Page 3 of 3 FirstFirst 123
Results 21 to 27 of 27

Thread: I complessi

  1. #21

    Default Re: I complessi

    A me l'episodio con Tognazzi fa impazzire: tanto per dirne una, da morire quando e' a colloquio coi cinesi e le parole del cinese pian piano cominciano a cambiare...
    "minchia, una concentrazione di teste di cazzo da guiness dei primati..."

  2. #22

    Default Re: I complessi

    Per me son belli tutti e tre gli episodi... certo quello di Sordi fa morire ed è il più famoso, nettamente. Se oggi si nomina questo film, si pensa automaticamente a Sordi.

    Manfredi bravissimo in una storia molto delicata e molto realista: tenta di scegliere lui la sua donna, ma è troppo impacciato e viene quindi inesorabilmente scelto. Umberto D'Orsi sempre piacevolissimo come scroccone di sigarette

    Tognazzi ha forse l'episodio meno "forte", del resto Franco Rossi non è che fosse 'sto gran regista, diciamolo pure... però il suo Gildo, democristiano baciapile che finisce in una specie di orgia gay (nel 1965!) è molto divertente. La battuta del "Sei corolla o pistillo?" l'ho capita in ritardo, beata innocenza

  3. #23

    Default Re: I complessi

    A me faceva impazzire Vincenzo Talarico, a dire il vero in tutti i film in cui l'ho visto. Di solito faceva la parte dell'avvocato difensore che cominciava le sue arringhe con grande enfasi, retorica e nessuno capiva. Con i capelli impomatati che poteva sembrare un calciatore della juventus del 34-35....Fantastico.
    Poi c'era anche Cutolo, e un altro dall'accento tedesco la cui voce mi è familiare...non so perché.
    La grandezza di quell'episodio sta anche in tutti quei personaggi favolosi.

    Franco Rossi non era proprio male male, eh. Amici per la pelle, ad esempio, era bellissimo. Forse il più bel film italiano sull'adolescenza. Sciuscià e neorealismo a parte.
    Detto ciò, il suo episodio è il peggiore , ma solo perché gli altri due sono straordinari.

  4. #24

    Default Re: I complessi

    Quote Originally Posted by Miro Wolfe View Post
    (...)

    Franco Rossi non era proprio male male, eh. Amici per la pelle, ad esempio, era bellissimo. Forse il più bel film italiano sull'adolescenza. Sciuscià e neorealismo a parte.
    Questo mi manca...

    Pensavo al fatto che il censore Gildo, interpretato da Paolo Villaggio nel film Rimini Rimini, potrebbe essere un omaggio al Tognazzi di questo film.

  5. #25

    Default Re: I complessi

    Il DVD è in offerta a 4 euro su Amazon.it

  6. #26

    Default Re: I complessi

    Quote Originally Posted by cairo View Post
    Io invece lo adoro proprio per questo, l'episodio di Manfredi. E lo trovo nettamente supeiore agli altri due. Il profondo senso di disagio me lo fa sentire pure a me, ma lo trovo di un'umanità e di un cinismo micidiali. Fa male, come tutta la commedia all'italiana che contava davvero qualcosa.
    anche io voto per l'episodio di Manfredi, che tra l'altro mi ha fatto ridere moltissimo nonostante il disagio che effettivamente trasmette: ogni dettaglio mette una gran tristezza, fosse anche il manico dell'ombrello

  7. #27

    Default Re: I complessi

    Guglielmo il Dentone (forse inevitabilmente) oscura gli altri episodi, di cui non ho un gran ricordo. Sicuramente meritano un'altra visione, in primis perché ci sono i "colonnelli" Manfredi e Tognazzi e poi perché i temi trattati (la timidezza e il falso moralismo) offrono sempre spunti di riflessione. Sordi comunque è irresistibile e trasmette un messaggio positivo e incoraggiante.

Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •