Cug's Cigar Review

Montecristo - Petit tubos

Rating: 5 votes, 4.00 average.
Salve, gente! Dopo una discreta pausa in cui ho fatto un bel 180° e mi sono dedicato anche a sperimentazioni con la pipa (una billiard, diritta, molto semplice. Solo un idiota o uno che si atteggia può iniziare a fumare con una pipa arzigogolata) mi accingo a recensire quello che secondo me ed anche secondo il negro è il sigaro migliore che noialtri si sia fumato. Un inizio col botto, si potrebbe dire, ma ovviamente il mondo del sigaro è così variegato e i gusti son talmente diversi che soltanto un idiota o uno che si atteggia prenderebbe la mia recensione come qualcosa su cui basare le proprie esperienze. "Ma CUG" Direte voi "Se pensi che una recensione di sigari non serva a niente, come mai tieni un blog in cui recensisci i sigari?" Semplice, perché sono un idiota, o uno che si atteggia.


Grazie a www.trabucshop.ro per l'immagine!

I Montecristo Petit Tubos sono una versione dei più famosi Montecristo n° 4 venduti separatamente in un tubo di latta con una protezione interna di balsa. Sono sigari dalla vitola Mareva (spesso chiamata anche Corona): la vitola è una denominazione che identifica le dimensioni che possono avere i vari sigari. Nel nostro caso, la vitola Mareva consiste in una lunghezza di 129mm ed un diametro di 16,67millimetri. A titolo di curiosità, va detto che i Montecristo n° 4 sono i sigari che era solito fumare Ernesto Che Guevara, ma soltanto un idiota o uno che si atteggia si metterebbe a fumare questi sigari solo perché lo faceva anche il Che, una persona che deve gran parte della sua fama al fatto che venne bene in una foto.

(EXCURSUS: non si vuole in questa sede denigrare la figura di Ernesto Che Guevara, ma solo far notare come numerose persone vénerino il Che conoscendolo soltanto per via dell'onnipresente foto. Fine dell'excursus)

I Petit Tubos costano circa 8 euro l'uno, prezzo non bassissimo per dei Mareva (Ad esempio, costano circa il doppio di un Romeo n°2) per cui vi consiglio di tenerli per occasioni in cui siete certi al cento per cento che non arriveranno rompicoglioni a disturbarvi la fumata. Inoltre, come per tutti i sigari di un certo valore, non siate impulsivi e non fumatelo subito. La tabaccheria in cui l'avete comprato potrebbe tenere i sigari in un humidor non perfetto, e quindi il consiglio è di tenere almeno un mesetto nel vostro humidor il vostro sigaro.

La colorazione è sul marrone scuro, con alcune venature chiare dovute al binder piuttosto grosso. Al tatto si presenta molto forte, soffice in superficie ma molto compatto all'interno. Annusandolo quando è spento potreste rimanere delusi, perché non ha un aroma deciso, anzi si può quasi dire che l'odore sia piuttosto insignificante. Una volta però tagliato e acceso, la storia cambia. Il sapore è molto deciso, e allo stesso tempo piuttosto dolce, per niente piccante, quasi come quando si infila le mani in un vaso pieno di terra fertile ben annaffiata e fa un così buon odore che ti viene voglia di mangiare la terra. Nessun pizzicore alla bocca, nessun bruciore alla lingua. Tiraggio ottimo, cenere compatta, un'ottima fumata post pranzo. Per via del suo godevolissimo sapore non amaro, l'ho abbinato ad un Centerbe della Reserve de la maison du Swat. Risultato: tutt'altro che dozzinale, anzi oserei dire TOP CLASS. Fumato lentamente va via in un'oretta scarsa, decisamente di più di un altro Mareva.

In definitiva, un ottimo sigaro per fare un'ottima figura.

Il mio inappellabile giudizio su questo sigaro, su una scala da uno a dieci, è : "Crsct!"

Submit "Montecristo - Petit tubos" to Digg Submit "Montecristo - Petit tubos" to del.icio.us Submit "Montecristo - Petit tubos" to StumbleUpon Submit "Montecristo - Petit tubos" to Google

Updated 21-03-2010 at 23:03 by CUG

Tags: None Add / Edit Tags
Categories
Recensioni

Comments

  1. stubby's Avatar
    è sicuramente meglio di un Balmoral!