Page 9 of 14 FirstFirst ... 7891011 ... LastLast
Results 81 to 90 of 138

Thread: Stephen King

  1. #81

    Default Re: Stephen King

    Letto. Che dire... piacevole, un discreto horror. Ma neanche paragonabile all'originale che mi spaventò a morte, oltretutto. Poi è una storia completamente diversa, se al posto di Danny Torrance avessero messo un altro protagonista dotato di facoltà paranormali sarebbe cambiato poco o nulla. Mi ricorda molto i romanzi di Dean Koontz.

  2. #82

    Default Re: Stephen King

    Vabbe' ma questa è luccicanza, ho finito praticamente ORA di leggerlo!

    Anche per me si tratta di un buon horror con momenti di ottima tensione e qualche caduta. I legami con Shining ci sono e il protagonista è credibile come Daniel Torrance adulto anche se, come sempre accade nei sequel, a volte le connessioni sembrano un po' forzate.

    Devo dire comunque che non considero l'originale Shining un capolavoro. E' un grande romanzo, King è eccezionale nel creare tensione e angoscia avvolgenti nel giro di poche pagine ma è pure uno scrittore prolisso e con la tendenza a rendere macchiette i personaggi secondari (il direttore Ullman per esempio).

    Nel caso di Doctor Sleep le caratteristiche sono le stesse ma a differenza della location unica dell'originale c'è un'alternanza fra tre gruppi di personaggi in tre luoghi distinti, il che lo rende un po' più movimentato. Certo, il gruppo di

    Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      "vampiri" del Vero Nodo talvolta paiono temibili ma spesso sembrano una banda di straccioni casinisti, altro che la congrega millenaria infilitrata in ogni centro di potere 


    e direi che le parti più interessanti sono quelle in cui Danny Torrance fa i conti con i propri incubi passati e presenti. Sempre prolisso comunque, con ricordi, flashback e incubi ripetuti al'infinito come accadeva in Shining.

    Abbastanza imbarazzante la scatologia di King, che ogni tanto non resiste e si mette a descrivere le varie secrezioni corporali con l'entusiamo di un bambino alle prese con pipì-pupù-puzze assortite. Potrei pensare a una mia ipersensibilità sull'argomento se non avessi visto l'orrido Acchiappasogni di Kasdan, di cui mi sono sempre guardato bene dal leggere il romanzo.

    Sono comunque convinto che, senza un aspirante Kubrick alle viste, chunque tenterà di trarre un film da Doctor Sleep tirerà fuori una schifezza epocale. Sia questo romanzo che l'originale sono pieni di scene soprannaturali che funzionano benissimo sulla pagina ma sarebbero ridicole portate pari pari sullo schermo, come dimostra l'impietoso confronto tra lo Shining di Kubrick e l'orrida miniserie tv prodotta dallo stesso King per rimediare, a suo dire, ai danni e travisamenti del regista nei confronti della sua opera.

    In ogni caso è una buona lettura, decisamente meglio di quanto mi sarei aspettato.

  3. #83

    Default Re: Stephen King

    Dopo 25 anni quasi esatti (praticamente un intero ciclo, per chi coglie la citazione ) ho ripreso in mano e riletto IT. Non ci sono cazzi, lo pensavo prima e lo penso adesso, è davvero un capolavoro. Anzi, riletto in età adulta il sapore è parecchio diverso, per quanto altrettanto ottimo, e questo secondo me è sempre un innegabile pregio.

    La cosa per me pazzesca, comunque, è che di solito io tendo a dimenticarmi facilmente i libri che leggo (cosa che me li fa stragodere una seconda volta quando decido di rileggerli), ma stavolta no, stavolta ricordavo alla perfezione intere scene nonostante sia passato un sacco di tempo. Segno evidente che la storia mi è rimasta sottopelle ben più di tantissime altre.




  4. #84

    Default Re: Stephen King

    E' vero che King diventa spesso prolisso ma nel caso di Shining ad esempio non trovo lungaggini, è perfetto. Terrificante dall'inizio alla fine e Ullman non era poi 'sta macchietta, comunque ci stava bene come personaggio. Detesto con tutta l'anima la cazzata secondo cui il film di Kubrick sarebbe più bello, non è vero: sicuramente grande cinema ma è proprio un'altra cosa rispetto al libro e va bene così. Il seguito non poteva certo essere altrettanto bello, però nostalgicamente ero curioso di scoprire che fine avesse fatto il piccolo Danny. Verso la fine c'è un colpo di scena legato alla famiglia Torrance che ho trovato veramente tirato per i capelli e inutile ma tant'è, come dicevo prima letto con piacere. King deve scrivere horror, quando si fissa con le pretese autorali e i romanzi fiume da ottomila pagine finisce col frantumarmi le noci.

  5. #85

    Default Re: Stephen King

    Quote Originally Posted by Tuchulcha View Post
    Detesto con tutta l'anima la cazzata secondo cui il film di Kubrick sarebbe più bello, non è vero: sicuramente grande cinema ma è proprio un'altra cosa rispetto al libro e va bene così.
    La penso esattamente allo stesso modo, il cinema deve essere altra cosa rispetto al romanzo, è King che sembra non averlo mai capito visto che a tutt'oggi non abbandona quella polemica, insistendo ancora a scriverne nella postfazione del romanzo. Il suo ridicolo Shining televisivo dimostra quanta differenza ci sia tra la sua abilità di scrittore e la sua capacità critica nei confronti delle trasposizioni filmiche, per non parlare del suo gusto visivo.

    La prolissità di Shining la trovo nella sua necessità di spiegare proprio tutto tutto fino in fondo, fatto per fatto, quello che è accaduto nell'hotel durante i decenni, annacquando poco alla volta il mistero: tutta la storia della donna nella vasca della camera 217, la sua tresca e perché fosse finita lì, chi fosse il proprietario dell'Overlook, quali società avessero rilevato l'hotel nel corso degli anni, tutti gli scandali, gli omicidi, le vittime, la mafia ecc. ecc. E poi tutta la storia personale di Jack e Wendy, padre, madre, fratelli e sorelle e così via.
    Anche il viaggio di Hallorann dopo la chiamata telepatica di Danny, buone 120 pagine, praticamente un romanzo nel romanzo in cui viene descritto ogni dettaglio della preparazione, partenza e viaggio.
    Poi ripeto, le visioni di Danny o Jack ripetute non so più quante volte.

    Sulle macchiette, che dire, a parte i tre Torrance e Hallorann molti personaggi di contorno mi sono sembrati un po' monocordi, Ullmann e il suo assistente Bill Watson, il padre di Jack e così via.
    Ciò non toglie che sia un grande romanzo con momenti di paura vera e angoscia, probabilmente uno dei suoi migliori in assoluto.

    D'accordo comunque su Doctor Sleep, anche io l'ho letto per la curiosità e il piacere di ritrovare Danny, che in Shining è un personaggio fantastico e irresistibile. Le forzature ci sono tutte anche se mi aspettavo veramente di peggio, e forse l'ho apprezzato proprio perché non avevo grosse aspettative.

  6. #86

    Default Re: Stephen King

    Ho finito ieri notte di leggere Joyland. Mi è piaciuto, semplice ma efficace, decisamente malinconico e a tratti anche toccante. Purtroppo il finale non è proprio irresistibile ma c'è stato di peggio quindi va bene anche così.

    Molto bravo Arduino nella sua traduzione italiana (ho letto il libro "in parallelo" con la versione in inglese e devo dire che ha fatto un ottimo lavoro su tante piccole grandi cose che sarebbe stato impossibile tradurre letteralmente - tipo tutto lo slang dei giostrai, quello che nel romanzo chiama "la parlata" -. Una bella traduzione, assolutamente non paragonabile a quella di Wu Ming che trovai insopportabile.

  7. #87

    Default Re: Stephen King

    Arduino non solo è un bravo traduttore, è anche un kinghiano sfegatato e uno che di letteratura horror ne capisce davvero. Rimpiango i bei tempi che alla Sperling c'era lui a curare le uscite non solo kinghiane ma anche quelle dedicate ad altri autori anglosassoni del genere.

  8. #88

    Default Re: Stephen King

    Ricordo ancora il suo bellissimo libro di quiz su King, divertentissimo e informativo.
    Credo di averlo ancora a casa dei miei.

  9. #89

    Default Re: Stephen King

    Aveva pure pubblicato un romanzo horror dietro lo pseudo di Joe Arden, credo s'intitolasse Maniax. In effetti il quiz kinghiano lo ricordano in molti, mi dicono fosse esaustivo e tu mi confermi la fama meritata di cui gode.

  10. #90

    Default Re: Stephen King

    Qualcuno ha già letto Mr.Mercedes? Oggi ho avuto la botta di culo di trovarlo usato, ma davvero come nuovo a 2,50€ alla fiera del libro usato. Ovviamente l'ho preso al volo, sgomitando anche di brutto una tizia che già ci aveva messo gli occhi addosso

Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •