PDA

View Full Version : Un gatto nel cervello



Giorgio Brass
21-01-2006, 14:26
http://i241.photobucket.com/albums/ff151/Scandal83/gatto.jpg

Anno: 1990
Regia: Lucio Fulci
Con: Lucio Fulci, David Thompson, Jeoffrey Kennedy, Malisa Longo, Ria De Simone, Brett Halsey, Paul Muller, Adriana Russo, Paola Cozzo
Musiche: Fabio Frizzi

Annunciato sul sito della RaroVideo HorrorClub come "di prossima uscita" (assieme a "I Frati Rossi", peraltro).

Si sa qualcosa sulle date e su eventuali extra?

Herr Bitch
21-01-2006, 15:40
Non so niente al riguardo, ma mi piace la "strategia" della Raro: qui 4 dvd sono segnati come "di prossima uscita" da mesi e mesi, e intanto continua ad uscire altra roba prima di loro... :)

Shanghai Joe
22-01-2006, 14:26
come disse Paolo in un vecchio topic in cui chiedevo lumi, il titolo è annunciato da anni...

john trent
23-01-2006, 10:16
Infatti, altro che mesi. Saranno almeno un paio d'anni...

aflow
23-01-2006, 11:20
Ma poi c'è già il DVD francese... potrei capire se esistesse solo un DVD americano in zona non accessibile a lettori non dezonati, ma esistendo già un buon disco R2 PAL per un film che, a mio modesto parere, non vale il doppio acquisto, non capisco il vantaggio commerciale di tale eventuale uscita...

Giorgio Brass
23-01-2006, 12:35
Beh, lo potrebbero rendere più appetibile mettendoci un paio di interviste, per esempio...
Che so... Fabio Frizzi o Antonio Tentori, tanto per fare i nomi di due persone facilissime da rintracciare...

aflow
23-01-2006, 13:21
Si, certo, ma in quanti lo comprerebbero comunque?
Con tutti i western sfornati in Germania e tutto il resto che ho in want-list, sinceramente non prenderei un doppione di "Un gatto nel cervello" nemmeno se costasse 9 euro ed includesse un mare di interviste extra. Poi, per carità, questa è la mia opinione ed ognuno ha le proprie preferenze... ;)

drugo
24-01-2006, 02:34
Concordo alla grande con Aflow...
Il film non presenzia nella lista delle mie priorità.

scerbanenco1986
17-02-2006, 15:12
il 23 Febbraio è segnalato in uscita nei "maestri della paura"...chissà quale edizione...come da consiglio di Venticello proverò a chiamare la DeAgostini...nel caso vi faccio sapere...

Paolo
17-02-2006, 15:24
Vi consiglio di attendere una diversa e imminente uscita...

scerbanenco1986
17-02-2006, 16:34
grazie,allora terrò la registrazione da sky.Il master era piuttosto buono..

Giorgio Brass
02-03-2006, 16:16
Alcuni amici italiani segnalano l'uscita del suddetto dvd nelle edicole.
Il dvd porterebbe il logo RaroVideo

Franco Grattarola
02-03-2006, 20:34
La famosa serie "I maestri del terrore" della De Agostini, che locupleta le bancarelle di tutti i mercatini e i mercatoni tricolori.

geepy
03-03-2006, 08:48
La famosa serie "I maestri del terrore" della De Agostini, che locupleta le bancarelle di tutti i mercatini e i mercatoni tricolori.

Confermo, l'ho avvistato anch'io in edicola. Solito prezzo 12.90€

Shanghai Joe
03-03-2006, 10:21
qui col cazzo...non si è visto niente...anzi...hanno ritirato il numero precedente...

luciferrising
06-03-2006, 12:25
Vi consiglio di attendere una diversa e imminente uscita...

Azz, come non darti retta! Allora mi fdo e lascio li sugli scaffali l'edizione in edicola!

Shanghai Joe
11-03-2006, 13:34
in retro di copertina è indicato "formato 16/9" ma ovviamente è full...il disco non presena extra ma unicamente inizio film e selezione scene, video comunque buono e audio solo italiano...la grafica di copertina è assolutamente inguardabile...a 12.90 nun se pò 'ffa...

luciferrising
11-03-2006, 13:46
Ora sono in fremente attesa di News da Paolo!

Giorgio Brass
18-03-2006, 16:25
Incollo dal forum RaroVideo (http://www.rarovideo.com/forum2/topic.asp?TOPIC_ID=1229 )


ecco alcune informazioni sulle 3 pubblicazioni della collana Horror Club Un gatto nel cervello, Voci dal profondo, Le porte del silenzio che a differenza delle pubblicazioni uscite in edicola saranno restaurate digitalmente e conterranno la versione italiana e la versione inglese con sottotitoli opzionabili in italiano.
Come extra conterranno un'intervista ad Antonio Tentori, il commento audio di Antonio Tentori, la galleria fotografica e la biografia e filmografia del regista.
A presto

Shanghai Joe
19-03-2006, 10:15
voglio proprio vedere in cosa consisterà il restauro digitale...

Caltiki
20-03-2006, 10:11
in retro di copertina è indicato "formato 16/9" ma ovviamente è full...il disco non presena extra ma unicamente inizio film e selezione scene, video comunque buono e audio solo italiano...la grafica di copertina è assolutamente inguardabile...a 12.90 nun se pò 'ffa...

L'ho visionato nel fine settimana e non posso far altro che confermare, con amarezza, perché davvero a quel prezzo non è possibile. A parte che non capisco la politica della doppia uscita come qui si dice: prima edicola e poi dettaglio con edizione completamente diversa? mah, è una cosa che non sta né in cielo né in terra. Da un punto di vista economico, è una mossa che sinceramente non comprendo. Significa nuovo packaging, nuovo authoring e compagnia bella. Mah.

Shanghai Joe
20-03-2006, 10:29
è una manovra ormai collaudata, come capitò per "La maschera del demonio": prima uscì in edicola a 12.90 per la serie "grande cinema italiano", poi successivamente uscì la tanto sospirata versione RHV con il medesimo video ma a doppio disco con ricchi extra....

Caltiki
20-03-2006, 10:52
Non ne comprendo comunque la motivazione commerciale alla base:
le uscite in edicole sarebbero dei test di vendita? se tot pezzi si vendono in edicola allora lanciamo il titolo in edizione migliore sul mercato?

Shanghai Joe
20-03-2006, 10:58
La manovra non è chiara e le motivazioni potrebbero essere molteplici (tenendo presente che la RARO bolla i DVD con marchio SIAE con dicitura "abbinamento editoriale"...) ...comunque sono curioso di vedere i fantomatici restauri digitali delle edizioni da videoteca...scommetto che non cambieranno di una virgola...

Caltiki
20-03-2006, 11:08
comunque sono curioso di vedere i fantomatici restauri digitali delle edizioni da videoteca...scommetto che non cambieranno di una virgola...

E' quello che penso anch'io. Altrimenti gli sforzi produttivi sarebbero doppi, e commercialmente sarebbe una follia. Okay per l'assenza degli extra, ci sta. Ma, dico, già che ci siete, fate un unico telecinema per entrambe le versioni, no? c'è molto lavoro (e molti costi) in meno. Ecco perché il dubbio che si ha è più che legittimo..

Giorgio Brass
10-11-2006, 23:41
Qualcuno ha ascoltato il commentary?

ronk
20-11-2006, 10:03
Ho comprato questo film ieri mattina al mercato di Porta Portese a Roma a solo 3 €uro. Non è un capolavoro ma ho un bellissimo ricordo di questo film che vidi l'ultima volta circa 10 anni fa sulla mitica tva40 oggi visibile solo in dgt. Un film originale se non unico per la sua presenza come protagonista. Qualcuno di voi sa dirmi in quale località è stato girato?? Mi riferisco al paese dove abitava Fulci nel film. La voce è la sua o è stato doppiato??

luciferrising
24-11-2006, 16:50
Qualcuno ha ascoltato il commentary?

Di che edizione parli?
Qualcuno ha preso il dvd della Raro?

LaBelvaColMitra
24-11-2006, 17:07
Di che edizione parli?
Qualcuno ha preso il dvd della Raro?

Io l'ho preso...e visionato,però non ho ancora ascoltato il commentary...appena finisco di vedere ora "Rosso sangue" mi riguardo un gatto nel cervello e vi faccio sapere...;)

luciferrising
24-11-2006, 17:14
Io l'ho preso...e visionato,però non ho ancora ascoltato il commentary...appena finisco di vedere ora "Rosso sangue" mi riguardo un gatto nel cervello e vi faccio sapere...;)

Quindi il commentary è in quello della Raro...bene.

LaBelvaColMitra
24-11-2006, 17:40
Incollo dal forum RaroVideo (http://www.rarovideo.com/forum2/topic.asp?TOPIC_ID=1229 )




Con mio sommo stupore mi sono accorto che non è così...il commento audio di tentori non c'è...c'è solo l'intervista con Tentori (10')...oltre poi ovviamente al trailer e alla galleria fotografica del corredo pubblicitario...

Paolo
24-11-2006, 18:13
...il commento audio di tentori non c'è.....

Se lo gavarà magnà el gato.

Giorgio Brass
24-11-2006, 18:19
Probabilmente è finito nel limbo dei commentary fantasma, come quello Tarantini/Grattarola per Nudo e Selvaggio...:(

In ogni caso trovo che avrebbe avuto decisamente più senso far commentare questo film ad Antonio piuttosto che Aenigma...
Ma, come ben sapete, con la didietrologia non si va da nessuna parte...

Folletto Argento
02-12-2006, 12:31
:D Salve, sono in esperto di Locations e posso rispondere anche se Fulci non è il mio " campo "...
Il film è girato a Castelnuovo di porto vicino Roma da fonti Tentoriane.
Anche se è farcita di frammenti di altri film girati in altri dintorni e a Roma ovviamente ( Cinecittà è solo qui!..):-p
Comunque Bracciano , Casalpalocco e forse Castel Gandolfo gli altri posti.
X c:tuchulcha oncludere un gran bel CULT, l'avesse fatto che dico io..
Buone Feste a tutti!:fnf:

:gianmaria
:D Salve, sono un esperto di Locations e posso rispondere anche se Fulci non è il mio " campo "...
Il film è girato a Castelnuovo di porto vicino Roma da fonti Tentoriane.
Anche se è farcita di frammenti di altri film girati in altri dintorni e a Roma ovviamente ( Cinecittà è solo qui!..):-p
Comunque Bracciano , Casalpalocco e forse Castel Gandolfo gli altri posti.
X c:tuchulcha oncludere un gran bel CULT, l'avesse fatto che dico io..
Buone Feste a tutti!:fnf:

ronk
02-12-2006, 18:34
Grazie Folletto. Pensavo che si trattasse di qualche paese nella zona adiacente all'autostrada Roma - Aquila ma è come dici tu.

luciferrising
20-12-2006, 00:28
Ma il dvd a cui si riferiva Paolo, per cui avremmo dovuto attendere, è codesto della Raro o c'è altro in ballo? Io in ogni caso l'ho preso.

MAURO CIAVAZZARO
07-01-2007, 18:39
Ho letto che del seguente film esistono due differenti finali:


In uno fulci scende sottocoperta della sua barca e uccide con la motosega la
povera attrice,confermando di essere diventato un vero pazzo

Nell'altro (quello voluto dal regista)invece fulci squarta la ragazza,sale con le mani di questa,ma sorpresa si scopre che e' un film girato da fulci,che se ne va felice di aver concluso le riprese

scusate ho dimenticato un pezzo
la versione telepiu' contiene il finale voluto dal regista come pure l'edizione francese in dvd
la cosa che mi chiedo e' la seguente:il recente dvd raro video,quale finale contiene?
grazie per le eventuali risposte

LaBelvaColMitra
07-01-2007, 18:43
Ho letto che del seguente film esistono due differenti finali:

In uno fulci scende sottocoperta della sua barca e uccide con la motosega la
povera attrice,confermando di essere diventato un vero pazzo

Nell'altro (quello voluto dal regista)invece fulci squarta la ragazza,sale con le mani di questa,ma sorpresa si scopre che e' un film girato da fulci,che se ne va felice di aver concluso le riprese

scusate ho dimenticato un pezzo
la versione telepiu' contiene il finale voluto dal regista come pure l'edizione francese in dvd
la cosa che mi chiedo e' la seguente:il recente dvd raro video,quale finale contiene?
grazie per le eventuali risposte

Il secondo...

gu61
05-07-2007, 16:28
Ma il dvd a cui si riferiva Paolo, per cui avremmo dovuto attendere, è codesto della Raro o c'è altro in ballo? Io in ogni caso l'ho preso.
...Ho preso, in edicola, il dvd De Agostini Maestri della paura (rarovideo-minerva il master), ...
...è, come è stato detto, un 4/3 classico fullframe (non assolutamente 16/9) senza extra e con le sole scene...
...ottima la qualità audiovideo, vi dirò il resto dopo una visione completa...
...tu cosa dici, invece, della tua edizione rarovideo alla fonte? è interessante l'intervista a Tentori?...:confused:

Trinidad
14-08-2007, 09:59
Oggi alle 23.45(di solito cominciano alle 0.15) su Telenorba 7

sonosoloio
21-01-2008, 10:37
lunedì 28 gennaio ore 00:30 canale FANTASY

EDV
21-01-2008, 12:51
...Ho preso, in edicola, il dvd De Agostini Maestri della paura (rarovideo-minerva il master), ...
...è, come è stato detto, un 4/3 classico fullframe (non assolutamente 16/9) senza extra e con le sole scene...
...ottima la qualità audiovideo, vi dirò il resto dopo una visione completa...
...tu cosa dici, invece, della tua edizione rarovideo alla fonte? è interessante l'intervista a Tentori?...:confused:

L'intervista a Tentori è molto interessante ma, a meno che tu non sia un grande amante del film, non mi sentirei di consigliarti l'acquisto di un doppione.

gu61
21-01-2008, 15:18
L'intervista a Tentori è molto interessante ma, a meno che tu non sia un grande amante del film, non mi sentirei di consigliarti l'acquisto di un doppione.

L'ho acquistato in quanto, oltre all'intervista extra cui si è accennato-al booklet ed agli altri Contenuti speciali tra i quali una foto gallery ed il trailer, il formato video dell'edizione Rarovideo è in anamorfico widescreen (differente, indi stranamente, dal full frame 4/3 della Versione Edicola cui ho fatto riferimento e che ho regalato ad un amico che non riusciva a reperirla)...:)

EDV
21-01-2008, 15:49
L'ho acquistato in quanto, oltre all'intervista extra cui si è accennato-al booklet ed agli altri Contenuti speciali tra i quali una foto gallery ed il trailer, il formato video dell'edizione Rarovideo è in anamorfico widescreen (differente, indi stranamente, dal full frame 4/3 della Versione Edicola cui ho fatto riferimento e che ho regalato ad un amico che non riusciva a reperirla)...:)

Sì, davo per scontato il discorso del formato widescreen anamorfico.

Direi che hai fatto bene: acquisto di una versione nettamente migliore e regalo per un amico ;)

uomomorto
09-02-2008, 21:38
che differenze ci sono tra le 2 versioni: francese (One Plus One) e italiana (RaroVideo)? Su Kult è riportato che quella francese è integrale ma dura 5min in meno della Raro. Confusion!! Il formato indicato sempre da cult è 1.85:1 per entrambi... ma nel topic ho letto diversamente per l'ed. raro.
In soldoni , secondo voi, qual'è la migliore tra le due? Thanx

gu61
23-02-2008, 14:37
che differenze ci sono tra le 2 versioni: francese (One Plus One) e italiana (RaroVideo)? Su Kult è riportato che quella francese è integrale ma dura 5min in meno della Raro. Confusion!! Il formato indicato sempre da cult è 1.85:1 per entrambi... ma nel topic ho letto diversamente per l'ed. raro.
In soldoni , secondo voi, qual'è la migliore tra le due? Thanx

Ti posso dire soltanto un gran bene dell'edizione Rarovideo che, peraltro, non credo sia cut...
...l'altra non la conosco :wave:

liberAnomalia
10-03-2008, 21:26
rispondo qui ad un amico per evitare di andare OT nel topic che riguarda Massacre;)

non vorrei passare per detrattore di questa singolare pellicola di Fulci, e gli riconosco tutto il fascino che ha... protagonista in primis:rolleyes:
è un film che mi diverte, che mi ha sempre divertito.. non è un caso che oltre al dvd ho anche la vecchia vhs.

col passare del tempo, però, soprattutto dopo la "scoperta" del lotto LucioFulciPresenta.. il mio atteggiamento è mutato, se non radicalmente almeno un pochino.

è davvero sconcertante il riutilizzo dei momenti gore appartenenti ad altri film (qualcuno diretto dallo stesso Fulci, qualcuno no)... sembra un compendio inframezzato da siparietti inediti girati per l'occasione.

poi ovvio.... resta il "divertimento" innegabile che la pellicola offre.. ma per quanto mi riguarda, nulla di più.
;)

EDV
10-03-2008, 22:54
rispondo qui ad un amico per evitare di andare OT nel topic che riguarda Massacre;)

non vorrei passare per detrattore di questa singolare pellicola di Fulci, e gli riconosco tutto il fascino che ha... protagonista in primis:rolleyes:
è un film che mi diverte, che mi ha sempre divertito.. non è un caso che oltre al dvd ho anche la vecchia vhs.

col passare del tempo, però, soprattutto dopo la "scoperta" del lotto LucioFulciPresenta.. il mio atteggiamento è mutato, se non radicalmente almeno un pochino.

è davvero sconcertante il riutilizzo dei momenti gore appartenenti ad altri film (qualcuno diretto dallo stesso Fulci, qualcuno no)... sembra un compendio inframezzato da siparietti inediti girati per l'occasione.

poi ovvio.... resta il "divertimento" innegabile che la pellicola offre.. ma per quanto mi riguarda, nulla di più.
;)

Anche io considero il film molto divertente, a suo tempo me ne infatuai alla prima visione.

Riguardo al tuo appunto, c'è però da dire che l'intento del lavoro era chiaro sin da subito.

Lucio Fulci, infatti, ha sempre dichiarato che la realizzazione della pellicola è stata possibile grazie al lavoro di quel grandissimo montatore che rispondeva al nome di Vincenzo Tomassi.

Diciamo che, a mio avviso, l'effetto sconcerto può causarlo se non si è a conoscenza della genesi del film.

P.S. Ovviamente non è una critica, solo la mia analisi ;)

liberAnomalia
10-03-2008, 23:05
Anche io considero il film molto divertente, a suo tempo me ne infatuai alla prima visione.

Riguardo al tuo appunto, c'è però da dire che l'intento del lavoro era chiaro sin da subito.

Lucio Fulci, infatti, ha sempre dichiarato che la realizzazione della pellicola è stata possibile grazie al lavoro di quel grandissimo montatore che rispondeva al nome di Vincenzo Tomassi.

Diciamo che, a mio avviso, l'effetto sconcerto può causarlo se non si è a conoscenza della genesi del film.

P.S. Ovviamente non è una critica, solo la mia analisi ;)

sì sono d'accordo con te.
il mio è il punto di vista di uno che all'inizio aveva intuito il lavoro di montaggio pazzesco, ma non conosceva i film del lotto prima dell'avvento delle vhs avo.
quando ho potuto vedere al dettaglio in cosa era consistito il lavoro di montaggio.. beh.. magari il termine "sconcertante" è troppo vigoroso, però dentro me il film ha subito un duro colpo.
certo, ho apprezzato ancor di più il lavoro di Tomassi, grande montatore come sempre, che è riuscito ad assemblare piuttosto bene tutta quella roba.

rispetto al film e agli intenti... io non so cosa disse all'epoca Fulci.. ma il tutto cmq ha il sapore di questa operazione: i film del lotto non avevano avuto alcuno sbocco, dunque la produzione ha ben pensato di non buttare niente ed imbastire un film.
la trovata del Fulci attore è certamente una bella trovata, ma credo che la stessa se fosse stata sfruttata in maniera più adeguata avrebbe prodotto ben altri risultati.

ovviamente anche le mie sono solo considerazioni personali;)

EDV
10-03-2008, 23:44
sì sono d'accordo con te.
il mio è il punto di vista di uno che all'inizio aveva intuito il lavoro di montaggio pazzesco, ma non conosceva i film del lotto prima dell'avvento delle vhs avo.
quando ho potuto vedere al dettaglio in cosa era consistito il lavoro di montaggio.. beh.. magari il termine "sconcertante" è troppo vigoroso, però dentro me il film ha subito un duro colpo.
certo, ho apprezzato ancor di più il lavoro di Tomassi, grande montatore come sempre, che è riuscito ad assemblare piuttosto bene tutta quella roba.

rispetto al film e agli intenti... io non so cosa disse all'epoca Fulci.. ma il tutto cmq ha il sapore di questa operazione: i film del lotto non avevano avuto alcuno sbocco, dunque la produzione ha ben pensato di non buttare niente ed imbastire un film.
la trovata del Fulci attore è certamente una bella trovata, ma credo che la stessa se fosse stata sfruttata in maniera più adeguata avrebbe prodotto ben altri risultati.

ovviamente anche le mie sono solo considerazioni personali;)

In effetti, rivedendolo dopo anni, molti elementi si sarebbero potuti sviluppare in modo differente.

L'intervista che ho letto credo fosse di metà anni '90 - lo stesso periodo in cui visionai il film - quindi, qualche tempo dopo l'uscita reale della pellicola.

L'incipit rimane strepitoso, puro genio fulciano:

"Una donna viene uccisa con l'accetta, ha il volto diviso a metà. Un'altra strangolata. Un'altra ancora impiccata. Un'altra tagliata a pezzi con la motosega. Un'altra annegata nell’acqua bollente, la gola dilaniata da un gatto inferocito. Bruciata viva. Sepolta viva. Torturata. Accecata. Pugnalata. Segata in due. Crocifissa. Decapitata".

gu61
14-03-2008, 21:22
Come si vede dagli interventi che precedono ancora oggi questo film unisce e divide, attira o fa ritrarre, oscilla tra sensazioni diametralmente opposte tra gli spettatori.
Volendo, anche a fini riepilogativi, azzardare delle considerazioni globali sulle quali confrontarsi ulteriormente rilevo:
1) l'estrema validità dell'idea globale, a base del film, che Fulci riesce comunque a fare emergere nonostante l'esiguità dei mezzi a disposizione concessi dalla miope produzione;
2) la necessità di sgomberare preliminarmente il campo da equivoci, come del resto ha sottolineato ripetutamente il regista Medesimo, in quanto (nonostante nomi e luoghi) la vicenda narrata ha poco o nulla di autobiografico;
3) la fertilità creativa dell'Autore che, nell'ultima parte della sua vastissima filmografia, ha dimostrato di aver molto da dire con una modernità sorprendente che (in parte) anticipa idee base del Cinema a venire;
4) la strumentalità dell'uso d'immagini tratte da altri propri film, siano esse edite o inedite, nello sviluppo della vicenda filmica rappresentata giacché si tratta semplicemente: di dar vita, oggettivandole, ad ossessioni splatter di truculenti delitti (tratti da film del regista protagonista del narrato) per induzione ipnotica indotta dallo Psicanalista-Killer;
5) la sapiente, invero consueta e sapiente, alternanza di momenti umoristici a momenti macabri con dimostrata abilità ad attraversare i territori sia del giallo tradizionale che del thrilling;
6) la profonda umanità che traspare, comunque, anche quando si vuole nasconderla.
E' evidente, da quanto precede, che il film mi è piaciuto e ne consiglio la visione a tutti: specie ora che, sia pure tardiva e talvolta indulgente in eccesso, è partita la sua capillare rivalutazione. :)

liberAnomalia
15-03-2008, 00:19
4) la strumentalità dell'uso d'immagini tratte da altri propri film, siano esse edite o inedite

i film che vengono riciclati non sono soltanto quelli diretti da lui... ecco l'elenco che ho fatto nel topic di Massacre, lo ripropongo:

Massacre, Quando Alice ruppe lo specchio, Sodoma's Ghost, Bloody psycho, Non aver paura della zia Marta, Fuga dalla morte e brevemente anche Hansel e Gretel.

dunque i "suoi" film sono 2 su 7;)

per il resto mi trovo d'accordo con il tuo topic.. è un film che divide, senz'altro.
io non lo rifiuto nè mai l'ho rifiutato, semplicemente lo apprezzo meno di tanti altri titoli del regista... e lo considero un'occasione sprecata.

EDV
15-03-2008, 00:37
Dimenticavo... lo stesso Fulci amava questa opera sperimentale.

Gli sarebbe piaciuto girare nuovamente il film, con mezzi economici superiori; gli effetti speciali li considerava qualitativamente schifosi...

Mi pare ne parli anche nell'intervista all'interno del book di Nocturno a lui dedicato.

gu61
15-03-2008, 10:31
Dimenticavo... lo stesso Fulci amava questa opera sperimentale.Gli sarebbe piaciuto girare nuovamente il film, con mezzi economici superiori; gli effetti speciali li considerava qualitativamente schifosi...
Qui sta il miracolo: nella scarsità di mezzi a disposizione, quando tantissimi avrebbero rinunciato a farlo il film, Fulci (alla pari di Di Leo e tanti altri Registi Italiani di Genere) si adatta disperatamente alla difficile situazione cercando comunque di sviluppare il proprio discorso pur lavorando in condizioni davvero terribili...
...Chi, ditemi ad esempio, al suo posto avrebbe sviluppato in condizioni analoghe un Incipit tanto Maestoso ? :oops:


... è un film che divide, senz'altro.
io non lo rifiuto ne mai l'ho rifiutato, semplicemente lo apprezzo meno di tanti altri titoli del regista... e lo considero un'occasione sprecata.
Considera anche che per lavorare negli ultimi 3 film, Fulci è stato costratto ad entrare in un giro di produzioni di fortuna con esiguità estrema di mezzi a disposizione (costretto ad utilizzare casa propria ed altre location a costo zero, da qui l'equivoco del film-autobiografico come invece non è) pronto a sfruttamenti televisivi e/o del mercato home video comunque d'import (visto che ancora, sia pure in maniera minore rispetto al passato, all'estero tali prodotti riscuotevano un certo interesse) che limitavano all'essenziale l'impiego di risorse umane e strumentali...
...da qui l'annotazione, svolta anche da EDV, di Fulci che avrebbe gradito rifare l'ultimissima parte della propria filmografia in ben altri contesti migliori...
...certo, nonostante tutto e non era per nulla facile, Qualcosa di Estremamente (a mio avviso) significativo è rimasto ed ha dimostrato (nonostante, anche, le precarie condizioni di salute) di avere ancora tantissimo di Valido da dire...:oops:

anchorman
15-09-2008, 17:43
Sento innanzitutto il bisogno di compiacermi, per il puntuale lavoro di analisi che e' svolto in questo thread riguardante il bellissimo film di Fulci intitolato
Un gatto nel cervello.
Premetto anche che io sono un accesissimo fan del maestro il quale mi ha, con le sue opere truculente ed in particolare con il film in questione,dicevo mi ha fatto compiere un'esperienza catartica incredibile nei confronti del senso dell'orrido.
Ma andiamo con ordine.
A molti spettatori potrebbe venire spontaneo di domandarsi come mai,Fulci abbia
realizzato un film come questo appunto ed altri carichi di effetti sanguinari.
C'e' un motivo conduttore di fondo, nel suo operato, che a prima vista non emerge, ma che potrebbe, come e' avvenuto nel mio caso, portare a risultati superlativi, e cioe' il risultato ultimo e finale, in forza del quale, lo spettatore non provi piu' nessun senso di ribrezzo e di repulsione verso la dimensione dell'orrore.Grande risultato questo, di irrobustimento psichico, in quanto lo spettatore si e' abitato alla truculenza, fino al punto di non averne piu' ribrezzo.
Cioe' Fulci, compie sullo spettatore una geniale ed ardimentosa operazione di esorcismo del senso dell'orrido somministrandogli effetti sanguinari ad oltranza in modo che lo spettatore non ne sia piu' sconvolto.
Una grandiosa e culturalissima operazione terapeutica:usare l'orrore piu' sfrenato per combattere l'orrore.
Genialita'. Grande genialita'.
E' come quando si usa un siero antivipera per combattere il veleno della vipera:quel siero e' fatto usando il veleno stesso.
L'orrore si combatte con l'orrore.
Ma vediamo un esempio.

http://www.youtube.com/v/XqGPpiDdXPs&feature=related

In questa eloquente sequenza Fulci, psicanalizza se stesso, come se psicanalizzasse ognuno di noi, tirando fuori ed oggettivizzando quel sentimento di orrido, che inconsciamente ognuno di noi ha dentro, senza sapere di averlo, e che ci porta ad avere ribrezzo dell'orrido stesso.
Fulci, lo tira fuori cinematograficamente, lo cesella e ce lo mostra.
Quando esso e' stato palesato ed evidenziato, noi non lo temeremo piu'.Abbiamo paura quando ci troviamo di fronte a cio' che non conosciamo e percio'
tendiamo a fuggire dalla dimensione sconosciuta, magari non fisicamente, ma psicologicamente, generando cosi' noi stessi il sentimento dell'orrido e della paura.
Questa strategia fulciana,con me, ad esempio, ha avuto, pieno successo,poiche' io sono indifferente di fronte allo splatter piu' estremo.
E se appunto noi prendiamo i nostri orrori che atavicamente ci portiamo dentro e li esterniamo palesandoli, ebbene, non temeremo piu' l'orrido,perche'
lui, il maestro, Lucio Fulci,questo alfiere dell'orrore, ci ha mostrato l'orrore e noi non lo aborriremo piu':adesso sappiamo cosa sia. Lo abbiamo visto in faccia.:smt098

uomomorto
15-09-2008, 20:34
Mi sono sempre chiesto se la scena della palla da biliardo è stata presa in prestito da Spell o se è una casualità.
Inoltre, c'è una parte della colonna sonora che ho già sentito altrove, un acanzone direi piuttosto famosa.

Renato
15-09-2008, 20:40
Mi sono sempre chiesto se la scena della palla da biliardo è stata presa in prestito da Spell o se è una casualità.
Inoltre, c'è una parte della colonna sonora che ho già sentito altrove, un acanzone direi piuttosto famosa.

Pùo darsi che Fulci avesse visto il film di Cavallone come anche no, è comunque una scena abbastanza classica, ricordo di averla vista -se non ricordo male- anche in Agente 00 Tette - Missione sexfinger, che è del '77 come il film di Cavallone mi pare...

scerbanenco1986
15-09-2008, 20:41
Il film da cui proviene quella scena è Sodoma's ghost dello stesso Fulci

Deepred89
16-09-2008, 15:42
Inoltre, c'è una parte della colonna sonora che ho già sentito altrove, un acanzone direi piuttosto famosa.
Nella colonna sonora vengono ripresi due temi da L'aldilà (quello principale e quello suonato col sassofono). Poi c'è un tema (quello che anticipa l'omicidio dellla prostituta [scena presa da Massacre]) che è presente anche in Spell dolce mattatoio.
Invece la nenia che accompagna la scena delle bambole presa da Non avere paura della zia Marta verrà riutilizzata in Torched (nella scena dello stupro).

uomomorto
16-09-2008, 19:56
ECCO!!!! Ora torna tutto, non ricordavo. La canzone che intendevo è la stessa di Spell, che aveva fomentato ancor più l'analogia della palla da biliardo. Appunto, adesso che ho la mente lucida, non vi sembra una cosa particolarmente strana? Coincidenze?

P.S.Tra l'altro, quella stessa canzone anche quando la sentii in Spell mi diede l'impressione di già-sentito. Deve essere un brano più famoso.

Deepred89
16-09-2008, 21:08
ECCO!!!! Ora torna tutto, non ricordavo. La canzone che intendevo è la stessa di Spell, che aveva fomentato ancor più l'analogia della palla da biliardo. Appunto, adesso che ho la mente lucida, non vi sembra una cosa particolarmente strana? Coincidenze?

P.S.Tra l'altro, quella stessa canzone anche quando la sentii in Spell mi diede l'impressione di già-sentito. Deve essere un brano più famoso.

Penso sia un brano di musica classica o qualcosa del genere (non me ne intendo quindi non saprei). Pensa che lo utilizzarono anche in una mia recita alle scuole elementari. Inoltre assomiglia vagamente anche al motivetto (forse fischiettato, non ricordo) di M il mostro di Dusseldorf.

Tuchulcha
16-09-2008, 21:38
Penso sia un brano di musica classica o qualcosa del genere (non me ne intendo quindi non saprei). Pensa che lo utilizzarono anche in una mia recita alle scuole elementari. Inoltre assomiglia vagamente anche al motivetto (forse fischiettato, non ricordo) di M il mostro di Dusseldorf.

Infatti il motivetto fischiettato da Lorre era un pezzo classico di cui mi sfugge il titolo, spesso riutilizzato (ad esempio nel brano "Demon", presente nella colonna sonora di Demoni).

Ora che ci penso, il brano in questione veniva riproposto in maniera molto efficace in una sequenza di Cose preziose (la scena in cui uno dei protagonisti dissemina foglietti carichi di insulti nella cucina di un ignaro concittadino).

Blu petrolio
17-09-2008, 00:11
Infatti il motivetto fischiettato da Lorre era un pezzo classico di cui mi sfugge il titolo

Dovrebbe essere In the hall of the mountain king, tratto dal Peer Gynt di Edvard Grieg.

http://www.youtube.com/v/fzyi3C4gNnE&hl

mark920
25-02-2009, 14:51
Edizione d'importazione a due dvd:

http://www.videociak.net/customer/product.php?productid=22094&cat=188&page=1&more_pages=1

Contenuti:
Apparizione di Lucio Fulci al 1996 Fangoria Weekend of Horrors a New York City , Galleria di Poster , Galleria Fotografica , Note di Antonella Fulci , David J. Schow , Eli Roth , Trailer Cinematografico Originale .

areknames
03-02-2012, 10:55
E' un po' di tempo che mi chiedo se questo film, forse, non sia stato diretto ( o codiretto) da Camilla Fulci.
Sicuramente è solo una suggestione, anche perchè, se fosse andata così, sarebbe stato svelato ne Il Terrorista dei generi, libro fondamentale che ha detto moltissimo su tutto quello che c'è intorno all'opus fulciana.
Però, in più interviste, Fulci parla del film come di un'opera realizzata grazie alle capacità della figlia, lo definisce proprio un piccolo capolavoro ad opera di Camilla.
Probabilmente si riferisce al fatto che lei è stata l'organizzatrice generale, però se si pensa al fatto che Camilla si è occupata, come pare, di selezionare i brandelli dei film della serie 'Lucio Fulci presenta' da inserire nel montato, che Fulci diceva in quegli anni che voleva farla esordire alla regia, che Fulci era il protagonista del film e quindi spesso davanti, e non dietro, alla macchina da presa, il dubbio resta...

Più che dubbio, forse, fantasia.

Tuchulcha
03-02-2012, 12:18
Neanche così inverosimile se consideriamo le condizioni di salute di Fulci. E lui credeva molto nelle capacità della figlia, tentò in tutti i modi di favorire la sua carriera da regista.

Renato
29-05-2013, 12:14
Pur essendo un film di notevole rozzezza, con lungaggini, scene riciclate e pure ripetute 2-3 volte eccetera secondo me ha il suo perché. Certo non fa paura, ma due risate le strappa e credo che chi l'ha realizzato ne fosse consapevole. Almeno me lo auguro.

Davvero allucinante il tizio che fa lo psicologo, un attore davvero pessimo; con quel ghigno assurdo mentre brandisce asce e coltelli. Poi vorrei capire perché girava con un ridicolo cappuccio in testa mentre andava a massacrare in giro per la campagna laziale, ma penso di aver capito che l'espediente sia servito a nascondere il fatto che per le riprese in cui è inquadrato di spalle fosse in realtà una controfigura.

Zardoz
30-05-2013, 11:31
E' un film che ho ampiamente detestato, reputandolo decisamente pessimo, la prima volta che lo vidi nel '94, tramite la vhs Empire Video. Visionandolo anni dopo nella corretta versione, col finale voluto dall'autore, l'ho rivalutato: per carità, rimane un Fulci minore, ma assolutamente "consapevole" (della penuria di mezzi, del riciclaggio di scene dai vari "LF presenta" allora ancora inediti..) e a modo suo apprezzabile, nonostante i limiti ("Gli effetti speciali sò schifosi.." ribadiva l'autore medesimo) della messa in scena. E Fulci attore (purtroppo doppiato, da Elio Zamuto..), per la prima e unica volta protagonista, è discreto e simpatico. Quello che fa lo psichiatra (categoria odiata dal regista), tale David L. Thompson è effettivamente scarso, ma funziona, ed è "stracult": per le smorfie, per essere un incrocio fra Scalfari e De Crescenzo, e per il doppiaggio di Gino Pagnani!
P.S. Ho un dvd ceco, zero extra ma integrale.

areknames
31-05-2013, 10:31
Sono anni che mi chiedo chi sia questo David L. Thompson che 'interpreta' lo psichiatra pazzo. Non risulta accreditato in nessun altro film e, per quanto Un Gatto nel cervello non sia il film di maggior qualità di Fulci, mi incuriosisce il fatto che non si sappia nulla di chi ha vestito i panni dell'antagonista del dottor Fulci nel film.
Nessun articolo e nessun libro ne danno alcuna nota biografica.

Mi chiedo se possa essere questo stesso attore comparso qualche anno prima in Bellifreschi, ma forse è solo una mia suggestione nella speranza di trovare traccia di questo fantasma del bis Italiano:

http://img818.imageshack.us/img818/7995/vlcsnap2013042121h07m27.png

p.s. Renato, il motivo per cui lo pischiatra uccide la prostituta indossando un cappuccio, è dovuto al fatto che tutta la scena dell'omicidio è tratta da un'altra pellicola della serie Lucio Fulci presenta, dove l'assassino è incappucciato, e quindi hanno girato solo i campi in p.p. del Thompson insertandoli in seguito. Tra l'altro si vede palesemente che nel campo è giorno e nel controcampo è notte..

Renato
31-05-2013, 11:08
(...)
p.s. Renato, il motivo per cui lo pischiatra uccide la prostituta indossando un cappuccio, è dovuto al fatto che tutta la scena dell'omicidio è tratta da un'altra pellicola della serie Lucio Fulci presenta, dove l'assassino è incappucciato, e quindi hanno girato solo i campi in p.p. del Thompson insertandoli in seguito. Tra l'altro si vede palesemente che nel campo è giorno e nel controcampo è notte..

Ah ecco, mi sembrava ci dovesse essere un valido motivo... comunque quel cappuccio accoppiato all'assurda faccia ghignante dell'attore aggiunge alla scena una (ulteriore) nota delirante che tutto sommato non mi è dispiaciuta :D
Ora che mi ci fai pensare avevo notato il cambio di luce pauroso tra campo e controcampo... che dire?

Ecco la cover della vhs che noleggiai illo tempore, con una frase di lancio che mi fece automaticamente pensare di poter assistere ad un vero e proprio capolavoro:

http://i44.tinypic.com/725205.jpg

:badger::badger:

Zardoz
31-05-2013, 17:51
Infatti: le smorfie di Thompson che fa il killer sono appunto impagabili, involontariamente (?) comicissime. Gli omicidi delle prostitute mi pare siano tratte da quella schifezza di "Massacre" di Andrea Bianchi.

silentmike
12-07-2013, 13:21
:)Ciao a tutti! Dopo anni di silenzio sono tornato..:oops::oops:Questo film l'ho visto piu' volte..ho il VHS comprato un secolo fa durante lo smantellamento di una videoteca in provincia di Bergamo,e sinceramente l'ho capito poco..è una sequenza di ricordi di vita del Maestro alternati ad allucinazioni,incubi e così via. Non è certo il suo film migliore,però molte sequenze sono apprezzabili..peccato che alcune cadano nel farsesco..il finale nel vhs è tagliato:(

Zardoz
12-07-2013, 17:39
Nix: è solo una "operazione di riciclaggio". E il finale originale è uno simpatico sberleffo di Fulci nei confronti dei suoi detrattori..

Giorgio Brass
04-08-2014, 12:09
Prossimamente:

http://s30.postimg.org/kfi9jvhsx/vlcsnap_2014_08_04_12h04m27s100.png

johnnyb
04-08-2014, 15:55
lasciatemelo dire: STI CAZZI E ME COJONI !!!!

areknames
05-08-2014, 16:38
Prossimamente:

http://s30.postimg.org/kfi9jvhsx/vlcsnap_2014_08_04_12h04m27s100.png

Stai preparando gli extra per una nuova edizione di Un Gatto nel cervello o è un'intervista a Sciotti per qualche altro film?

Giorgio Brass
05-08-2014, 16:44
L'intervista a Sciotti sarà in una nuova edizione del film.
Se frugate un po' su facebook riuscirete a saperne di più, io non dico nulla finché non lo fa l'editore (che non sono io, stavolta)...

areknames
05-08-2014, 16:54
L'intervista a Sciotti sarà in una nuova edizione del film.
Se frugate un po' su facebook riuscirete a saperne di più, io non dico nulla finché non lo fa l'editore (che non sono io, stavolta)...

Grazie per la risposta. Non chiedo altro, la mia 'ossessione' per il film è legata solo al nefasto e misterioso interprete dello psichiatra pazzo ( sul quale ho già postato nella precedente pagina ), sono curioso di capire chi sia e quali altri film abbia fatto. Un gatto non è certo il top di Fulci, però è strano che non ci siano informazioni su chi è stato il coprotagonista di un film così noto ai cultori del bis. A volte gli attori degli anni '90 sono ammantati da un mistero ancora maggiore di quelli dei più lontani anni '70 e '80.

Zardoz
05-08-2014, 18:15
Thompson l'ho adocchiato, poco più di una comparsata, nel film "Boom" di Zaccariello, 1999. Era presente nell'episodio "Il figlio di Maciste", in una scena ambientata nel ristorante gestito da Brad Harris.

areknames
05-08-2014, 20:43
Thompson l'ho adocchiato, poco più di una comparsata, nel film "Boom" di Zaccariello, 1999. Era presente nell'episodio "Il figlio di Maciste", in una scena ambientata nel ristorante gestito da Brad Harris.

Grande! Tra l'altro ne ho visto uno spezzone recentemente, su Iris, ma non ci ho fatto caso.
Chissà se Thompson è uno pseudonimo, oppure se si tratta di un disperato attore americano finito in Italia...
Se hai il film, non è che riesci a postare un frame?
Io avevo postato quello di Bellifreschi, nella pagina precedente, ma non sono certo che sia lui, anzi:

http://i60.tinypic.com/23w703a.png

Nameless
05-08-2014, 21:01
Sempre rarovideo? :)
http://www.highdefdigest.com/news/show/Disc_Announcements/Raro_Video/Cat_in_the_Brain_in_the_Works_for_Blu-ray/13202
o Grindhouse Releasing
http://www.blu-ray.com/movies/Cat-in-the-Brain-Blu-ray/90478/

Zardoz
07-08-2014, 18:31
Sorry, Simone, il film non ce l'ho, sono semplicemente andato "a memoria". Tento disperatamente di farne a meno, ma a volte il cervello mi capita ancora di usarlo..

areknames
08-08-2014, 12:34
Sorry, Simone, il film non ce l'ho, sono semplicemente andato "a memoria". Tento disperatamente di farne a meno, ma a volte il cervello mi capita ancora di usarlo..

:-) Grazie lo stesso!

Giorgio Brass
03-07-2016, 20:00
Il 12 luglio esce l'edizione definitiva del film di Fulci, edita da Grindhouse releasing.
Sarà un'edizione a tre dischi che conterrà anche un sacco di extra inediti e la colonna sonora integrale (anche questa inedita in questa versione completa).

Oltre al nuovo master HD ci saranno un sacco di extra inediti tra i quali nuove featurette prodotte da me con il direttore della fotografia Sandro Grossi, il disegnatore del poster Enzo Sciotti (che nella featurette disegna per le nostre camere), lo sceneggiatore Antonio Tentori e una vecchia intervista radiofonica dello stesso Tentori a Lucio Fulci (che è stata restaurata per l'occasione).

Poi ci saranno altri extra (non prodotti da me) con Fulci, Halsey, Frizzi (persino in versione live con la band).

Credo che più di così non si potesse fare.

https://s31.postimg.org/p8mw9zhgb/Cat_Slip_hi_res_cvr.jpg

barrett
03-07-2016, 23:47
mmm io mi auguro invece che non sia l'edizione definitiva perché sono stati applicati orribili filtri... capisco che reperire i materiali sia stato difficoltoso e certamente non erano in buone condizioni, ma qui non ci siamo proprio (ovviamente valuto i caps non avendo il disco):

http://www.blu-ray.com/movies/screenshot.php?movieid=90478&position=2

http://www.blu-ray.com/movies/screenshot.php?movieid=90478&position=6

attendo speranzoso l'edizione 88 films che quasi certamente userà il medesimo master ma almeno si spera senza il dannoso DNR...

ps: deve esistere anche un'edizione tedesca del film in quanto un utente su blu-ray.com ha postato una comparison del bd DE... per quanto pessima, questa mi sembra molto migliore dell'edizione USA:

http://screenshotcomparison.com/comparison.php?id=177164

Giorgio Brass
03-07-2016, 23:59
Comunque non so davvero cosa vi aspettiate da un film girato in 16mm, composto, tra l'altro, da scene prese da altri film girati con pellicole diverse unite dal comune denominatore della scarsa qualità dei materiali.

Senza polemica, eh, sia chiaro.

barrett
04-07-2016, 08:09
il fatto che sia stato girato in 16mm è poco indicativo, ho visto delle pellicole della specie ottimamente trasposte in BD (cfr. Evil Dead, che tra l'altro è di 9 anni più vecchio). il vero problema quindi in questo caso immagino sia la pochezza dei materiali utilizzati per creare il master. tuttavia se già hai dei materiali scadenti e in più li impasti tutti con i filtri ecco la frittata. peccato. leggo ora su blu-ray.com che potrebbe essere stato usato un master proveniente dalla Raro... mah!

Zardoz
07-07-2016, 18:33
Per la serie "Impossibile! Non ci credo! L'han fatto davvero?!", il br del film di Fulci su www.dvdbeaver.com/film5/blu-ray_reviews_72/a_cat_in_the_brain_blu-ray.htm
P.S. Il video obiettivamente non è certo entusiasmante. Ma viste le note condizioni "precarie" in cui è stato girato, non pretendevo certo miracoli. Diciamo che è un'edizione che prenderei volentieri per gli extra, ottimi UND abbondanti.

Giorgio Brass
07-07-2016, 19:07
Ma guardate che il film è così, l'immagine è estremamente soft, è sempre stato così per questo film...
È un miracolo che si veda così bene, è quanto di più fedele ci sia alla versione originale del film e le intenzioni di regista e direttore della fotografia.

Il film, con tutto il rispetto, ha sempre fatto schifo visivamente (per i motivi noti a tutti) e il transfer è fedelissimo e rispetta la versione originale del film.

E, qualora qualcuno se lo chiedesse, non mi entra in tasca nulla a parlare bene di quest'edizione. Il mio lavoro è finito quando ho consegnato i miei extra, non sono in produzione.

Zardoz
07-07-2016, 19:14
Ma appunto: una "robetta" girata in 16 mm con meno di 200 milioni di lire dell'epoca (1990). Cacchio, c'è gente che forse si aspettava una qualità visiva tipo il 70 mm di "The hateful eight"?! Io no di sicuro..

areknames
22-08-2016, 14:21
Ho preso l'edizione a 3 dischi della Grindhouse.
E' molto soddisfacente, c'è poco da dire.
Il packaging è divertente e kitsch, perfettamente in linea col target di riferimento e col tipo di film: copertina che si illumina al buio, cartolina con ritratto di Fulci e via dicendo.

Gli extra di Federico sono molto buoni. In particolare l'intervista a Sandro Grossi (uomo di cinema come ormai ce ne sono pochi) e quella a Enzo Sciotti, molto commovente (e che mi fa pensare che, con la morte della cartellonistica, sia scomparso un certo tipo di cinema, più sognante e forse naif).
Il contributo di Tentori è forse quello più scontato, perchè è stato intervistato già tante volte - anche se, ad esempio, io non sapevo che avesse fatto un cameo nel film - e poi perchè Tentori ha un approccio più da critico che da autore del film, lo analizza a fondo, ma racconta solo in parte la realizzazione.

Poi ci sono tanti altri extra, alcuni già visti, altri no.
C'è anche la famosa intervista a Fulci fatta dalla Rai (realizzata da Sergio Grmek Germani, che mi pare fosse comparsa su Youtube anni fa) che rappresenta bene l'ultimo Fulci, quello meravigliosamente bugiardo, reinventore della storia sua e altrui. Il nostro inizia raccontando che faceva il cardiologo e che, dopo un litigio col primario, si iscrisse al Csc. E ormai tutti sanno che Fulci non fu mai un medico...Anche nell'intervista radio con Tentori, Fulci racconta di quello che Cronenberg gli avrebbe detto di persona riguardo a "Non si sevizia un paperino", incontro immagino solo sognato dal buon Fulci (che vantava immaginarie amicizie con De Palma, Polanski, Melville e altri).

Il master del film mi sembra molto buono, nei limiti dei materiali originari. L'ho rivisto per l'ennesima volta e mi sembra un film sempre spassoso, soprattutto nella prima parte, quella più metacinematografica. Poi diventa un po' farraginoso e zoppicante, ma vabbè.

areknames
24-05-2017, 17:14
Finalmente ho scoperto qualcosa su David L. Thompson.
Era rappresentato da un'agenzia italiana, la Top Floor di Ulla Bomser, così come un altro attore americano presente nel film, Jeffrey Kennedy.

Purtroppo il povero Thompson è scomparso l'anno scorso e quindi il mio sogno di vederlo intervistato su "Un gatto nel cervello" è svanito.

Questo necrologio svela, se non altro, che ha interpretato anche altri film:

http://www.legacy.com/obituaries/azcentral/obituary.aspx?pid=180105165

Ora resta da capire chi diavolo sia Shilett Angel, che nel film interpreta il produttore Filippo.

Zardoz
24-05-2017, 17:43
Personaggio indubbiamente curioso, questo Thompson. Ex marine inviato in Corea durante la guerra, insegnante di inglese a Roma, dove ha vissuto per tanti anni.. Certo che le smorfiacce nel film di Fulci poteva risparmiarsele! O forse era il regista stesso, a dirgli di "esagerare".

areknames
24-05-2017, 17:52
Personaggio indubbiamente curioso, questo Thompson. Ex marine inviato in Corea durante la guerra, insegnante di inglese a Roma, dove ha vissuto per tanti anni.. Certo che le smorfiacce nel film di Fulci poteva risparmiarsele! O forse era il regista stesso, a dirgli di "esagerare"..

Sto cercando di ricostruire la sua filmografia. Oltre a Il padrino parte III (in cui è già stato avvistato, da un utente del gruppo fb Nocturno Bis), dovrebbe esserci anche in Il principe del deserto e in Miliardi di Carlo Vanzina (film nel quale faceva l'assistente alla regia la sua agente Ulla Bomser). Devo cercare di vedere Boom, dove tu l'hai scovato. Su Imdb è accreditato anche in Errore Fatale (1992), film tv con Patricia Millardet.

Anche Jeffrey Kennedy ha girato altri film in Italia, ma non ricorda i titoli.
Sono degli anonimi interpreti, capitati dall'america a cinecittà, la cui filmografia rimane misteriosa, in quanto spesso non accreditati.

Kennedy mi ha detto che sul set non ha mai incontrato Thompson, ma che Fulci si lamentava dicendo che era un cane. Probabilmente è stato preso a buon mercato e i risultati sono stati quelli che abbiamo visto.
Paradossalmente, però, non riuscirei a immaginara nessun altro nei panni di Egon Schwarz...

Zardoz
24-05-2017, 18:12
Il fatto è che, per ragioni personali, Fulci odiava visceralmente la categoria degli psichiatri, il loro "padre"(Sigmund Freud) in testa: anche quella sera del '94 in cui lo conobbi, approfittò per lanciargli..sonore frecciate! Perciò, il fatto di giudicare Thompson "cane" va al di là dell'efficacia o meno della sua interpretazione. E comunque, Fulci non aveva proprio il tempo materiale per curare la direzione degli attori a disposizione..

Giorgio Brass
19-07-2017, 12:32
Toh...


http://www.youtube.com/watch?v=fXphBtnDg8E

Zardoz
02-03-2018, 18:04
Uscito anche in br UK, per la 88. Audio italiano, master un pò più scuro, e direi quindi lievemente migliore. Vedi link che ho postato l'anno scorso..

gu61
24-04-2018, 15:00
Uscito anche in br UK, per la 88...
Nulla da eccepire, per me, ottima edizione...:)

Dottor Betti
12-10-2018, 20:36
Mi aspettavo, prima di vederlo, una schifezza terrificante e invece devo dire che non è stato così. Di certo non è tra i migliori del Maestro ma diverte nel suo essere rozzo e approssimativo. Poi già per il solo psichiatra vale la pena visionarlo così come la presenza del regista nei panni del protagonista. Cult