Page 1 of 3 123 LastLast
Results 1 to 10 of 24

Thread: La voglia matta (1962)

  1. #1

    Dvd La voglia matta (1962)

    LA VOGLIA MATTA (1962)
    di Luciano Salce

    Con: Ugo Tognazzi, Luciano Salce, Catherine Spaak, Gianni Garko...

    In uscita per Medusa l'8 ottobre
    http://www.kultvideo.com/scheda.asp?item=19576&type=DVD

  2. #2

    Dvd Re: La voglia matta (1962)

    Un film spasso incredibile: Tognazzi giganteggia ed e' veramente impossibile stare dietro ad un calibro del genere.......da vedere e rivedere ancora.
    Letteralmente monumentale.



  3. #3
    Iena Marcello's Avatar
    Join Date
    Sep 2006
    Location
    fra Milano e Pavia
    Posts
    738

    Default Re: La voglia matta (1962)

    "e' veramente impossibile stare dietro ad un calibro del genere.... "

    Ancora lì a discutere dei miei attributi eh?

    Il film - apprezzabilissimo di per sè - si gusta ancor di più ad una certa età. Quando alla spassosità del film si può aggiungere, forse, un certo sapore di vissuto. Allora sì che si raggiunge il perfetto bilanciamento dei sapori: 50% dolce e fresco, 50% amaro e secco.

    Ed il bere si fa più interessante.

    Ma è quello stesso genere di drink che sorseggi quando guardi La Bambolona: pensi che sia un'orzata ma in realtà t'han servito un mai tai.

  4. #4

    Default Re: La voglia matta (1962)

    bizzarramente non so perchè sto film è uno dei primissimissimi film di cui ho un ricordo abbastanza distinto, roba forse persino prescolare

    guardarlo sin da infante mi ha sempre dato un senso di profonda inquietudine che si è ripetuta nel tempo in modo sempre più forte, adesso non me lo ricordo benissimo, però mi sembra di ricordare un film tutt'altro che spassoso quanto invece amaro al punto di diventare quasi tragico di

    Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      quest'uomo in balìa di una ragazzina 



    comunque nel ricoprire certi ruoli, mi viene in mente un film anche molto diverso come La califfa, tognazzi era assolutamente inarrivabile

  5. #5
    Oracolo mark920's Avatar
    Join Date
    Dec 2005
    Location
    Lecco
    Posts
    3,793

    Default Re: La voglia matta (1962)

    Non ho letto il libro da cui è tratto il film "Una ragazza di nome Francesca".

    Forse un po' troppo marcata la differenza di età tra i due protagonisti.

    La famosa battuta: mai mettere una donna sul piano sentimentale, sempre sul piano orizzontale.

    Oppure anche quella su Mussolini: Mussulini chi? Il padre del pianista?

    Tognazzi perfetto nel ruolo. Un giovane J. Fontana.

  6. #6

    Default Re: La voglia matta (1962)

    Finalmente!! È da un sacco che aspetto sto film!!! È uno dei miei cult di sempre! A metà tra il sorpasso e la dolce vita! Meravigliosa la scena sulla spiaggia! BRIGITTE BARDOT BARDOT!
    Grande ugo! E grande ovviamente JIMMY IL FENOMENO nel flashback!!!
    "Un cecchin' ingles', com'ha fatt'a vederlo?"

    Grande grande grande film!!!

    Cameo di luciano salce nella scena dei go kart! E parte anche per il mitico gianni SARTANA garko!! AYUUUUU!!!

  7. #7

    Default Re: La voglia matta (1962)

    Il film è bello, secondo me uno dei migliori diretti da Salce. Il cinema italiano di quegli anni era avanti un semaforo. Peccato mi dimentichi sempre di registrarlo.

  8. #8

    Default Re: La voglia matta (1962)

    Bellissimo, l'ho visto per la prima volta proprio ieri mattina in tv......
    veramente bello!
    A casa nostra, quando si guarda la TV compaiono i Pokemon

  9. #9
    Oracolo Johnny Global's Avatar
    Join Date
    Nov 2006
    Location
    Santarcangelo di Romagna
    Posts
    1,105

    Default Re: La voglia matta (1962)

    pure mia mamma me l'ha citato l'altro giorno, mi ha detto che era un film della sua gioventù e che è bellissimo. vedremo se mi capita l'occasione.

  10. #10

    Default Re: La voglia matta (1962)

    Quote Originally Posted by Marcello View Post

    Ma è quello stesso genere di drink che sorseggi quando guardi La Bambolona: pensi che sia un'orzata ma in realtà t'han servito un mai tai.
    Riguardandolo ho pensato lo stesso. Soprattutto come i due film possano formare un distico su un particolare modo, a quel tempo, oggi non più di tanto, di intendere il rapporto tra le generazioni.

Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •