Page 5 of 5 FirstFirst ... 345
Results 41 to 47 of 47

Thread: Il Signor Diavolo (P. Avati, 2019)

  1. #41

    Default Re: Il Signor Diavolo (P. Avati, 2019)

    Quote Originally Posted by Giorgio Brass View Post
    Avati comunque ha già parlato della possibilità di dare un seguito al film, scelta che, per me, non è necessaria.
    A me sta bene così, un po' irrisolto ma comunque inquietante.
    Il finale del romanzo è completamente diverso, a quanto pare, ma non l'ho letto.
    Non avevo visto il tuo post. Ecco, io penso che un sequel sia necessario
    This glade was a cemetery, this hole a tomb,
    this oblong object the body of the man who had died in the night.


  2. #42

    Default Re: Il Signor Diavolo (P. Avati, 2019)

    Quote Originally Posted by Caltiki View Post
    Non avevo visto il tuo post. Ecco, io penso che un sequel sia necessario
    Sì, vogliamo tutti sapere se dopo codesti fatti la DC vince o perde

  3. #43

    Default Re: Il Signor Diavolo (P. Avati, 2019)

    Eh, in effetti potrebbe fare un sequel con un Veneto a trazione comunista.
    Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      Così i bambini verrebbero sbranati con certezza. 


  4. #44

    Default Re: Il Signor Diavolo (P. Avati, 2019)

    Visto, piaciuto molto. C'è tutto il suo cinema gotico, una religiosità malata che già faceva capolino nelle pellicole precedenti ma qua si supera quanto a repellenza e angosce varie. La fotografia mi piace, dà all'insieme un qualcosa di ancora più marcio e deforme... unica scena che trovo davvero inutile è quella Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      dell'allucinazione con la culla satura di sangue digitale 

    . Per il resto, l'ho amato e lo riguarderò senz'altro.
    Last edited by Tuchulcha; 26-08-2019 at 18:05.

  5. #45

    Default Re: Il Signor Diavolo (P. Avati, 2019)

    Quote Originally Posted by Giorgio Brass View Post
    Il finale del romanzo è completamente diverso, a quanto pare, ma non l'ho letto.
    No, è identico salvo che per un particolare: Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      nel libro non compare il bambino accanto al sagrestano 

    .

  6. #46
    Oracolo D-Fens's Avatar
    Join Date
    Oct 2007
    Location
    Firenze
    Posts
    1,366

    Default Re: Il Signor Diavolo (P. Avati, 2019)

    Il film è aperto e irrisolto ma io me lo sono spiegato così: Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      l'ultima scena "svela" che sarebbe Carlo il vero bambino demoniaco. Emilio era un povero Cristo deforme che ha subito cure con elettroshock da bambino per colpa di un tumore e che ha visto morire la sorellina adottata alla quale era affezionatissimo, insomma un concentrato di sfighe iperuraniche, che certo hanno minato la sua salute psichica, oltre che fisica. Per tutto il film la madre, la baronessa Serbelloni Mazzanti Vien Dal Mare Vestri Musy lo difende a spada tratta raccontando tutta un'altra versione, con la bimba morta per fatti suoi e affatto sbranata da Emilio indiavolato. Dopodiché tutta la vicenda lo spettatore la conosce e la dipana grazie ai verbali dell'interrogatorio di Carlo (dunque è la versione di Carlo sostanzialmente) e ai preziosi rincalzi del sagrestano Gianni Cavina, il quale al momento opportuno fornisce pure documenti che attestano le colpe del diavolaccio Emilio nell'uccisione barbara della sorella. Fin dall'inizio lo spettatore è indotto a credere che la vittima sia Carlo e il colpevole Emilio, ma i ruoli sono esattamente rovesciati, tant'è che nella scena che apre il film inizialmente il bimbo che si avvicina alla culla vestito da paggetto assomiglia più a Carlo che a Emilio, mentre poi dopo il fiero pasto le fauci che si alzano grondanti di sangue sono quelle di Emilio, e da quel momento in poi vedremo sempre e solo lui (come nel flashback che scorre mentre Massimo Bonetti addenta il panino con la frittata). Avati ce lo dice all'inizio come stanno le cose (e lo conferma alla fine con la scena finale che dimostra la complicità del sagrestano Gianni Cavina e Carlo), ma "durante" il film viviamo i fatti per come quella comunità ce li racconta, ovvero falsati da malafede satanica e da malafede bigotta, tutta volta a identificare un "diverso" come una minaccia dalla quale difendersi. In tal senso i vari flashback, compresa l'autopsia, sarebbero da soppesare con la bilancia. Il personaggio della Caselli è chiaramente molto marcato in termini di altezzosità ed antipatia proprio per allontanare dallo spettatore la minima forma di empatia e solidarietà umana, ma la poveretta per tutto il tempo dice la verità, ed il cadavere della bimba nella cesta a fine film non mostrerebbe in effetti segni di sbranamento (anche se, va detto, la si intravede appena).  

    Al netto dello spiegone, io la penso come Federico, forse sono più i difetti che i pregi del film. Non ho gradito la scelta della fotografia livida per tutto il tempo (in alcuni momenti i volti sono praticamente in bianco e nero), alcuni effetti sono roba da luna park pacchiano per un sottile e raffinato narratore come Avati Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      non solo la culla fatidica, ma anche i ruggiti inconsulti ogni qual volta Emilio scopre i denti o i rumoracci squisci quando viene praticata l'autopsia. Roba non da Avati 

    Sottotrame e personaggi tronchi, un inizio troppo ex abrupto, che non tiene conto di un minimo tempo fisiologico necessario allo spettatore per immergersi nell'atmosfera del film, e qualche taglio di montaggio un po' brusco. Per il resto, belle le musiche, ottimi gli attori, Avati contrariamente ad Argento saprebbe far recitare anche un paracarro, facce incredibili, cornice contadina-rurale sempre di gran fascino ed un argomento comunque stimolante e coraggioso anche se sviluppato - a mio gusto - non al meglio.
    Last edited by D-Fens; 01-09-2019 at 16:09.

  7. #47

    Default Re: Il Signor Diavolo (P. Avati, 2019)

    Visto e gradito molto, anche se non privo di difetti anche vistosi (fotografia dai toni desaturati, scena della culla insanguinata, finale troppo affrettato...). Un gradito ritorno del miglior Avati

Similar Threads

  1. Il signor ministro li pretese tutti e subito
    By vincentmoon78 in forum MONAMOUR
    Replies: 2
    Last Post: 05-10-2016, 21:55
  2. Il signor Robinson - Mostruosa storia d'amore e d'avventure
    By Benin Leonardo in forum VAI AVANTI TU CHE MI VIEN DA RIDERE
    Replies: 16
    Last Post: 09-12-2013, 17:04
  3. Ti ricordi del signor G?
    By Tuchulcha in forum BOOKS & COMICS
    Replies: 4
    Last Post: 19-10-2007, 17:29

Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •