Page 12 of 12 FirstFirst ... 2101112
Results 111 to 114 of 114

Thread: I Milanesi ammazzano al sabato / La morte risale a ieri sera - Duccio Tessari, 1970

  1. #111

    Thumbs up Re: I Milanesi ammazzano al sabato / La morte risale a ieri sera - Duccio Tessari, 19

    Quote Originally Posted by Caltiki View Post
    Comunque, al di là del fatto che il film è bellissimo, per me rimane anche un documento visivo a colori notevole della Milano di quegli anni.
    L'inizio col tram tra le vie del centro è fantastico, accompagnato da Mina con "I giorni che ci appartengono". Visto poi nell'alta risoluzione del bluray è qualcosa che rimane indelebilmente impresso.
    sottoscrivo ogni parola, l'ho rivisto in bluray dopo tanti anni e non ricordavo un'ambientazione così bella
    forse perchè nella versione non restaurata non usciva proprio

  2. #112

    Default Re: I Milanesi ammazzano al sabato / La morte risale a ieri sera - Duccio Tessari, 19

    Non sono un grande appassionato di gialli ma questo era diverso, contaminato da elementi noir, affascinante per come racconta un'epoca e una città per come non la è più. Brillante nei dialoghi e con un buon ritmo che manca a molti whodunit. Poi Raf Vallone, con quella voce squillante e impostata come se fossimo in uno dei suoi film di '20 anni prima è l'elemento che dà ulteriore valore all'opera.
    L'ho guardato nel pessimo (e non pensavo così pessimo) DVD della Dynit, dal quale consiglio di stare alla larga. Al di là della qualità di un telecinema andato a male, l'immagine è tagliata sia sopra che sotto da due bande nere. Sono quindi andato a comprarmi il BD Raro che mi è arrivato oggi, perché il film merita di stare nella propria collezione in una qualità degna. Purtroppo mi è arrivato con lo slipcase (che non sapevo essere presente) senza sigillatura e quindi col cartone ampiamente rovinato.

  3. #113

    Default Re: I Milanesi ammazzano al sabato / La morte risale a ieri sera - Duccio Tessari, 19

    Quote Originally Posted by Caltiki View Post
    Comunque, al di là del fatto che il film è bellissimo, per me rimane anche un documento visivo a colori notevole della Milano di quegli anni.
    L'inizio col tram tra le vie del centro è fantastico, accompagnato da Mina con "I giorni che ci appartengono". Visto poi nell'alta risoluzione del bluray è qualcosa che rimane indelebilmente impresso.
    Quote Originally Posted by robby View Post
    sottoscrivo ogni parola, l'ho rivisto in bluray dopo tanti anni e non ricordavo un'ambientazione così bella
    forse perchè nella versione non restaurata non usciva proprio
    E sottoscrivo pur'io, avendo visto - finalmente - una versione da bluray. Un altro film in pratica. Direi forse IL film per antonomasia, se si vuole rivedere la Milano anni settanta

    La storia ha qualche debolezza, ma i pregi sono dieci volte superiori ai difetti. E Vallone è bravissimo, persino commovente: davvero non capisco chi critica la sua prova in questo film! Vi meritate Franco Gasparri porcoggiuda

    Nel film, oltre alle ambientazioni e alla splendida fotografia che finalmente si può apprezzare a dovere, c'è una OST di Gianni Ferrio che ve la spiego: basta il brano che apre il film cantato da Mina per capire il livello assoluto.

    E poi i dialoghi di Scerbanenco, che affiorano qua e là, come pepite... Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      Lei crede che io voglia ammazzarmi, non è vero? No... io voglio vivere finché l'avete trovato, l'assassino di mia figlia. E se lo ritroverete fra mille anni... io vivrò ancora mille anni. 


  4. #114

    Default Re: La morte risale a ieri sera

    Quote Originally Posted by Pollanet View Post
    io vado in controtendenza

    bello il film ma il libro mi è piaciuto di più, soprattutto nel finale la violenza è esagerata...

    però sò contento che esce questo film e anche che è uscita la OST

    secondo me raf vallone nella sua parte ci sta benissimo, anche gabriele tinti è il miglior mascaranti di tutti, frank wolff indubbiamente così e così, però non ci sta male

    la ragazza ritardata nel film è una gnocca da paura, avendo letto prima il libro io me la immaginavo più appariscente che non bella, invece questa è proprio gnocca, non mi è dispiaciuto devo dire essermela immaginata male

    Mi autoquoto anzi no, o perlomeno non fino in fondo

    Sarà che passano gli anni, sarà che la versione rimasterizzata sembra che abbia tolto un velo di nebbia da Milano ma ho rivisto il film ieri notte e mi è parso straordinariamente bello

    Concordo con Renato, qualche ingenuità nella trama ma si chiude un occhio più che volentieri

    Attori che dopo 15 o 20 anni dall'altra visione li ho trovati tutti bravissimi ma proprio tutti, da Frank Wolff a Beryl Cunningham a tutti gli altri e tutte le altre, la musica che trascina il racconto in maniera favolosa

    uno spaccato di Milano di fine decennio che spacca

Similar Threads

  1. I Bastardi - Duccio Tessari, 1968
    By Meo in forum ITALIA A MANO ARMATA
    Replies: 26
    Last Post: 24-12-2017, 17:43
  2. Afterhours - I milanesi ammazzano il sabato
    By Green Jelly in forum MUSICA
    Replies: 17
    Last Post: 05-07-2008, 19:35
  3. La morte risale a ieri sera
    By Pollanet in forum MUSICA
    Replies: 3
    Last Post: 26-12-2005, 22:04

Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •