Page 9 of 11 FirstFirst ... 7891011 LastLast
Results 81 to 90 of 101

Thread: Salò o le 120 giornate di Sodoma (Pier Paolo Pasolini, 1975)

  1. #81

    Default Re: Salò o le 120 giornate di Sodoma (Pier Paolo Pasolini, 1975)

    Quote Originally Posted by Zardoz View Post
    Per anni la pensavo come te. Dagli una seconda chance, credimi: vale il rischio.
    Non so. Ora come ora non me la sento di riaffrontarlo. Forse potrei provarci con qualcuno che non l'ha mai visto e voglia assolutamente vederlo.
    Ma è più no che sì. Grazie comunque per l'incoraggiamento.

  2. #82
    Supremo Zardoz's Avatar
    Join Date
    Feb 2004
    Location
    Periferia dell'Impero (aka TS)
    Posts
    8,549

    Exclamation Re: Salò o le 120 giornate di Sodoma (Pier Paolo Pasolini, 1975)

    Ti dico che, inevitabilmente, una certa "forza del disgusto" il film l'ha persa. E mica per colpa di Pasolini, ma del mondo che ci circonda. Proprio quest'estate, durante un reality all'aria aperta, Michelle Rodriguez (si', l'attrice) ha mangiato un topo cucinato. .nel piscio di lei! "Sapeva di pollo", ha affermato la signorina. Come vedi, la realtà è imbattibile, altro che fantasie sadiane..
    "Governare gli italiani, più che impossibile, è inutile" B. MUSSOLINI
    "La vera bellezza è qualcosa che attacca, prevale, deruba e alla fine distrugge" Y. MISHIMA
    "Chi rende impossibile una rivoluzione pacifica, rende inevitabile una rivoluzione violenta" J.F. KENNEDY
    "Meglio non credenti che credenti ipocriti" PAPA BERGOGLIO
    QUIA FORTIOR ME PERDERE
    I'm not a COOL guy. I'm just freezing my MOTHERF***ING ass!

  3. #83

    Default Re: Salò o le 120 giornate di Sodoma (Pier Paolo Pasolini, 1975)

    Ma non è questione di scene scatologiche, ovvio che il banchetto coprofago del film alla fin fine sia una sagra del cioccolato. Il disgusto nasce dall'atmosfera malata che pervade il film, che lo rende unico... un po' il discorso di Cannibal Holocaust. Film che ti disturba, non per il gore o le torture sugli animali (presenti in altre pellicole più innocue del filone) ma per il modo in cui è stato girato. Salò è uno dei film più neri, estremi, feroci mai fatti. Non lo trovo per niente datato, sia sul piano delle atmosfere che dei contenuti.

  4. #84
    Supremo Zardoz's Avatar
    Join Date
    Feb 2004
    Location
    Periferia dell'Impero (aka TS)
    Posts
    8,549

    Exclamation Re: Salò o le 120 giornate di Sodoma (Pier Paolo Pasolini, 1975)

    Hai ragione: l'atmosfera di " prevaricazione & dominio" è a tutt'oggi imbattibile. Io comunque sono ancora curioso del "recupero", tramite interviste, di un pò di ragazzi e ragazze che facevano le vittime. Va comunque sottolineato che attorialmente quasi tutti erano un branco di cani, proprio dilettanti allo sbaraglio. Ma se a Pasolini andavano bene così. .
    P.S. "Errori di gioventù" anche per gli imberbi partecipanti al film? Il loro silenzio in merito forse è eloquente. .
    "Governare gli italiani, più che impossibile, è inutile" B. MUSSOLINI
    "La vera bellezza è qualcosa che attacca, prevale, deruba e alla fine distrugge" Y. MISHIMA
    "Chi rende impossibile una rivoluzione pacifica, rende inevitabile una rivoluzione violenta" J.F. KENNEDY
    "Meglio non credenti che credenti ipocriti" PAPA BERGOGLIO
    QUIA FORTIOR ME PERDERE
    I'm not a COOL guy. I'm just freezing my MOTHERF***ING ass!

  5. #85

    Default Re: Salò o le 120 giornate di Sodoma (Pier Paolo Pasolini, 1975)

    Be', all'epoca il film ebbe noie legali a tempesta e i giovani protagonisti erano minorenni... magari un po' di imbarazzo c'è. La cagneria recitativa non spaventava Pasolini, anche nel Decameron non si scherzava su quel versante.

  6. #86
    Supremo Zardoz's Avatar
    Join Date
    Feb 2004
    Location
    Periferia dell'Impero (aka TS)
    Posts
    8,549

    Exclamation Re: Salò o le 120 giornate di Sodoma (Pier Paolo Pasolini, 1975)

    Attenzione: la produzione venne appunto accusata di aver usato, per quei ruoli, attori minorenni. Ma al processo risultò invece che erano tutti maggiorenni, al momento delle riprese. Si', già dal "Decameron" Pasolini aveva questo bruttissimo vezzo (o vizio? ): prendere giovanotti dal volto caruccio (ma a volte nemmeno quello. .), piazzarli davanti alla macchina da presa, e farli parlare. Dico parlare non a caso: mica recitavano. I risultati saranno stati "naturalistici", ma anche TRAGICI. Specie per le orecchie degli spettatori paganti. .
    "Governare gli italiani, più che impossibile, è inutile" B. MUSSOLINI
    "La vera bellezza è qualcosa che attacca, prevale, deruba e alla fine distrugge" Y. MISHIMA
    "Chi rende impossibile una rivoluzione pacifica, rende inevitabile una rivoluzione violenta" J.F. KENNEDY
    "Meglio non credenti che credenti ipocriti" PAPA BERGOGLIO
    QUIA FORTIOR ME PERDERE
    I'm not a COOL guy. I'm just freezing my MOTHERF***ING ass!

  7. #87

    Default Re: Salò o le 120 giornate di Sodoma (Pier Paolo Pasolini, 1975)

    Quote Originally Posted by Zardoz View Post
    Si', già dal "Decameron" Pasolini aveva questo bruttissimo vezzo (o vizio? ): prendere giovanotti dal volto caruccio (ma a volte nemmeno quello. .), piazzarli davanti alla macchina da presa, e farli parlare. Dico parlare non a caso: mica recitavano. I risultati saranno stati "naturalistici", ma anche TRAGICI. Specie per le orecchie degli spettatori paganti. .
    Vizio (bruttissimo) che comunque aveva anche Fellini... in questo aspetto entrambi favoriti dalla abituale predilezione del cinema italiano per il doppiaggio rispetto alla presa diretta... se fossero entrambi nati negli Stati Uniti chissà se si sarebbero comportati allo stesso modo...
    Last edited by mister.steed; 04-11-2015 at 01:39.


  8. #88
    Supremo Zardoz's Avatar
    Join Date
    Feb 2004
    Location
    Periferia dell'Impero (aka TS)
    Posts
    8,549

    Exclamation Re: Salò o le 120 giornate di Sodoma (Pier Paolo Pasolini, 1975)

    Fellini le "sue" facce le faceva doppiare da fior di professionisti. Pasolini invece li lasciava esprimersi con le loro voci, con risultati spesso "urtanti". Il fatto è che Fellini amava l'artificiosita' della messa in scena, il che si rifletteva anche a livello sonoro, mentre Pasolini puntava a un certo qual "grezzo" realismo.
    P.S. Altra differenza: quelle felliniane erano facce "da circo", mentre quelle pasoliniane spesso mi paiono raccattate in qualche cesso pubblico.
    "Governare gli italiani, più che impossibile, è inutile" B. MUSSOLINI
    "La vera bellezza è qualcosa che attacca, prevale, deruba e alla fine distrugge" Y. MISHIMA
    "Chi rende impossibile una rivoluzione pacifica, rende inevitabile una rivoluzione violenta" J.F. KENNEDY
    "Meglio non credenti che credenti ipocriti" PAPA BERGOGLIO
    QUIA FORTIOR ME PERDERE
    I'm not a COOL guy. I'm just freezing my MOTHERF***ING ass!

  9. #89

    Default Re: Salò o le 120 giornate di Sodoma (Pier Paolo Pasolini, 1975)

    Infatti credo che, al di là degli scarsi limiti degli attori presi nei cessi (ma c'è da dire che Franco Citti in seguito, più di Davoli, ha dimostrato di esser capace anche recitando con la sua voce), ai film di Pasolini la presa diretta avrebbe giovato, perché almeno, pur con voci amatoriali, avremmo avuto una certa sincronia tra audio e video che purtroppo spesso latita nei suoi film...

    Il problema di Fellini invece è che, pur facendo doppiare i personaggi da circo da attori veri, "improvvisava" le sceneggiature cambiandole in corso d'opera, magari dopo aver fatto un sogno... per questo li costringeva a dire i numeri invece delle battute, creando un effetto di non sincronia davvero tremendo che, pur capendo il suo amore per l'artificiosità della messa in scena, mi fa irritare ogni volta che vedo un suo film, soprattutto a partire da un certo periodo in poi...

    Comunque non ci scordiamo che Fellini, non fidandosi dell'imperizia tecnica di Pasolini (almeno in questo perciò è accostabile a Muccino Sr. ), stava per troncare sul nascere la carriera cinematografica del poeta/scrittore... probabilmente Alfredo Bini anche solo per aver impedito ciò dovrebbe essere fatto santo in qualche modo... ma direi di chudere qui l'OT, a meno di non splittare la discussione in un thread apposito...
    Last edited by mister.steed; 04-11-2015 at 14:17.


  10. #90
    Supremo Zardoz's Avatar
    Join Date
    Feb 2004
    Location
    Periferia dell'Impero (aka TS)
    Posts
    8,549

    Exclamation Re: Salò o le 120 giornate di Sodoma (Pier Paolo Pasolini, 1975)

    Quoto. E a questo punto, una raccomandazione ai forumisti tutti: se non avete ancora visto "Salò", rimediate al più presto. Amatelo, odiatelo, discutetelo: ma per un cinefilo la sua visione è obbligata. E amen. .
    "Governare gli italiani, più che impossibile, è inutile" B. MUSSOLINI
    "La vera bellezza è qualcosa che attacca, prevale, deruba e alla fine distrugge" Y. MISHIMA
    "Chi rende impossibile una rivoluzione pacifica, rende inevitabile una rivoluzione violenta" J.F. KENNEDY
    "Meglio non credenti che credenti ipocriti" PAPA BERGOGLIO
    QUIA FORTIOR ME PERDERE
    I'm not a COOL guy. I'm just freezing my MOTHERF***ING ass!

Similar Threads

  1. Edipo Re (Pier Paolo Pasolini, 1967)
    By robby in forum TUTTO IL RESTO
    Replies: 5
    Last Post: 09-11-2013, 13:08
  2. La novizia - Pier Giorgio Ferretti, 1975
    By mark920 in forum MONAMOUR
    Replies: 8
    Last Post: 10-08-2012, 01:07
  3. Uccellacci e uccellini (1966, Pier Paolo Pasolini)
    By L'Infame in forum TUTTO IL RESTO
    Replies: 9
    Last Post: 15-08-2011, 22:56
  4. Terminal (Paolo Breccia), 1975
    By cacaro in forum TUTTO IL RESTO
    Replies: 5
    Last Post: 13-02-2010, 02:01

Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •