Page 1 of 2 12 LastLast
Results 1 to 10 of 16

Thread: Il demonio (1963, Brunello Rondi)

  1. #1

    Dvd Il demonio (1963, Brunello Rondi)



    Durata: 100'
    Regia: Brunello Rondi
    Attori: Daliah Lavi, Frank Wolff, Nicola Tagliacozzo, Giovanni Cristofanelli, Tiziana Casetti, Dario Dolci, Franca Mazzoni, Rossana Rovere
    Anno: 1963


    ciao! oh amici cari!
    ho un vago, labile e inquietante ricordo di questo film di Brunello Rondi.
    chi me ne parla? e soprattutto chi possiede il dvd medusa? com'Ŕ? come non Ŕ?

  2. #2

    Default Re: Il demonio (1963, Brunello Rondi)

    Ma perchŔ il suddetto Ŕ uscito in Dvd?

  3. #3

    Default Re: Il demonio (1963, Brunello Rondi)

    uscito in dvd in sordina per la meRdusa: master ottimo mentre sul film non mi pronuncio non avendolo ancora visto
    L'uomo alla donna non pu˛ dire no

  4. #4

    Default Re: Il demonio (1963, Brunello Rondi)

    Quote Originally Posted by johnnyb View Post
    uscito in dvd in sordina per la meRdusa: master ottimo mentre sul film non mi pronuncio non avendolo ancora visto

    Cari ragazzi siamo di fronte ad un drammatico ben al di sopra delle aspettative.
    Un film che esamina a fondo una situazione sociale dove l'ignoranza la fa da padrone. L'ennesima dimostrazione di come la critica nostrana abbia volutamente distrutto opere che risultavano scomode nel mostrare una realtÓ abbandonata dal progresso e dalle istituzioni. Meditate gente, meditate . . . e poi Ŕ ridicolo leggere in giro come questo film venga "etichettato" film dell'orrore . . . Rondi non Ŕ diventato nessuno: poi ti arriva la hollywood degli effetti speciali e ti trasformano l'esorcista in un culto da teenagers rincoglioniti ( per caritÓ un buon film horror). Il vero problema Ŕ che la realtÓ Ŕ stata sempre pi¨ scomoda della fantasia e purtroppo molti si fermano alle apparenze: non risuscire a comprendere un film del genere significa essere molto superficiali... aimŔ Massa drogata ti odio!! Per cinefili veri . . . .

  5. #5

    Default Re: Il demonio (1963, Brunello Rondi)

    Il dvd Medusa Ŕ sceso di prezzo o costa sempre uno sproposito?

  6. #6

    Default Re: Il demonio (1963, Brunello Rondi)

    Quote Originally Posted by Giorgio Brass View Post
    Il dvd Medusa Ŕ sceso di prezzo o costa sempre uno sproposito?
    Io l'ho visto anche recentemente sui 20 euro.
    "L' UOMO DALLE MILLE RISORSE" nominato ufficialmente da SWAT in data 15/8/05


    Visioni:

  7. #7

    Dvd Re: Il demonio (1963, Brunello Rondi)

    Quote Originally Posted by Giorgio Brass View Post
    Il dvd Medusa Ŕ sceso di prezzo o costa sempre uno sproposito?
    Costa sempre uno sproposito

  8. #8

    Thumbs up Re: Il demonio (1963, Brunello Rondi)

    Visionato ieri sera nel master trasmesso tempo fa da rai3, e devo dire che Ŕ stata 1 grandissima esperienza. Ottimo film, da vedere e rivedere. Insieme a Una Vita Violenta sicuramente il miglior Rondi. L'attrice protagonista, l'israeliana Daliah Lavi Ŕ di una bellezza magnetica (rivaleggia tranquillamente con Barbara Steele) e di una bravura senza precedenti. Ottimo anche Frank Wolff, la fotografia e le macabre ma affascinanti musiche del Maestro Piccioni. Non voglio fare spoilers ma ci sono 1 paio di sequenze che hanno anticipato di 10 anni il "capolavoro" di Friedkin. Appena trovo da qualche parte il dvd lo prendo a scatola chiusa.
    Ultime (re)visioni:
    - Fase IV: Distruzione Terra (7)
    - Fratelli In Erba (6)
    - Yankee (7,5)
    - 4 Bastardi Per Un Posto All'Inferno (6,5)
    - Shutter Island (6,5)
    - Il Castello Dei Morti Vivi (5,5)

  9. #9

    Default Re: Il demonio (1963, Brunello Rondi)

    Mah, a mio avviso Friedkin manco l'ha visto 'sto film. Le sequenze cui fai riferimento citano la fenomenologia comune nei casi documentati di possessione demoniaca ed esorcismo. Piuttosto, trovo che certe tematiche anticipino i contenuti di Non si sevizia un paperino...

    ps.
    Per la cronaca, perchŔ virgolettare la parola "capolavoro"? Il film di Friedkin lo Ŕ davvero nel suo genere, difficile non rilevarne l'importanza e l'influenza sulle produzioni a venire del cinema dell'orrore.
    Last edited by Tuchulcha; 09-06-2008 at 11:24. Reason: Automerged Doublepost

  10. #10

    Wink Re: Il demonio (1963, Brunello Rondi)

    Quote Originally Posted by Tuchulcha View Post
    Mah, a mio avviso Friedkin manco l'ha visto 'sto film. Le sequenze cui fai riferimento citano la fenomenologia comune nei casi documentati di possessione demoniaca ed esorcismo. Piuttosto, trovo che certe tematiche anticipino i contenuti di Non si sevizia un paperino...

    ps.
    Per la cronaca, perchŔ virgolettare la parola "capolavoro"? Il film di Friedkin lo Ŕ davvero nel suo genere, difficile non rilevarne l'importanza e l'influenza sulle produzioni a venire del cinema dell'orrore.
    Sul fatto che il film di Friedkin sia un capolavoro non si discute, ma la citata sequenza della camminata a ritroso, che inizialmente era stata eliminata dalla prima versione dell'Esorcista, secondo me Ŕ significativa. Forse a suo tempo qualcuno, addetto alla produzione, aveva visto il film di Rondi e quindi avrebbero deciso di eliminarla? Forse a noi ci piace crederlo, perchŔ in fondo siamo amanti del nostro cinema. Ma nessuno potrÓ dire se il film di Rondi sia stato visto o meno. Il virgolettato si riferisce all'intervento di Ugo Piazza che condivido totalmente. Sulle influenze sul Paperino fulciano, hai ragione: atmosfere, inquadrature e psicodramma familiare sono simili. E sicurametne mi auguro Fulci lo abbia visto sto film, che secondo me Ŕ ai primi posti nel suo "genere".
    Ultime (re)visioni:
    - Fase IV: Distruzione Terra (7)
    - Fratelli In Erba (6)
    - Yankee (7,5)
    - 4 Bastardi Per Un Posto All'Inferno (6,5)
    - Shutter Island (6,5)
    - Il Castello Dei Morti Vivi (5,5)

Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •