Page 5 of 7 FirstFirst ... 34567 LastLast
Results 41 to 50 of 63

Thread: Midnight Express - Fuga Di Mezzanotte (A. Parker, 1978)

  1. #41

    Default Re: Midnight Express - Fuga Di Mezzanotte (A. Parker, 1978)

    Quote Originally Posted by Opium Visions View Post
    Però quella traccia è stata estratta proprio dagli ultimi minuti del film. All'inizio si sente anche il secondino che gli lancia le chiavi per uscire dal carcere.
    Hanno fatto un magheggio, unendo quel primo pezzo ad una rielaborazione elettronica.

    Se leggi nei commenti di quel video su youtube, qualcuno scrive "This version of Moroder's original music asked me for workweeks (synthesizers's sounds programmations and audio mixing) ... "

  2. #42

    Default Re: Midnight Express - Fuga Di Mezzanotte (A. Parker, 1978)

    Ho visto il documentario "Midnight Return: The story of Billy Hayes and Turkey" e l'ho trovato interessante anche se un po' deludente tecnicamente.
    Viene un po' ripercorsa la storia produttiva del film e soprattutto quella del vero Billy Hayes. Il clou del documentario dovrebbe essere il ritorno di Hayes in Turchia, invitato proprio dai Turchi per partecipare a una conferenza.
    Dico che "dovrebbe essere" perché alla fine è tutto un po' deludente. La conferenza stampa in cui in un certo senso chiede scusa ai Turchi per il film (anche se alla fine non era colpa sua, se proprio qualcuno si sarebbe dovuto scusare sarebbe dovuto essere Oliver Stone o Alan Parker - che però non l'hanno mai fatto, giustamente) è una grande delusione. Uno si aspettava una conferenza affollatissima, vagamente tesa, in una location importante e invece si trova una roba girata in una saletta scrausa, con poca gente e con un clima da "vabbeh ma che ce ne frega?". Per tacere poi del fatto che è filmata in maniera amatoriale.

    Nel film Hayes resta sempre nello stesso carcere (anche se in reparti diversi) mentre in realtà è stato in diverse prigioni. Alla fine del documentario torna a visitare il manicomio dov'era stato rinchiuso. Si vede pure la stanza con la colonna al centro attorno alla quale camminavano tutti. Sarebbe stato bello e emozionante se fosse stato filmato decentemente mentre invece sembra girato con materiale di fortuna. Ed è un peccato perché Hayes sembra sincero nel disagio che prova ritornando in quel posto.

    Dal documentario si scoprono varie cose che personalmente non sapevo, tipo che Hayes non era nuovo al traffico di droga dalla Turchia. Lui dice che l'aveva fatto altre 3 volte prima di venire beccato, cosa che cambia completamente la luce sulla sua vicenda.
    Viene intervistata pure la sua ragazza dell'epoca che nega con vigore di aver mostrato il seno a Hayes nel parlatorio per farlo masturbare (dice che lui glielo chiese ma lei si rifiutò categoricamente), mentre lui giura che è tutto vero e invita il suo intervistatore a organizzare un incontro tra lui e la donna davanti alle telecamere per vedere se avrà il coraggio di negare ancora. Vabbeh, ma alla fine sticazzi.

    In ogni caso è tutto abbastanza interessante, peccato per il montaggio che ogni tanto perde colpi ma vabbeh, magari sono io che sono fissato.

    E poi per quello che riguarda la grande polemica con la Turchia... beh personalmente credo che alla fine avessero ragione e torto entrambe le parti.

    La scena incriminata è soprattutto quella del discorso di Brad Davis/Billy Hayes dopo la condanna (For a nation of pigs, it sure is funny you don't eat'em! Jesus Christ forgave the bastards, but I can't! I hate! I hate you! I hate your nation! And I hate your people! And I fuck your sons and daughters because they're pigs! You're a pig! You're all pigs.) ma anche il fatto che non ci sia mezzo turco buono nel film. Sono tutti personaggi cattivissimi e negativi.
    Il successo del film ha certamente causato dei danni di immagine alla Turchia e può certamente essere considerato come un film razzista, ma solo per il fatto che viene esplicitamente citata la nazione in questione.
    In realtà il film sarebbe potuto essere ambientato ovunque, non voleva essere un film contro i turchi, era semplicemente la storia di un uomo imprigionato in una terra straniera e ostile con una punizione spropositata rispetto al crimine che aveva commesso. Poteva essere in Turchia come in qualsiasi altro posto. Purtroppo però il film è stato inevitabilmente percepito come un film contro la Turchia ma io credo in un certo senso alla buona fede degli autori.
    Quindi sì, il danno d'immagine ricevuto dalla Turchia è innegabile ma è anche vero che gli autori non volessero fare un film su quel Paese ma raccontare una storia universale.

    Tra l'altro è buffo come nel film in realtà non si parli turco, si parla una lingua incomprensibile, un miscuglio bastardizzato di turco e maltese. Gli stessi spettatori Turchi non capiscono cosa viene detto nel film.

    Visto che c'ero mi sono anche procurato la sceneggiatura e me la sono letta tutta. Tutto è fedele tranne il finale che è completamente diverso. Sarà che sono affezionato a quello del film ma devo dire che lo trovo indubbiamente migliore rispetto a quello, troppo lungo e diluito, della sceneggiatura. Però nella sceneggiatura l'incontro/scontro finale tra Hayes e Hamadou (Paul Smith) è bello tosto.

  3. #43

    Default Re: Midnight Express - Fuga Di Mezzanotte (A. Parker, 1978)

    Quote Originally Posted by Giorgio Brass View Post
    Nel film Hayes resta sempre nello stesso carcere (anche se in reparti diversi) mentre in realtà è stato in diverse prigioni (...) Dal documentario si scoprono varie cose che personalmente non sapevo, tipo che Hayes non era nuovo al traffico di droga dalla Turchia. Lui dice che l'aveva fatto altre 3 volte prima di venire beccato, cosa che cambia completamente la luce sulla sua vicenda.
    Queste differenze emergono facilmente dalla lettura del libro di Hayes. Ho sempre pensato che il vero capolavoro sia la sceneggiatura di Oliver Stone, perché un film tratto dalla vera storia di questo coglionazzo di Hayes non avrebbe interessato quasi nessuno.

  4. #44

    Default Re: Midnight Express - Fuga Di Mezzanotte (A. Parker, 1978)

    Quote Originally Posted by Renato View Post
    Queste differenze emergono facilmente dalla lettura del libro di Hayes. Ho sempre pensato che il vero capolavoro sia la sceneggiatura di Oliver Stone, perché un film tratto dalla vera storia di questo coglionazzo di Hayes non avrebbe interessato quasi nessuno.
    Concordo. Tra Midnight Express e Scarface, Oliver Stone si trovava anche all'apice della sua forma. Per me é sempre stata la sceneggiatura di Oliver Stone insieme alla potenza narrativa, senza rivali, di Alan Parker a rendere questo film unico.

  5. #45

    Default Re: Midnight Express - Fuga Di Mezzanotte (A. Parker, 1978)

    Prossimamente sui vostri schermi


  6. #46

    Default Re: Midnight Express - Fuga Di Mezzanotte (A. Parker, 1978)

    Qui trovate una mia lunga intervista con Paolo Bonacelli su Fuga di Mezzanotte.

    La lascio pubblica per qualche giorno, quindi se siete interessati approfittatene perché poi la tolgo:


    http://vimeo.com/432797442/0202684107

  7. #47

    Default Re: Midnight Express - Fuga Di Mezzanotte (A. Parker, 1978)

    Bella intervista, bravo e grazie per averla messa a disposizione. Una curiosità: dove l'avete girata (quelle poltrone fanno molto profondo rosso)?

  8. #48

    Default Re: Midnight Express - Fuga Di Mezzanotte (A. Parker, 1978)

    Eravamo al Teatro Quirino, a Roma.
    Anche se ovviamente è chiuso, Bonacelli se l’è fatto aprire per farcelo usare come location.

  9. #49

    Default Re: Midnight Express - Fuga Di Mezzanotte (A. Parker, 1978)

    Intervista davvero Top. Complimenti !!!
    Bonacelli di una lucidità e sensibilità sorprendente.

  10. #50

    Default Re: Midnight Express - Fuga Di Mezzanotte (A. Parker, 1978)

    Si, una memoria clamorosa, si ricorda tanti dettagli. Priceless la battuta Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      non ho subito alcun danno durante le riprese  


Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •