Page 1 of 9 123 ... LastLast
Results 1 to 10 of 87

Thread: (I Nostri Soldini)La Legge finanziaria e la patrimoniale sul risparmio.

  1. #1

    Default (I Nostri Soldini)La Legge finanziaria e la patrimoniale sul risparmio.

    NON VOGLIO ASSOLUTAMENTE UN 3D POLITICO!!!!!!!!!!!!

    Lo apro(prima di tutto perchè riguarda TUTTI noi), e perchè ho sentito (ma, mea culpa, non ho avuto tempo di documentarmi ancora al 100%) della nuova patrimoniale varata da poco/circa 1 sett) dal governo sul risparmio e tutto quanto ne concerne (a quanto ho sbirciato c'è anche un bel provvedimento su risparmio gestito e consulenza finanziaria).

    Tra i provvedimenti l'aumento della tassazione sugli investimenti (Bot, Btp, CCt, Gain e Dividendi delle Azioni, Rendimenti di Obbligazioni...) dal 12,5% al 20%. C'è invece la riduzione della tassazione sui c/c e depositi dal 27% al 20%
    (A pensarci bene ecco perchè ING fa la zucca impazzita e da ogni lato arrivano 'sti conti di deposito con rendimenti allettanti (iwbanc, sella, santandrer, ecc...).

    Ho capito bene?
    E da quando sarà messa in atto 'sta modifica?

    E quel discorso sui grossi patrimoni e sulle successioni che risvolti ha avuto?

    Aiutate un povero e disinformato forumista col pallino della finanza(ma ino-ino)e tanta curiosità
    Grazie Infinite!!!
    Last edited by Bmw2002; 27-09-2006 at 20:54.

  2. #2
    Oracolo geepy's Avatar
    Join Date
    Feb 2004
    Location
    Zona Terremoto, Italy
    Posts
    1,937

    Default Re: (I Nostri Soldini)La Legge finanziaria e la patrimoniale sul risparmio.

    NON voglio fare polemica, ma se il provvedimento passerà, si andranno a colpire maggiormente (come al solito) i piccoli risparmiatori, quelli che investono i loro risparmi in bot e cct. Figurati a chi serve la diminuzione della tassazione sui conti correnti: quanti tengono i risparmi sui c/c?
    La mia collezione.
    TV: LG 47LM860v BluRay: Sony BDP-S790 SAT: BWare HK490 Ampli: Yamaha RX-V671 Casse: Tannoy M1 + sub Kef

  3. #3

    Default Re: (I Nostri Soldini)La Legge finanziaria e la patrimoniale sul risparmio.

    Quote Originally Posted by geepy View Post
    NON voglio fare polemica, ma se il provvedimento passerà, si andranno a colpire maggiormente (come al solito) i piccoli risparmiatori, quelli che investono i loro risparmi in bot e cct. Figurati a chi serve la diminuzione della tassazione sui conti correnti: quanti tengono i risparmi sui c/c?
    io
    3000 euro totali.

  4. #4
    Oracolo Green Jelly's Avatar
    Join Date
    Feb 2004
    Location
    BS, Italy
    Posts
    2,455
    Blog Entries
    1

    Default Re: (I Nostri Soldini)La Legge finanziaria e la patrimoniale sul risparmio.

    Quote Originally Posted by geepy View Post
    NON voglio fare polemica, ma se il provvedimento passerà, si andranno a colpire maggiormente (come al solito) i piccoli risparmiatori, quelli che investono i loro risparmi in bot e cct. Figurati a chi serve la diminuzione della tassazione sui conti correnti: quanti tengono i risparmi sui c/c?
    anch'io !
    " Sbalordito il Diavolo rimase, quando comprese quanto osceno fosse il bene e vide la virtu' nello splendore delle sue forme sinuose"

  5. #5

    Default Re: (I Nostri Soldini)La Legge finanziaria e la patrimoniale sul risparmio.

    Beati voi io manco quelli
    Tutti in Lux (E Me cago sotto)

  6. #6

    Default Re: (I Nostri Soldini)La Legge finanziaria e la patrimoniale sul risparmio.

    Questo ciò che mi ha spedito il mio consulente finanziario in data 22 Settembre, non so se vi possa interessare e se è inerente al thread, ma visto che si parla di soldi....o meglio, dei nostri soldi, ecco a voi:

    PAC 2000/2006 - PREVIDENZA

    Ritorno su un argomento che ritengo fondamentale per ottimizzare le risorse che ognuno di noi ha già in essere (passato) o in formazione (futuro), prendendo spunto da un articolo pubblicato sul mensile Investire di Settembre sul tema PIANI DI ACCUMULO.

    Un Pac è un metodo di versamento periodico ("investire a rate") con Cifra, Comparto, Cadenza e Caratteristiche SCELTE DAL CLIENTE per la CREAZIONE DI UN CAPITALE NEL TEMPO o PER L'OTTIMIZZAZIONE DI RISORSE.

    Nell'articolo di Investire viene mostrata un'analisi molto interessante che dimostra come anche investendo in AZIONI da MARZO 2000 (periodo peggiore con borse ai massimi pre sboom tecnologico) al 31 LUGLIO 2006 si avrebbe oggi un rendimento totalmente differente a seconda se il metodo utilizzato sia un Piano di Accumulo (versamento mensile) o un Pic (tutto in una volta)

    - PERIODO D'ANALISI: 31/03/2000-31/07/2006
    - INDICE DI RIFERIMENTO: MSCI WORLD (€)
    - RENDIMENTO AL 31/07/2006:
    1 - METODO PIC (Tutto in una volta) = -30,65 %
    2 - METODO PAC ("A rate") = + 6,76 %

    E la stessa grande differenza si avrebbe nell'investimento nei tradizionali FONDI:
    - PIC = PERFORMANCE POSITIVA NEL 21 % DEI CASI
    - PAC = PERFORMANCE POSITIVA NEL 99 % DEI CASI (!!)

    Senza bisogno di aggiungere altro, vedi flessibilità (di comparti, importo,...) o vincoli (riscatti possibili in ogni momento,...) vorrei sottolineare che tale metodologia, OLTRE AD ESSERE LA MIGLIORE PER:

    - CREARE UN CAPITALE
    - DIMINUIRE IL RISCHIO DI UN INVESTIMENTO
    - OTTENERE NEL TEMPO UN RENDIMENTO SUPERIORE AL C/C
    - FINALIZZARE IL RISPARMIO VERSO QUALCHE OBIETTIVO IMPORTANTE E' ANCHE OTTIMA PER GESTIRE SOMME CHE UN CLIENTE HA GIA' IN ESSERE (METODO DI LAVORO CHIAMATO DAI PIU' "SIS")

    In allegato, dato l'argomento, un focus sul tema Previdenza (storia Inghilterra).

    Resto a completa disposizione per qualsiasi informazione,
    Sternini Matteo

    Se volete leggere anche l'allegato di A.De Rossi ditemelo che lo posto.
    A casa nostra, quando si guarda la TV compaiono i Pokemon

  7. #7

    Default Re: (I Nostri Soldini)La Legge finanziaria e la patrimoniale sul risparmio.

    Brava la Yulai! Colgo l'occasione di questo interessantissimo OT per proseguire ma poi chiudo subito, prometto.

    In effetti il PAC è un ottima soluzione x costruire nel tempo un capitale risparmiando a poco a poco e riducendo notevolmente il rischio di acquistare a prezzi troppo alti (e magari poi crolla tutto ).Insomma compri a tutti i prezzi, e sei maggiormente coperto dal rischio di perdite.
    Inoltre grazie a pac su etf, fondi e sicav si riesce ad affrontare il mercato azionario ed il suo comportamento nel lungo periodo con grosse possibilità di abbattere i rischi tipici delle azioni.Massimizzando i rendimenti.Il tutto con contenute commissioni di gestione.
    Il PAC nello specifico è uno degli argomenti della mia tesi

    Ho fatto il consulente finanziario per qualche tempo e vi posso dire una cosa sulle pensioni, sui pac, ecc...:Salvo specifiche esigenze(che esigenze, poi... )Alla Larga da tutto ciò che ha componente assicurativa, viene allegramente dipinto come "impignorabile e insequestrabile" o "a capitale garantito".E alla larga da polizze vincolate/unit linked/assicurazioni che investono in fondi(hanno costi da rapina, la maggior parte a conti fatti rende meno dei titoli di stato e postali, comprate solo il fondo,oggi on line si può fare tutto, e documentatevi bene su etf che sono il futuro.).

    Se qualcuno vuol curiosare/confrontare/diventare matto....www.morningstar.it
    o anche www.tradinglab.com
    X quanto riguarda la finanziaria, bel casino...
    Sarà da seguire in questi giorni.....

    Chiudo.

  8. #8
    Oracolo geepy's Avatar
    Join Date
    Feb 2004
    Location
    Zona Terremoto, Italy
    Posts
    1,937

    Default Re: (I Nostri Soldini)La Legge finanziaria e la patrimoniale sul risparmio.

    Per guadagnare di più, senza rischiare come per le azioni, ma comuqnue rischiando sempre un po', avevo investito in un fondo azionario paesi emergenti. Dopo un anno ho venduto realizzando quasi il 50% di guadagno!
    Peccato che i soldi investiti erano ben pochi (2000€)

    Quote Originally Posted by pappo View Post
    io
    3000 euro totali.
    Si vabbe'... col tasso di interesse che ti danno sui c/c allora sei diventato ricco!
    Last edited by geepy; 29-09-2006 at 10:06. Reason: Automerged Doublepost
    La mia collezione.
    TV: LG 47LM860v BluRay: Sony BDP-S790 SAT: BWare HK490 Ampli: Yamaha RX-V671 Casse: Tannoy M1 + sub Kef

  9. #9

    Default Re: (I Nostri Soldini)La Legge finanziaria e la patrimoniale sul risparmio.

    Stangata ai fondi di diritto Italiano.
    Tassazione da 12,5% a 20%.

    E intanto si fugge...

    (Da Morningstar.it)

    Morningstar - 29/09/2006 15:00:00


    La tassazione passa dal 12,5 al 20%. E se non verrà cambiato l'attuale meccanismo di imposizione sul maturato, l'industria domestica perderà ulteriormente terreno rispetto ai concorrenti esteri. In tre anni sono migrati oltre frontiera 90 miliardi a fronte di 59 miliardi fuoriusciti dai prodotti italiani. E il dato è in crescita. Oggi (venerdì), è previsto il varo della Finanziaria da parte del Consiglio dei ministri. Tra le novità vi è la "armonizzazione" delle rendite finanziarie al 20%. In pratica, la tassazione dei titoli di Stato di nuova emissione, delle obbligazioni in genere, dei guadagni derivanti dalla compravendita di azioni, dei pronti contro termine e dei prodotti del risparmio gestito (fondi comuni d'investimento, sicav, polizze assicurative, ecc.) aumenterà rispetto all'attuale 12,5%, mentre quella sui conti correnti, i depositi bancari e postali scenderà (ora è al 27%).

    Per gli investitori in fondi, oltre dieci milioni di famiglie, si profila, dunque, un inasprimento fiscale. Ad esempio, se un individuo ha investito 10 mila euro in uno strumento del risparmio gestito con un ritorno annuo del 6%, con l'attuale aliquota ottiene un guadagno netto di 525 euro, che scendono a 480 con il nuovo regime.

    Per l'industria italiana, l'aumento segna un ulteriore passo verso la perdita di competitività rispetto ai concorrenti esteri a causa del diverso meccanismo di imposizione. I prodotti domestici, infatti, sono tassati in capo al fondo, ossia sul maturato, mentre quelli stranieri lo sono sul realizzato, cioè su quanto effettivamente l'investitore guadagna al momento della vendita delle quote.

    In una lettera a Romano Prodi, pubblicata il 28 settembre su alcune testate giornalistiche, il presidente di Assogestioni, Guido Cammarano, ha sollecitato un cambiamento dell'attuale meccanismo per evitare che il risparmio italiano emigri oltre confine. Secondo le ultime statistiche dell'associazione di categoria, il patrimonio gestito supera i 1.100 miliardi di euro, di cui circa 260 miliardi (23,6%) sono affidati a società estere o filiali straniere di case italiane.

    Il dato è in costante crescita. Nel solo secondo trimestre del 2006, i fondi domestici hanno registrato riscatti per 14 miliardi a fronte di una raccolta netta di 6,4 miliardi realizzata da quelli non domiciliati nel nostro Paese. Negli ultimi tre anni i flussi diretti verso i prodotti italiani sono stati negativi per 59 miliardi e sono migrati oltre 90 miliardi. Molte società domestiche hanno ampliato la gamma lussemburghese o irlandese ed è in aumento il numero di quelle che intendono costituire sicav oltreconfine per poter competere sul mercato europeo ad armi pari (Anima sgr ha imboccato l'anno scorso questa strada e Nextam Partners ha recentemente annunciato di aver avviato il processo di istruttoria per farlo).

    Il rischio che il risparmio italiano venga gestito interamente fuori dal Paese è concreto, se non saranno equiparati i meccanismi di prelievo, con conseguenze pesanti anche per le finanze pubbliche. Come rileva Cammarano, infatti, per ogni miliardo che migra, lo Stato perde un potenziale gettito fiscale di dieci milioni.

    L'attuale sistema non giova a nessuno: gli investitori pagano il prezzo di minori performance se il fondo ha un credito d'imposta (una posta illiquida che si crea quando il risultato di gestione è negativo), le società non sono competitive rispetto a quelle estere e sono costrette a sostenere i costi della costituzione di veicoli domiciliati in altri Paesi, l'erario ha minori introiti perché i capitali escono dall'Italia. Eppure da anni giace in Parlamento una proposta di riforma che non è mai stata approvata. Con l'innalzamento delle aliquote, la questione è diventata improcrastinabile se si vuole evitare che i risparmiatori siano privati di uno strumento d'investimento semplice e trasparente.

  10. #10

    Default Re: (I Nostri Soldini)La Legge finanziaria e la patrimoniale sul risparmio.

    che si riducano lo stipendio quei maiali di politicanti invece di mettere le mani nelle nostre tasche!
    ancora vado in bestia quando penso a quello che ha detto giorni fa la turco ("i 15000 euro al mese che guadagnamo sono piu che meritati....pensate che spesso devo anche saltare il pasto").
    una bella vanga nelle mani e lavorare, altrochè!

Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •