minuti con audio italiano e inglese (5.1 e mono originale) e la versione americana di 107 minuti con audio inglese (sempre 5.1 e mono originale).
Purtroppo dobbiamo sempre comprare edizioni dvd estere, perchè in Italia ci sono pochissime label che fanno uscire edizioni curate e ricche di extra. Ad esempio, il dvd Medusa di Profondo Rosso contiene lo speciale per il venticinquesimo anniversario, già presente nei dvd Anchor Bay e Blue Underground e non presenta nessun extra inedito.

nekromantik
18-11-2010, 12:51
Sta per uscire una nuova edizione della Arrow, sia in dvd che in blu-ray; queste sono le specifiche prese dal sito della Arrow:

THIS AMAZING EDITION CONTAINS:
- Two versions of the film completely uncut for the first time in the UK
- Reversible sleeve with original and newly commissioned art work
- Two-sided fold-out poster with new art work
- Exclusive collector’s booklet featuring brand new writing on Deep Red by Alan Jones, author of ‘Profondo Argento’

DISC 1 CONTAINS:
- Brand new transfer of the Director’s Cut
- Optional Dolby 5.1/Stereo Italian Audio and Mono/Stereo English* Audio

SPECIAL FEATURES:
- Introduction by composer Claudio Simonetti
- Audio Commentary with Argento expert Thomas Rostock
- Rosso Recollections – Dario’s Deep Genius
- Lady in Red: Daria Nicolodi remembers Profondo Rosso
- Music to Murder For! Claudio Simonetti on Deep Red
- Original Italian Trailer
- Original US Trailer

DISC 2 CONTAINS:
- Brand new transfer of the International Theatrical Cut

SPECIAL FEATURES:
- A Tour of the Profondo Rosso (Deep Red) shop in Rome with long time Argento collaborator Luigi Cozzi

Comunque ho l'impressione che useranno lo stesso master dell'edizione danese.

johnnyb
16-01-2011, 21:47
il br Arrow pare contenga il dvd hd della merdusa, con tanto di colonna audio farlocca: per me se lo tengono.

liberAnomalia
16-01-2011, 21:51
il br Arrow pare contenga il dvd hd della merdusa, con tanto di colonna audio farlocca: per me se lo tengono.

ho saputo, inoltre, che ha notevoli problemi di compressione...

djrey
17-01-2011, 09:32
il br Arrow pare contenga il dvd hd della merdusa, con tanto di colonna audio farlocca: per me se lo tengono.

Scusate qualcuno potrebbe darmi un chiarimento sul fatto della colonna audio farlocca?
Thanks!

Shanghai Joe
17-01-2011, 12:16
Scusate qualcuno potrebbe darmi un chiarimento sul fatto della colonna audio farlocca?
Thanks!

Penso si riferisca alla qualità delle tracce audio proposte non proprio eccelsa (per usare un eufemismo). In particolar modo la 5.1.

johnnyb
17-01-2011, 13:41
nel dvd merdusa è stato fatto un pastrocchio: a disposizione avevano la traccia mono che presentava anche un fruscio di fondo e si sono inventati un tragico 5.1 (riproposto anche nellla traccia 2.0 in versione più piatta): effetti sonori inesistenti nell'originale, musica che copre suoni originali, fruscii che passano da una cassa all'altra a causa dell'apertura e/o chiusura di un canale perchè un attore attraverso lo schermo da destra a sinistra ecc.

djrey
17-01-2011, 14:10
nel dvd merdusa è stato fatto un pastrocchio: a disposizione avevano la traccia mono che presentava anche un fruscio di fondo e si sono inventati un tragico 5.1 (riproposto anche nellla traccia 2.0 in versione più piatta): effetti sonori inesistenti nell'originale, musica che copre suoni originali, fruscii che passano da una cassa all'altra a causa dell'apertura e/o chiusura di un canale perchè un attore attraverso lo schermo da destra a sinistra ecc.

Non voglio fare come la volpe e l'uva,ma almeno all'epoca della vhs Domovideo tutti questi problemi non c'erano,spesse volte rimpiango le vhs nude e crude...

SWAT
13-03-2011, 19:29
Forse se ne era già parlato ed è pure cosa nota, ma io non ci avevo mai fatto caso, oggi guardando il BR della Arrow ho notato una curiosità:

Ossia dopo l' omicidio di Macha Meril la mano della Calamai (si lo so che è di argento) prende gli appunti sul tavolo, nel foglio sopra ci sono disegnate due mani, una grande e una più piccola, come a voler rappresentare madre e figlio, nel foglio sotto degli appunt scritti, che secondo me con un po' di pazienza si potrebbe anche riuscire a leggere che ci è scritto.

qualcuno col lettore bluray sul pc potrebbe postare un paio di screen?

Caltiki
21-03-2011, 19:03
Forse se ne era già parlato ed è pure cosa nota, ma io non ci avevo mai fatto caso, oggi guardando il BR della Arrow ho notato una curiosità:

Ossia dopo l' omicidio di Macha Meril la mano della Calamai (si lo so che è di argento) prende gli appunti sul tavolo, nel foglio sopra ci sono disegnate due mani, una grande e una più piccola, come a voler rappresentare madre e figlio, nel foglio sotto degli appunt scritti, che secondo me con un po' di pazienza si potrebbe anche riuscire a leggere che ci è scritto.

qualcuno col lettore bluray sul pc potrebbe postare un paio di screen?

Ecco fatto, ti invio i links da cui scaricare qualche screen che ho ricavato dal bd Arrow in alta risoluzione, anticipo per il forum un cap in minor risoluzione.

Oddio, non è così facile leggere quegli appunti..
Parmi uno scritto in lingua tedesca, mi pare di individuare la parola "Gestalt", ossia psicologia della forma..

Sopra il disegno delle due mani c'è qualcosa d'altro... sembrano due fiori..

http://www.fileserve.com/file/87apm5w
http://www.fileserve.com/file/wKe679a
http://www.fileserve.com/file/xPxgXUV
http://www.fileserve.com/file/UsqVyNz

http://img189.imageshack.us/img189/8143/shotcltk1.th.png (http://img189.imageshack.us/i/shotcltk1.png/)

SWAT
21-03-2011, 19:42
Oddio, non è così facile leggere quegli appunti..
Parmi uno scritto in lingua tedesca, mi pare di individuare la parola "Gestalt", ossia psicologia della forma..

Sopra il disegno delle due mani c'è qualcosa d'altro... sembrano due fiori..


Mission impossible, guardando bene sembra davvero di vedere articol in tedesco, tipo der, die, das. Sopra le mani sono letteralmente scarabocchi, si vedono abbastanza chiaramente.

SWAT
27-03-2011, 21:04
Cazzeggiando su ebay.it ho trovato un' asta interessantissima di un lotto di 11 serigrafie di Manfredo Acerbo, tra le quali figurano due di Profondo Rosso col suo working title, ammirate:

http://img715.imageshack.us/img715/6479/pr0094ab.jpg

http://img545.imageshack.us/img545/715/pr0094aa.jpg

Per chi fosse interessato all' oneroso acquisto:
http://cgi.ebay.it/Fellini-Sordi-Argento-Profondo-Rosso-Manfredo-Acerbo-/190481571758?pt=Merchandising_Cinema_e_TV&hash=item2c59961fae#ht_9437wt_907

alexscorpio
13-04-2011, 02:18
Per il momento ho la versione anchor bay acquistata anni fa...)
Certo che se per un capolavoro simile dobbiamo comprare edizioni dvd estere stiamo messi prorio bene!

http://i62.tinypic.com/1f481.jpg

Ho tagliato il commento di Paikal in quanto avevate già risposto e, ho letto oggi su FilmTv, dove verrà trasmesso la prossima settimana insieme ad altri titoli del regista, che, il protagonista avrebbe dovuto esser inizialmente Lino Capolicchio... per cui, non avendolo mai saputo, vi chiedevo se ne sapevate qualcosa... se, per caso ne avevate già parlato, mi scuso e vorrà dire che SWAT potrà pure rimuover il post perchè sorpassato: Grazie a tutti anticipatamente!!! :oops:


http://www.youtube.com/watch?v=Aad8XaBl0PE

Shanghai Joe
13-04-2011, 10:15
Non ricordo se ne avevamo già parlato, ma "l'alternativa Capolicchio" era cosa nota.
Si parla spesso anche di come Argento scelse, per il commento musicale, i Goblin in alternativa ai Pink Floyd in quanto quest'ultimi impegnati in tour e sessioni di registrazione. Ma non ci giurerei.

alexscorpio
13-04-2011, 20:46
Non ricordo se ne avevamo già parlato, ma "l'alternativa Capolicchio" era cosa nota.
Si parla spesso anche di come Argento scelse, per il commento musicale, i Goblin in alternativa ai Pink Floyd in quanto quest'ultimi impegnati in tour e sessioni di registrazione. Ma non ci giurerei.

http://i62.tinypic.com/23ly6j7.jpg

Grazie Shanghai Joe, caspita, addirittura i Pink Floyd, non sapevo neppure questo, anche se ti confermo che era una voce che avevo già sentito pure io ma, non saprei se trattasi di "leggenda metropolitana" (e poi molti miei conoscenti dicon che questi forum non servon a niente!), mi immagino che gran colonna sonora sarebbe diventata con loro... senza nulla toglier ai bravissimi Goblin che ho sempre ascoltato con piacere... ma, con i Pink Floyd, a livello internazionale sicuramente avrebbe avuto ancora piu' richiamo... tenendo presente che all'epoca del film stavan componendo (se ben ricordo) il loro album che mi è sempre piaciuto di piu' (The Dark Side of the Moon)... e, per ritornare a Capolicchio, dico solo che, come sapete, interpretando dopo "La casa dalle finestre che ridono", beh, sempre a titolo personale... è il titolo che, con questo, se la gioca tra il mio preferito in assoluto del genere!!! :D


http://www.youtube.com/watch?v=LTj505AvO5E

Shanghai Joe
14-04-2011, 10:49
Alex, ti correggo solo perchè quando si parla di Pink Floyd, si entra in zona mito...:) il 1975 è l'anno di "Wish you were here" ed erano appena reduci dal British Winter Tour (novembre/dicembre 1974).

Nel 1974 sono impegnati in show praticamente solo a giugno, con una lunga pausa estiva (potrebbe essere quello il periodo di "contatto" con Argento) per poi appunto riprendere il tour inglese invernale a fine anno.
Se ne discuteva con Barnum tempo fa, probabile che Argento si fosse veramente messo in contatto con i Floyd, anche se loro avevano detto stop al binomio musica/cinema già dopo "Obscured by clouds", colonna sonora di "La Vallée".

Tornando "relativamente" in topic, non riesco ad immaginare una colonna sonora di Profondo Rosso diversa dall'ufficiale...ovviamente per ragioni di ascolto della medesima ormai prolungato e reiterato negli anni e, in secondo luogo, perchè il bello della performance dei Goblin è proprio nell'esasperata tecnica e padronanza strumentale...veri e propri virtuosismi al limite della follia e della tensione.
I Floyd, nonostante si rasenti il paradosso, hanno sempre eseguito partiture e fraseggi molto semplici...talmente semplici e matematicamente perfetti da essere unici ed irripetibili dal restante genere umano...parliamo proprio di "Alchimia".
(Ricordiamo che l'umanità, rispetto ai Floyd, è diversi gradini sotto).

Giorgio Brass
14-04-2011, 11:41
Per me Argento si era davvero messo in contatto con i Pink Floyd.
Ha sempre avuto una sincera passione per un certo tipo di musica e non ha mai avuto paura di pensare a grandi(ssimi) nomi per le colonne sonore dei suoi film.

Voglio dire, ci sono precedenti importanti: per "Quattro Mosche" voleva i Deep Purple (che poi l'hanno in qualche modo ispirato per il titolo di "Profondo Rosso"), per Inferno invece chiamò - e la cosa è confermata, lo vedrete nel mio documentario - Rick Wakeman perché era un fan degli Yes e anche Mike Oldfield.

alexscorpio
17-04-2011, 02:59
Alex, ti correggo solo perchè quando si parla di Pink Floyd, si entra in zona mito...:) il 1975 è l'anno di "Wish you were here" ed erano appena reduci dal British Winter Tour (novembre/dicembre 1974).

Nel 1974 sono impegnati in show praticamente solo a giugno, con una lunga pausa estiva (potrebbe essere quello il periodo di "contatto" con Argento) per poi appunto riprendere il tour inglese invernale a fine anno.
Se ne discuteva con Barnum tempo fa, probabile che Argento si fosse veramente messo in contatto con i Floyd, anche se loro avevano detto stop al binomio musica/cinema già dopo "Obscured by clouds", colonna sonora di "La Vallée".

Tornando "relativamente" in topic, non riesco ad immaginare una colonna sonora di Profondo Rosso diversa dall'ufficiale...ovviamente per ragioni di ascolto della medesima ormai prolungato e reiterato negli anni e, in secondo luogo, perchè il bello della performance dei Goblin è proprio nell'esasperata tecnica e padronanza strumentale...veri e propri virtuosismi al limite della follia e della tensione.
I Floyd, nonostante si rasenti il paradosso, hanno sempre eseguito partiture e fraseggi molto semplici...talmente semplici e matematicamente perfetti da essere unici ed irripetibili dal restante genere umano...parliamo proprio di "Alchimia".
(Ricordiamo che l'umanità, rispetto ai Floyd, è diversi gradini sotto).

http://i60.tinypic.com/2qxrcdi.jpg

Ti ringrazio nuovamente Shanghai Joe, ma, io di musica, non ho una gran conoscenza (come avrai ed avrete capito) e comunque penso anch'io che , alla fine la scelta dei "nostrani" Goblin, sia stata la piu' giusta... infatti se al film si levan le musiche... beh, non penso che abbia piu' la stessa tensione (questo comunque non l'ho scoperto certamente ora io)... anche per la partitura di Giorgio Gaslini, notevolissima e, già che ci sono ringrazio pure Giorgio... perchè, anche quello da lui riportato, l'ho letto ora per la prima volta!!! :oops:


http://www.youtube.com/watch?v=TNoMzZBz95A

Killer Klown
17-05-2011, 23:49
Forse scopro l'acqua calda ma sono rimasto sorpreso nel vedere il bluray della Blue Underground al Mediaworld. Almeno per me si tratta del primo prodotto d'importazione visto in una catena di largo consumo qua in Italia. Prezzo oltre i 30 euro

mister.steed
18-05-2011, 00:30
Forse scopro l'acqua calda ma sono rimasto sorpreso nel vedere il bluray della Blue Underground al Mediaworld. Almeno per me si tratta del primo prodotto d'importazione visto in una catena di largo consumo qua in Italia. Prezzo oltre i 30 euro
I bd della Blue Underground non li ho ancora visti in giro nei negozi ma al Mediaworld dove solitamente vado io (ma anche alla Fnac) ho visto regolarmente esposto il dvd Mya di "4 mosche...", ovviamente a cifre sui 30 euro anch'esso...

mark920
04-06-2011, 11:24
Uscita recente in Germania:
DEEP RED - PROFONDO ROSSO - FARBE DES TODES - Cover A - große Hartbox


- 2,35 (16:9 Anamorph)
Extras
* große Hartbox limitiert auf 333 Stück
* Originaltrailer
* US-Trailer
* Artwork Galerie

Audio

Deutsch DD (Dolby Digital) 2.0
Deutsch DD (Dolby Digital) 5.1
Italienisch DD (Dolby Digital) 2.0
Italienisch DD (Dolby Digital) 5.1

http://shop.dtm.at/product_info.php?products_id=44550

almayer
04-06-2011, 17:55
Forse scopro l'acqua calda ma sono rimasto sorpreso nel vedere il bluray della Blue Underground al Mediaworld.

Anche al Saturn di viale Certosa a Milano ci sono vari BR della Blue Underground, tutti su quel prezzo.

johnnyb
04-10-2011, 15:17
Com'è il br tedesco ?

SWAT
06-12-2011, 02:10
Lo stanno passando or ora su iris, mi sto gustando il finale, credo di averlo visto almeno almeno 20 volte intero o spezzato, al cinema, in vhs, bluray, dvd e anche nel cellulare, prevedo ogni battuta, inquadratura e canzone, e tutte le volte mi ricaco sotto tutte le volte, non esiste un altro film come questo, il giallo perfetto, inarrivabile, assoluto, trasuda orrore puro, non finirà mai di spaventarmi e di mettermi l' ansia, uno dei migliori film della storia del cinema.

Per la cronaca:
L' ottima versiona è quella con Hemmings (animato) che osserva il profondo rosso, sto scrivendo con la pelle d' oca.

Zardoz
06-12-2011, 12:13
Se non ci fosse quella rompiballe lagnosa della Nicolodi (personaggio E,almeno in questo caso,attrice),il film lo apprezzerei molto di più..

Tuchulcha
06-12-2011, 12:52
Io adoro il personaggio di Gianna, ci sta bene proprio perchè rende bene l'idea della cronista impicciona e rompipalle. La migliore interpretazione della Nicolodi, assieme a quella in Schock. Il master trasmesso ieri da Iris era quello nel corretto formato in anamorfico, un plauso.

Zardoz
06-12-2011, 12:56
Sarà,ma i siparietti "leggeri" fra lei e Hemmings (lui sì bravo e convincente) a tutt'oggi non li digerisco.

Tuchulcha
06-12-2011, 13:00
Sarà,ma i siparietti "leggeri" fra lei e Hemmings (lui sì bravo e convincente) a tutt'oggi non li digerisco.

Io li considero fra le cose migliori del film, danno il giusto tocco umoristico. La scena dove fanno a braccio di ferro è priceless.

Shanghai Joe
06-12-2011, 18:34
La prima volta che vidi "Profondo Rosso" avevo sei anni...voi direte "ammazza che genitori premurosi!", in realtà è stata "colpa" delle sorelle.

Questo preambolo per dire che, quando lo vidi da piccolo, i siparietti con Gianna erano per me motivo di immenso sollievo, gli unici attimi di respiro. Poi esorcizzando e metabolizzando il tutto (ho sognato l'assassino per circa dieci anni consecutivi) ho cominciato a vedere l'idillio tra i due come il classico colpo di mania all'Argento, e nulla più. Non mi infastidicono...ma ne avrei fatto a meno, detto sinceramente.
Rimane comunque il mio film preferito in assoluto, perfetto, terrorizzante, inarrivabile...Argento è un genio, e non finirò mai di stimarlo, professionalmente, nonostante i suoi numerosi lavori discutibili.

Tuchulcha
06-12-2011, 23:24
I siparietti con Gianna, al pari dei dialoghi con Carlo, contribuiscono al fascino del film per me; in bilico fra thriller, horror e grottesco, si passa dal delitto più cruento alla gag di Mark al telefono del bar, con la macchinetta del caffè che lo inonda di vapore bollente. E' proprio un tratto distintivo di Profondo rosso, lo amo anche per questo.

Zardoz
07-12-2011, 19:12
Ecco,il "siparietto" fra loro due che mi hai citato mi fa proprio cagare!Momenti di "alleggerimento" c'erano pure ne "L'uccello.." e "Il gatto.." (il protagonista dal barbiere è indubbiamente spassoso!),ma in "Profondo rosso" risultano appiccicati a forza,estranei.Comunque,il film nel complesso rimane la prova che Argento,TANTO tempo fa,era un regista di alto livello..

Herr Bitch
07-12-2011, 21:56
Anche a me il siparietto del braccio di ferro non piace, troppo lungo.

Tuchulcha
09-12-2011, 12:24
Anche a me il siparietto del braccio di ferro non piace, troppo lungo.

A me diverte tantissimo, lo metto a pari merito coi siparietti del detective uranista Arrosio in Quattro mosche di velluto grigio.

Zardoz
09-12-2011, 18:27
Personaggio interessante,quello:parte come macchietta "d'epoca",ma è una figura che si evolve,sia a livello di sceneggiatura che come interpretazione (non dimentichiamo che Jean-Pierre Marielle è una sorta di Gassman d'oltralpe,mica ceci).Anche se pure lì,il momento "d'intimità" con Corrado Olmi fa cadere..le uova!

Green Jelly
12-12-2011, 10:51
Interessante la scelta dell'androgina Geraldine Hooper per il ruolo dell'amante di Carlo, per anni non ho mai nemmeno sospettato che fosse una donna in realtà. La curiosità mi è nata cercando di capire chi fosse l'attrice di "hanno cambiato faccia".

Tucaio
13-12-2011, 05:46
...ed io ho rifatto le 4.30 per rivedermelo su Iris... Confermando l'eccellenza del master, tra l'altro ho riscoperto nuovi particolari che la vecchia amica VHS domovideo mi ha sempre celato, mi sorge un piccolo dubbio ot: ma perdere una notte di sonno per un film che si conosce a memoria é passione o idiozia? :cool:

Shanghai Joe
13-12-2011, 13:22
Presumo la prima.

Zardoz
14-12-2011, 10:51
Passione, passione, tranquillo..

francis dickson miller
14-12-2011, 20:10
Mistero oltre tutto, ed è incredibile, spuntinature ed altri segni d'usura presenti nel dvd sono dl tutto assenti nel disco hd (incui, peraltro, la compressione è contenuta ai minimi accettabili per cui la grana è poco invasiva anche su sfondi uniformi): probailmente, devo pensare, vi saranno master differenti.
Non ho, al riguardo, risposte tali da giustificare tale (abnorme) diversità riscontrata ma esistente: alla prima occasione, se ti capita, dai un'occhiata anche tu perché è strabiliante la differenza. :confused:

Scusate io a novembre ho acquistato un nuovo televisore di quelli piatti, avevo ancora il vecchio modello a tubo catodico, il lettore DVD che possiedo è di quelli vecchi, so che con il digitale terrestre non posso più registrare dalla tv a patto che non cambi anche io il lettore DVD, ma questo nuovo dvd di profondo rosso che è uscito si vede nel mio televisore?


leggevo oggi su un libro, che dopo PROFONDO ROSSO a Clara Calamai, gli proposero nel corso della seconda meta' dei '70 tre ruoli in tre film diversi da assassina (chissa' quali film...), ma lei (giustamente?) declino', perche' a suo dire: "non volevo terminare la mia carriera con questa immagine", anche se poi e' successo uguale, visto che PROFONDO ROSSO l'ha marchiata...

Sbaglio o una sera su mediaset il giorno in cui è deceduta Clara Calamai hanno dato profondo rosso?

johnnyb
22-12-2011, 14:43
nessun rumors su altre edizioni in blu-ray in arrivo ? le due in commercio al momento sono per motivi diversi deludenti

drugo
28-12-2011, 21:12
Rivisto ieri notte... Che meraviglia, uno dei miei film preferiti in assoluto, perfetto sotto tutti i punti di vista (al limite posso obbiettare la facilitàdell'assassino di entrare dentro casa della gente...
Attori, fotografia, dialoghi (quelli fra Marc e Carlo sono strepitosi)... Tutto perfetto. Anche i siparietti comici per me sono funzionali alla storia e studiati alla grande (quando Gianna / Daria butta nel cestino la foto di Marilù Tolo fa troppo ridere.... Non ricordo se già l'avevo chiesto, voi sareste in grado di dire quali omicidi compie la madre e quali Carlo? Per me Carlo ammazza solo Giordani (visto che è l'unico delitto dove non si sente la musichetta) e tenta di uccidere Gianna e Marc...No?
Film immortale, di cui andare fieri.

john trent
28-12-2011, 22:40
Mah.... la magia di questo film mi fa sorvolare anche su qualche buco di logica e sceneggiatura.... ha una forza visiva e psicologica dirompente.....
Venendo ai quesiti di Drugo provo a dire la mia:
Gli omicidi sono sempre commessi dallo stesso assassino. E' vero che quando Giordani viene ucciso la musichetta non si sente, però i guanti sono gli stessi degli altri delitti....
Poi... Carlo non vorrebbe uccidere Marc e gli dà la botta in testa nella villa che poi incendia... Se al posto di Carlo ci fosse stata la signora non credo che avrebbe risparmiato il povero pianista...
Comunque trovo affascinante che dopo tantissimi anni e innumerevoli visioni ci siano ancora questi dubbi..... ;)

Blu petrolio
29-12-2011, 02:14
Mah.... la magia di questo film mi fa sorvolare anche su qualche buco di logica e sceneggiatura.... ha una forza visiva e psicologica dirompente.....
Venendo ai quesiti di Drugo provo a dire la mia:
Gli omicidi sono sempre commessi dallo stesso assassino. E' vero che quando Giordani viene ucciso la musichetta non si sente, però i guanti sono gli stessi degli altri delitti....
Poi... Carlo non vorrebbe uccidere Marc e gli dà la botta in testa nella villa che poi incendia... Se al posto di Carlo ci fosse stata la signora non credo che avrebbe risparmiato il povero pianista...
Comunque trovo affascinante che dopo tantissimi anni e innumerevoli visioni ci siano ancora questi dubbi..... ;)

Concordo. Aggiungo che nell'omicidio di
Giordani compare il pupazzo meccanico che, nenia o meno, è tipico del "rituale" di Marta; non credo che Carlo lo avrebbe utilizzato.
Mi sa che in questo 2011 ho saltato la mia revisione annuale: urge correre ai ripari! :D

SWAT
30-12-2011, 12:06
Concordo. Aggiungo che nell'omicidio di
Giordani compare il pupazzo meccanico che, nenia o meno, è tipico del "rituale" di Marta; non credo che Carlo lo avrebbe utilizzato.


Quando mio padre me lo raccontava da bimbo:
diceva che nell' omicidio di Glauco Mauri erano tutti e 2 assieme, perchè la madre da sola non avrebbe avuto la forza di sbattergli i denti nello spigolo, mi è sempre piaciuto pensarla così.

Jacopetto & Prospero
30-12-2011, 19:59
Rivisto ieri notte... Che meraviglia, uno dei miei film preferiti in assoluto, perfetto sotto tutti i punti di vista (al limite posso obbiettare la facilitàdell'assassino di entrare dentro casa della gente...
Attori, fotografia, dialoghi (quelli fra Marc e Carlo sono strepitosi)... Tutto perfetto. Anche i siparietti comici per me sono funzionali alla storia e studiati alla grande (quando Gianna / Daria butta nel cestino la foto di Marilù Tolo fa troppo ridere.... Non ricordo se già l'avevo chiesto, voi sareste in grado di dire quali omicidi compie la madre e quali Carlo? Per me Carlo ammazza solo Giordani (visto che è l'unico delitto dove non si sente la musichetta) e tenta di uccidere Gianna e Marc...No?
Film immortale, di cui andare fieri.

Carlo non uccide nessuno, semmai il dubbio rimane sulla botta in testa e l'incendio, che sarebbe molto più coerente con le azioni del ragazzo, perchè la signora Calamai avrebbe macellato Mark come un suino. Nessun dubbio sull'omicidio di Giordani. Anche senza la nenia è soddisfatta la simbologia rituale col famoso pupazzo. Più che gli omicidi il mio unico dubbio è quello che riguarda la scritta sulle tapparelle appanate, ma per me il film è più horror che giallo, quindi certi presunti buchi li ritengo funzionali all'aspetto fantasmatico della vicenda

Blu petrolio
31-12-2011, 00:10
Quando mio padre me lo raccontava da bimbo:
diceva che nell' omicidio di Glauco Mauri erano tutti e 2 assieme, perchè la madre da sola non avrebbe avuto la forza di sbattergli i denti nello spigolo, mi è sempre piaciuto pensarla così.

Generale, non voglio distruggere i tuoi ricordi di infanzia, ma nessuna delle inquadrature di quella sequenza lascia supporre che durante l'omicidio in questione agisca più di una persona.

Non mi odiare! :D

SWAT
04-01-2012, 18:19
Generale, non voglio distruggere i tuoi ricordi di infanzia, ma nessuna delle inquadrature di quella sequenza lascia supporre che durante l'omicidio in questione agisca più di una persona.

Non mi odiare! :D

Si, le inquadratura no, ma la logica volendo anche si:
non penso che la Calamai potesse avere tutta quella forza da schiantare i denti sul caminetto, quindi, o erano in due o era solo il figlio.

Giù le mani dai miei sogni di infanzia! :P

drugo
05-01-2012, 03:28
Si, le inquadratura no, ma la logica volendo anche si:
non penso che la Calamai potesse avere tutta quella forza da schiantare i denti sul caminetto, quindi, o erano in due o era solo il figlio.

Giù le mani dai miei sogni di infanzia! :P

Io son daccordo per me lei non ce l'avrebbe fatta. E continuo a pensare che sia il figlio l'assassino in questa circostanza

johnnyb
27-01-2012, 19:20
Torno a parlare del br Arrow che mi è appena arrivato: la versione italiana del film ha una qualità video discreta: intendiamoci, c'è un abisso rispetto alle edizioni dvd e l'alta definizione c'è ma la colorimetria non è fedele al girato e sopratutto ho trovato molto fastidiose (e qui la colpa è di meRdusa) le cadute di fotogrammi nei primi 5 rulli del flim: non potevano reinserirle da internegativo ??. Speriamo che quando prima o poi arriverà l'edizione nostrana venga fatta una nuova scansione da internegativo e non (come temo) sarà una riproposizione di questo master difetti compresi. Riguardo alle tracce audio, ho apprezzato quella stereofonica mentre la 5+1 non rispetta il mix originale.

Negli extra, bella l'intervista alla Nicolodi che finalmente parla anche di david Hemmings e dei suoi rapporti (difficili) con Dario sul set, mentre Simonetti nella sua intervista non cita mai Gaslini mentre Darione compare nel suo segmento attapirato come non mai.

Tucaio
26-03-2012, 19:59
Oh, ma che spettacolo è 'sta copertina??? :rolleyes:

http://www.play.com/DVD/DVD/4-/23452634/Deep-Red/Product.html?searchstring=deep+red&searchsource=0&searchtype=r2alldvd&urlrefer=search&strefer=r2alldvd&searchfilters=s%7bdeep+red%7d%2bc%7b57%7d%2b

Spoilerante fino al midollo, però...che classe!

Tuchulcha
26-03-2012, 20:10
Si, le inquadratura no, ma la logica volendo anche si:
non penso che la Calamai potesse avere tutta quella forza da schiantare i denti sul caminetto, quindi, o erano in due o era solo il figlio.

Giù le mani dai miei sogni di infanzia! :P

Boh io pensavo di sì, invece. Lo stesso Giordani mette in chiaro che l'omicida agisce in preda a raptus, è cosa nota che in simili frangenti l'aggressore possieda una forza sovrumana... e poi lui in quel momento è stato colpito violentemente alla testa, indi non riesce a difendersi.

(comunque, l'idea che agissero in coppia era stata ventilata pure da Colombo e Tentori nel libro Lo schermo insanguinato)

Jacopetto & Prospero
02-05-2012, 13:04
Boh io pensavo di sì, invece. Lo stesso Giordani mette in chiaro che l'omicida agisce in preda a raptus, è cosa nota che in simili frangenti l'aggressore possieda una forza sovrumana... e poi lui in quel momento è stato colpito violentemente alla testa, indi non riesce a difendersi.

(comunque, l'idea che agissero in coppia era stata ventilata pure da Colombo e Tentori nel libro Lo schermo insanguinato)

"Hai fatto uccidere mio figlio che non c'entrava niente [...] non aveva mai fatto del male a nessuno". Marta non avrebbe avuto motivo di affermare il contrario una volta scoperta da Mark nell'appartamento. E poi che cavolo c'entra la logica della forza. Se cii muoviamo su binari di pura logica Profondo rosso non esisterebbe più

Blu petrolio
17-05-2012, 20:58
Spin-off del thread di "Phenomena":


in Profondo rosso c'era un pezzo di Gaslini, Scool at night che non mi pare venisse inserito nelle sequenze del film.

Sei sicuro?
"School at night" non è il titolo della nenia infantile? Ora mi fa fatica prendere (leggi: cercare :D) il cd, ma mi pare sia proprio quella.

almayer
23-09-2012, 11:25
Visto Giovedì sera nell'ottimo BR della Blue Underground, master che mi è parso molto molto buono, del film non c'è molto da dire che non sia già stato detto, un orgasmo visivo e auditivo, dal jazz alle locations spettacolari, dal cast al bel mix tra tensione e ironia, e poi Daria Nicolodi che per me qui è splendida, da sturbo proprio. Particolare curioso, ho visto il film in notturna, la pupetta dormiva in camera sua, di solito non la svegliano manco le cannonate, il suono a malapena arrivava là, eppure s'è svegliata 2-3 volte piangendo. Quando sarà più grandicella e glie lo farò vedere la informerò della cosa. :)

Saggiatore
25-02-2014, 14:42
Buongiorno a tutti gli amici forumisti. Ho letto a ritroso tutte le pagine relative al film in oggetto, ma non ho trovato particolari riscontri tecnici relativi all' edizione dvd della francese Wild Side Video. Giacchè mi arriverà a giorni, qualcuno di voi sarebbe così gentile da valutarne l' aspetto tecnico? Ringrazio anticipatamente.

Giorgio Brass
25-02-2014, 14:48
Io ce l'ho. È decisamente buona come master, e ha pure un ricchissimo booklet (anche se un po' palloso).
I sottotitoli francesi non sono removibili, se ricordo bene.

Saggiatore
25-02-2014, 15:01
Io ce l'ho. È decisamente buona come master, e ha pure un ricchissimo booklet (anche se un po' palloso).
I sottotitoli francesi non sono removibili, se ricordo bene.

Grazie, Giorgio. Lo rivedrò con piacere per poi completare il tutto con l' acquisto del doppio della "Another World".

Severino Cicerchia
20-03-2014, 18:45
Io ce l'ho. È decisamente buona come master, e ha pure un ricchissimo booklet (anche se un po' palloso).
I sottotitoli francesi non sono removibili, se ricordo bene.

scusa Giorgio, una conferma. io ho un dvd francese di Profondo Rosso (Les Frissons....) della Wild Side di tanti anni fa edizione cofanetto a 2 dvd (ma no blu ray), in digipack copertina bianca con foto rossa di DH con appunto un grosso booklet o meglio un libretto di 80 pagine. ecco la copertina

http://www.kultvideo.com/DVD/DVD.aspx/aid11596aid-DVD-Profondo-rosso-2-DVD-Book?__lang=it-IT

ma tu nella risposta tua sopra ti riferivi a questa uscita o all'edizione sempre di Wild Side uscita anche su br con copertina diversa (vedi link sotto)? se il booklet è lo stesso anche nella "nuova" edizione evito il doppio acquisto visto che prenderei "Il nuovo" solo per il booklet di cui parli....grazie. ciao

http://www.wildside.fr/horreur--fantastique/les-frissons-de-langoisse-256.html

Giorgio Brass
20-03-2014, 18:52
Non mi risulta che il blu ray Wild Side abbia il booklet...
Però contiene una featurette che non c'è sul dvd, dove vari intervistati (Cozzi, Lavia, la Méril...) parlano di Argento.

Blu petrolio
20-03-2014, 18:57
Non mi risulta che il blu ray Wild Side abbia il booklet...
Però contiene una featurette che non c'è sul dvd, dove vari intervistati (Cozzi, Lavia, la Méril...) parlano di Argento.

Ma pure il br ha i sottotitoli forzati? Sto pensando di fare l'upgrade (ho il dvd Medusa e la limited edition Dragon) ma non so su quale edizione hd orientarmi. Suggerimenti?

Giorgio Brass
20-03-2014, 19:00
Sì, sono fissi come da accordi contrattuali.

liberAnomalia
20-03-2014, 19:09
ma il master di questo BD francese ha la resa problematica di quelli visti su BU o Arrow, oppure hanno usato un trasferimento diverso?

tra l'altro è uscito anche un blu ray spagnolo... l'ho visto giorni fa da bloodbuster.

mark920
30-07-2014, 11:31
Musica: morto compositore e pianista Giorgio Gaslini

Ricoverato da circa un mese dopo una caduta. Era nato a Milano il 22 ottobre 1929

http://parma.repubblica.it/cronaca/2014/07/29/news/e_morto_il_musicista_giorgio_gaslini-92643725/

Giorgio Brass
30-07-2014, 11:42
Si fa ancora un po' di confusione per quello che riguarda le musiche del film a proposito del distinto apporto di Gaslini e dei Goblin.
Qui il nostro Meo fa chiarezza: http://www.caniarrabbiati.it/scheda_disco.php?disco_id=63&autore=66

Di Gaslini comunque avrò sempre un ottimo ricordo dal punto di vista umano. Quando lo intervistai mi trovai davanti un uomo entusiasta del proprio lavoro, visceralmente innamorato della musica e dotato di grande autoironia. Era un fiume in piena, quasi non ci fece più andar via, aveva un entusiasmo invidiabile per chiunque, figuriamoci poi per un uomo di 80 anni.
Un gran bel ricordo.

Tuchulcha
30-07-2014, 14:50
Oltretutto lo ricordano tutti per Profondo rosso, io preferisco rammentare la splendida colonna sonora di quell'altro delizioso horror (poi c'è chi non lo ama, cazzi suoi) che è La Notte dei diavoli. Il tema di Sdenka è splendido, e pure le musiche d'atmosfera ti mettono la pelle d'oca.