Page 7 of 8 FirstFirst ... 5678 LastLast
Results 61 to 70 of 73

Thread: Cari discografici, ridateci il vinile

  1. #61
    Cannoniere (a salve) nodisco's Avatar
    Join Date
    Jul 2008
    Location
    Forli'
    Posts
    320

    Default Re: Cari discografici, ridateci il vinile

    La questione della rimasterizzazione digitale è comunque da tenere presente, perché negli anni passati ci sono stati diversi casi di album "rovinati" da una eccessiva compressione (il cosiddetto brickwalling), e temo che alcune riedizioni recenti in vinile possano avere lo stesso problema: per esempio gli album dei Cure sono usciti qualche tempo fa in versione DeLuxe in doppio cd curate direttamente da Robert Smith, esageratamente compressi, ed ho visto delle ristampe in vinile con un bollino "remastered by Robert Smith" che non mi fa sperare nulla di buono... per fortuna questo weekend vado alla fiera del disco di Utrecht, mi comprerò le stampe originali

  2. #62

    Default Re: Cari discografici, ridateci il vinile

    Quote Originally Posted by nodisco View Post
    per esempio gli album dei Cure sono usciti qualche tempo fa in versione DeLuxe in doppio cd curate direttamente da Robert Smith, esageratamente compressi
    Dici? Naaaa!
    In alto A forest presa da un'edizione di Seventeen seconds degli anni '90, in basso la stessa traccia presa dalla Deluxe Edition.



    Cioè, è rock, non è che pretendiamo la dinamica della musica classica... ma sant'iddio, così praticamente non esiste affatto.
    Ma il mio preferito rimane il remastering di Rituals dei Neon. Fantastico:



    Steed, hai scatenato il mostro dentro di me.

  3. #63
    Cannoniere (a salve) nodisco's Avatar
    Join Date
    Jul 2008
    Location
    Forli'
    Posts
    320

    Default Re: Cari discografici, ridateci il vinile

    Quote Originally Posted by Blu petrolio View Post
    In alto A forest presa da un'edizione di Seventeen seconds degli anni '90, in basso la stessa traccia presa dalla Deluxe Edition..
    E pensa che quando ancora non c'era la DeLuxe si sperava che uscisse una versione rimasterizzata di Seventeen Seconds perché la prima edizione in CD si sentiva malissimo!
    All'epoca alcuni amici mi dissero addirittura che le bobine originali non c'erano più e per fare il cd avevano fatto un vinyl rip (cosa che però non ho mai letto da nessuna parte, probabile che sia una leggenda metropolitana).
    Poi sono uscite quelle pessime DeLuxe (che ho comprato anch'io, a scatola chiusa), ed è stato anche peggio.

    btw, fantastico il brickwall dei Neon!

  4. #64

    Default Re: Cari discografici, ridateci il vinile

    Quote Originally Posted by Blu petrolio View Post
    E questa da dove ti esce?
    Se vuoi fare gli scratch, forse...
    Eh eh eh, ho beccato un nervo scoperto....

  5. #65
    Oracolo Green Jelly's Avatar
    Join Date
    Feb 2004
    Location
    BS, Italy
    Posts
    2,455
    Blog Entries
    1

    Default Re: Cari discografici, ridateci il vinile

    Comprato recentemente la ristampa di “io e te abbiamo perso la bussola” di Ciampi; è il classico esempio di vinile ristampato alla cazzo. Suono impastato e distorto e comunque costa un ventino, dico questo perché a confronto i vinili di Tenco su Joker/Saar dell’epoca e che paghi 5€ suonano esponenzialmente meglio.

    - - - - - - - - - -

    Secondo me però è meglio fare un topic a parte per le segnalazioni spot sui vinili, in modo da renderlo facilmente fruibile. Tipo un “i vostri acquisti di rispetto”
    " Sbalordito il Diavolo rimase, quando comprese quanto osceno fosse il bene e vide la virtu' nello splendore delle sue forme sinuose"

  6. #66

    Default Re: Cari discografici, ridateci il vinile

    Quote Originally Posted by Green Jelly View Post
    Comprato recentemente la ristampa di “io e te abbiamo perso la bussola” di Ciampi; è il classico esempio di vinile ristampato alla cazzo. Suono impastato e distorto e comunque costa un ventino, dico questo perché a confronto i vinili di Tenco su Joker/Saar dell’epoca e che paghi 5€ suonano esponenzialmente meglio.
    Ah ecco... e i vinili di Tenco o Jannacci della Joker non è che si sentissero gran che...

    Quote Originally Posted by Green Jelly View Post
    Secondo me però è meglio fare un topic a parte per le segnalazioni spot sui vinili, in modo da renderlo facilmente fruibile. Tipo un “i vostri acquisti di rispetto”
    Si, forse hai ragione: meglio splittare la discussione aprendo un nuovo topic per le segnalazioni. "Vinili di rispetto" come titolo è troppo banale?


  7. #67
    Oracolo Green Jelly's Avatar
    Join Date
    Feb 2004
    Location
    BS, Italy
    Posts
    2,455
    Blog Entries
    1

    Default Re: Cari discografici, ridateci il vinile

    Lo trovo adeguato assai
    " Sbalordito il Diavolo rimase, quando comprese quanto osceno fosse il bene e vide la virtu' nello splendore delle sue forme sinuose"

  8. #68

    Default Re: Cari discografici, ridateci il vinile

    Quote Originally Posted by matte View Post
    Comunque anche 24 non è una potenza del 2

    Non mi odiare, eh ?
    Rispondo in questo che è diventato ormai il thread dei tecnicismi - dal mio punto di vista - o quello delle pippe mentali - dal punto di vista del 94,2% del forum.
    In primis: non ti odio, hai pienamente ragione. Volevo dire multipli di 8, non so come mi siano venute in mente le potenze. Ci ho pure pensato dopo aver postato, ma ho evitato ulteriori precisazioni per non far degenerare anche l'altro topic
    Comunque... nei software che uso in casa, invero vecchiotti ma comunque impiegati in tantissimi studi di registrazione, si può lavorare a 16, 24 o 32 bit. In ProTools, che è lo standard professionale, si può arrivare anche a 64, ma nella pratica non ho mai conosciuto un ingegnere del suono che abbia fatto anche un solo lavoro a una risoluzione così alta.
    Quando mi capiterà di sentire il mio mix engineer gli chiederò di chiarirmi questo mistero. Nel frattempo non state troppo in ansia, però.

  9. #69

    Default Re: Cari discografici, ridateci il vinile

    Ok, ora ho capito, caro Blu, grazie mille per aver precisato il concetto, infatti così mi torna (incluso ovviamente il fatto che 44 non è un multiplo di 8).
    Last edited by matte; 22-04-2018 at 03:55. Reason: Scritto meglio

  10. #70

    Default Re: Cari discografici, ridateci il vinile

    Quote Originally Posted by nodisco View Post
    non penso che qualcuno riesca ad orecchio ad apprezzare la differenza tra 24, 32 e 44 bit...
    Si sente, si sente. È che normalmente non si ha la possibilità di fare un raffronto immediato fra lo stesso materiale in qualità diversa, ma mi è capitato in studio di importare le tracce prima a una risoluzione e subito dopo all'altra e la differenza è veramente lampante, non serve nemmeno un orecchio particolarmente allenato per accorgersene. Certo, avvertirla se si ascolta dallo speaker del laptop è un po' più complesso.

    Nel mentre mi è tornato in mente che ho un plugin di dithering che effettivamente lavora anche a 20 bit. 18 mai sentito proprio, invece.

    Le seghe tecniche continuiamo ad affrontarle qui, cerchiamo di lasciare pulito il thread di Green Jelly per lo scopo che si propone.

    V. moderatore last minute
    (aridateme Slogun)

Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •