PDA

View Full Version : Duello nel Texas



stubby
02-11-2006, 18:28
Anno: 1964
Cast: Richard Harrison, Mikaela, Giacomo Rossi Stuart.
Durata: 90 min.
Regia: Giorgio Simonelli/Ricardo Blasco
Origine: Italia/Spagna

Locandina originale:
http://img133.imageshack.us/img133/916/1537kt1.jpg

Recensione Spaghetti Western Database (http://www.spaghettiwestern.altervista.org/duello_texas.htm)

Mi sapete dire qualcosa riguardo questo film? Ho visto che e' in vendita da parte della Ripley'S Home Video.

geepy
03-11-2006, 09:27
Dal sito della Ripley:
"A Carterville, un villaggio al confine col Messico, tre malviventi rubano l’oro dei Martinez, uccidendo il capo famiglia, don Diego. Elisa e Manuel sono decisi a vendicare la morte del padre, soprattutto dopo il ritorno di Ricardo, figlio adottivo di don Diego, assente da quattro anni per combattere per la libertà del Messico. Ricardo, meglio conosciuto come il “Gringo”, inizia la sua ricerca, ma fin dall’inizio viene ostacolato dallo sceriffo Colbert, ostile coi messicani e desideroso di mettere le mani sul ranch dei Martinez, nel quale don Diego aveva scoperto un piccolo giacimento d’oro. Non sarà facile per il “Gringo” scovare i tre assassini..."

DVD9
EXTRA: Trailer originale; Gallerie di immagini
FORMATO VIDEO: 16/9
AUDIO: Italiano mono; Inglese mono
SOTTOTITOLI: -
REGIONE: 0 PAL
NULLA OSTA: Film per tutti
EDIZIONE: agosto 2006

Cover DVD:
http://img133.imageshack.us/img133/8152/copdjcjq3.gif

- WESTERN ITALO-SPAGNOLO REALIZZATO IN SPAGNA CON MAESTRANZE E ATTORI QUASI TUTTI LOCALI.
- IL DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA MASSIMO DALLAMANO E' ACCREDITATO COME JACK DALMAS, IL MUSICISTA ENNIO MORRICONE COME DAN SAVIO, LO SCENEGGIATORE ALFREDO ANTONINI COME ALBERT BAND.

RICORDO CHE IL FILM SARA' INSERITO NEL PROSSIMO COFANETTO "LE PISTOLE NON DISCUTONO".

LaBelvaColMitra
26-01-2007, 00:14
Ho trovato ottime le musiche...alcune scene d'azione sono evidentemente velocizzate con risultatiad esempio nella scena del pestaggio al bar quando arriva in città Gringo quasi comici...in compenso la maggior parte di esse sono molto buone e anche il duello finale non è da meno...un buon film che forse sente un po' il peso degli anni in alcuni punti...

rangoon
05-09-2007, 08:40
Mercoledì prossimo in edicola per la Fabbri (dovrebbe essere l'ultimo della collana, salvo novità)

rangoon
12-09-2007, 08:39
Uscito oggi. Preso.
Video: 16/9 1,66:1
Audio: Mono
Extra: Trailer originale

Appena ci riesco posto i commenti

rangoon
29-09-2007, 17:30
Ecco il commento del libretto della Fabbri: «Nel 1963 il western all’italiana, così come la storia del cinema l’ha conosciuto e santificato, non è ancora nato, ma qualcuno comincia a cavalcare sulle polverose strade di quel lembo di frontiera che le sceneggiature collocano tra Messico e Stati Uniti ma che in realtà è situato in Spagna. Non è ancora arrivato però il tempo degli antieroi cinici che caratterizzeranno questo genere a partire dall’anno seguente quando Per un pugno di dollari inizierà a dettare i codici di genere. In Duello nel Texas il protagonista è forte, bello, giusto, intelligente e violento soltanto quando e se è necessario. Richard Harrison è statunitense ed è tutt’altro che uno sconosciuto visto che il pubblico lo conosce come protagonista dei peplum molto in voga in quel periodo. Nonostante le premesse, però, il film non appare come una banale ripetizione di stereotipi della produzione hollywoodiana, ma contiene alcune innovazioni che in qualche modo sembrano anticipare le caratteristiche delle storie destinate a fare la fortuna del western all’italiana. Tra le più evidenti ci sono, per esempio, l’assenza degli indiani o la denuncia dei pregiudizi e del razzismo strisciante contro i messicani che diventano espliciti e violenti soprattutto nell’atteggiamento dei fratelli Wilson. Decisamente in contrasto con i protagonisti dei futuri western all’italiana è invece la figura di Ricardo, il Gringo, un guerriero stanco che detesta la violenza e che prima ancora della vendetta cerca il ripristino della legge e dell’ordine come garanzia di pace. La storia raccontata dal film ha la struttura del giallo con qualche inaspettato colpo di scena e con i protagonisti che mutano spesso di ruolo. In alcuni casi la sceneggiatura attinge a soluzioni tipiche dei peplum. È il caso, per esempio, della fuga in calesse dello sceriffo bloccata da un colpo di fucile che stacca la ruota del mezzo allo stesso modo in cui l’eroe mitologico colpisce con la sua lancia la ruota della biga o del carro leggero da combattimento con il quale il “cattivo” tenta di sfuggire alla giusta punizione. Decisamente anticipatrice è invece la scena del duello finale nel quale i due contendenti, abili a sparare con entrambe le mani, decidono di usare soltanto la destra. La frase «Con la destra, gringo!» fa da apripista ad altri inviti che caratterizzeranno drammatici scontri finali, a partire dalla famosissima: «Al cuore, Ramòn» di Per un pugno di dollari.... ...Duello nel Texas è il primo western prodotto dalla Jolly Film di Arrigo Colombo e Giorgio Papi, la casa che l’anno dopo produrrà Per un pugno di dollari. È proprio il discreto successo ottenuto nelle sale da questa pellicola a convincere la casa di produzione dell’opportunità di mettere in cantiere un paio di altri western in un periodo in cui la produzione americana vive una crisi d’ispirazione e di pubblico. In Duello del Texas figurano anche le firme di Jack Dalmas alias Massimo Dallamano per la fotografia e Dan Savio, cioè Ennio Morricone per le musiche. Sono gli stessi che firmeranno anche Per un pugno di dollari. Il film di Sergio Leone avrebbe dovuto avere in comune anche il protagonista se Richard Harrison, scelto per primo, non avesse ceduto il passo al suo amico Clint Eastwood.

LAWRENCE
30-08-2009, 22:46
Lo hanno dato ieri sera (sabato 29 agosto 2009) su Tele 1 (una tv campana che è passata sul digitale)...

...secondo me stanno facendo un ciclo di western italiani, visto che alcuni sabati fa stavano facendo DIAMANTE LOBO con Lee Van Cleef

ringo 89
06-01-2011, 12:33
Doppiaggio:
Richard Harrison: Glauco Onorato
Giacomo Rossi Stuart: Renato Turi
Mikaela: Dhia Cristiani
Sara Lezana: Rita Savagnone
Daniel Martin: Cesare Barbetti
Barta Barry: Gino Baghetti
Alfonso Rojas: Gualtiero De Angelis
Pepe Calvo: Nino Pavese
Tito Garcia: Luigi Pavese
L'attore che interprera Diego Martinez è doppiato da Giorgio Capecchi
L'attore che impersona il dottor Bancroft è doppiato da Mario Pisu
L'attore che interpreta Zeke Wilson è doppiato da Ferruccio Amendola
L'attore che interpreta il barbiere è doppiato da Oreste Lionello
L'attore che interpreta il barman è doppiato da Vinicio Sofia
Nel trailer la voce narrante è di Nando Gazzolo

sartana75
01-12-2014, 19:20
Buon western coprodotto con la Spagna tra i primi del filone con un Richard Harrison nel pieno della forma protagonista con un giacchetto di pelle che ricorda tanto Franco Nero in Texas addio con la fotografia di Dallamano e con l'aiuto regista Caiano.
Funziona quasi tutto seppur con una sceneggiatura un po pretenziosa e il duello finale abbastanza affrettato .
Interessante anche la colonna sonora del maestro Ennio Morricone

Saimo
17-11-2015, 09:19
Su Amazon il DVD costa ormai meno di 3 euro...
http://www.amazon.it/gp/product/B0025YLOI6/ (http://www.amazon.it/gp/product/B0025YLOI6/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B0025YLOI6&linkCode=as2&tag=penvid-21)

Giorgio Brass
18-11-2015, 23:27
Io ho un'intervista inedita a Mario Caiano che parla di questo film e dice un po' di cose interessanti. Se avessi tempo la monterei e la metterei online ma non è il momento migliore.

En passant segnalo come il sempre preciso e affidabile Spaghetti Western Database (ovviamente sono ironico) dica che il film è diretto da Giorgio Simonelli come se Richard Blasco fosse un suo pseudonimo (in realtà era il vero nome dello spagnolo Ricardo Blasco Laguna che dato che non era capace di girare tutte le scene d'azione cedette il timone a Mario Caiano che fu il regista del film - non accreditato - per una settimana quasi interamente dedicata alle riprese delle scene più movimentate).

Se dipendesse da me toglierei tutti i link da quel sito pieno di errori e di recensioni desolanti.