Page 6 of 10 FirstFirst ... 45678 ... LastLast
Results 51 to 60 of 92

Thread: I padroni della città

  1. #51

    Dvd Re: I padroni della città

    Quote Originally Posted by scerbanenco1986 View Post
    Mah sapete che Vi dico...dopo la Trilogia questo è il miglior film di Di Leo.
    Qualche post dietro mi sono espresso in senso sostanzialmente analogo con un rammarico, tuttavia, l'Odioso Formato Letterbox del dvd (comunque ben fatto) della Rarovideo...
    "...il nemico ha soltanto immagini ed illusioni, dietro cui nasconde i suoi veri motivi, distruggi l'immagine e spezzerai il nemico"

  2. #52
    Oracolo mark920's Avatar
    Join Date
    Dec 2005
    Location
    Lecco
    Posts
    3,793

    Default Re: I padroni della città

    ZWEI SUPERTYPEN RÄUMEN AUF - Uncut - Special Edition

    http://shop.dtm.at/product_info.php?products_id=36753

    Edizione tedesca con audio italiano

  3. #53

    Default Re: I padroni della città

    Finalmente ho recuperato questo film...non male...buona la trama,anche se per me la parte finale si trascina un po' (ottimo il mattatoio...ma è Testaccio?Mi pare di riconoscerlo) e la sequenza finale è un po' barzellettiera.
    Ottimo Palance, freddo come non mai, ma ok anche Roberto Reale, che sa fare il tipo lecchino e poco pratico.
    Simpatico Baer,che non ha proprio la faccia da tedesco...
    Al Cliver non male, anche se non espressivissimo.
    In questo film il mio preferito è stato Enzo Pulcrano (che era anche "pulcher" di fatto e chi sa il latino capirà...)

  4. #54

    Default Re: I padroni della città

    Quote Originally Posted by Grazie,Marì View Post
    ottimo il mattatoio...ma è Testaccio?
    Sì, lo stesso di Milano Violenta, per il quale Zender ed io costruimmo questa mappa: http://www.davinotti.com/images/stor...ttatoiobig.jpg

  5. #55

    Default Re: I padroni della città

    insomma di milano quel film ha solamente i primi 5 minuti . pensare che la nebbia e il verde intorno sembravano davvero appartenere ad un paesaggio lombardo.

  6. #56

    Question Re: I padroni della città

    Qualcuno sa chi doppia Harry Bauer nel film?
    Thanks.

  7. #57

    Thumbs up Re: I padroni della città

    Quote Originally Posted by Pollanet View Post
    personalmente trovo che di leo quando esagerava in certe caratterizzazioni ironiche dei suoi personaggi e delle situazioni finiva per non fare un buon servizio al film, l'interpretazione di caprioli ci sta anche così come quella di baer, però qualche battuta superflua in meno avrebbe giovato, considerando poi che più di un film di di leo ha dei dialoghi eccellenti (tipo diamanti sporchi di sangue) e che alcune interpretazioni (tipo quelle di adorf) pur andando spesso e volentieri fuori dalle righe non fanno sbroccare il film

    per il resto pur essendo almeno un gradino sotto i suoi film più celebrati, i padroni della città mi piace come film, anzi come dicetti tanto tempo la sequenza in cui baer rincorre a piedi non mi ricordo chi l'ho sempre trovata una prova della grande capacità registica di di leo, capace di tenere la tensione altissima con un cazzo... semplicemente uno che corre e un tic-tic-tic di sottofondo
    Rivisto questa sera nel dvd Rarovideo... sono abbastanza d'accordo con Pollanet... I padroni della città resta probabilmente il migliore Di Leo tra i Di Leo più "divertiti"... anche se non arriverei a dire come scerba che è il Di Leo migliore in assoluto dopo la trilogia... forse perché ci sono alcune cosettine che a tratti sporcano un film per certi versi costruito in maniera impeccabile... ad esempio il personaggio di Caprioli (qui bravissimo come al solito) è appesantito da qualche battuta di troppo... alcune scazzottate, come dicevano alcuni nei post precedenti, sono troppo alla Bud & Terence... e il "samba" della scena finale, con Caprioli che agita le lattine di Coca Cola come delle maracas, è quasi imbarazzante, anche a livello musicale.

    Passati in rassegna i difetti vorrei però sottolineare anche i meriti del film, ossia la scelta azzeccata (benché sulla carta azzardata) degli attori protagonisti, sia il tedesco Harry Baer (che sembra a tutti gli effetti un delinquente romano) sia Al Cliver (romanaccio per davvero che sembra uno scandinavo glaciale, Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      pronto a vendicarsi del torto subito da piccolo per mano dello sfregiato Palance, 

    anche grazie - se non erro - alla scelta di farlo doppiare dalla stessa voce di Brett Sinclair/Roger Moore, ossia da Cesare Barbetti) che il resto del cast (Palance e Caprioli su tutti) e dei caratteristi impiegati (sebbene Pazzafini si veda solo per un attimo sullo sfondo e Bruno Di Luia venga sempre atterrato come un fuscello dagli scagnozzi dello sfregiato )
    Nel complesso direi che la provinciale malavita romana pre-banda della Magliana viene dipinta - come afferma anche lo stesso Di Leo negli extra del dvd - in maniera abbastanza fedele. Ottima anche la fotografia di Enrico Menczer, la musica di Bacalov (tranne il samba finale) e la scelta delle varie location. Ben fatte le acrobazie e, per ultimo, azzeccatissime alcune battute, degne di un film di Verdone dei tempi belli.

    In conclusione direi che è un buonissimo film che non arriva all'ottimo solo per qualche difettuccio che affiora qua e là.

    Buono e non ottimo anche il dvd Raro, che pur sfoggiando il pregevole master restaurato per la presentazione veneziana (a tratti sembra di assistere ad un film girato ieri!), risulta alquanto penalizzato dall'incomprensibile scelta di riversare il film sul dvd in formato letterbox ottimizzato per tv 4:3. Come extra solamente un breve documentario (15 min) con spezzoni di interviste ad Al Cliver, al montatore e al mastro d'armi realizzate per l'occasione a cui viene aggiunto il recupero di spezzoni tratti da precedenti interviste a Di Leo. Curioso l'aneddoto sulle emorroidi di Baer durante la lavorazione del film: con tutti quei salti e movimenti imposti da Di Leo al personaggio dal ui interpretato girare questo film deve essere stata una tortura per il buon Harry

    Ultima curiosità: nonostante l'immancabile scena dileiana di "ballo sul cubo", stavolta l'attrice più bella tra quelle presenti nella pellicola non è quella che si vede di più (ossia la bionda tedesca Gisela Hahn) ma la brunetta che sta a casa di "bellicapelli". Ho cercato di capire chi fosse ma neanche sul sito della Pollanet Squad è segnalata
    Ad ogni modo posto qui sotto un fotogramma in cui appare, chissà mai che qualche forumista non conosca il suo nome.





    Dimenticavo: sia questo film che Il grande racket di Castellari sono usciti nel 1976... ma quale dei due è uscito prima? Perché ho trovato delle assonanze tra i due film, su tutti la scena Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

      dell'imboscata finale all'interno del mattatoio, non troppo dissimile per certi versi da quella nella fabbrica 

    girata da Castellari
    Last edited by mister.steed; 02-03-2019 at 17:28.


  8. #58

    Default Re: I padroni della città

    Quote Originally Posted by mister.steed View Post
    Dimenticavo: sia questo film che Il grande racket di Castellari sono usciti nel 1976... ma quale dei due è uscito prima?
    È uscito prima quello di Castellari. O comunque il suo visto censura precede di 3 mesi quello del film di Di Leo.
    Non ho sottomano però le date delle prime proiezioni pubbliche.

  9. #59

    Default Re: I padroni della città

    Quote Originally Posted by Giorgio Brass View Post
    È uscito prima quello di Castellari. O comunque il suo visto censura precede di 3 mesi quello del film di Di Leo.
    Non ho sottomano però le date delle prime proiezioni pubbliche.
    Conoscere le date delle prime proiezioni potrebbe fornire qualche indizio in più... come anche sapere in quali mesi sono stati girati rispettivamente i due film...

    Nel frattempo ho recuperato un altro fotogramma con l'attrice di cui parlavo sopra: qui si vede decisamente meglio il suo volto... sebbene anche il resto costituisca una visione assai gradevole



  10. #60

    Default Re: I padroni della città

    Quote Originally Posted by mister.steed View Post
    Conoscere le date delle prime proiezioni potrebbe fornire qualche indizio in più...
    Prima proiezione pubblica:

    Il Grande Racket: 12 agosto 1976
    I Padroni della Città: 3 dicembre 1976

Bookmarks

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •