Preso da insonnia l'ho visto questa notte su Duel, era per me una prima visione assoluta e devo dire che mi è piaciuto. Una trama abbastanza coerente nel suo svolgimento lo ha reso un buon thriller senza effettacci truculenti.
Attori tutti nella parte e mi ha esaltato abbastanza la colonna sonora con quel giro di basso ossessivo che poi parte per la tangente.
Sì un film ben riuscito, non mi sembra un capolavoro, ma si merita la sufficienza piena e qualcosa in più.

Attenzione! Spoiler! Evidenziare la striscia nera per visualizzarlo!

 
Mi ha fatto sorridere la scena dei tre gatti ammazzati in cui uno dei tre non voleva proprio saperne di fare il morto.
Il personaggio di Alida Valli ricoverata in manicomio si chiama Elena Marchi e mi ha fatto venire in mente la Elena Marcos di Suspiria, ma non credo che le cose si incastrino sebbene la stessa Valli fosse anche nel cast di Argento.
Un po' troppi secondo me i tentativi di mettere su false piste lo spettatore, uno per tutti il tipo con la memoria visiva di ferro che sembra sempre cospirare in qulche modo e poi invece non fa nulla di male.