PDA

View Full Version : Black Cat (Lucio Fulci)



stampante
28-04-2007, 14:11
http://i241.photobucket.com/albums/ff151/Scandal83/blackcat.jpg

Anno: 1981
Regia: Lucio Fulci
Con: Patrick McGee, Mimsy Farmer, David Warbeck, Al Cliver, Dagmar Lassander, Bruno Corazzari, Geoffrey Copleston, Daniela Dorio
Musiche: Pino Donaggio

Rivisto questa notte.
Il DVD IIF è di buona qualità. Il video, 2.35:1 anamorfico, scorre regolare senza salti di fotogrammi e senza traballamenti. Le immagini sono abbastanza nitide e il rumore è minimo. I colori sono leggermente slavati, ma questo può dipendere dalla qualità delle riprese originali, considerando anche che in molti film di Fulci del periodo ho notato la stessa cosa. Più che sufficiente l'audio dual mono.

Il film è invece, a mio parere, uno dei peggiori di Fulci. Ritmo lento, troppo. Non avvince. Francamente a me non piace neppure il soggetto (un gatto come pericoloso killer :confused: ) di questo film, anche perchè il racconto di Poe è ormai cinematograficamente trito e ritrito. Il regista inquadra molto spesso gli occhi dei protagonisti (gatto compreso) e, sinceramente, esagera facendomi venire il latte alle ginocchia.
L'acconciatura e il modo di vestire di Mimsy Farmer sembrano fatti apposta per rendere l'attrice il meno attraente possibile.
Come horror non fa proprio paura.
Fulci ha fatto di meglio, molto meglio; a questo film io preferisco addirittura il bislacco "Quando Alice ruppe lo specchio".

Tuchulcha
28-04-2007, 14:43
Black Cat
horror, 1981
di Lucio Fulci

Rivisto questa notte.
Il DVD IIF è di buona qualità. Il video, 2.35:1 anamorfico, scorre regolare senza salti di fotogrammi e senza traballamenti. Le immagini sono abbastanza nitide e il rumore è minimo. I colori sono leggermente slavati, ma questo può dipendere dalla qualità delle riprese originali, considerando anche che in molti film di Fulci del periodo ho notato la stessa cosa. Più che sufficiente l'audio dual mono.

Il film è invece, a mio parere, uno dei peggiori di Fulci. Ritmo lento, troppo. Non avvince. Francamente a me non piace neppure il soggetto (un gatto come pericoloso killer :confused: ) di questo film, anche perchè il racconto di Poe è ormai cinematograficamente trito e ritrito. Il regista inquadra molto spesso gli occhi dei protagonisti (gatto compreso) e, sinceramente, esagera facendomi venire il latte alle ginocchia.
L'acconciatura e il modo di vestire di Mimsy Farmer sembrano fatti apposta per rendere l'attrice il meno attraente possibile.
Come horror non fa proprio paura.
Fulci ha fatto di meglio, molto meglio; a questo film io preferisco addirittura il bislacco "Quando Alice ruppe lo specchio".

Assolutamente no! Come puoi preferirgli una vaccata simile? Vabbè che de gustibus, ma insomma... ovviamente avrai capito che adoro Black Cat. :D
Il dettaglio degli occhi lo trovi in tantissimi altri film di Fulci, è un marchio autorale e devo dire che l'ho sempre apprezzato; l'idea del gatto killer mi piace, anche perchè in realtà non è difficile intuire che il vero assassino sia il medium e il soprannaturale felino una proiezione del suo inconscio. E poi l'ambientazione inglese, Magee, la splendida colonna sonora di Pino Donaggio... per me uno degli horror fulciani più riusciti e incompresi, lo preferisco al valido ma imho un filino sopravvalutato Paura nella città dei morti viventi.

stampante
28-04-2007, 15:36
in realtà non è difficile intuire che il vero assassino sia il medium e il soprannaturale felino una proiezione del suo inconscio.
In questo credo che Fulci abbia preso spunto dal film "Il pianeta proibito" di Wilcox (1956).

... la splendida colonna sonora di Pino Donaggio...
La musica dei titoli di testa è bella.

lo preferisco al valido ma imho un filino sopravvalutato Paura nella città dei morti viventi.
Ecco, in "Paura ...." le musiche sono ancor più belle e più "horror" e danno un grande contributo all'atmosfera del film.

Tuchulcha
28-04-2007, 15:47
In questo credo che Fulci abbia preso spunto dal film "Il pianeta proibito" di Wilcox (1956).

La musica dei titoli di testa è bella.

Ecco, in "Paura ...." le musiche sono ancor più belle e più "horror" e danno un grande contributo all'atmosfera del film.

A me le musiche di Paura son parse una scopiazzatura di quelle composte dai Goblin per Zombi, ovviamente sempre de gustibus. :) Quanto alla citazione che fai suil Pianeta proibito, semmai dovrebbe essere stato lo sceneggiatore Biagio Proietti a "rubare" l'idea; però mi sento di escluderlo. Che le furie dell'Es possano materializzarsi e uccidere è stato mostrato in tanti film dell'orrore, basti pensare a Brood di Cronenberg. Credo che anche prima del fantascientifico in questione ci fossero raccontini del brivido che utilizzavano quest'ipotesi. E poi, già nel racconto di Poe il felino incarna chiaramente il rimorso del protagonista, quindi è parte di lui. In sostanza Black Cat non racconta niente di nuovo, però potrei dire lo stesso di tutti gli horror fulciani storicizzati; in compenso dispone di sceneggiatura solida (cosa rara), bravi attori e maggiori mezzi di quelli che De Angelis metteva a disposizione di Lucio. Il suo limite è probabilmente il fatto che Fulci cercasse di accontentare Proietti che teneva molto al progetto, per cui alla fine non lo sentiva come veramente suo e lo guardava con un certo distacco. Però a tratti si respira un'atmosfera fantastica che in altre pellicole fantastiche fulciane sbiadiva per far posto agli effettacci, quindi mi piace di più. Il che non significa che sia più bello, ci mancherebbe; solo, in seguito atmosfere simili diverranno sempre più rare nell'horror italico.

paimei
03-05-2007, 18:19
Black Cat è un ottimo film, la prima volta che lo vidi mi colpì molto. Certo non è il miglior horror di Fulci, ma rimane una pellicola ben girata, con musiche bellissime e un'atmosfera elegante molto diversa da quella degli altri lavori del regista.

Paolo
03-05-2007, 18:24
Perdonate il velocissimo OT: Ste', disonesto, non dovevi farmi questo!!!!!!!!!!!!!!! Dean Stratford forever!!!!!!!11

EDV
03-05-2007, 18:41
Un film non troppo riuscito.

Fulci, come sempre, tecnicamente competente, ma la sceneggiatura lascia a desiderare.

Direi che la pellicola manca di tensione.

Il dettaglio degli occhi era un marchio di fabbrica di quasi tutti i registi che si trovavano a lavorare con attori non di primo livello.

Si tratta di un espediente adottato per cercare di cogliere un minimo di espressività nel soggetto.

Tuchulcha
03-05-2007, 19:13
Un film non troppo riuscito.

Fulci, come sempre, tecnicamente competente, ma la sceneggiatura lascia a desiderare.

Direi che la pellicola manca di tensione.

Il dettaglio degli occhi era un marchio di fabbrica di quasi tutti i registi che si trovavano a lavorare con attori non di primo livello.

Si tratta di un espediente adottato per cercare di cogliere un minimo di espressività nel soggetto.

Non nel caso di Fulci, per lui era quasi un'ossessione. Ne discussi nella mia tesi di laurea, e sono stato piacevolmente sorpreso di ritrovare ragionamenti simili al mio nel bel saggio che Paolo ha dedicato a nonno Lucio. E poi in Black Cat c'erano Patrick Magee e Mimsy Farmer, non esattamente attori di scarsa qualità.

EDV
03-05-2007, 19:21
Non nel caso di Fulci, per lui era quasi un'ossessione. Ne discussi nella mia tesi di laurea, e sono stato piacevolmente sorpreso di ritrovare ragionamenti simili al mio nel bel saggio che Paolo ha dedicato a nonno Lucio. E poi in Black Cat c'erano Patrick Magee e Mimsy Farmer, non esattamente attori di scarsa qualità.

Infatti non mi riferivo in particolare a questo film.

Anche se Mismy Farmer non la considererei una grande attrice e lo stesso Fulci ha in più occasioni criticato, come uomo e come attore, Patrick Magee.

Tuchulcha
03-05-2007, 19:27
Infatti non mi riferivo in particolare a questo film.

Anche se Mismy Farmer non la considererei una grande attrice e lo stesso Fulci ha in più occasioni criticato, come uomo e come attore, Patrick Magee.

Fulci criticava un po' tutti, pure questo era un marchio di fabbrica. Magee a me piaceva abbastanza, poi sul piano umano sarà pure stato uno schifoso ma chi come me ama l'horror d'altri tempi non può non apprezzarlo. La Farmer per quanto mi riguarda era molto brava, poi non sarà stata una star di prima grandezza ma talentuosa lo era.

EDV
03-05-2007, 19:41
Fulci criticava un po' tutti, pure questo era un marchio di fabbrica.

:D :D :D

Comunque concordo in pieno sul fatto che nel caso di Fulci si tratti di cifra stilistica ;)

Antropophagus
18-06-2009, 20:40
Il film, visto ieri, secondo me è da considerarsi il peggiore di Fulci; però la qualità del restauro del film nella versione della "01 Distribution" è spettacolare...

dr. freudstein
18-06-2009, 21:15
Il film, visto ieri, secondo me è da considerarsi il peggiore di Fulci

Quanti e quali film di Fulci hai visto? Se dici questo ti manca di vedere qualche "chicca".:rolleyes:

Tuchulcha
18-06-2009, 21:58
Ti quoto, doc. A parte il fatto che continua a sembrarmi inconcepibile che qualcuno consideri brutto 'sto film. Echecaz, non saà estremo come L'Aldilà ma girato bene lo è: altro che le merdate mainstream del moderno cinema de' paura. Ma tanto i gusti son gusti, che lo ripeto a fa'...

dr. freudstein
18-06-2009, 22:08
Ma difatti è tutto tranne che brutto sto Black Cat solo forse è un po lontano dai canoni abituali degli horror di Fulci e dunque puo spiazzare chi da Fulci si aspetta sempre e comunque massicce dosi di gore e zombi a profusione.Automaticamente dunque il film,non rispondendo a tali caratteristiche,viene etichettato come brutto.

Antropophagus
18-06-2009, 22:10
Quanti e quali film di Fulci hai visto? Se dici questo ti manca di vedere qualche "chicca".:rolleyes:

Ne ho visti, ne ho visti...
Più che altro ho voluto definirlo il peggiore in assoluto di Fulci perchè se non altro, film come Aenigma piuttosto che il miele del diavolo o ancora un gatto nel cervello...ecc..., seppure non si possano chiamare grandi film, hanno alla base un'idea particolare, un nonsochè di trash che li rende a loro modo unici...
invece black cat l'ho trovato proprio monotono e privo di idee...
poi, ognuno è libero di pensarla a suo modo...

dr. freudstein
18-06-2009, 22:16
Quindi anche Sodoma's ghost,in quanto ha quel qualcosa di trash che lo rende unico,secondo te è meglio di Black Cat?

Antropophagus
18-06-2009, 22:23
dottore...! non sto giudicando con criteri estetici questi capolavori del cinema...sto solo giudicando personalmente e dicendo che black cat non mi ha lasciato niente...
(per carità, nemmeno il fantasma di sodoma...!)

dr. freudstein
18-06-2009, 22:34
dottore...! non sto giudicando con criteri estetici questi capolavori del cinema...sto solo giudicando personalmente e dicendo che black cat non mi ha lasciato niente...
(per carità, nemmeno il fantasma di sodoma...!)

E va benissimo,se non ti ha lasciato niente ok,non sto qui a discutere i tuoi gusti anzi lungi da me,però credo che i film bisogna giudicarli anche oggettivamente oltre che soggettivamente e credo che giudicare questo il peggior Fulci mi sembra esagerato così come sarebbe esagerato metterlo al pari di film come Zombi 2 o L'Aldilà o Non Si Sevizia Un Paperino.In pratica anche l'occhio vuole la sua parte e credo che nel caso di Black Cat ce l'abbia la sua parte,al contrario di altri film dello stesso Fulci.

Antropophagus
18-06-2009, 22:40
In pratica anche l'occhio vuole la sua parte e credo che nel caso di Black Cat ce l'abbia la sua parte,al contrario di altri film dello stesso Fulci.

Sono assolutamente d'accordo...
forse ho sbagliato a dire che sia ilpeggiore in assoluto, masicuramente resta uno dei film peggiori di Fulci, almeno a mio modesto parere...

Zardoz
18-10-2015, 15:24
In uscita in br anche questo titolo. Per la benemerita Arrow, naturalmente. .

areknames
11-07-2016, 16:24
In uscita in br anche questo titolo. Per la benemerita Arrow, naturalmente. .

Preso e visionato.
Il master, per quel che ne capisco io, è buono.
Negli extra furoreggia Stephen Thrower: 25 minuti in cui parla del film e dei legami con la fonte Poe (nulla di nuovo, ma abbastanza interessante e con qualche curiosità, soprattutto quando parla dei motivi per cui il film godeva di cattiva fama in Uk) e 8 minuti in cui visita alcune location del film (purtroppo solo quelle dei primi minuti).
Poi ci sono un'intervista carriera di 20 minuti a Dagmar Lassander (non male, ma 20 minuti per tutto il suo percorso sono pochi) e un'intervista del 1995 a David Warbeck (70 minuti, qualità video scadente, ma la fonte era quella che era).
Infine un audiocommentary di Chris Alexander di Fangoria (che non ho ascoltato).

Il film mi lascia sempre la stessa impressione: girato molto bene, con alcuni momenti compositivi bellissimi, ma alla fine poco incisivo.
Fuziona di più negli aspetti secondari che nello sviluppo della storia principale.

Gli omicidi sono tutti abbastanza loffi. L'idea dell'odio del protagonista che prende la forma di un gatto assassino non è male, ma la sceneggiatura di Biagio Proietti non riesce a scandire bene questo processo.

Peccato, anche perchè è il film horror di Fulci col cast migliore.

Dottor Betti
03-06-2019, 20:53
La sensazione che mi ha lasciato questo film è che probabilmente per apprezzarlo bisogna vederlo un paio di volte visto che non ci troviamo davanti uno dei soliti film di Fulci . C'è chi lo considera come il peggiore film di Fulci ma personalmente ritengo abbia fatto cose peggiori

Tuchulcha
04-06-2019, 12:54
La sensazione che mi ha lasciato questo film è che probabilmente per apprezzarlo bisogna vederlo un paio di volte visto che non ci troviamo davanti uno dei soliti film di Fulci . C'è chi lo considera come il peggiore film di Fulci ma personalmente ritengo abbia fatto cose peggiori

Pensa che è il suo horror che amo di più, invece. Una delle poche sceneggiature solide da lui utilizzate, con meno budello e un pelino di compattezza narrativa in più... non per niente ai testi c'era Biagio proietti. I suoi peggiori sono ben altri, dopo Manhattan Baby è stata una Caporetto (my two cents).

Dottor Betti
04-06-2019, 19:25
Pensa che è il suo horror che amo di più, invece. Una delle poche sceneggiature solide da lui utilizzate, con meno budello e un pelino di compattezza narrativa in più... non per niente ai testi c'era Biagio proietti. I suoi peggiori sono ben altri, dopo Manhattan Baby è stata una Caporetto (my two cents).

Non è il suo horror che amo di più però per il resto sono d'accordo su tutto. Credo che questo sia un film che vada visto sotto un altro punto di vista rispetto agli altri film fulciani

Tuchulcha
05-06-2019, 12:30
Era più tenuto a freno sul piano della visionarietà, nulla a che vedere con i copioni sacchettiani. Possiede un impianto narrativo solido, sul modello degli horror inglesi anni 70. Per cui, posso capire piaccia di meno a chi ama L'Aldià e Paura; resta comunque un ottimo film, legato al suo periodo più ispirato. Manco paragone con le robe post Fulvia Film, che almeno sul versante horror trovo imbarazzanti (bazzicando altri generi ha comunque girato cose degne come Murderock, I Guerrieri dell'anno 2072 e Il Miele del diavolo).

Dottor Betti
05-06-2019, 20:00
Era più tenuto a freno sul piano della visionarietà, nulla a che vedere con i copioni sacchettiani. Possiede un impianto narrativo solido, sul modello degli horror inglesi anni 70. Per cui, posso capire piaccia di meno a chi ama L'Aldià e Paura; resta comunque un ottimo film, legato al suo periodo più ispirato. Manco paragone con le robe post Fulvia Film, che almeno sul versante horror trovo imbarazzante (bazzicando altri generi ha comunque girato cose degne come Murderock, I Guerrieri dell'anno 2072 e Il Miele del diavolo).

Infatti è un film meno visionario rispetto ai suoi capolavori e forse sia per questo motivo che per lo splatter contenuto viene diciamo così capito di meno rispetto agli altri. Per quanto riguarda il post Fulvia Film e nella fattispecie il genere horror troviamo ben poco di riuscito nella filmografia fulciana