Page 1 of 2 12 LastLast
Results 1 to 10 of 17

Thread: Ore 15:17 – Attacco al treno (The 15:17 to Paris - Clint Eastwood)

  1. #1

    Movie Ore 15:17 – Attacco al treno (The 15:17 to Paris - Clint Eastwood)

    Molto prima del nuovo Tarantino, esattamente l'8 Febbraio, uscirà la nuova fatica dell'immenso Clint. Racconterà la storia di Spencer Stone, Anthony Sadler e Alek Skarlatos, tre ragazzi americani che riuscirono a sventare un attacco terroristico su un treno diretto a Parigi il 21 Agosto 2015. I tre giovani sono interpretati dai protagonisti della vicenda. Ecco il trailer

    https://youtu.be/-J6axLCa-Ao

    Inutile dire che sono già a cazzo duro
    Vedere tutto, tollerare molto, correggere una cosa alla volta"
    "N'der caffè nun ce vo' lo zucchero, ce vo' la sambuca"



  2. #2

    Default Re: Ore 15:17 – Attacco al treno (The 15:17 to Paris - Clint Eastwood)

    A parte i dettagli sul tuo priapismo che interesseranno forse a , debbo dire che il trailer intriga non poco pure a me.

  3. #3
    Supremo Zardoz's Avatar
    Join Date
    Feb 2004
    Location
    Periferia dell'Impero (aka TS)
    Posts
    7,822

    Smile Re: Ore 15:17 – Attacco al treno (The 15:17 to Paris - Clint Eastwood)

    Erezioni improvvise a parte, poco da aggiungere: visione imperdibile. Del resto è Eastwood. Che nel 2018 farà i suoi bei 88 anni. E come per "Sully", anche stavolta "la fine è nota", ma non importa..
    "Governare gli italiani, più che impossibile, è inutile" B. MUSSOLINI
    "La vera bellezza è qualcosa che attacca, prevale, deruba e alla fine distrugge" Y. MISHIMA
    "Chi rende impossibile una rivoluzione pacifica, rende inevitabile una rivoluzione violenta" J.F. KENNEDY
    "Meglio non credenti che credenti ipocriti" PAPA BERGOGLIO
    "Posso resistere a tutto, tranne che alle tentazioni" O. WILDE
    Proud supporter of DVDBeaver

  4. #4

    Default Re: Ore 15:17 – Attacco al treno (The 15:17 to Paris - Clint Eastwood)

    me la ricordo la storia dell'attacco al treno, roba da credere agli amichetti verdi di Columbro.
    3 marines che fanno i turisti e che per caso si trovano su un treno con un terrorista imbranato e sventano il diabolico piano salvando l'occidente, con tanto di ripresa allegata.
    materiale scarsissimo anche per la Cannon Films.

  5. #5

    Default Re: Ore 15:17 – Attacco al treno (The 15:17 to Paris - Clint Eastwood)

    Ci voleva Joseph Zito!

  6. #6
    Oracolo D-Fens's Avatar
    Join Date
    Oct 2007
    Location
    Firenze
    Posts
    1,265

    Default Re: Ore 15:17 – Attacco al treno (The 15:17 to Paris - Clint Eastwood)

    Quote Originally Posted by Venticello View Post
    Molto prima del nuovo Tarantino, esattamente l'8 Febbraio, uscirà la nuova fatica dell'immenso Clint. Racconterà la storia di Spencer Stone, Anthony Sadler e Alek Skarlatos, tre ragazzi americani che riuscirono a sventare un attacco terroristico su un treno diretto a Parigi il 21 Agosto 2015. I tre giovani sono interpretati dai protagonisti della vicenda. Ecco il trailer

    https://youtu.be/-J6axLCa-Ao

    Inutile dire che sono già a cazzo duro
    A marzo 2015 ero su quel treno e qualcosa bolliva già in pentola perché poliziotti con cani lupo facevano continuamente su e giù per i vagoni. Quando infatti poi seppi la notizia mi fece un certo effetto.

  7. #7

    Default Re: Ore 15:17 – Attacco al treno (The 15:17 to Paris - Clint Eastwood)

    Davvero? Cazzius abbiamo l'insider allora!!!

  8. #8
    Supremo Zardoz's Avatar
    Join Date
    Feb 2004
    Location
    Periferia dell'Impero (aka TS)
    Posts
    7,822

    Smile Re: Ore 15:17 – Attacco al treno (The 15:17 to Paris - Clint Eastwood)

    Bella recensione di Gervasini sul "Film tv " uscito oggi. E bella pagella: fra i più entusiasti, Mazzarella con un lussuoso 10. Mazzarella, che tre anni fa definì "American sniper" come " fascista". Segno che Eastwood non è certo "fascio". Al massimo, direi piuttosto che taluni critici sono schizofrenici. E un tantino stronzi..
    "Governare gli italiani, più che impossibile, è inutile" B. MUSSOLINI
    "La vera bellezza è qualcosa che attacca, prevale, deruba e alla fine distrugge" Y. MISHIMA
    "Chi rende impossibile una rivoluzione pacifica, rende inevitabile una rivoluzione violenta" J.F. KENNEDY
    "Meglio non credenti che credenti ipocriti" PAPA BERGOGLIO
    "Posso resistere a tutto, tranne che alle tentazioni" O. WILDE
    Proud supporter of DVDBeaver

  9. #9

    Movie Re: Ore 15:17 – Attacco al treno (The 15:17 to Paris - Clint Eastwood)

    Visto a Londra in un Empire in via di ristrutturazione.

    Incredibile, non ho altre parole.

    Clint Eastwood ce l'ha fatta ancora, ha preso 4 scappati di casa veri, le immagini di un viaggio in Europa e, ne sono fiero ed orgoglioso, in Italia , una storiellina semplice semplice ed ha creato un film assolutamente potente, fortissimo, intimo, che ti entra sotto la pelle e non ti lascia più, che ti commuove da farti male agli occhi e lasciarti le occhiaie per le successive 6 ore. Le letture di questo film sono incredibili, e molteplici e quella che più mi piace oltre all'immancabile motivo del viaggio, è che gente tutto sommato ordinaria, con piccoli e grandi difetti e problematiche , snobbata dai più, è in grado di compiere supremi atti di umanità, eroismo, fratellanza ed amore. Il messaggio positivo che lascia è qualcosa di incredibile e , posso dirlo, questo film è riuscito a cambiare in meglio la mia vita molto più di qualsiasi altra cosa e sono grato ancora al grande maestro Clint. Oltre Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      alla scena madre del treno 

    da non perdere una delle prime scene Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      Il colloquio delle due madri sole dal preside 

    . Musiche commoventi e dolcissime, Indescrivibile, da vedere, forse non in un momento di vulnerabilità psicologica.

  10. #10

    Default Re: Ore 15:17 – Attacco al treno (The 15:17 to Paris - Clint Eastwood)

    Talmente naif da risultare commovente.
    Così ovvio ed elementare da apparire quasi complesso.
    Ore 15:17 maneggia una materia metanarrativa dai mille interrogativi, ma riesce a rendere il tutto clamorosamente privo di spessore, da farti pensare che no, che ci debba essere sotto una grande riflessione. Così bene annidata che ci voglia un segugio per scovarla.
    L'idea che tre semplici, o sempliciotti, ragazzi americani vengano riportati a vivere in un film l'unico vero grande evento della loro esistenza, l'accadimento per il quale tutta la loro vita era stata predisposta, trova riflesso in una posticipazione infinita dell'appunto momento eroico, con una narrazione che si concentra invece sulla loro traballante maturazione.
    Le parti di loro tre bambini, in un'America divisa tra valori cristiani e culto infantile della guerra, hanno dialoghi da terza elementare, con preside, professori e madri che sembrano usciti dal libro 'Come costruire il più insignificante, trito e fasullo dei bozzetti'.
    Il viaggio in Europa, con battute e situazioni di una sconfortante banalità - non la banalità della vita vera, ma quella del cinema che scimmiotta la realtà - mi ha fatto sognare di rivedermi per l'ennesima volta i 4 minuti di viaggio di Victor in Europa ne Le regole dell'attrazione.
    Il finale, Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      con le riprese di loro tre con Hollande e la colonna sonora strappalacrime, 

    è una roba da non credere.

    Però, in tutto ciò, soprattutto nel personaggio di Spencer, c'è una specie di verità, che davvero forse è la verità dei semplici, dei modesti, di quelli che sognano di fare gli eroi pur non essendovi portati, che davvero mi ha commosso. Quando lui è in stazione Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      , ferito, e ricorda le sue preghiere di bambino che chiedeva a Dio di potersi rendere utile per il bene degli altri, beh, vedendo quel ragazzo sgraziato finalmente felice, 

    io avevo le lacrime agli occhi.

    E in fondo il cinema è anche questo: emozione.
    Per cui, anche in un film francamente modesto per moltissimi e marcati aspetti, ci sono barlumi di quella sincerità che risplende nel cinema migliore di Eastwood.

    P.s.: a chi dà 10 a questo film, farei una domanda molto semplice: non dico ad Arancia Meccanica, non dico a I sette samurai, dico solo restando nel cinema di Eastwood, che diavolo di voto daresti a Mystic River, a Million Dollar Baby, a Bird, a Gli spietati, a Lettere da Iwo Jima? 20?
    Last edited by areknames; 15-02-2018 at 16:57.

Similar Threads

  1. Sully - Clint Eastwood, 2016
    By Renato in forum GENTE DI RISPETTO FORUM
    Replies: 28
    Last Post: 15-04-2017, 19:33
  2. Hereafter - Clint Eastwood
    By almayer in forum GENTE DI RISPETTO FORUM
    Replies: 32
    Last Post: 11-09-2012, 16:04
  3. J. Edgar - Clint Eastwood, 2011
    By D-Fens in forum GENTE DI RISPETTO FORUM
    Replies: 2
    Last Post: 24-08-2012, 16:57
  4. Clint Eastwood 35 films 35 years
    By luciferrising in forum GENTE DI RISPETTO FORUM
    Replies: 2
    Last Post: 14-11-2010, 16:38
  5. Buon compleanno Clint Eastwood
    By Sartana in forum GENTE DI RISPETTO FORUM
    Replies: 3
    Last Post: 31-05-2007, 18:12

Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •